Autore Topic: Amiga vs. C=64  (Letto 53495 volte)

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:Amiga vs. C=64
« Risposta #690 il: 28 Ottobre 2014, 20:01:41 »
E allora possiamo farcela da noi una raccolta in pdf. Non e' una cavolata come idea.

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:Amiga vs. C=64
« Risposta #691 il: 28 Ottobre 2014, 20:10:55 »
Sono passati pochi minuti e mi e' gia' passata la voglia  ;D

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re:Amiga vs. C=64
« Risposta #692 il: 28 Ottobre 2014, 20:20:16 »
Io compare mi sono svenato in attrezzatura fotografica ed ho un discreto laboratorietto, per gli screenshot non abbiamo problemi ergo, teoricamente, per me ne potremmo fare anche un migliaio di questi librillustrati... ;)

beh gli screenshot sono l'ultimo dei problemi, basta catturarli con l'emulatore, scalarli senza filtri, o renderizzarli con qualche effetto scanline o altro per diversificare...
Chiaramente foto originali di scocche tirate a lucido e dell'hardware interno nel tuo studio... magari ci scappa qualche modello 3D per arricchire il tutto, e se si riesce a tirare fuori qualche render fotorealistico (con effetti tipo DoF)
Il testo prevalentemente didascalico...
Se i numeri sono questi provare a fare un demo per la campagna sarebbe cosa sensata. L'importante è avere chiarezza piena su cosa occorre per andare realmente in stampa e a quali prezzi. Poi magari si vede se farlo sotto CFG e quindi come indirizzare gli eventuali profitti.



Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3497
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re:Amiga vs. C=64
« Risposta #693 il: 28 Ottobre 2014, 20:31:55 »
Interessante

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re:Amiga vs. C=64
« Risposta #694 il: 28 Ottobre 2014, 20:38:00 »
@Amig4be
quando facciamo qualcosa noi, appiccicarci sopra il marchietto C=FG dà senz'altro un valore aggiunto alla cosa. Come dici, non è difficile fare un lavoro del genere, si tratta per lo più di raccogliere il materiale da impaginare e poi via.

Quello che mi viene da dire (e anche il Grendizer se n'è reso conto nel giro di 2 post) è che non è affatto divertente prendere immaginone e appiccicarci sopra una didascalia (l'impaginazione è il lavoro minore in questo caso), specialmente per chi, come noi, si sta abituando a redigere qualcosa di ben più interessante...
Il libro sul Commie l'hanno pubblicizzato in modo eccellente, passando da ogni razzo di realtà legata alla scena, perciò ha funzionato così bene. Quello Amiga funziona anch'esso sia perché arriva dopo quello del Commie (per chi ancora non avesse chiaro il fatto che, per smuovere qualcosa relativo ad Amiga, occorre prima passare dal Commodore 64, eccone l'ennesima riprova) e perché gli amighisti, mediamente ben più "ricchi" dei loro cugini ottobittisti, giammai vorranno essere da meno...
Per il preventivo bisogna stabilire un formato di pagina, il numero di pagine, il tipo di rilegatura e il tipo di carta e anche per questo non ci sarebbe alcun problema; solo che l'unica roba che s'è vista online del librone sul C=64 è un renderino fotoritoccato del libro chiuso e non si capisce un tubo della rilegatura: brossura, ok, ma la copertina è cartonata? Le segnature sono rilegate a filo refe o incollate all'americana maniera?

Detto ciò, se vuoi provare a mettere insieme qualcosa e pensi che ci si possano tirare su 2 lire, allora considera pure di avere il mio pieno supporto. Come ti ho detto prima, il lavoro sarebbe poco e semplice. ;)
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re:Amiga vs. C=64
« Risposta #695 il: 28 Ottobre 2014, 20:57:48 »
@lucommodore
si tratterebbe di un oggetto da conservare e sfogliare di tanto in tanto come un album dei ricordi... probabilmente scatena una forte voglia di possesso, al contrario di altri libri/riviste/manuali per i quali ormai la via sta diventando l'edizione digitale.
Non come altro spiegarmi il successo di quella campagna...  la qualità mostrata è alta, ma come dici niente di straordinario.

Tags: