Autore Topic: Il cellulare ed i pericoli delle radiazioni e delle onde elettromagnetiche  (Letto 5923 volte)

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1822
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Il morale della storia:  Mangiare in un ristorante cinese in Italia mentre si parla sul cellulare non e' dannoso alla salute.
 
Non sono mai andato in un ristorante cinese in Italia. Recirpocamente non sono mai andato in un ristorante italiano in Cina.

Non dovrebbe esser tanto diverso dai ristoranti italiani a Los Angeles, solo niente garlic bread (uno strano panino imbevuto di olio d'oliva ed aglio, forse degenerazione della bruschetta) e non si sa con cosa fan le polpette... :/
AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Potete anche buttare al cesso il cellulare ed eviterete cosi' le emissioni da trasmettitore ma resteranno sempre quelle emesse da tutto l'universo del creato.

Mettete un bambino a pancia nuda sotto un sole primaverile per un'ora e poi vediamo quante "radizioni naturali" fanno bene al bimbo ^^

L'ignoranza totale alla base di molti articolisti e' che qualsiasi radiazione eltttromagnetica, nello spettro del visibile e non trasporta energia e quindi provoca varizioni nella materia che non e' detto siano causa di problemi.

Sta gente mi ricorda molto coloro che vedono scie chimiche ed UFO da tutte le parti solo perche' di base sono ignoranti di qualsiasi basamento scientifico e quindi non sono in grado di ragionare in maniera scientifica offrendo solo un pastrocchio di taglia&incolla di dati che chi ha scritto non credo sappia interpretare e la stessa cosa accade alla maggiorparte dei lettori.

La scienza e' una cosa seria ed i numeri che escono dalle sue ricerche devono saper essere interpretati...e non tutti ne sono in grado visto che non tutti si sono presi la briga di docuementarsi in maniera decente.

Nell'articolo si leggono di potenze, facciamo un esempio banalissimo con una cosa che abbiamo noi tutti dimestichezza,  50watt per una lampadina sono molti?


È come dire, che visto che siamo circondati dalla m...a, allora prendiamo una pala e lanciamocela in faccia! ;D che il cellulare faccia male è un dato di fatto, e sul sito vengono date delle indicazioni da osservare per ridurre i pericoli, indipendentemente da eccessivi allarmismi, che possa dare. Gli studi scientifici, li stanno facendo,  proprio per verificare quanto siano dannose per l'uomo tutte queste onde elettromagnetiche a cui siamo sottoposti. Poi riguardo la scienza, ha dei grossi limiti di conoscenza  ;D spiegami dov'era la scienza quando hanno cementato  tutto con l'Eternit.... dopo anni si è scoperto, attraverso studi, di quanto fosse pericoloso per l'uomo..... prima secca la gente e poi gli studi vengono fatti.....ovviamente dopo, invece che prima.... il pianeta sta impazzendo grazie all'uomo e la situazione non puo' che peggiorare, i grandi invece di riunirsi per ridurre gli effetti dell'inquinamento, e cercare di ridurre le emissioni di co2 e l'aumento delle temperature, non fanno una mazza visto che gli interessi economici ormai sono l'unica legge di vita.... si lo so, ho generalizzato il discorso, ma lo sfogo ha preso il sopravvento  ;D
« Ultima modifica: 22 Marzo 2014, 08:55:05 da GRENDIZER »

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
I ristoranti cinesi in Italia friggono tutto.... persino il pane!il cibo e'totalmente diverso da quello che offrono nei ristoranti in Cina..... avevo visto un documentario parecchi anni fa di turisti per caso  ;D

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Ma esistono ristoranti cinesi che fanno cibo cinese originale? ;D

Comunque la scienza non è un essere umano, e non commette errori.

AmigaCori

  • Visitatore
@GRENDIZER
Dico solo che l'uomo di sua natura non e' razionale e di fatti va a farsi bombardare a pagamento da raggi UV che ti distruggono la pelle.

Se si chiama abbronzatura e la pubblicizzano come "cool" allora va bene e ce ne se infischia se la scienza dice che e' una pratica da lobotomizzati mentali, non credo che quando vai al mare a prendere il sole inizia a pensare che forse andrai in contro ad un tumore della pelle perche' l'uomo, sebbene l'abbronzatura non sia pratica salutare, s'e' abituato a tale cosa e non ne e' spaventato. Almeno nella nostra cutlura, in Asia la pensano in maniera opposta.

Le onde EM sono sempre esistite e ci circondano a prescindere che esista un router WiFi o meno nelle vicinanze, magari decenni fa la paura era la AM...vai a sapere tu.

Rigurado al tuo pessimismo e terrore del futuro, beh, non saprei come confortarti, credo che sia piu' un problema emozionale che effettivamente scientifico, hai due strade per affrotnare questa insicurezza nel futuro: segui una religione e preghi affinche il dio che ti sei scelto ti protegga oppure ti documenti scientificamente in relazione a quello che ti terrorizza cosi' da farti un idea del mondo meno allarmista e piu' coerente con la realta' dei fatti ^^

Ah...l'amianto, l'amianto esiste in natura, casomai dovresti incazzarti col creatore o chi per lui visto che la gente c'e' sempre morta e GRAZIE alla scienza s'e' scoperto che fa male e s'e' capito che non debba essere utilizzato, altrimenti avresti continuato ad usare l'amianto messo sulla terra dal Signore ad usufrutto degli esseri umani.

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3497
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Tornando in topic, se prendere il manuale del vostro smartphone preferito leggerete (nella stragrande maggioranza dei casi) che consigliano l'uso dell'apparecchio *senza* appoggiarlo al volto o comunque ad almeno 1cm dal corpo, alcuni danno anche una distanza minima di sicurezza come Blackberry ... Se lo scrivono è per pararsi il culo, su questo credo non ci siano dubbi  :)

Offline rebraist

  • Nerd
  • *****
  • Post: 946
  • Karma: +13/-1
    • Mostra profilo
L'ignoranza è stupida al pari dello scientismo: una cosa che oggi non è dimostrata non è detto che domani non lo sarà, e viceversa una cosa che oggi si ritiene valida oggi, domani non è detto che lo sarà ancora: lo ripeterò allo spasimo, il mio grande prof di chimica ripeteva a inizio e fine di ogni lezione, "allo stato attuale delle nostre conoscenze", ed è per me l'incarnazione più viva e fisica che ho del modello galileiano.
I medici consigliano cautela con i telefonini.
Questo è il nostro ministero della salute: la sentenza è che, sebbene non ci siano evidenze relative all'incremento di tumori, è pur vero che l'arco temporale degli studi è troppo breve e che quindi viene raccomanda cautela, tant'è che viene proposto un piccolo "breviario".
http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_3_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=dossier&p=dadossier&id=7
http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_3_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=dossier&p=dadossier&id=7#tab-12
Amigaos spacca.
Aros rulla.
Morphos corre di brutto.
Sinceramente, non vorrei che mio figlio facesse amicizia con uno di questi tre tipacci.
Dottore:lei é uno di quelli che si potrebbero definire nerd...
Io: dottò, lo so di mio. Sono pure iscritto a 'n'forum...
Dottore: su internet?
Io: no a rete 4

AmigaCori

  • Visitatore
Tornando in topic, se prendere il manuale del vostro smartphone preferito leggerete (nella stragrande maggioranza dei casi) che consigliano l'uso dell'apparecchio *senza* appoggiarlo al volto o comunque ad almeno 1cm dal corpo, alcuni danno anche una distanza minima di sicurezza come Blackberry ... Se lo scrivono è per pararsi il culo, su questo credo non ci siano dubbi  :)

Beh, credo che sia un po' differente la cosa, nessuno ha mai detto che scaldare localmente il cervello possa far bene ^^; quindi se si puo' evitare e' meglio, no?, oltretutto sarebbe solo potenza dispersa per nulla...

Il mio vecchio Nec a conchiglia aveva l'antenna collocata di proposito nella parte piu' lontana dal cervello, ovvero nel microfono e cio' era ben riportato nel libretto di istruzioni.

I moderni smartphone fanno la stessa cosa e cercano di evitare che le onde siano assorbite dal corpo umano per una serie di motivi:

http://www.antenna-theory.com/design/cellantenna.php#primarycellantennadesign

AmigaCori

  • Visitatore
L'ignoranza è stupida al pari dello scientismo: una cosa che oggi non è dimostrata non è detto che domani non lo sarà, e viceversa una cosa che oggi si ritiene valida oggi, domani non è detto che lo sarà ancora:...

Si ma  noi siamo esseri umani che hanno una vita finita, dovremmo aspettare fino alla morte...cosa? che una teoria sia dimostrata, e poi magari dopo la nostra morte sara' confutata ed un secolo dopo riabilitata?

Non ha senso pratico questa cosa, cioe' son cose belle da pensare quando si sta davanti al fuoco con una birra tra amici filosofeggiando, ma all'atto pratico bisgona prendere delle decisioni e non stare da parte e "vedere cosa accadra'".

Non e' una critica mirata a te ma a un certo modo di pensare che porta al non far nulla in attesa che un domani qualcuno fara'...

Se c'e' un problema si risolve e se non c'e' si tira avanti :D

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
@GRENDIZER
Dico solo che l'uomo di sua natura non e' razionale e di fatti va a farsi bombardare a pagamento da raggi UV che ti distruggono la pelle.

Se si chiama abbronzatura e la pubblicizzano come "cool" allora va bene e ce ne se infischia se la scienza dice che e' una pratica da lobotomizzati mentali, non credo che quando vai al mare a prendere il sole inizia a pensare che forse andrai in contro ad un tumore della pelle perche' l'uomo, sebbene l'abbronzatura non sia pratica salutare, s'e' abituato a tale cosa e non ne e' spaventato. Almeno nella nostra cutlura, in Asia la pensano in maniera opposta.

io metto protezione 50 o 30  8)

Rigurado al tuo pessimismo e terrore del futuro, beh, non saprei come confortarti, credo che sia piu' un problema emozionale che effettivamente scientifico, hai due strade per affrotnare questa insicurezza nel futuro: segui una religione e preghi affinche il dio che ti sei scelto ti protegga oppure ti documenti scientificamente in relazione a quello che ti terrorizza cosi' da farti un idea del mondo meno allarmista e piu' coerente con la realta' dei fatti ^^

eh già, è un problema emozionale il clima che cambia, l'aumento del co2 nell'atmosfera, i cataclismi dovuti all'aumento della temperatura, le radiazioni etc. etc...  premettendo che è l'uomo che ha portato il pianeta a questa situazione, vagli a chiedere ai Giapponesi di fukushima, se vedono il futuro roseo.... e proprio documentandosi, avrebbero proprio da essere terrorizzati (oppure si fa come quelli che facevano vedere che non c'era pericolo e si mangiavano il pesce radioattivo, pur di venderlo,  ed infatti poi sono morti.. abbiamo anche tonni radioattivi in California  http://www.lescienze.it/news/2012/05/30/news/tonno_veicolo_radionuclidi_fukushima-1054887/)..e visto che il problema continua a esistere, la nostra scienza non è abbastanza evoluta per porre rimedi di fronte ai disastri, pertanto le valutazioni vanno fatte a priori.

Ah...l'amianto, l'amianto esiste in natura, casomai dovresti incazzarti col creatore o chi per lui visto che la gente c'e' sempre morta e GRAZIE alla scienza s'e' scoperto che fa male e s'e' capito che non debba essere utilizzato, altrimenti avresti continuato ad usare l'amianto messo sulla terra dal Signore ad usufrutto degli esseri umani.

il problema è a monte.... vanno fatti prima i controlli e gli studi, non dopo....


Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
L'ignoranza è stupida al pari dello scientismo: una cosa che oggi non è dimostrata non è detto che domani non lo sarà, e viceversa una cosa che oggi si ritiene valida oggi, domani non è detto che lo sarà ancora: lo ripeterò allo spasimo, il mio grande prof di chimica ripeteva a inizio e fine di ogni lezione, "allo stato attuale delle nostre conoscenze", ed è per me l'incarnazione più viva e fisica che ho del modello galileiano.
I medici consigliano cautela con i telefonini.


concordo e sottoscrivo ogni parola  ;D

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo

Se c'e' un problema si risolve e se non c'e' si tira avanti :D

il discorso fila, finchè non è a rischio la salute e la vita umana.

AmigaCori

  • Visitatore

Se c'e' un problema si risolve e se non c'e' si tira avanti :D

il discorso fila, finchè non è a rischio la salute e la vita umana.

Per coerenza con le tue paure immagino che tu non stia usando cellulari, radio, TV o qualsiasi altra cosa che emette/assorda radiazioni EM, altrimenti non capirei perche' hai paura di queste cose ma le usi...°_°

Per il discorso di Fukusima, le decine di migliaia di morti ci sono stati per lo tunami, non per le radiazioni.


Sempre dal sito da te linkato:

La dose ulteriore dovuta al consumo di tonno contaminato con radionuclidi di Fukushima negli Stati Uniti è stata calcolata tra 0,9 e 4,7 microsievert (il sievert è l’unità di misura della dose equivalente, e quantifica il danno biologico da radiazione). Queste dosi sono largamente inferiori quelle dovute ad altre contaminazioni già presenti nei cibi, alla radioattività naturale, che per esempio in Italia è in media di circa tre millisievert, o agli apparecchi diagnostici: nel caso di una radiografia al torace, si tratta di 0,02 millisievert, cioè 20 microsievert
http://www.lescienze.it/news/2013/06/04/news/tonno_contaminazione_radionuclidi_fukushima-1685423/


Quindi piu' che del tonno radiattivo dovresti preoccuparti di quello che respiri nella tua NON radiattiva Italia dove ogni anno gente muore di tumore per i fumi di scarico delle "avanzatissime eccellenze mondiali italiane" in merito alle centrali a carbone.

E' gente che muore ogni anno in condizioni normali e non solo quando un evento assrudo come uno tunami di 30metri va a colpire una centrale nucleare.

Come detto sopra, sono solo emotivismi dati dal fatto che del nucleare si ha paura a priori e del cancro da polveri sottili ce se strafreghiamo e non ci spaventa piu' di tanto nonostante ci siamo molti piu' morti per centrali classiche in Italia IN UN ANNO di quanti morti ci siano MAI STATI in USA&Giappone messi assieme per il nucleare.

Se uno e' interessato all'argomento sul web trova di tutto e di piu' da fonti serie, un link trovato al volo:
Centrali a carbone: in Ue provocano 22.000 morti l'anno, in Italia 500
http://www.ilmessaggero.it/primopiano/esteri/centrali_carbone_tirreno_power_ue/notizie/568257.shtml

Quindi se vogliamo affrontare il discorso di maniera costruttiva e scientifica senza inutili emotivismi facciamolo, se vogliamo invece buttare il tutto in "si stava meglio quando si stava peggio" accendendo un cero alla Madonna e pregando che la peste non ci colga, beh diamoci appuntamento in Chiesa ^^

« Ultima modifica: 22 Marzo 2014, 14:24:53 da AmigaCori »

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1669
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
La dose ulteriore dovuta al consumo di tonno contaminato con radionuclidi di Fukushima negli Stati Uniti è stata calcolata tra 0,9 e 4,7 microsievert (il sievert è l’unità di misura della dose equivalente, e quantifica il danno biologico da radiazione). Queste dosi sono largamente inferiori quelle dovute ad altre contaminazioni già presenti nei cibi, alla radioattività naturale, che per esempio in Italia è in media di circa tre millisievert, o agli apparecchi diagnostici: nel caso di una radiografia al torace, si tratta di 0,02 millisievert, cioè 20 microsievert
http://www.lescienze.it/news/2013/06/04/news/tonno_contaminazione_radionuclidi_fukushima-1685423/

Aggiungo che (se non ricordo male), la dose di radiazioni di una banana (si, il frutto) è circa 0.1 microsievert, giusto per far capire di cosa stiamo parlando. ::)

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo

Se c'e' un problema si risolve e se non c'e' si tira avanti :D

il discorso fila, finchè non è a rischio la salute e la vita umana.

Per coerenza con le tue paure immagino che tu non stia usando cellulari, radio, TV o qualsiasi altra cosa che emette/assorda radiazioni EM, altrimenti non capirei perche' hai paura di queste cose ma le usi...°_°

ma cosa centra. Non è questione di paure, ma di cercare di prevenire eventuali danni per il futuro nei limiti del possibile. Per esempio,  se si sa che il cellulare posto a contatto con l'orecchio fa male, si prendono rimedi ad esempio usando il filo.

Sempre dal sito da te linkato:

La dose ulteriore dovuta al consumo di tonno contaminato con radionuclidi di Fukushima negli Stati Uniti è stata calcolata tra 0,9 e 4,7 microsievert (il sievert è l’unità di misura della dose equivalente, e quantifica il danno biologico da radiazione). Queste dosi sono largamente inferiori quelle dovute ad altre contaminazioni già presenti nei cibi, alla radioattività naturale, che per esempio in Italia è in media di circa tre millisievert, o agli apparecchi diagnostici: nel caso di una radiografia al torace, si tratta di 0,02 millisievert, cioè 20 microsievert
http://www.lescienze.it/news/2013/06/04/news/tonno_contaminazione_radionuclidi_fukushima-1685423/


Quindi piu' che del tonno radiattivo dovresti preoccuparti di quello che respiri nella tua NON radiattiva Italia dove ogni anno gente muore di tumore per i fumi di scarico delle "avanzatissime eccellenze mondiali italiane" in merito alle centrali a carbone.

E' gente che muore ogni anno in condizioni normali e non solo quando un evento assrudo come uno tunami di 30metri va a colpire una centrale nucleare.

Come detto sopra, sono solo emotivismi dati dal fatto che del nucleare si ha paura a priori e del cancro da polveri sottili ce se strafreghiamo e non ci spaventa piu' di tanto nonostante ci siamo molti piu' morti per centrali classiche in Italia IN UN ANNO di quanti morti ci siano MAI STATI in USA&Giappone messi assieme per il nucleare.

Se uno e' interessato all'argomento sul web trova di tutto e di piu' da fonti serie, un link trovato al volo:
Centrali a carbone: in Ue provocano 22.000 morti l'anno, in Italia 500
http://www.ilmessaggero.it/primopiano/esteri/centrali_carbone_tirreno_power_ue/notizie/568257.shtml

Quindi se vogliamo affrontare il discorso di maniera costruttiva e scientifica senza inutili emotivismi facciamolo, se vogliamo invece buttare il tutto in "si stava meglio quando si stava peggio" accendendo un cero alla Madonna e pregando che la peste non ci colga, beh diamoci appuntamento in Chiesa ^^

e chi ti ha detto che non mi preoccupo delle polveri sottili, sei te che fai le sparate senza sapere il pensiero altrui, specie visto che  ho la Tirreno a pochi passi e che attualmente è bloccata , appunto per indagini in corso.... il fatto è che un danno , non ne esclude un'altro... piuttosto con il tuo ragionamento "prima si fanno le cose, poi se escono problemi si pone rimedio", vallo a dire a tutti quelli che si sono ammalati di tumori (e che sono morti) , appunto per le polveri sottili... La realtà è che siamo immersi in un mare di m...a, contento tu..... io sono per il "prevenire è meglio che curare"
« Ultima modifica: 22 Marzo 2014, 15:48:03 da GRENDIZER »

Tags: