Autore Topic: Calcolatrici programmabili  (Letto 2317 volte)

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Calcolatrici programmabili
« il: 06 Febbraio 2014, 15:12:06 »
Ho scoperto questo video blogger che recensisce diverse calcolatrici in modo non tanto approfondito, ma sicuramente interessante: http://www.youtube.com/user/VBlogMag

Grazie a questo canale ho visto tante cose che non mi piacciono per niente sulla TI nSpire CX CAS (felice di non averla comprata!), e invece mi ha fatto incuriosire parecchio sulla nuova HP Prime che sembra veramente una bestia.
Qualcuno la conosce?

http://www8.hp.com/it/it/products/calculators/product-detail.html?oid=5367463#!tab=features

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #1 il: 06 Febbraio 2014, 16:12:05 »
Cose negative sulla TI nSpire CX CAS, tipo ?

troppi menu da navigare che nascondono anche funzioni comuni come lo zoom nei grafici, mentre nella HP Prime o anche nella vecchia TI-89 tali funzioni sono molto più accessibili tramite i softkeys. Poi ci mette 30 secondi a fare il boot ed è infarcita di cagate "educational" veramente non interessanti se non addirittura fastidiose per chi sa già usare bene le calcolatrici avanzate.
Poi non sopporto i tastini troppo piccoli.

Niè, proprio non mi convince la nspire cx, nemmeno un po' :\

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #2 il: 06 Febbraio 2014, 16:31:13 »
In parte mi serve per studio ed esperimenti, in parte serve alla scimmia :D

Rispetto ad un software analogo per PC ne apprezzo l'interfaccia più immediata e pulita. Per fare cose veramente complesse uso degli script in Mathematica, ma è veramente complesso da usare, mi fa perdere molto tempo per cui lo uso solo quando strettamente necessario.

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #3 il: 06 Febbraio 2014, 16:42:11 »
nah, io sono per l'uso di tanti strumenti dedicati, non mi è mai piaciuta l'idea di far convergere tutto nel computer. Per questo preferisco le calcolatrici "stand alone" :)

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #4 il: 06 Febbraio 2014, 17:03:21 »
Tanto ormai le calcolatrici di nuova generazione vanno in quella direzione, ovvero al next gen vedrai che saranno veri e propri PDA o Tablet, o addirittura chiuderanno in toto la linea di calcolatrici fisiche e venderanno Apps per iPhone o iPad o per Android, oltre che programmi per Surface e/o Transformer. Ormai l'era delle calcolatrici programmabili grafiche e' finita, c'e' poco da fare, sopratutto se iniziano a vendere tastiere matematiche, ovvero tastiere dove il layout e' ottimizzato per accelerare l'interazione uomo macchina e non a scopo generico come e' battere un testo su word o programmare, dove servono o le lettere accentate in chiaro e senza fronzoli o le graffe { } e/o caratteri speciali come ~ ! @ senza troppi giri, piuttosto che tastiere matematiche dove schiaffi dentro in un attimo exp, sin, cos, etc etc: alla fine e' il solo collo di bottiglia attuale per molti e molti utenti!

Tu immagina una tastiera wireless di questo tipo usata con iPad (che altrimenti ti asciugherebbe con la KB ON SCREEN, puro fastidio dopo 10 minuti di utilizzo) quanto NON ti fa rimpiangere una tastiera da calcolatrice sopratutto se una calcolatrice in fin dei conti non e' altro che un PC con quella tastiera inclusa nel case!

Certo, sarebbe un'ottima cosa, ma fin'ora non ne ho viste in commercio di soluzioni simili. Tutto quello che approda su PC cresce esponenzialmente di complessità, mentre le App su smartphone e tablet tendono sempre a trattare l'utente come un cretino. La calcolatrice programmabile "classica" mi offre un'ottima via di mezzo tra potenza e semplicità d'uso, con un'ottima ergonomia e portabilità.

Figurati che su Android uso come calcolatrice di sistema un emulatore della TI-89 (Graph89), perchè tutte le altre calc "native" di Android mi fanno pena (ne ho provate una trentina tra gratuite e pay).

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #5 il: 06 Febbraio 2014, 17:21:11 »
bene! nel frattempo che aspettiamo, che ne pensi della HP Prime? :D

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #6 il: 06 Febbraio 2014, 17:55:54 »
a riprova, ho segnalato il link ad un amico e l'ha presa al volo ringraziandomi X_X

non ci ha pensato nemmeno 10 minuti contando fino a 0xffff.fffe X_X

ma lol! :D

Se guardi certi video su Youtube, ha una velocità di disegno dei grafici che fa paura, e poi ha tutta la potenza di un CAS moderno e controlli ergonomici, mi piace :)
Ovviamente (e qui faccio uno sgarbo ai puristi) mi fa cagare la modalità RPN, e per fortuna adesso l'algebrica è diventata la modalità principale :D

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #7 il: 06 Febbraio 2014, 18:38:02 »
L'RPN va bene solo per implementare l'expr evalue in un ipotetico interprete, io ne faccio uso per l'erede del mostro bovino, pero' … son cose bovine che si smazza lui, ovvero io gli infilo una stringa dove c'e' una espressione funzionale, al + con chiamata a funzione in forma esplicita, e lui si smazza il riempire uno stack con mattonini RPN per far frullare lo stack a colpi di iOPP iPUSH iPOP, se lo fa lui va bene perche' ti risparmia tanti fastidi nel codice da implementare, ma farlo a manina lo stack RPN mentale non ha senso, se non per cose sado.

concordo ^^

AmigaCori

  • Visitatore
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #8 il: 06 Febbraio 2014, 20:03:25 »
Bella bestia, per molti punti e' preferibile alla TI nSpire CX CAS, sopratutto per ergonomia!

Ho visto la CX CAS...'na porcheria, ne' ora ne' mai quel coso...gia' mi viene la febbre a vdere quell'amasso di tastini in basso --; ok ai tasti funzione, ma una minin qwerty in appendice la trovo ridicola!, meglio attaccargli una mini-keyboard USB se proprio serve di scrivere molto, no???

Per l'HP sto vedendo video su yotube, interessante!  :o

Per la questione RPN ^^; io onestamente non ho mai capito perche' esista...per usi normali.Od esseri umani...normali ^^;

La trovo affascinante ma innaturale e poco pratica ><
« Ultima modifica: 06 Febbraio 2014, 20:11:48 da AmigaCori »

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #9 il: 06 Febbraio 2014, 20:18:00 »
Bella bestia, per molti punti e' preferibile alla TI nSpire CX CAS, sopratutto per ergonomia!

Ho visto la CX CAS...'na porcheria, ne' ora ne' mai quel coso...gia' mi viene la febbre a vdere quell'amasso di tastini in basso --; ok ai tasti funzione, ma una minin qwerty in appendice la trovo ridicola!, meglio attaccargli una mini-keyboard USB se proprio serve di scrivere molto, no???


MAGARI fosse una mini-QWERTY!! Secondo le norme USA per i test nelle scuole / college, non si possono avere dispositivi QWERTY in aula, motivo per cui la Texas modificò la TI-92 creando la TI-89. Le nuove nspire, facci caso, hanno la tastierina ABCDEFG....XYZ :,-(

Texas praticamente progetta i suoi dispositivi in funzione delle vendite che può ottenere tramite i corsi / professori nei college e nelle scuole americane, il che è un vero peccato.

Citazione

Per l'HP sto vedendo video su yotube, interessante!  :o


Già, veramente potente e soprattutto mi sembra anche pensata per essere "usata" e non per fare esami universitari e basta :)

Citazione

Per la questione RPN ^^; io onestamente non ho mai capito perche' esista...per usi normali.Od esseri umani...normali ^^;

La trovo affascinante ma innaturale e poco pratica ><

E' figlia degli anni '70, tempi in cui era troppo pesante fare il parsing delle espressioni in una calcolatrice tascabile e quindi si delegava il compito all'utilizzatore. Poi chiaramente alcuni si sono affezionati e si è creato questo filone di aficionados dell'RPN. L'unica utilità pratica è che si premono meno tasti e può tornare utile per fare espressioni molto semplici, ma è un "risparmio" che onestamente non mi sembra valga lo sforzo. Cioè, il tempo che risparmi non digitando le parentesi, esattamente, come lo usi? :D

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #10 il: 06 Febbraio 2014, 23:05:43 »
Se una software house con gli attributi si mettesse d'impegno potrebbe realizzare una calcolatrice scientifica coi fiocchi per gli attuali smartphone. In particolare sui nuovi phablet penso che andrebbe di lusso.

Non c'è alcun motivo tecnico che possa impedirlo. Ovviamente non mi aspetto che TI possa realizzare una conversione del suo ecosistema, perché si sparerebbe sui piedi, visto che al momento ci fa parecchi soldi.

Riguardo alla RPN: è una boiata pazzesca. Io sono un essere umano, e sono abituato a valutare le espressioni in un certo modo. Costringermi a fare i salti mortali mentali soltanto per aiutare la macchina è una cosa che sta agli antipodi rispetto al mio modo di pensare.

AmigaCori

  • Visitatore
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #11 il: 07 Febbraio 2014, 11:41:32 »
E sta roba? °_°
Eccoci che stiamo convergendo verso il tablet ^^;

...e per la felicita' di legacy (*^^*):





http://edu.casio.com/products/classpad/cp2/

@legacy
mah...dopo la risposta di TheKaneB mi sono spiegato le stranezze delle tastierine...sono robe economico-legislative per cui dal punto di vista tecnico-applicativo lasciano il tempo che trovano...

@TheKaneB
Non ci avevo fatto caso al layout della tastiera ma ricordo benissimo il paccottiglio di carta che stava assieme alla TI89 e la continua ripetizione che fosse una calcolatrice approvata per l'uso durante i test/esami ^^;
Riguardo all'HP si, sembra un oggetto meno orientato ai college, forse perche' quel mercato ce l'ga la TI e loro devono differenziarsi e quindi offrire prodotti piu' orientati all'uso professionale-lavorativo.

@cdimauro
Infatti poteva avere un minimo di senso, l'RPN, nei primi anni '70 ma ora come ora vista la potenza delle calcolatrici trovo assurdo che l'uomo debba piegarsi alla macchina...alla fine suona come una guerra di religione: HP vs. TI ereditata dai tempi andati hahaha

EDIT:
Si, nel video iniziale si vedeva la CP-400 ma...ci stava bene per attizzare legacy :p
« Ultima modifica: 07 Febbraio 2014, 11:49:44 da AmigaCori »

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #12 il: 07 Febbraio 2014, 12:40:29 »
@AmigaCori:

La classpad è molto carina per tanti versi, ma hanno fatto una gestione dell'input orrenda secondo me, che la ammazza sul nascere. Per digitare un'equazione complessa si fa molto prima con una banale Sharp o Casio da 15 euro. l'input è fondamentale tanto quanto il calcolo stesso secondo me.

@All:
la questione RPN vs DAL è vecchia e spinosa, ancora più della questione C64 vs ZXSpectrum :D
« Ultima modifica: 07 Febbraio 2014, 12:42:39 da TheKaneB »

AmigaCori

  • Visitatore
Re:Calcolatrici programmabili
« Risposta #13 il: 07 Febbraio 2014, 13:02:44 »
No, infatti non e' un oggetto usabile, avrebbe senso se ci avessero appiccicato un tastierino HW rimovibile stile il P900.


La migliore e' la HP Prime che e' anche la piu' veloce ^^v


Tags: