Autore Topic: dead  (Letto 37893 volte)

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #45 il: 10 Novembre 2014, 19:18:32 »
Ho notato che uno piu' e' stupido e piu' pensa di essere furbo (inteso come intelligente). Anche perche' uno puo' essere scemo e proprio per questo non riesce a rendersene conto. E , per me, il livello di stupidita' in italia e' molto alto. Questo e' anche uno dei motivi per cui questo paese e' sempre piu' alla frutta.
Riguardo alle belle donne , hanno il vantaggio di non dover dimostrare intelligenza, infatti basta mostrare il corpo per andare avanti  ;D contente loro... 8)

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1671
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #46 il: 10 Novembre 2014, 19:46:38 »
Intelligenza = capacità di ragionare, astrarre, affrontare problemi, trovare soluzioni.

Per la mia precedente affermazione, beh, puoi anche trovarla offensiva, ma quelle che si vedono sono per lo più oche giulive, che quando aprono bocca dimostrano quanto già detto.

Questo non vuol dire che una modella (o un modello) deve essere per forza essere decerebrata, così come un tizio con 3 lauree non è necessariamente un genio.

Una persona può anche decidere di impiegarsi in un lavoro che non richiede molta intelligenza (capacità di ragionare, astrarre, affrontare problemi, trovare soluzioni), ma ciò non vuol dire che non ne siano capaci.
Raggiungere certi livelli in tali lavori richiede anch'esso un certo tipo di intelligenza; sarà diverso da quello che ti permette di risolvere un integrale triplo, ma sempre intelligenza è.

Attribuire un "livello di intelligenza" in base al lavoro svolto è una brutta generalizzazione da stereotipo che può anche diventare un Ad Hominem nel caso venga usata in una discussione (fai la modella/o > sei stupida/o > quel che dici non è valido).

Ho notato che uno piu' e' stupido e piu' pensa di essere furbo (inteso come intelligente). Anche perche' uno puo' essere scemo e proprio per questo non riesce a rendersene conto.

Effetto Dunning-Kruger, dove una persona che conosce poco un certo argomento tende a sovrastimare la sua conoscenza dello stesso.

AmigaCori

  • Visitatore
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #47 il: 10 Novembre 2014, 20:05:01 »
Intelligenza = capacità di ragionare, astrarre, affrontare problemi, trovare soluzioni.



Appunto, se queste le cose le applichi in ambito lavorativo avrai piu' successo della media e quindi piu' soldi.

^^v

@lucommodore
Quindi nel tuo campo la bravura non viene ripagata?

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #48 il: 10 Novembre 2014, 20:51:07 »
Intelligenza = capacità di ragionare, astrarre, affrontare problemi, trovare soluzioni.

Per la mia precedente affermazione, beh, puoi anche trovarla offensiva, ma quelle che si vedono sono per lo più oche giulive, che quando aprono bocca dimostrano quanto già detto.

Questo non vuol dire che una modella (o un modello) deve essere per forza essere decerebrata, così come un tizio con 3 lauree non è necessariamente un genio.
Assolutamente, non ho mai asserito una cosa del genere.
Citazione
Una persona può anche decidere di impiegarsi in un lavoro che non richiede molta intelligenza (capacità di ragionare, astrarre, affrontare problemi, trovare soluzioni), ma ciò non vuol dire che non ne siano capaci.
Raggiungere certi livelli in tali lavori richiede anch'esso un certo tipo di intelligenza; sarà diverso da quello che ti permette di risolvere un integrale triplo, ma sempre intelligenza è.
Ma infatti nella nostra specie il livello intellettivo è variabile. Non a caso si parla di intelligenza nella norma, ad esempio, oppure sotto o sopra la media.
Citazione
Attribuire un "livello di intelligenza" in base al lavoro svolto è una brutta generalizzazione da stereotipo che può anche diventare un Ad Hominem nel caso venga usata in una discussione (fai la modella/o > sei stupida/o > quel che dici non è valido).
Come dicevo prima, non ho visto modelle/i brillare per intelligenza. E' una questione statistica. Si vede che a certi livelli di visibilità non arrivano esponenti che spiccano per doti intellettive.

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #49 il: 10 Novembre 2014, 20:53:17 »
Intelligenza = capacità di ragionare, astrarre, affrontare problemi, trovare soluzioni.



Appunto, se queste le cose le applichi in ambito lavorativo avrai piu' successo della media e quindi piu' soldi.
Io ne farei più una questione di intraprendenza, di sapersi valorizzare e "vendere". A volte si può essere estremamente intelligenti nel proprio campo, ma per natura non si è inclini a farsi valere, e dunque nella vita si manterrà un basso profilo.

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #50 il: 10 Novembre 2014, 23:16:58 »
Quindi nel tuo campo la bravura non viene ripagata?
Assolutamente sì, così come in ogni campo professionistico, immagino.
Epperò in Italia per i grafici non c'è un albo né nulla del genere mentre in molti paesi ci sono svariate regole a tutela della categoria.
Per questo semplice motivo in Italia è tutto più difficile: qua se sei bravo lavori, sennò schiatti. In altri paesi se sei scarso ci campi e se sei bravo fai i soldi e questo non significa sicuramente essere intelligente o meno ma solo di capitare nel posto più "fortunato".
Poi c'è da fare una distinzione tra le categorie... Io sono per lo più impaginatore e grafico 2D, quelli come me e chi lavora nella computer grafica (3D) hanno qualche possibilità ma, ad esempio, in Italia chi vuole fare l'illustratore tradizionale deve mediamente fare la fame o trovare il modo di farsi mantenere per 20 anni prima di cominciare a sbarcare il lunario perché finché non si fa un nome lo pagano qualcosa come 2,5 euro a tavola (per fare una tavola ci vogliono un paio di giorni) e, per farsi un nome, occorre farsi pubblicare, partecipare a concorsi, ecceteramila.
Ora, una persona che vuole fare l'illustratore non è poco intelligente a prescindere perché sceglie il campo meno retribuito del settore ma, semplicemente, vuole fare il suo mestiere di illustratore. E tanto di cappello a lui anche se sceglie una strada che, probabilmente, lo porterà ad essere sempre povero in canna.
Intendevo questo.

Per quanto riguarda le modelle, non credo si possa fare un ragionamento generico basandosi su ciò che si vede in TV perché, nell'italia maschilista (chi è stato nel nord europa sa di che parlo) ad una bella donna spesso conviene fare finta di essere un'oca giuliva e ciò non la rende automaticamente poco intelligente, anzi.
Chiediamoci piuttosto perché, in ogni razzo di azienda italiana, responsabili e dirigenti sono quasi sempre maschi diplomati mentre a fare le segretarie si trovano spessissimo donne laureate... ::)
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #51 il: 11 Novembre 2014, 06:21:38 »
Ma LOL. ;D Verissimo!

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5292
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #52 il: 11 Novembre 2014, 10:51:01 »
Ora, una persona che vuole fare l'illustratore non è poco intelligente a prescindere perché sceglie il campo meno retribuito del settore ma, semplicemente, vuole fare il suo mestiere di illustratore. E tanto di cappello a lui anche se sceglie una strada che, probabilmente, lo porterà ad essere sempre povero in canna.
Intendevo questo.
Concordo, la soddisfazione di fare il lavoro che ti piace è probabilmente la spinta più grande che si possa avere in campo professionale. Non è questione di intelligenza ma di inclinazione personale. Questo rafforza ulteriormente la mia idea che intelligenza e quantità di soldi siano due cose totalmente scorrelate.

Citazione
Per quanto riguarda le modelle, non credo si possa fare un ragionamento generico basandosi su ciò che si vede in TV perché, nell'italia maschilista (chi è stato nel nord europa sa di che parlo) ad una bella donna spesso conviene fare finta di essere un'oca giuliva e ciò non la rende automaticamente poco intelligente, anzi.
Chiediamoci piuttosto perché, in ogni razzo di azienda italiana, responsabili e dirigenti sono quasi sempre maschi diplomati mentre a fare le segretarie si trovano spessissimo donne laureate... ::)
Non conosco di persona nessuna modella "professionista" per cui non ho idea di come siano nella realtà, ma quelle poche "wannabe modelle" che conosco non sono proprio dei geni del CERN (conosco anche donne che fanno / hanno fatto le ricercatrici al CERN e quindi posso fare un paragone diretto  ;D ).

La questione del sessismo sul posto di lavoro è secondo me molto profonda, da ricercarsi prima di tutto nel modo in cui si crescono i figli. Ad esempio a voi non danno fastidio le distinzioni tra giocattoli per maschietti e per femminucce? Perchè nei negozi ci sono chilometri di scaffali Rosa confetto, totalmente separati dagli scaffali dei giocattoli "per maschi"?
Perchè tra i giocattoli "per femminucce" è pieno di bambolotti a cui cambiare il pannolino, cucine, ferri da stiro, bambole/top-model mantenute da ricchi miliardari con lo Yatch (e qui si rimanda al discorso di prima sugli stereotipi)?

Il problema è grave ed è sistemico, non è solo colpa delle aziende o degli imprenditori, ma sono loro stessi vittima di una cultura ed una educazione sessista fin dalla tenera età.

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #53 il: 11 Novembre 2014, 15:37:31 »
Ora, una persona che vuole fare l'illustratore non è poco intelligente a prescindere perché sceglie il campo meno retribuito del settore ma, semplicemente, vuole fare il suo mestiere di illustratore. E tanto di cappello a lui anche se sceglie una strada che, probabilmente, lo porterà ad essere sempre povero in canna.
Intendevo questo.
Concordo, la soddisfazione di fare il lavoro che ti piace è probabilmente la spinta più grande che si possa avere in campo professionale. Non è questione di intelligenza ma di inclinazione personale. Questo rafforza ulteriormente la mia idea che intelligenza e quantità di soldi siano due cose totalmente scorrelate.
Per me, il mondo ideale (lavorativamente) è quello in cui ciascuno fa il suo mestiere. Se in Italia tirassimo tutti a muoverci solo nella direzione in cui guadagnamo di più saremmo tutti politici. Bello schifo...

Citazione
Per quanto riguarda le modelle, non credo si possa fare un ragionamento generico basandosi su ciò che si vede in TV perché, nell'italia maschilista (chi è stato nel nord europa sa di che parlo) ad una bella donna spesso conviene fare finta di essere un'oca giuliva e ciò non la rende automaticamente poco intelligente, anzi.
Chiediamoci piuttosto perché, in ogni razzo di azienda italiana, responsabili e dirigenti sono quasi sempre maschi diplomati mentre a fare le segretarie si trovano spessissimo donne laureate... ::)
Non conosco di persona nessuna modella "professionista" per cui non ho idea di come siano nella realtà, ma quelle poche "wannabe modelle" che conosco non sono proprio dei geni del CERN (conosco anche donne che fanno / hanno fatto le ricercatrici al CERN e quindi posso fare un paragone diretto  ;D ).

La questione del sessismo sul posto di lavoro è secondo me molto profonda, da ricercarsi prima di tutto nel modo in cui si crescono i figli. Ad esempio a voi non danno fastidio le distinzioni tra giocattoli per maschietti e per femminucce? Perchè nei negozi ci sono chilometri di scaffali Rosa confetto, totalmente separati dagli scaffali dei giocattoli "per maschi"?
Perchè tra i giocattoli "per femminucce" è pieno di bambolotti a cui cambiare il pannolino, cucine, ferri da stiro, bambole/top-model mantenute da ricchi miliardari con lo Yatch (e qui si rimanda al discorso di prima sugli stereotipi)?

Il problema è grave ed è sistemico, non è solo colpa delle aziende o degli imprenditori, ma sono loro stessi vittima di una cultura ed una educazione sessista fin dalla tenera età.
Io per mestiere di modelle, soubrette et similia ne ho conosciute parecchie in passato e posso assicurare che non è affatto vero che sono tutte tonte, anzi...
Interessante poi il tuo commento sull'educazione "differenziata", non ci avevo mai pensato ma è tutto verissimo: alle bambine hanno sempre dedicato giocattoli che introducono ad un concetto in cui la donna sta a casa a fare figli e a svolgere faccende domestiche... Terribile!  >:(
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

AmigaCori

  • Visitatore
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #54 il: 11 Novembre 2014, 15:59:29 »
@All
Non ne sono sciuro :D ma ho come l'impressione che si stiano creando topic annidati  ???


Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1671
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #55 il: 11 Novembre 2014, 16:26:59 »
Interessante poi il tuo commento sull'educazione "differenziata", non ci avevo mai pensato ma è tutto verissimo: alle bambine hanno sempre dedicato giocattoli che introducono ad un concetto in cui la donna sta a casa a fare figli e a svolgere faccende domestiche... Terribile!  >:(

E ai maschietti viene insegnato che devono andare a uccidere gli invasori alieni; non facciamo l'errore di pensare sia un problema solo per le femmine, in quanto pure ai maschi viene imposto un certo "stile di vita".

Oltre a questo, sulla differenziazione dei giocattoli non vedo problemi: uomini e donne hanno differenti psicologie, e ciò che piace per la maggiore a un sesso non è necessariamente quel che piace all'altro (anzi, in certi casi può essere decisamente non apprezzato). Dover ridurre tutto a un set di giochi "unisex" renderebbe il tutto abbastanza monotono e piatto.

Più che altro, bisogna insegnare alla società a non obbligare una certa persona a usare solo strumenti "studiati" per il suo sesso, i.e. un bambino che vuole giocare con le bambole o una bambina che vuole uccidere gli alieni non dovrebbero essere visti come comportamenti errati che devono essere "corretti".

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #56 il: 11 Novembre 2014, 16:39:35 »
Più che altro, bisogna insegnare alla società a non obbligare una certa persona a usare solo strumenti "studiati" per il suo sesso, i.e. un bambino che vuole giocare con le bambole o una bambina che vuole uccidere gli alieni non dovrebbero essere visti come comportamenti errati che devono essere "corretti".
Quindi il problema forse è l'educatore... Ma chi è l'educatore in Italia? La TV forse? :-\
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1833
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #57 il: 11 Novembre 2014, 18:49:19 »
Interessante poi il tuo commento sull'educazione "differenziata", non ci avevo mai pensato ma è tutto verissimo: alle bambine hanno sempre dedicato giocattoli che introducono ad un concetto in cui la donna sta a casa a fare figli e a svolgere faccende domestiche... Terribile!  >:(

E ai maschietti viene insegnato che devono andare a uccidere gli invasori alieni; non facciamo l'errore di pensare sia un problema solo per le femmine, in quanto pure ai maschi viene imposto un certo "stile di vita".

Oltre a questo, sulla differenziazione dei giocattoli non vedo problemi: uomini e donne hanno differenti psicologie, e ciò che piace per la maggiore a un sesso non è necessariamente quel che piace all'altro (anzi, in certi casi può essere decisamente non apprezzato). Dover ridurre tutto a un set di giochi "unisex" renderebbe il tutto abbastanza monotono e piatto.

Più che altro, bisogna insegnare alla società a non obbligare una certa persona a usare solo strumenti "studiati" per il suo sesso, i.e. un bambino che vuole giocare con le bambole o una bambina che vuole uccidere gli alieni non dovrebbero essere visti come comportamenti errati che devono essere "corretti".

Io da fiolo oltre a lego e alieni giocavo con set di pentole e piattini: mi piacevano gli utensili da cucina (complice il fatto che mia madre gestivca un negozio di ferramenta e casalinghi) e il postumo di cio' e' che ora a casa cuciniamo in due: mia moglie i piatti asiatici e io le cucino carbonara e pasta italica :)
AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5292
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #58 il: 11 Novembre 2014, 19:15:15 »
Più che altro, bisogna insegnare alla società a non obbligare una certa persona a usare solo strumenti "studiati" per il suo sesso, i.e. un bambino che vuole giocare con le bambole o una bambina che vuole uccidere gli alieni non dovrebbero essere visti come comportamenti errati che devono essere "corretti".
Quindi il problema forse è l'educatore... Ma chi è l'educatore in Italia? La TV forse? :-\

Dal momento che siamo una colonia culturale USA, con annessi usi e costumi, direi proprio di sì. La TV è a conti fatti il principale veicolo "educativo" (tra molte virgolette) in Italia.

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1833
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Re:la-scienza quella che nemmeno la scienza saprebbe spiegare!
« Risposta #59 il: 12 Novembre 2014, 00:26:21 »
Più che altro, bisogna insegnare alla società a non obbligare una certa persona a usare solo strumenti "studiati" per il suo sesso, i.e. un bambino che vuole giocare con le bambole o una bambina che vuole uccidere gli alieni non dovrebbero essere visti come comportamenti errati che devono essere "corretti".
Quindi il problema forse è l'educatore... Ma chi è l'educatore in Italia? La TV forse? :-\

Dal momento che siamo una colonia culturale USA, con annessi usi e costumi, direi proprio di sì. La TV è a conti fatti il principale veicolo "educativo" (tra molte virgolette) in Italia.

E non solo, degli usa l'italia prende il peggio del peggio scremato con certosino masochismo...
AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Tags: