Autore Topic: Nucleare: SI/NO?  (Letto 20534 volte)

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #15 il: 29 Luglio 2011, 14:30:31 »
Citazione da: "dsar"
Citazione da: "lucommodore"
Difatti l'uomo più infallibile non è in grado di prevedere l'imprevedibile. Fukujima è esempio di ciò, sarebe irresponsabile non prenderlo in considerazione: ad un figlio piccolo non si dà in mano una pistola nemmeno se c'è la sicura e senza proiettili nel tamburo.
La centrale di Fukushima doveva essere chiusa tanti anni fa, hanno rinviato la sua chiusura ad inizio 2011 senza chiuderla. La Tepco è sotto inchiesta da parte della IAEA. Ovviamente se una centrale nucleare non è più a norma con la sicurezza le catastrofi sono prevedibili.

ti sfugge un particolare non di poco conto; l' elemento imprevedibilità è come dice il termine NON prevedibile ... pertanto anche se vi la remota possibilità (1 / x ^ scegli tu la potenza) ... se il danno si evince siamo tutti nella cacca totale ... tu ti senti di assumerti la responsabilità per TUTTI, tu ti senti di assumerti per es. la responsabilità sulla vita di mio figlio in tale senso ? --> io NO e non voglio che alcuno possa decidere eventuali disgrazie in tal senso.
Volete optare per il nucleare, bene prendetevi il vostro nuovo pianeta (non Terra) fate ciò che volete e autosuicidatevi (se malauguratamente dovessere verificarsi ciò) tra voi, ma non venite qui a rompere le palle a noi antinuclearisti convinti ;)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #16 il: 29 Luglio 2011, 14:32:50 »
Citazione da: "dsar"
Citazione da: "MazinKaesar"
Tornando in topic, esite un portale dove ancora viene aggiornata la situazione?
Sul sito della IAEA ci sono aggiornamenti da tutto il mondo sul nucleare, ovviamente possono risalire a qualche mese fa, ma se non c'è nulla da dire, è inutile inventarsi le notizie come fanno molti pseudo-giornali ;-)

http://www.iaea.org/newscenter/news/tsu ... ate01.html

Non ti fidare di qualsiasi altra fonte di pseudo-informazione

 :lol:  :lol:  :lol:  :D  :D  :D bellissima questa devi fidarti solo di quanto qua riportato, sei spassoso  :lol:  :mrgreen:
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #17 il: 29 Luglio 2011, 14:36:23 »
Citazione da: "Allanon"
Il punto è che io sento come sbagliato gettare le scorie in qualsiasi posto perchè troppo pericolose per qualsiasi forma di vita, anche in virtù del fatto che una persona normale, senza alcuno strumento di misurazione non si accorge neanche di essere in prossimità di una fonte radioattiva.
 :D

appunto :) già siamo in una situazione pessima in tal senso ... se poi invece di tentare per lo meno di migliorarla, peggioriamo ... campa cavallo ...
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #18 il: 29 Luglio 2011, 14:40:50 »
Citazione da: "cdimauro"
- gli italiani sono stupidi nella misura in cui vanno a votare su un argomento essendo ignoranti in materia o, peggio ancora, imboniti dai soliti ambientalisti;

è una fortuna che argomenti tanto importanti non vengano decisi da politici e politicanti e/o strutture che non vedono l' ora di fare business alla faccia della salute pubblica :)
GRANDI gli italiani che hanno votato NO al nucleare  :dance:  :dance:  :dance:  :clap:  :clap:  :clap:  :violin:  :violin:  :violin:  :whistle:  :whistle:  :whistle:  :D (per la SECONDA volta  :D )
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #19 il: 29 Luglio 2011, 14:44:23 »
Citazione da: "dsar"
Citazione da: "divina"
:lol:  :lol:  :lol:  :D  :D  :D bellissima questa devi fidarti solo di quanto qua riportato, sei spassoso  :lol:  :mrgreen:
Lamenti che il nucleare è un male, ma quello che fai tu sparando tante di quelle panzanate da "non esperto del settore", fai un danno di pari entità all'umanità.

Davvero, queste cose lasciale a chi ha studiato, non a chi si inventa situazioni per portare avanti le proprie religioni

Non serve essere laureato in una materia per avere una propria opinione  :D  :lol: inoltre dimentichi che grazie a Dio è la maggioranza che decide e non vi è alcun despota che deve decidere per noi, considerando tra l' altro il pessimo esempio (es. corruzione) che abbiamo dalla politica e da svariati imprenditori :)
Nuclearisti attacatevi  :lol:  :lol:  :lol:  :D  :D  :D (avete perso per la seconda volta  :whistle:  :whistle:  :whistle: )
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

AmigaCori

  • Visitatore
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #20 il: 29 Luglio 2011, 15:26:47 »
4-5 giorni fa ho visto un programma su NHK (televisione di stato giapponese) dove c'erano vari soggetti riunti in tavola rotonda, non solo scienziati.
Si ragionava senza litigare (non ci sono abituato  :lol: ) ed e' uscito fuori che:

Il nulceare costa 2-5yen/kw.
Il solare e' una pallonata costosa (fino a 140yen/kw) ed inutile. (troppi problemi ed inquinamento a lungo termine, basso rendimento ecc ecc.)
L'eolico e' ottimo per sopperire a breve termine a mancanze o picchi di richiesta.
Il geotermico e' "la soluzione", si domandavano pero' perche' non fosse cosi' diffuso nella loro nazione, m'e' parso di capire che anni addietro, quando tutti i paesi correvano al nucleare, il nucleare sembrava la cosa piu' ovvia.
Gli incidenti accaduti in europa, usa, urss, giappone hanno fatto capire che il nucleare a lungo termine porta piu' svantaggi che vantaggi: sia economici che sociali.
Non c'e' alternativa valida al nucleare finche' non si avra' la tecnologia necessaria a stoccare grandi quantita' di energia elettrica per uso nazionale.
Sulla dorsale elettrica nord-est del giappone (Fukusima) installeranno l'eolico in attesa di un piano nazionale.
Le centrali nucleari sono chiuse perche' sotto stretta osservazione-test-ammodernamento.

Per sentuto dire/riflessioni personali:
Chi abita in giappone ovviamente resta in giappone (eslusi gli stranieri che si sono licenziati e tornati nei paesi d'origine), chi abita vicino a Fukusima o nord-est del giappone s'e' trasferito piu' a sud, ovviamente sono persone che lo possono fare.
I giapponesi sono terrorizzati e non si fidano del governo perche' sentono che le notizie gli vengono censurate.
Sui nostri telegiornali (che fanno vomitare, nessuno escluso) ho visto dal tempo del disastro molte notizie ingigantite o false, bugie dette anche da connazionali che in quel momento stavano in giappone.

L'italia campa di turismo/tessile made in china rimarchiato made in italy, il giappone campa di industrie, quindi la loro percezione di necessita' di energia e' diversa dalla nostra: senza energia morirebbero come nazione, noi senza energia al massimo non ci guardiamo x-factor prima di andare a dormire. :P

@dsar
Io ti quoto alla grande su un punto: gli italiani sono un esempio di ipocrisia, abbiamo tale governo perche' ce lo siamo scelto noi e NEANCHE questa di responabilita' ci vogliamo prendere....un italiano se puo' evita i problemi aggirandoli, NON li affronta sia per pigrizia sia per disinteresse (tanto lo fara' qualcun'altro).

Ho votato NO al nucleare perche' sono sono profondamente convinto che l'italiano non sia in grado di gestire una cosa tanto complessa e delicata: ci sarebbe sempre il nonno dello zio della commare a fare i suoi impicci. ;)
Vivendo in altra nazione avrei votato diversamente. :)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #21 il: 29 Luglio 2011, 16:37:29 »
Citazione da: "dsar"
Citazione da: "lucommodore"
è sacrosanto che gli stanziamenti per la ricerca vadano nella direzione che desiderano le maggioranze delle genti e i popoli sovrani nei loro paesi, non in quella considerata migliore dagli scienziati o da qualche politico o da qualche mega-riccone che imprende.
La gente non conosce la fisica, di conseguenza viene manipolata dai fanatici.
Su come debba essere gestita l'energia, a me non interessa un referendum con la tua opinione, quella di Allanon o divina. Nemmeno la mia, studio fisica ma non sono un esperto nucleare.
A me interessa l'opinione dei migliori 100 ingegneri energetici, 100 ingegneri nucleari e 100 ingegneri ambientali. Piano energetico per 2 mesi e poi tutti a votazione fra di loro.

Compare mio, rifletti bene su quello che hai scritto perché significa questo:
"La gente è ignorante (cosa che sarà sempre vera), ergo non deve avere voce in capitolo nelle decisioni."
Questa è la negazione del diritto democratico. Non si può accettare.

Se ci fosse un referendum dove si potesse stabilire che una qualche decisione in ambito scientifico potesse venire presa dai 1000 migliori scienziati del mondo, sono sicuro che tutto il popolo, lo stesso che ha votato Sì per dire No al nucleare,  risulterebbe favorevole.

Ma poiché si tratta di una utopia persino dove ci sono le massime espressioni di democrazia, allora non trovo proprio nulla di strano nel fatto che il "popolo italiano ignorante" non voglia prendersi la responsabilità di fare scelte in favore delle centrali nucleari, specie in un contesto politico come quello italiano attuale dove in parlamento siedono delinquenti conclamati e loschi figuri che considerano il popolo come un'arancia da spremere a proprio favore.
Il fatto stesso che rappresentanti di governo e le emittenti pubbliche abbiano fatto di tutto per convincere il popolo a NON VOTARE (!) financo a dichiarare date sbagliate, fa capire a chiunque non sia un idiota che c'erano interessi diversi da quelli dichiarati dietro alla volontà di costruire centrali nucleari nel nostro paese.
Meno male che è andata come è andata!
A tutto vantaggio nostro e dei figli di tutti noi.

In altri paesi, dove vi sono le condizioni ambientali, politiche, economiche, sociali, ecc. per poterne costruire, ebbene lì son sicuro che ne costruiranno, il popolo sarà d'accordo e saranno centrali davvero sicure e convenienti per tutti.
E magari produranno energia anche per la Danimarca nei giorni senza vento o per l'Italia quando piove.
Noi dobbiamo trovare altri sistemi, che possano funzionare e risultare sicuri qua da noi, nel nostro territorio e nella nostra situazione. E se con i sistemi da noi "proponibili" non riusciremo a produrre il 100% del fabbisogno nazionale di energia, allora compreremo quello che manca con il ricavato dei settori che possiamo e dobbiamo valorizzare (perché ne sfruttiamo una parte ridicola ed in modo spesso approssimativo e poco responsabile) come ad esempio il turismo.

Infine, per il nucleare in Italia si è votato negli anni '80 e di recente. Se ce ne sarà bisogno si rivoterà tra 20 anni e se la situazione sarà cambiata, cambierà anche il verdetto del popolo sovrano che è l'unica "entità" su cui ha senso avere sempre ed in ogni caso fiducia.
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #22 il: 29 Luglio 2011, 16:55:52 »
Citazione da: "AmigaCori"
L'italia campa di turismo/tessile made in china rimarchiato made in italy, il giappone campa di industrie, quindi la loro percezione di necessita' di energia e' diversa dalla nostra: senza energia morirebbero come nazione, noi senza energia al massimo non ci guardiamo x-factor prima di andare a dormire. :P

vi è inoltre un altro particolare importante, che in molti non notano, il Giappone è una nazione che ha dovuto, dopo la II guerra mondiale, avere una crescita vertiginosa ... e guarda caso ha dovuto "sposare" queste soluzioni ed i risultati a lungo termine si sono visti: una delle nazioni più importanti a livello tecnologico ha avuto il suo disastro nucleare ... anche sfortunati nella sfortuna ...
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3498
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #23 il: 29 Luglio 2011, 16:59:12 »
@dsar
ma infatti prima di perdere tempo con dibattiti e amenità varie si dovrebbe ricominciare da zero e insegnare ai nostri figli ad avere rispetto per tutto ciò che li circonda. Non parlo solo dell'ambiente ma anche dello spreco e del consumismo sfrenato in cui oggi siamo stati tutti catapultati.
Ci sono tante piccole cose che dovrebbero cambiare, sono piccolezze ma tutte riconducibili ad un modo di pensare più responsabile e non alla leggera come succede oggi.

Ti faccio alcuni esempi:
- Pare (non sono un tecnico quindi potrei dire una fesseria) che i televisori a LED abbiano un consumo ridotto di energia paragonato agli attuali plasma/lcd/tubo. Ora mi domando: invece di dare un contributo per il decoder del digitale terrestre, visto che l'Italia è inuna situazione energetica critica, perchè non dai un contributo per cambiare televisore (che magari incorpora anche il digitale terrestre)? Quanta energia potresti risparmiare visto che in ogni casa ci sono almeno 2 / 3 tevisioni/monitor?
- Le lampade alogene le vogliamo togliere dalla circolazione? Manda i vigili urbani ad imporre ai negozi di cambiarle, oppure REGALAGLIELE! Quanta energia in meno potresti importare con un'operazione del genere?
- Perchè non imporre per la costruzione di nuove case un minimo di criterio per il risparmio energetico? Acqua calda con impianti solari (logicamente non da soli per via della non continuità della luce solare): su tutto il territorio nazionale quanta energia potresti risparmiare?
Magari invece di dover costruire 5 centrali nucleari ne dobbiamo costruire solo una e il costo delle altre quattro lo impieghiamo in ricerca...

Possiamo parlare fino a domani, ma fino a che non partiamo da queste cose non ci sarà scienza che tenga perchè se non cambia l'approccio che ha l'essere umano con ciò che lo circonda l'energia prodotta non sarà mai sufficiente: mai!
La civiltà viene educata ad avere un atteggiamoento con le risorse del pianeta come se queste fossero infinite e illimitate, perchè non sono persone ma unità che consumano per generare guadagno. Tutto gira attorno al denaro, non attorno alla salute ne tantomeno al benessere.

Chissenefrega se una tecnologia ha dei rischi inaccettabili, la società ha bisogno di energia e solo così possiamo dargliela. Ecco in che termini ragioniamo oggi.

Quando raggiungeremo il livello zero avremo due possibilità: il risveglio e la presa di coscienza della nullità quale siamo in confronto all'universo oppure l'estinzione per nostra stessa mano.

doppio AUGH!
 :ugeek:
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #24 il: 29 Luglio 2011, 17:02:38 »
Citazione da: "dsar"
A me irrita che la gente abbia votato no e tengano i condizionatori accesi quasi 24 ore su 24, come se non sapessero che se noi ricavassimo energie dalle fonti rinnovabili avremmo un contatore con 800 watt scarsi non costanti.
Loro sanno che questa energia viene dal nucleare, però chissenefrega, sono altrove e non qui.
In un certo senso sarebbe pure irrispettoso nei confronti dei francesi.

questo è vero, concordo e ti faccio un esempio, da ambientalista e logicamente antinuclearista convinto sto affrontando la vita nel modo più econostenibile possibile, alcuni esempi:
utilizzo la automobile solo lo stretto minimo indispensabile (cerco di muovermi a piedi ed in bicicletta principalmente), sto valutando la possibilità di modificare la classe energetica uso abitativo, utilizzo limitato degli elettrodomestici e poi logicamente argomenti più OT a livello prettamente ambientalista :)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

AmigaCori

  • Visitatore
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #25 il: 29 Luglio 2011, 17:06:47 »
Citazione da: "dsar"

Interessante :-) sapresti dirmi come si chiamava il programma?
Mmmmm il nome non lo so, spesso (quando posso) guardo sul satellitare NHK-world, quello in inglese ed ogni tanto fanno passare dei servizi doppiati o sottotitolati in inglese.
Canale 533 di Sky, comunque queste specie di tribune le fanno spesso su vari argomenti ed in questo caso non erano solo scienziati, vi  erano economisti, una scrittrice, scienziati, politici ecc, una decina di persone.
La cosa che mi ha colpito di piu' e' stata la scrittrice (non ricordo il nome :P) che premeva molto sull'eliminazione del nucleare a lungo termine chiedendo agli scienziati alternative.
Il clima in breve era: ci abbiamo provato, non va' ma l'energia ci serve: rimbocchiamoci le mani per il futuro.
(Comunque andando in giappone ti rendi conto di quanto sia vitale l'energia elettrica per quel paese...gia' solo pensare a tutti i treni/aziende che ci sono, c'e' comunque uno sperpero "notturno" molte luci accese fuori dai palazzi pero' sono molto diffuse le luce a risparmio energetico, addirittura ora si va verso il led addirittura sulla metropolitana).
Citazione
Non tutti sono predisposti per il geotermico, ci sono alcuni stati che possono ricavare parecchi gigawatt perché sono più vicini al mantello, altri che non sono così vicini per poter sfruttare questa risorsa. Oltre il problema vicinanza ci sono zone più calde e meno calde, insomma la terra non è una sfera "perfetta".
Spendere tanti soldi per ricavare 600 megawatt in un posto non molto predisposto non ne vale la pena.
Tieni conto poi che il geotermico con la situazione sismica giapponese non è per niente sicuro.
Beh...io non so cosa dirti...posso avere una mia opinione: facciamolo!, ma a livello tecnico non saprei dirti se sia bene o male, pero' so che in USA avevano sospeso il geotermico perche' costava piu' del petrolio, ora lo stanno recuperando perche' il petrolio scarseggia.
Mah....comuque morire di cancro per avvelenamento da idrocarburi e meno plateale di morire di cancro da radiazioni, quindi benvenga la morte per centrali a carbone  :lol:  (di cui noi abbondiamo ;) )
Citazione
Il nucleare non è esente da problemi, ma è l'unica fonte che attualmente può compensare queste richieste. Se ci fosse un'alternativa valida e pulita, d'accordisismo a togliere il nucleare, come dicevo prima le alte energie sono "in basso", la ricerca va fatta lì: fusione fredda o energia del punto zero.
Però come diceva Rubbia, l'Italia ha detto no al nucleare nel 1987 ma poteva, a partire da quell'anno, fare tanta ricerca sul campo energetico. Non è stato fatto niente! Inutile dire che siamo in una situazione molto drastica e dire no al nucleare oggi è stato peggio rispetto al 1987
mah....Italia e ricerca non possono stare sulla stessa pagina di un libro o nella stessa discussione: noi diciamo NO, poi si vedra'....Iddio provvederra' in qualche modo  :lol:  da questo punto di vista siamo diametralmente opposti ai nipponici.
Citazione
A me irrita che la gente abbia votato no e tengano i condizionatori accesi quasi 24 ore su 24, come se non sapessero che se noi ricavassimo energie dalle fonti rinnovabili avremmo un contatore con 800 watt scarsi non costanti.
Loro sanno che questa energia viene dal nucleare, però chissenefrega, sono altrove e non qui.
In un certo senso sarebbe pure irrispettoso nei confronti dei francesi.
A me pure ma ci ho fatto il callo: siamo cosi'.
Non ci piacciono le regole.
Cerchiamo sempre le scappatoie.
Indichiamo sempre gli altri.
Campiano di scaricabarile.

Che non ci sei mai andato a litigare in un ufficio postale?, banca?, customer care?  :lol:
Siamo cosi'...che ci vuoi fare?  :mrgreen:
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #26 il: 29 Luglio 2011, 17:11:03 »
Citazione da: "dsar"
Citazione da: "divina"
vi è inoltre un altro particolare importante, che in molti non notano, il Giappone è una nazione che ha dovuto, dopo la II guerra mondiale, avere una crescita vertiginosa ... e guarda caso ha dovuto "sposare" queste soluzioni ed i risultati a lungo termine si sono visti: una delle nazioni più importanti a livello tecnologico ha avuto il suo disastro nucleare ... anche sfortunati nella sfortuna ...
In teoria il giappone non dovrebbe essere "abitato", ma ormai come si spostano tutte quelle persone? :-)

perchè poni a me tale domanda ? :)
Ogni paese merita i propri politici e tecnici :) ogni paese fa delle scelte (in maggioranza) (loro hanno anni addieto fatto quella scelta che si è dimostrata ora per loro catastrofica ... io da antinuclearista pronto a TUTTO per questa mia opinione, dovrei ora pormi il problema di risolvere un loro problema che per di più ha causato e causa danni anche per chi è contrario a priori a tali scelte ?) ; insomma dovevano pensarci prima ed ora dovranno lungamente riflettere sui danni che hanno combinato e darsi una sonora svegliata in tutti i sensi.
L' unico dispiacere che provo per i giapponesi è per coloro che erano da sempre contrari e per chi è del tutto innocente (bambini) e che si trovano ora incolpevolmente in queste situazioni ; ai colpevoli diretti darei invece l' ergastolo con processo immediato.
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

AmigaCori

  • Visitatore
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #27 il: 29 Luglio 2011, 17:17:17 »
Citazione da: "divina"
Citazione da: "dsar"
A me irrita che la gente abbia votato no e tengano i condizionatori accesi quasi 24 ore su 24, come se non sapessero che se noi ricavassimo energie dalle fonti rinnovabili avremmo un contatore con 800 watt scarsi non costanti.
Loro sanno che questa energia viene dal nucleare, però chissenefrega, sono altrove e non qui.
In un certo senso sarebbe pure irrispettoso nei confronti dei francesi.

questo è vero, concordo e ti faccio un esempio, da ambientalista e logicamente antinuclearista convinto sto affrontando la vita nel modo più econostenibile possibile, alcuni esempi:
utilizzo la automobile solo lo stretto minimo indispensabile (cerco di muovermi a piedi ed in bicicletta principalmente), sto valutando la possibilità di modificare la classe energetica uso abitativo, utilizzo limitato degli elettrodomestici e poi logicamente argomenti più OT a livello prettamente ambientalista :)

Divina....dai...questi sono discorsi da comare :/

Ma cosa cippa cambia se tu risparmi 20watt/ora?, ma un treno che consuma kw/secondo???, un ospedale?, le aziende siderurgiche?,....il problema non sei tu come cittadino...

E' come vedere la classica pagliuzza nell'occhio senza vedere il tronco davanti a noi.

L'energia ci serve, in italia scarseggia e siccome non c'e' modo di averla ci mettiamo a fare  il mea-culpa sullo stereo lasciato acceso.

Perche' di notte la corrente costa di meno????? eppure siamo tutti a casa....davanti alla tv....col frigorifero aperto....com'e' che il problema non c'e'?, semplice: le aziende sono chiuse ed i treni circolano poco.

Il problema come vedi NON siamo noi cittadini ma la nazione che NON ha una politica energetica.

E riquoto dsar quando ha detto che le cose tecniche vanno fatte scegliere ai tecnici, non alla commare sotto casa: non ha la competenza per prendere quella decisione.
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3498
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #28 il: 29 Luglio 2011, 17:27:52 »
Che ci dovrebbero essere dei politici più tecnici e competenti credo siamo tutti d'accordo, ma se permetti vorrei essere io stesso in grado di decidere del futuro mio e dei miei figli, quindi ok per i tecnici in politica ma ti boccio il loro potere totale su decisioni di questo calibro. Altrimenti che ci stiamo fare qua a lavorare fino a 70 anni per far ingrassare i potenti e farci mungere come vacche?
 8-)

Secondo me Divina nel suo piccolo fa quello che tutti noi dovremmo fare (o quantomeno provare) e insegnare ai nostri figli
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

AmigaCori

  • Visitatore
Re: e Fukushima (?)
« Risposta #29 il: 29 Luglio 2011, 17:40:34 »
Citazione da: "Allanon"
Che ci dovrebbero essere dei politici più tecnici e competenti credo siamo tutti d'accordo, ma se permetti vorrei essere io stesso in grado di decidere del futuro mio e dei miei figli, quindi ok per i tecnici in politica ma ti boccio il loro potere totale su decisioni di questo calibro. Altrimenti che ci stiamo fare qua a lavorare fino a 70 anni per far ingrassare i potenti e farci mungere come vacche?
 8-)

Secondo me Divina nel suo piccolo fa quello che tutti noi dovremmo fare (o quantomeno provare) e insegnare ai nostri figli

Quindi hai deciso di morire di scorie create dalle centrali a carbone?, dalle macchine?, beh....non credo. Solo che a morire di smog/cibo inquinato ti sei assuefatto, al nucleare no.

E comunque non avere il nucleare in Italia significa solo prendersi le scorie degli altri paesi senza i vantaggi, non e' che abbiamo votato NO alla morte da nucleare, anzi, abbiamo cosi' chiesto indirettamente alla Francia di farci altre due centraline pure per noi :)

Io vedo solo un modo per non affrontare il problema e lasciare la palla alla generazione futura: noi ci godiamo il petrolio, che gli altri si arrangino! ;)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Tags: