Autore Topic: Fukushima un anno dopo  (Letto 5234 volte)

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Fukushima un anno dopo
« il: 11 Marzo 2012, 21:14:36 »
11/03/2012

http://notizie.tiscali.it/articoli/este ... fermo.html
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #1 il: 12 Marzo 2012, 14:46:04 »
[youtube:366wwv3z]http://www.youtube.com/watch?v=sxPFTIdB9MU[/youtube:366wwv3z]

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #2 il: 12 Marzo 2012, 15:29:02 »
Presa diretta l'ho visto per buona parte ieri sera, ma faceva vedere solo quello che fa comodo a loro.

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #3 il: 12 Marzo 2012, 17:10:51 »
io ho seguito la parte dedicata ai dintorni della centrale, poi quando si sono messi a far vedere l'eccellenza di alcune isole felici italiane dove si costruisce con criterio e bene ho spento rattristato dal fatto che gran parte del resto del territorio, intero sud incluso, pare il terzo mondo...

Comunque era molto deprimente vedere le zone abbandonate appena al di fuori della zona rossa e la non molta popolazione rimasta denunciare lo stato di abbandono da parte delle autorità giapponese, si respirava un'atmosfera di angoscia e solitudine che si scontrava con quella che pareva una bella giornata di sole, e i bambini costretti a stare a casa senza poter uscire e giocare con i coetanei

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #4 il: 12 Marzo 2012, 17:17:27 »
A me hanno rattristato entrambe le cose: le zone abbandonate con gli abitanti lasciati a se stessi, e il servizio promozionale sulle energie "alternative" (che alternative non sono, poi).

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #5 il: 12 Marzo 2012, 18:32:24 »
l'atmosfera d'angoscia era ben palpabile non hanno neanche dovuto inventarsi un granché a livello di montaggio... per quanto lontana sia l'etnia, quegli sguardi parlavano chiaro, qualcosa che nessuno vorrebbe mai vedere penso. Questi "effetti" vanno anche loro valutati, altrimenti è vero che siamo tutti froci con il culo degli altri... quella gente li è costretta a viverci

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #6 il: 12 Marzo 2012, 18:58:01 »
Nessuno è costretto, a parte i dipendenti della centrale (che comunque potrebbero anche cambiare lavoro se fosse così pericoloso).

Poi proprio i montaggi lasciano a desiderare. Alcune volte il narratore / traduttore forzava la mano anche quando dall'espressione facciale degli intervistati non traspariva disagio o disperazione.

Purtroppo è molto facile approfittarsi di situazioni come queste, che si prestano a facili speculazioni.

Il mio invito è a valutare sempre il tutto con un occhio critico, freddo e distaccato, senza lasciarsi trascinare dalle emozioni.

AmigaCori

  • Visitatore
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #7 il: 12 Marzo 2012, 19:45:43 »
Le zone attorno alla centrale sono anche quelle che, ovviamente, hanno avuto un impatto maggiore con lo Tunami.
In Giappone si vive di treni piuttosto che di autovetture e quindi se viene a mancare la ferrovia la gente si trova isolata e diventa difficile andare a lavorare o ricevere turisti, di conseguenza si tende ad abandonare quelle zone in attesa che le ferrovie locali (non lo Sinkansen) siano riallaciate o rifornite di energia elettrica dato che Fukusima forniva corrente elettrica proprio a quelle zone.
Vivere in quelle zone da' quinidi la percezione di essere "abbandonati" sia perche' ci sono zone evacuate d'obbligo, sia perche' chi ha i bambini piccoli potendo ha abbandonato la zona, sia chi non avendo il problema radiazioni ha quello del treno ed aggiungete anche che il turista probabilmente non andra' in quelle zone a pericolo radiazioni se ha dei bambini piccoli.
Da cio' IMHO scaturisce la solitudine di quelle zone, anche passandoci con il treno da' un senso di "abbandono", vedere i campi incolti il disordine in generale (i giapponesi sono maniaci dell'ordine e della pulizia) dato dall'incuria di zone dove non c'e' piu' chi possa curare il paesaggio, tutto cio' porta tristezza.
Le zone radiattive comunque non sono abbandonate, ci sono opere di pulizia tipo la rimozione dei primi 15cm di terra e trattamenti chimici per abitazioni, strade, ecc. ecco, tipo roba del genere:
[youtube:sgavr50i]http://www.youtube.com/watch?v=GjoPR2T6osA[/youtube:sgavr50i]
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #8 il: 12 Marzo 2012, 20:52:25 »
Citazione da: "Amig4be"
[youtube:1i12a3kr]http://www.youtube.com/watch?v=sxPFTIdB9MU[/youtube:1i12a3kr]

è una vergogna vedere certe cose e vedere quanto poco è stato fatto dopo un anno  :naughty:  ... sono fiero antinuclearista
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #9 il: 12 Marzo 2012, 21:02:52 »
Si anche nel video avevano ripulito un campo di calcio almeno per fare scorrazzare i ragazzi...

c'è anche questo aspetto da considerare, il dopo... sarà anche improbabile, sarà tutta una conseguenza si sfighe incredibili, ma se accade?

ci rendiamo conto che qui dopo anni all'aquila non hanno rimesso neanche una pietra sopra l'altra? oO

Vedremmo mai noi opere di bonifica del genere? io dubito...

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #10 il: 12 Marzo 2012, 21:33:38 »
non farmi pensare a queste situazioni ipotetiche, che mi vengono i dolori di stomaco ...
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #11 il: 12 Marzo 2012, 21:40:17 »
Sono discorsi che abbiamo già affrontato: le centrali nucleari in Italia ci sono state (operative) e ci sono ancora.

Se vogliamo riprendere il discorso, c'è sempre il thread di qualche tempo fa.

AmigaCori

  • Visitatore
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #12 il: 12 Marzo 2012, 22:24:28 »
@divina
Veramente a livello internazionale al Giappone e' stato riconosciuto un impegno incredibile nel ristabilire la situazione la situazione a livelli il piu' possibile vicini alla normalita', il paragone con l'Aquila proprio non ci azzecca nulla, in Giappone in 1 settimana hanno fatto quello che in Italia non sono riusciti nemmeno a pianificare in svariati anni, oltretutto all'Aquila sono stati spese le solite vagonate di milioni di euro divise tra mazzette e schifezze varie senza risolvere nulla, anzi perggiorando le cose ove era possibile, sarebbe piu' dignitoso per noi italiani evitare qualsiasi tipo di paragone con loro :)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

AmigaCori

  • Visitatore
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #13 il: 13 Marzo 2012, 09:49:24 »
@dsar
Ti puoi vedere qualsiasi TG di qualsiasi nazione, tranne la nostra che deve sempre sputare suegli altri per far vedere che "tanto tutto il mondo e' paese e gli altri stanno peggio di noi", sono rimasti tutti allibiti dalla velocita' e dagli sforzi spesi in un solo anno, un paragone Italia vs. Giappone sulla gestione delle ricostruzioni e' solo un paragone impietoso...per noi ovviamente.
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re: Fukushima un anno dopo
« Risposta #14 il: 13 Marzo 2012, 16:58:40 »
Un anno dopo il terremoto in Giappone

Tags: