Autore Topic: Deflazione&Crisi.  (Letto 3759 volte)

AmigaCori

  • Visitatore
Re:Deflazione&Crisi.
« Risposta #45 il: 07 Luglio 2014, 12:21:23 »
La soluzione è molto semplice Luca. SE, come dici, evadono quasi esclusivamente i grandi, mettere quelle leggi col pugno di ferro NON dovrebbe colpire i piccoli, giusto? Allora mettiamole pure queste leggi dure.

Dimenticavo: i servizi che ottengono, i lavoratori se li sono pagati con le tasse che versano.

Mentre, al contrario, gli evasori e chi sfrutta il nero sono due volte criminali: per non aver pagato le tasse e perché usano i servizi pagati dagli altri.

Il concetto di Luca e', mi pare di capire che tutti evadono, pero' l'evasione del piccolo e' per la sopravvivenza, quella del grande e' per comodita'.

Poi uno potrebbe dire che non fare uno scontrino e' come evadere milioni di euro perche' il reato e' reato a qualunque livello e va punito in entrambi i casi.

Insomma la solita barzelletta "la legge e' uguale per tutti"  :P con la differenza che il piccolo (evasore) la subisce ed il grande (evasore) la sfrutta.


Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1669
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:Deflazione&Crisi.
« Risposta #46 il: 07 Luglio 2014, 15:14:11 »
con la differenza che il piccolo (evasore) la subisce ed il grande (evasore) la sfrutta.

L'evasione è un reato, e come tale deve essere punito severamente. Il VERO problema che c'è in Italia è che le leggi sono state fatte da "amici di amici" in modo da favorire i grandi evasori che quindi, anche se vengono beccati, tra le multe che devono pagare alla fine sono sempre in positivo.

Ci sono due pesi e due misure, ma com'è tipico in Italia, la misura pesante colpisce il debole e quella leggera colpisce il forte.
Ovviamente è superfluo dire che ci vorrebbe una legge che colpisce uniformemente tutti gli evasori con una multa tarata sulla quantità di evasione (per esempio, "ora devi pagare il 150% di quello che hai evaso, niente patteggiamenti").

Il problema dell'imbianchino & co. sarebbe facilmente risolvibile creando una specie di "contratto a progetto" a tassazione agevolata, per guadagni annui non superiori a X000 euro.


Riallacciandomi anche all'altro thread: si, queste nuove tasse sono assolutamente idiote, il solito modo italiano di limitare il dolore invece che di curare la malattia.
Il problema ultimo è che i soldi delle tasse, quando arrivano al governo, magicamente spariscono... non ce ne sono mai abbastanza nonostante continuino ad aumentare le tasse ogni anno.
Io credo che, già solo uniformare le pene per gli evasori (sopratutto togliere patteggiamenti e vantaggi ai grandi evasori come detto sopra), e abolire organi del governo bruciasoldi come la SIAE, si raccoglierebbero così tanti soldi che nessun aumento di tasse potrebbe pareggiare.

Poi per rilanciare l'economia ce ne sono di idee che si possono provare a mettere in campo... ad esempio di recente ho scoperto che la Spagna, se un'azienda produce prodotti e li vende interamente nel territorio spagnolo, ha una tassazione agevolata inferiore a quella che si applica a prodotti importati. Molte aziende straniere hanno costruito fabbriche in Spagna proprio per sfruttare questa agevolazione.

Ecco, si potrebbe fare qualcosa del genere anche in Italia, per esempio tenere l'IVA 22% per i prodotti importati e per quelli locali fare qualcosa tipo il 18-16%. Abbassando anche le tasse sul singolo lavoratore potrebbe far diventare l'Italia competitiva anche per le aziende estere; ad esempio qui da noi c'è una grande fabbrica dell'Electrolux (precedentemente Zanussi), che però (gli svedesi) volevano chiudere perchè troppo costosa da mandare avanti... è da un po' che non sento notizie, ma l'ultima cosa che ho sentito era cercare un compromesso riducendo gli stipendi giusto per non licenziare completamente i migliaia di lavoratori.

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re:Deflazione&Crisi.
« Risposta #47 il: 07 Luglio 2014, 20:49:20 »
@Z80Fan
Ci sarebbero milioni di modi per incentivare l'economia interna.
Questo è stato fatto in passato per l'automobile e per il mattone, quando fra i parlamentari andava di moda far politica presso la Fiat e imprendere nel mattone...

Quanto seve ancora per capire come vanno le cose?
Le leggi vengono fatte o modificate quando vanno in favore della classe politica o di chi è legato ad essa, altrimenti nessuna legge viene mai creata o modificata.

Dal punto di vista politico tutta la stranezza delle popolari leggi "ad personam" di Berlusconi era il semplice fatto che non si trattava di leggi che agevolavano un partito ma il suo leader.

Se il prelievo fiscale in Italia è iniquo è perché ai legislatori torna il conto avere un sistema iniquo con la possibilità di multare chi non lo rispetta.
Questo è quanto.
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Tags: