Autore Topic: Gli Zii e l'anima della tecnologia  (Letto 5555 volte)

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1671
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #15 il: 31 Agosto 2011, 13:53:52 »
Volevo aprire un thread, ma poi mi son dimenticato...

Cmq Steve ha fatto tanto per l'informatica (almeno per la parte consumer di questa), ed è giusto che ora lasci le varie preoccupazioni, e si dedichi di più al suo stato di salute. Son quasi sicuro che lo ha fatto in previsione di altri periodi di assenza, perciò ha deciso di lasciare il posto a un leader che potesse essere sempre presente.

Citazione da: "lucommodore"
Sono triste e preoccupato...
Secondo me non sarà così terribile come molti hanno predetto: (come hai detto) si è dimesso solo da CEO, ma sarà cmq presente ai consigli di amministrazione etc.
Poi secondo me lo rivedremo sicuramente al prossimo WWDC, magari faranno qualche gag lui e Tim (come quando celebrò il funerale di MacOS 9 :D), già questo basta per infondere fiducia ai consumatori.
Infatti, per i vari problemi di salute, è già un po' di tempo che la Apple va avanti senza Steve, che si presentava solo brevemente all'inizio dei vari WWDC.
Fino ad adesso la situazione finanziaria è tutt'altro che tragica:
http://www.google.com/finance?client=ob&q=NASDAQ:AAPL
Da quanto ne capisco io, quando Steve è uscito le azioni erano a 371$, ora sono a 390$; chiamatela crisi! :D
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #16 il: 31 Agosto 2011, 14:45:38 »
Qualche anno fa lo Zio Steve avrebbe subito un trapianto di fegato ed ora pare abbia un tumore al pancreas...
Cioè, Ok la Apple, Cook, ecc. ma io son preoccupato per la salute dello Zio... Non ha nemmeno 60 anni...  :(
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #17 il: 31 Agosto 2011, 15:40:42 »
Citazione da: "lucommodore"
Qualche anno fa lo Zio Steve avrebbe subito un trapianto di fegato ed ora pare abbia un tumore al pancreas...
Cioè, Ok la Apple, Cook, ecc. ma io son preoccupato per la salute dello Zio... Non ha nemmeno 60 anni...  :(

Non vorrei sbagliarmi ma credo che fin dal principio fosse un tumore al pancreas, il trapianto sarà stato una conseguenza...

Comunque la notizia ovviamente è stata battuta da tutti i giornali del mondo e milioni di blog. Tanto per far capire, se ce ne fosse bisogno, la statura del personaggio.

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #18 il: 21 Novembre 2011, 18:02:52 »
...
« Ultima modifica: 21 Novembre 2011, 19:49:16 da lucommodore »
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #19 il: 21 Novembre 2011, 19:47:54 »
Torno dopo tanto tempo su questo thread. Son successe alcune cose nel frattempo, una in particolare: la scomparsa di Zio Steve.  :cry:
Ma non per questo scrivo oggi qui, su NSA e su ogni canale di comunicazione di tutto il mondo s'è parlato molto, moltissimo del compianto Zio della Meluccia morsicata che, nel bene o nel male, non dimenticheremo mai.

Oggi voglio scrivere qualcosa riguardante un altro grande Zio della storia dell'elettronica consumer.
Qualcuno che ne ha segnato e rivoluzionato la storia:
[attachment=0:lsgilgy9]ZIO-SIR-CLIVE.jpg[/attachment:lsgilgy9]
Lo Zio Sir Clive
Imprenditore ed inventore inglese, lo Zio "Sir" Clive Sinclair è famoso nel mondo in particolar modo per ciò che la sua azienda, la Sinclair appunto, fece tra la fine degli anni '70 ed i primi anni '80.
Provo ad andare con ordine...
Zio Sir Clive nasce presso Richmond nel 1940, suo nonno George era ingegnere navale, suo padre Bill era ingegnere meccanico ma Zio Sir Clive non volle frequentare l'università e lasciò gli studi ancora minorenne per dedicarsi alla vendita di componenti elettronici per il mercato hobbistico.
Lo Zio ha un fratello, il noto designer Iain Sinclair (http://iainsinclair.com/) e una sorella, Fiona.
Nel 1961 lo Zio fonda la Sinclair Radionics, nel 1973 la Ablesdeal che in seguito cambiò nome prima in Science of Cambridge, poi in Sinclair Computers ed infine in Sinclair Research e nel 1983 fonda la Sinclair Vehicles.
Nel 1986 Zio Sir Clive vende tutta la divisione computer e relativo trademark alla Amstrad.
Durante tutti questi anni lo Zio rappresenta indiscutibilmente il mondo dell'elettronica consumer made in UK divenendone un vera e propria icona.

Di seguito gli highlights della carriera dello Zio:



1963: Micromatic radio
Concepita già nel 1958 e disegnata dal fratello Iain, era la più piccola radio a transistor del mercato mondiale. E' stata commercializzata fino al 1973 e costava circa 5 sterline.


1966: Microvision TV
Anch'essa disegnata dal fratello Iain, con il suo schermo da 2'' fu la prima TV tascabile al mondo e costava circa 50 sterline.


1968: Neoteric Stereo Amplifier
Ancora da un disegno di Iain Sinclair, era il più piccolo amplificatore hi-fi del suo periodo e compare nel film "Arancia Meccanica" di kubrik.


1972: Executive
Sempre da un disegno di Iain Sinclair, era la calcolatrice più sottile del mondo ed aveva un display a LED. E' presente nel Museum of Modern Art di New York e nel Science Museum di Londra. Costava circa 80 sterline.


1975: Black watch
Disegnato di John Pemberton, è stato il primo orologio digitale a LED del mercato consumer. Costava circa 25 sterline.


1976: TV1A Pocket Television
Si tratta di una versione evoluta del Microvision TV, realizzata per il mercato mondiale. Costava 400 dollari, conteneva il tubo catodico più piccolo mai realizzato. E' la prima TV multi-banda in assoluto che poteva essere utilizzta in qualsiasi paese del mondo, era alimentata da pile ricaricabili e pesava meno di 800 grammi. Il nuovo disegno era di John Pemberton.


1980: ZX80
Lo ZX80 è stato il primo personal computer della storia a costare meno di 100 sterline. Il suo processore era lo Z80 ed aveva 1K di RAM (espandibile a 16). Di dimensioni e peso ridottissimi, alla Sinclair ci sono voluti meno di 9 mesi per progettarlo, realizzarlo e lanciarlo nel mercato. Il disegno era di Rick Dickinson.



1981: ZX81
Lo ZX81 è stato il primo personal computer della storia a costare meno di 100 dollari. Fu realizzato e commercializzato dalla Timex (divisione americana della Sinclair). Venne distribuito in oltre 70.000 negozi solo negli USA, vendette oltre 1.500.000 pezzi in soli 2 anni e presentava 4 chips in tutto (lo Z80, l'ULA, la ROM da 8192 byte, e un chip di RAM da 1024 byte). Come per lo ZX80, il disegno era di Rick Dickinson.



1982: ZX Spectrum
Il mitico ZX Spectrum è il computer più venduto della storia dell'UK e prima del boom del Commodore64 è stato il computer più venduto al mondo.
Ve n'erano 2 modelli, a 16 e a 48 K di RAM e si avvaleva di grafica e sonoro a 8 bit.
E' considerato il capostipite di tutta l'industria IT del Regno Unito e, tra videogiochi e applicativi, per lo ZX Spectrum sono stati scritti più di 21.000 titoli. Il modello a 16 K costava 125 sterline e come i precedente ZX80 e ZX1 fu disegnato da Rick Dickinson.



1984: Flat screen TV
Ancora da un disegno di Rick Dickinson e realizzata dalla Timex, è stata la prima TV portatile a schermo piatto della storia.



1984: Quantum Leap
Sempre disegnato da Rick Dickinson il Sinclair QL è stato il primo computer ad avvalersi del processore Motorola 68000. Aveva 128 K di RAM e includeva 2 microdrive per minicassette a nastro magnetico. Veniva venduto insieme con un suo sistema operativo a finestre e una suite office. Linus Torvalds imparò a programmare proprio su un QL. Costava circa 400 sterline, il testimonial della sua campagna pubblicitaria fu lo stesso Zio Sir Clive:
[youtube:lsgilgy9]http://www.youtube.com/watch?v=AO5BUIKykMM[/youtube:lsgilgy9]



1985: C5
Disegnato da Gus Desbarats, è stato il primo veicolo elettrico (a batteria) di produzione industriale di sempre. Il triciclo aggiungeva i 24 Km all'ora e si poteva guidare senza patente. Vendette circa 17.000 esemplari, tutti in UK e costava 400 sterline.




1987: Z88 laptop
Di nuovo disegnato da Rick Dickinson, lo Z88 era un computer portatile di prima generazione. Era grande come un foglio A4 e pesava meno di 1 Kg. Il suo processore era una versione a basso consumo dello Z80; aveva 32 K di RAM e una ROM di 128 K contenente il sistema operativo OZ e una suite office chiamata PipeDream.



1987: Satellite Receiver
Disegnato da Iain Sinclair, è il primo ricevitore satellitare ASTRA in assoluto e il più venduto in UK del suo tempo.



1989: Forum
Il Forum è stato il primo telefono cellulare made in UK ed il più leggero in assoluto del suo periodo. Per il Forum era disponibile un dock che permetteva di utilizzarlo anche come normale telefono cordless di casa.



1992: Zike
La Zike era una biciclettina elettrica che pesava poco più di 10 Kg. Si ricaricava da sè (pedalando o nelle discese) e raggiungeva i 15 Km all'ora. Costava circa 500 sterline.




2001: Sea-doo
Il Sea-doo era un piccolo veicolo acquatico. Poteva raggiungere una velocità di quasi 3,5 Km all'ora fino a circa 22 metri di profondità ed era alimentato da batterie ricaricabili.


E oggi? Cosa fa oggi il visionario Zio Sir Clive?
Beh al di fuori dell'UK è ormai raro sentirne parlare ma mica si è fermato!
Anzi continua bello diritto per la sua strada, con la sua avversione nei confronti del web e con la sua brava ossessione per la miniaturizzazione e per i veicoli elettrici e recentemente è tornato a far parlare di sé e della sua Sinclair Research con una nuova versione del C5 (l'X-1) e con un biciclo chiamato A-Bike.
Ah e chi volesse approfondire può sempre visitare il sito http://www.sinclairzx.com/
E come non augurargli ancora tanta, tanta fortuna? Nel frattempo: "Bella Zio!"
 :happy-jumpeveryone:
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

AmigaCori

  • Visitatore
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #20 il: 21 Novembre 2011, 20:09:15 »
@lucommodore
Vorrei mettere questo tuo contributo nella sezione dedicata ai personaggi dell'informatica & tecnologia :)

Posso spostare questo messaggio o se vuoi ne puoi aprire uno tu in quella sezione (cercatela  :mrgreen: ), fare un copia & incolla, insomma come vuoi :)
Fammi sapere cosa preferisci :)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #21 il: 21 Novembre 2011, 20:19:27 »
Citazione da: "AmigaCori"
@lucommodore
Vorrei mettere questo tuo contributo nella sezione dedicata ai personaggi dell'informatica & tecnologia :)

Posso spostare questo messaggio o se vuoi ne puoi aprire uno tu in quella sezione (cercatela  :mrgreen: ), fare un copia & incolla, insomma come vuoi :)
Fammi sapere cosa preferisci :)

Beh ma fai pure come credi meglio. Modificalo se ci trovi robe scritte male.
Ci mancherebbe :D

Che ne dici? Ti piace lo zio Clive? :D
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

AmigaCori

  • Visitatore
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #22 il: 21 Novembre 2011, 20:24:11 »
Citazione da: "lucommodore"

Che ne dici? Ti piace lo zio Clive? :D

Si, gia' conoscevo qualcosa delle sue invenzioni :D tipo il triciclo a batterie ed il telefono, il triciclo fu un flop perche' inutilizzabile per vari aspetti sia tecnici che pratici... pero' ci vogliono persone come lui che spronino un po' la societa' con idee diverse :)

EDIT
Preferirei che aprissi tu il thread, perche' se lo faccio io poi appare il mio nome :P e non mi pare affatto giusto  :snooty:  visto che hai creato tu il messaggio :)

ecco la sezione:
viewforum.php?f=68

basta un copia ed incolla del tuo messaggio, per il titolo fa che sia autoesplicativo per l'ignaro navigatore :D
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #23 il: 21 Novembre 2011, 20:44:47 »
Citazione da: "AmigaCori"
Citazione da: "lucommodore"

Che ne dici? Ti piace lo zio Clive? :D

sSi, gia' conoscevo qualcosa delle sue invenzioni :D tipo il triciclo a batterie ed il telefono, il triciclo fu un flop perche' inutilizzabile per vari aspetti sia tecnici che pratici... pero' ci vogliono persone come lui che spronino un po' la societa' con idee diverse :)

Pensa che la Sinclair si rovinò col QL che andò malissimo! Di lì a poco il Motorola 68000 ce lo saremo ritrovati negli Amiga 1000...
Lo Zio odiava i floppy disk ma era un sacco avanti...
[youtube:1xapidzv]http://www.youtube.com/watch?v=ACzIvPAS1dE[/youtube:1xapidzv]
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3498
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #24 il: 06 Dicembre 2011, 22:46:07 »
Pensa che ai tempi io fui in dubbio se farmi regalare un c64 oppure uno spectrum, poi un mio compagno di scuola mi regalò una cassetta da 90minuti piena zeppa di giochi con il turbo load per c64, una valanga di giochi che mi costrinsero ad scegliere il c64 e non me ne sono mai pentito... certe volte il destino :)
Sono convinto che se non avessi avuto il c64 al 99.9% non sarei mai passato ad Amiga, ecc... ecc...  :D
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #25 il: 06 Dicembre 2011, 22:54:56 »
Se non ci fosse mai stato il Commie il mondo sarebbe mooooolto peggiore... :mrgreen:
Cmq compare, anche lo spectrum era un bel mostrino...
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline rebraist

  • Nerd
  • *****
  • Post: 946
  • Karma: +13/-1
    • Mostra profilo
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #26 il: 06 Dicembre 2011, 23:57:35 »
sappiate giovani jedi che il vero padre di tutti noi non è stato nè tramiel nè gates (jobs pace all'anima sua al massimo lo metto come santo protettore della worwerk).
il padre vero del nerdismo fu proprio clive sinclair.
se ci fu un uomo che fece del suo essere inventore, il suo essere jeek, odd, lame, e totally nerd, se ci fu qualcuno che aveva passione in ciò che creava fu proprio sinclair.
non tentò di essere fighetto manco un poco e, pregio dei pregi è totalmente negato negli affari MA HA DUE CONTROCO..NI quando si tratta di tecnologia....
Se c'è stato un archimede pitagorico negli anni 80 è stato sinclair.
per uno come me che si è abbeverato all'idea del tuttologo c.s. è un mito
chapeau....
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Amigaos spacca.
Aros rulla.
Morphos corre di brutto.
Sinceramente, non vorrei che mio figlio facesse amicizia con uno di questi tre tipacci.
Dottore:lei é uno di quelli che si potrebbero definire nerd...
Io: dottò, lo so di mio. Sono pure iscritto a 'n'forum...
Dottore: su internet?
Io: no a rete 4

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #27 il: 07 Dicembre 2011, 00:08:07 »
Puoi chiamarlo Zio "Sir" Clive compare :lol:
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

AmigaCori

  • Visitatore
Re: Gli Zii e l'anima della tecnologia
« Risposta #28 il: 07 Dicembre 2011, 00:39:27 »
Citazione da: "rebraist"
sappiate giovani jedi che il vero padre di tutti noi non è stato nè tramiel nè gates (jobs pace all'anima sua al massimo lo metto come santo protettore della worwerk).
il padre vero del nerdismo fu proprio clive sinclair.
se ci fu un uomo che fece del suo essere inventore, il suo essere jeek, odd, lame, e totally nerd, se ci fu qualcuno che aveva passione in ciò che creava fu proprio sinclair.
non tentò di essere fighetto manco un poco e, pregio dei pregi è totalmente negato negli affari MA HA DUE CONTROCO..NI quando si tratta di tecnologia....
Se c'è stato un archimede pitagorico negli anni 80 è stato sinclair.
per uno come me che si è abbeverato all'idea del tuttologo c.s. è un mito
chapeau....

viewtopic.php?f=68&t=1063
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Tags: