Autore Topic: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello  (Letto 10243 volte)

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #15 il: 25 Luglio 2011, 20:25:11 »
Citazione da: "Seiya"
Citazione da: "TheKaneB"
mai giocato... merita?

si.
puoi giocarlo con ScummVM

credo sia anche free ora

Offline ncc-1700

  • Tech
  • *****
  • Post: 84
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #16 il: 25 Luglio 2011, 23:34:54 »
Quello che non capisco è: da una parte sembra che ci si stia avvicinando al momento in cui  il super potere dei computers o simili stia arrivando ad un punto tale da fare appunto paura, dall'altro nel 1994 conoscevano la fama  i primi programmi che facevano parlare i computer e facevano in modo che i computer capissero quello che gli si diceva  ed invece nel 2011 siamo ancora quì con mouse e tastiera ed una interfaccia verso i sistemi operativi punta, clicca, seleziona, taskbar, etc....

Bho, come farà un computer a dare ordini se non riesce a parlare decentemente oppure a capire cosa gli si dice al di fuori di una tastiera o mouse. Vedendo i progressi fatti in altri campi informatici, mi aspettavo oggi di poter ordinare al computer di cercare la parola Overkill in wikipedia e sentirmi recitare la pagina italiana del famoso gruppo Trash Metal......

Invece ho appena installato il software Dragon ma non mi sembra molto lontano (sto esagerando ovviamente) dal programma "La voce" del C64.....

Ciao,
ncc-1700
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5292
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #17 il: 25 Luglio 2011, 23:46:47 »
mah... veramente mi risulta comodissima e molto precisa la funzione di riconoscimento vocale di Android, e parliamo di elettronica da fustino del Dash...

La uso spessissimo per scrivere messaggi lunghi senza impazzire con la micro tastiera a schermo, per fare ricerche veloci su google e per chiamare al volo un numero dalla rubrica senza mettermi a cercare manualmente...

Questa è l'interazione vocale nel 2011, roba che magari hai nel telefonino ma non la usi perchè decidi di non usarla, ma la tecnologia esiste ed è perfettamente operativa.
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3498
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #18 il: 26 Luglio 2011, 01:01:52 »
Confermo che anch'io sono rimasco sbalordito dal riconoscimento vocale incluso in Android (3.1 per la precisione): non padella neanche una parola a meno che non interferiscano rumori violenti, ma ho fatto delle prove anche con delle persone che parlavano a 3-4 metri da me e nonostante ciò quello che dettavo veniva trascritto regolarmente con pochissime imprecisioni.
A me ha fatto una discreta impressione, e come dice TheKaneB, stiamo parlando di cellulari/smartphone/tablet e cmq di qualcosa che ha le proporzioni di un granello di sabbia su una spiaggia se paragonato al progetto Blue Brain.
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline ncc-1700

  • Tech
  • *****
  • Post: 84
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #19 il: 26 Luglio 2011, 11:02:34 »
mah, veramente quello del Balckberry non mi sembra una bellezza per esempio, prova a chiedergli di chiamare Chiarelli oppure Bianchini et similia, poi vedi i tentativi che fa e mi saprai dire se funziona bene, oppure parla e detta quando sei in pubblico, con vari rumori in sottofondo e vedi quanti errori che commette, sia Balckberry che Android per quel poco che lo uso io. Inoltre non intendevo solo (ed ho anche detto che stavo esagerando in negativo) che legga e scriva i miei messaggi o che chiami un nome della rubrica, ma pensavo a qualche cosa di più evoluto, del tipo: ripeti ultimo numero chiamato, dammi l'elenco delle ultime chiamate, salva in rubrica il numero, riproduci l'album dei Deep Purple Made in Europe, etc.......
Ripeto, queste cose già esistevano anni fa, solo che certi lati dell'informatica e della tecnologia non sono stati sviluppati come altri, ecco questo non capisco.... ma la risposta temo sarà sempre quella che i miei clienti mi ripetono ogni giorno, "perchè devo farlo, cosa ci quandagno? cosa ci perdo? Non mi conviene!.

Ciao,
ncc-1700
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5292
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #20 il: 26 Luglio 2011, 11:05:30 »
La tecnologia del riconoscimento vocale esiste, ma nei prodotti consumer non ha molto seguito per un semplice motivo: usare il telefono in pubblico con i comandi vocali ci farebbe sentire degli idioti. Non è un problema di tecnologia.
Come dire che la levitazione magnetica c'è ed esiste, ma usarla per riporre lo spazzolino da denti non mi sembra consona. :D
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline ncc-1700

  • Tech
  • *****
  • Post: 84
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #21 il: 26 Luglio 2011, 11:33:29 »
Certo capisco, ma vedo già abbastanza persone che quotidianamente parlano "da sole" (non mi escludo sia ben chiaro) al telefono, per cui non ci vedo nulla di strano che invece di dire pronto mi senti, io sento malissimo, dica chiamami l'ultimo numero...... inoltre in ufficio, in macchina, sarebbe di una utilità spaventosa, meno metto le mani sul telefono meno mi distraggo!.
Inoltre Voi vedete il telefono e compagnia come esempio di massima tecnologia cunsumer, io no, per me (ma sarò antico) esistono ancora portatili e computer :-)

Ciao,
ncc-1700
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5292
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #22 il: 26 Luglio 2011, 11:51:53 »
forse non ci siamo capiti....

[youtube:29d3g1hd]http://www.youtube.com/watch?v=gGbYVvU0Z5s[/youtube:29d3g1hd]

oppure ci sono i comandi "estesi", ancora più completi, qui:
http://yourlifeupdated.it/2011/06/coman ... droid.html
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3498
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #23 il: 26 Luglio 2011, 13:53:28 »
Un immagine, ma in questo caso un video, vale piú di mille parole
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline ncc-1700

  • Tech
  • *****
  • Post: 84
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #24 il: 26 Luglio 2011, 22:04:31 »
Si, non ci siamo capiti.......... sia nel video che nel link vedo solo cose avanzate ma normali, per esempio quando gli dice di fare il play di una canzone, o di andare verso un posto, non fa altro che aprire il browser e "navigare", questo dimostra solo una forte integrazione con Google, come è normale che sia. Quello che NON vedo è che nessuno dei comandi gestisce il device in maniera intelligente, per esempio non vedo nessun comando per inserire da zero una voce in agenda, nessun comando che mi gestisca la play list sul device, oppure che cerca su internet e poi faccia il "download" di quanto trovato, un comando per dire cerca nei bookmark del browser e il sito che ho memorizzato per prenotare le vancaze estive etc....
Scusa, non voglio sminuire i progressi fatti, capisco che il mercato consumer sia "indietro" rispetto al mercato della ricerca, capisco anche che inoltre i progressi segnati da IBM sono notevolissimi; è solo che provo questa specie di non simmetria dei risultati raggiunti rispetto ai risultati raggiungibili......
Probabilmente non riesco a spiegarmi, i comandi che dici sono discreti, ma torno a ripetere che sarebbe giusto aspettarsi di più........ capisco anche che è un problema tutto mio...............

Ciao,
ncc-1700
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #25 il: 27 Luglio 2011, 07:44:04 »
Quello che chiedi richiede un po' di "intelligenza". E' già tanto il riconoscimento vocale che funziona, credi.

Con ciò non voglio dire che non arriveremo a quello che t'aspetti, ma servono ancora anni di ricerca e avanzamenti della tecnologia.

AmigaCori

  • Visitatore
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #26 il: 29 Luglio 2011, 17:33:38 »
@ncc-1700
Il riconoscimento vocale del mio vecchio nec funziona benino, l'ho usato poche volte perche' facevo prima a premere 3 per chiamare a casa piuttosto che dire "chiama casa".
Sul treno che fai?, ti metti a parlare col cellulare/computer?, a me non pare una grande tecnologia, non mi stupisce.

Gradisco invece una cosa banale: una settimana fa ho inviato un contratto in allegato per mail, premo INVIA, mi appare un request: "Vuoi inviare senza allegato?"...io...."ma cosa caxxx...."...oh! "manca l'allegato!, che distratto...stavo sovrappensiero...".

Aggiungo ed invio.

Rifletto....ma come faceva a sapere Icedove che NON avevo messo l'allegato??????...rileggo la mail:

"Le allego copia del contratto firmato", "allego" era sottolineato in giallo: il computer aveva capito la mia dimenticanza e mi ha impedito di fare una figuraccia bella e buona! ;)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5292
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #27 il: 10 Novembre 2011, 15:08:29 »
Ulteriori news riguardo IBM Blue Brain: http://www.molecularlab.it/news/view.asp?n=7368

Citazione
IBM, dopo il successo del 2009, ha riprodotto ancora una volta il funzionamento del cervello di un felino.
Per riuscire in questo esperimento, IBM ha sempre utilizzato il supercomputer Big Blue però con un numero ridotto di processori: da 147.456 unità elaborative connesse in parallelo del 2009 a 24.576 processori Power(PC) di oggi.
In questo modo Big Blue è riuscito a conservare la simulazione del 4.5% delle connessioni del cervello umano: il supercomputer è ora capace di simulare circa un miliardo di neuroni e dieci milioni di miliardi di sinapsi.
IBM vuole riuscire a simulare tutti i duecento milioni di miliardi di sinapsi e i venti miliardi di neuroni del cervello umano entro il 2019: saranno necessari circa 880mila processori e si aspetta l'avvento dei memristori.
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #28 il: 10 Novembre 2011, 15:16:26 »
E pensare che c'è gente che afferma che non si sarebbe mai riuscito a simulare interamente il cervello umano.

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5292
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re: IBM Blue Brain - Simulazione del cervello
« Risposta #29 il: 10 Novembre 2011, 15:20:58 »
Citazione da: "cdimauro"
E pensare che c'è gente che afferma che non si sarebbe mai riuscito a simulare interamente il cervello umano.

Probabilmente gente che non conosce le risorse di IBM  :geek:

In pratica con tutti i miliardi che stanno investendo, si stanno comprando letteralmente l'intero futuro dell'industria informatica-robotica dei prossimi decenni :-)
Mentre gli altri produttori si sollazzano in tablet e amenità varie, IBM sviluppa cose dell'altro mondo (Chip cognitivi, transistor al grafene, memristori, chip quantistici, cervelli umani sintetici, ecc...)  :lol:

Mi fanno paura, un pochino  :shock:
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Tags: