Autore Topic: dead  (Letto 9676 volte)

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1833
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Re:Alice, il McDonald' powerbook s‎gioca con gli heatsink
« Risposta #15 il: 08 Ottobre 2015, 20:20:48 »


di cui, a pensarci mi inRazzo ancora di piu' se penso che Bob (consulente hw, detto masterista) prende 60 USD ad ora
col cavolo che facendo consulenze sul mero fw/sw ottengo una fattura pagata con quelle tariffe, c'e' qualcosa di malsano in italia per la categoria
a volte tocca veramente inRazzarsi, oppure giocare d'astuzia


No,guarda in italia e' il concetto di PAGARE PRESTAZIONI che e' considerato malsano: per molti imprenditorucoli tutto dovrebbe esser fatto aggratise, soprattutto se non sei nei "giri" giusti :(
AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1979
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:Alice, il McDonald' powerbook s‎gioca con gli heatsink
« Risposta #16 il: 09 Ottobre 2015, 16:19:32 »
Problem with Threads: Why better models of concurrency are needed  :o :o :o :o

Praticamente le stesse ragioni per le quali qualcuno dovrebbe scrivere un nuovo S.O. per il C64.


Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1979
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:Alice, il McDonald' powerbook s‎gioca con gli heatsink
« Risposta #17 il: 09 Ottobre 2015, 16:39:07 »
Citazione
Threads must be relegated to the engine room of computing, to be suffered only
by expert technology providers.


L'autore limita cosi' le applicazioni derivate perche' vuole proteggere il suo lavoro.   ;D ;D ;D   

Nella societa' informatica moderna il proprio valore non e dato da quello che si FA' ma per quello che si SA'.    :o :o :o

Citazione
(You do not get paid for what you do but for what you know) (cit.)
« Ultima modifica: 09 Ottobre 2015, 16:41:11 da Nonefonow »

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1671
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:Alice, il McDonald' powerbook s‎gioca con gli heatsink
« Risposta #18 il: 09 Ottobre 2015, 17:16:27 »
Ti farà piacere allora sapere che C11 (come anche C++11) ha introdotto funzioni standard per la programmazione concorrente, oltre ad aver definito un preciso memory-model da seguire.

http://en.cppreference.com/w/c/atomic/memory_order

Ovviamente ora il problema è quello di avere una versione del compilatore C abbastanza moderna che supporta tale standard, il che per te probabilmente è un problema ancora più grande rispetto a quello di partenza. :D
GCC lo supporta dalla 4.9.

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1979
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:Alice, il McDonald' powerbook s‎gioca con gli heatsink
« Risposta #19 il: 09 Ottobre 2015, 19:46:37 »
un po' come la confidenza che mi ha fatto uno sviluppatore …

"… il lavoro e' l'arte di aver capito che per campare bisogna rattoppare senza far notare che la coperta e' sempre corta
la aggiusti da una parte … dovrai rattopparla da un'altra, altrimenti, avremmo tutti finito di rattopparla da un pezzo
"

Aha ma qui si parla di entropia nell' / dell'  informatica.

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1979
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:Alice, il McDonald' powerbook s‎gioca con gli heatsink
« Risposta #20 il: 09 Ottobre 2015, 20:37:32 »
questa faccenda mi ricorda la litigata pazzesca che ho visto nascere pro libg (gnu) vs newlib (redhat)


RedHat Linix mi ha molto deluso come azienda quando alla fine degli anni 90, prima di essere quotati in borsa, si pregiavano del fatto che la loro distro avrebbe mantenuto il "support for all computer components known to mankind".   Te lo vedo io adesso girare la distro con un PC di 3 anni fa.   :( :(

In piu' la devi pagare?   :o :o :o    Fedora mi fa piangere il cuore.   :'( :'( :'(    Ma da quand'e che Linux si concentra sull'apparenza invece dei contenuti?   ??? ???

Per piacere che qualcuno si riprendi il "command line" .   ;D ;D ;D

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1979
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:Alice, il McDonald' powerbook s‎gioca con gli heatsink
« Risposta #21 il: 10 Ottobre 2015, 00:40:23 »
RedHat Linix mi ha molto deluso come azienda quando alla fine degli anni 90, prima di essere quotati in borsa, si pregiavano del fatto che la loro distro avrebbe mantenuto il "support for all computer components known to mankind".   Te lo vedo io adesso girare la distro con un PC di 3 anni fa.   :( :(

Ma tu hai la minima idea di quanto manpower e $$ ci vogliono per sostenere un supporto del genere?

Si, ma non ha importanza.  Io non ho fatto promesse che poi non ho mantenuto.



Attualmente RedHat offre la migliore soluzione server ed enterprise

Esatto.  Ma dal punto di vista personale di utente a me non beneficia.


In piu' la devi pagare?   :o :o :o

Secondo te chi è che sviluppa il kernel di Linux? Volontari? Guardati il changelog e guarda quanti committer @redhat.com e @suse.de ci sono. Sono tutti sviluppatori pagati, nessuno sviluppa per gloria.

L'idea dell'open source si basava sul concetto che tutti potessero partecipare anche i volontari.  Per quanto riguarda il changelog anche in quell caso li' dal punto di vista personale di utente non mi da molti benefici.

 
Fedora mi fa piangere il cuore.   :'( :'( :'(

Fedora è attualmente la distribuzione più bleeding edge e innovative

Esatto anche quello'.   Il che si traduce nella piu' esigente e complessa.   :o :o  Dal punto di vista personale di utente anche quello non aiuta. 

Ma da quand'e che Linux si concentra sull'apparenza invece dei contenuti?   ??? ???

Linux dovrebbe risolvere ben altri problemi

Concordo anche qui.  Ma dover cambiare PC ogni 3 /4 anni a causa del S.O. alla lunga danneggia la reputazione del S.O. stesso e dell'azienda che lo produce.

Alla fine degli anni '90 Red Hat Linux e' stato, forse, il Linux che di piu' e' veramente entrato nelle case degli utenti come valida alternativa al WinDos. 

Adesso bho?  :'(  :'(   

Qualc'uno grida Ubuntu.   ;D ;D   Un'altro risponde NO l'abbonamento NOO.   Il terzo sorridendo sostiene che  - Il S.O. e' mio e me lo gestisco io. 
« Ultima modifica: 10 Ottobre 2015, 00:48:13 da Nonefonow »

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1979
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:Alice, il McDonald' powerbook s‎gioca con gli heatsink
« Risposta #22 il: 14 Ottobre 2015, 02:36:49 »

Non ho idea se ciò che hai scritto sia vero oppure no ........

Ovviamente RHT ha solamente l'obbligazione di soddisfare i propri azionisti, e certamente non se la mena di certo per le mie piccole brighe. 

Pero' dal punto di vista enterprise non bisogna scordarsi che rinnovare o aggiornare il parco PC diventa un'operazione costosa. 

Tags: