Autore Topic: Il cellulare ed i pericoli delle radiazioni e delle onde elettromagnetiche  (Letto 5922 volte)

AmigaCori

  • Visitatore
Allora le centrali nucleari no perche' se viene lo tunami ce la distrugge e si rischia la fusione nucleare, quelle a carbone no perche' ci sono le polveri sottili, e magari quelle ad energia idroelettrica creano possono fare la fine del Vajont, quelle a pannelli solari inquinano moltissimo alla produzione di silicio e smaltimento, quindi cosa si dovrebbe utilizzare?

Forse il male minore? che appunto sembri che sia il nucleare? oppure vuoi la sicurezza totale?, se si ritorniamo al discorso filosofeggiante con birra davanti al fuoco: nulla di pratico visto che la sicurezza totale non esiste.

I problemi sono risolvibili solo una volta che sia siano presentati, magari tu prendi medicine a priori? che so', prendi a caso un po' di penicillina durante l'anno sperando di prevenire un problema che ancora dovra' presentarsi? oppure ti fai fare delle analisi a caso su un po' tutte le malattie esistenti? e se ti prendessi una malattia che ancora deve essere scoperta?

Forse la differenza tra il mio punto di vista ed il tuo e' che la vediamo in maniera diametralmente opposta ;) io non penso che siamo immersi nella mxxxa e che domani moriro' di tumore/cancro/scorbuto/peste a colpa di qualche pomodoro cinese venduto in Italia inquinato da nubi nucleari partite da Fukusima anni fa.

La cosa curiosa e' che nessuno e' terrorizzato dall'automobile che uccide miglia di persone ogni anno, ci saliamo sopra senza pensare piu' di tanto agli enromi pericoli di tale marchingegno pero' poi ci facciamo prendere il panico dai tonni di Fukusima. °_°

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
"Paura della morte": una delle più grandi fomentatrici di irrazionalità :)
Io vado ogni giorno in giro, consapevole che qualcuno potrebbe mettermi sotto con l'auto, o che potrei morire di qualche morte buffa o atroce che sia. Ne sono consapevole e quindi non mi preoccupo più di tanto di qualcosa che "potrebbe" avere effetti dannosi perchè l'ha detto mio cuggino.
Mangiare la pizza potrebbe far venire il cancro, a causa delle parti bruciate e della cenere, ebbene io ne mangio a tonnellate e se ne dovessi morire almeno sarei felice di non essermi privato di tale bontà :)

Non posso essere immortale, ma se devo scegliere tra campare 100 anni nell'ansia totale, oppure 60-70 godendomi la vita, scelgo la seconda senza pensarci due volte! Detto questo, non sarebbe male avere una migliore qualità dell'aria e per ottenere questo risultato, a conti fatti, conviene produrre corrente elettrica tramite nucleare di ultima generazione e usare questa energia per tutte le altre attività compresi riscaldamento e locomozione, tramite treni elettrici, bus, auto elettriche / fuel cell, ecc...

Penso che i derivati del petrolio andrebbero usati nell'industria chimica, per la produzione di materiali, componenti, reagenti, ecc..., non per produrre energia, è solo uno spreco di materiale pregiato.


AmigaCori

  • Visitatore
Forse l'uomo piu' che della morte ha paura dell'ignoto e di quello che non riesce a comprendere.

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Allora le centrali nucleari no perche' se viene lo tunami ce la distrugge e si rischia la fusione nucleare, quelle a carbone no perche' ci sono le polveri sottili, e magari quelle ad energia idroelettrica creano possono fare la fine del Vajont, quelle a pannelli solari inquinano moltissimo alla produzione di silicio e smaltimento, quindi cosa si dovrebbe utilizzare?

Forse il male minore? che appunto sembri che sia il nucleare? oppure vuoi la sicurezza totale?, se si ritorniamo al discorso filosofeggiante con birra davanti al fuoco: nulla di pratico visto che la sicurezza totale non esiste.

I problemi sono risolvibili solo una volta che sia siano presentati, magari tu prendi medicine a priori? che so', prendi a caso un po' di penicillina durante l'anno sperando di prevenire un problema che ancora dovra' presentarsi? oppure ti fai fare delle analisi a caso su un po' tutte le malattie esistenti? e se ti prendessi una malattia che ancora deve essere scoperta?

Forse la differenza tra il mio punto di vista ed il tuo e' che la vediamo in maniera diametralmente opposta ;) io non penso che siamo immersi nella mxxxa e che domani moriro' di tumore/cancro/scorbuto/peste a colpa di qualche pomodoro cinese venduto in Italia inquinato da nubi nucleari partite da Fukusima anni fa.

La cosa curiosa e' che nessuno e' terrorizzato dall'automobile che uccide miglia di persone ogni anno, ci saliamo sopra senza pensare piu' di tanto agli enromi pericoli di tale marchingegno pero' poi ci facciamo prendere il panico dai tonni di Fukusima. °_°

Siamo realisti, visto che stiamo in Italia.... tu ti fideresti a  mettere delle centrali nucleari in italiia?? Ma ci farebbero saltare in aria in un attimo, visto come viene gestito il paese.... riguardo l'esempio assurdo delle medicine, è ovvio che vanno prese nel momento in cui serve e non in maniera preventiva  ::)  per me siamo nella m...a, per come si sta evolvendo il clima e l'inquinamento, ciò Non toglie che non vivo nell'ansia di dover morire per mille motivi (d'altronde prendo 4 treni al giorno, il pericolo è il mio mestiere  ;D), e vivo alla giornata, ma e ' giusto rimanere informati sui pericoli che ci circondano e prendere i provvedimenti necessari affinché non aumentino i rischi per la salute
« Ultima modifica: 22 Marzo 2014, 20:10:02 da GRENDIZER »

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Guarda che in Italia abbiamo avuto e abbiamo ancora le centrali nucleari, che nel dopoguerra sono state fondamentali per la ricostruzione e il successivo boom economico. Se non sono più operative è soltanto colpa di quello stupido referendum.

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Ed infatti abbiamo il problema dello smaltimento e delle scorie radioattive http://www.repubblica.it/ambiente/2014/03/21/news/scorie_nucleari_italia-81524320/

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Non saremmo in grado di gestire in sicurezza altre nuove centrali nucleari, Non siamo in grado di gestire cose più semplici, figurati nuove centrali

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Siamo stati leader mondiali nel campo del nucleare, e non ci mancano i professionisti per farlo. A meno di fatti e dati concreti, la tua asserzione è del tutto priva di fondamento.

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1669
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Ed infatti abbiamo il problema dello smaltimento e delle scorie radioattive http://www.repubblica.it/ambiente/2014/03/21/news/scorie_nucleari_italia-81524320/

Ringrazia i tuoi amici che hanno deciso nel '90 di spegnere le centrali (alcune di queste erano state anche ricaricate da poco), e di bloccare il progetto CIRENE, un innovativo progetto di reattore che poteva funzionare con uranio non arricchito, e sopratutto con le "scorie" dei reattori normali, in modo da estrarre ancora di più la potenziale energia.

Se non si fosse interrotto il progetto (praticamente finito), ora tutte quelle cattive scorie che lamenti potrebbero essere usate in questo reattore (e eventualmente in altri più moderni che sarebbero potuti essere costruiti), generando ancora utile energia e ridurre l'uso delle centrali a carbone che sono molto più pericolose per la salute.

Invece oggi dobbiamo pure spendere energia per smaltire le scorie, mentre i canadesi (che continuarono il loro progetto CANDU, contemporaneo ma indipendente dal CIRENE in Italia), con i loro 19 reattori attivi se la ridono. ::)

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1822
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Be', tumori e avvelenamenti vari ci sono in giro sin da quando (e anche prima) che l'essere umano cominciasse a usare la propaggine sopra il collo in modo proficuo per avvantaggiarsi nella sopravvivenza; ricordo di aver letto esempi di cancro trovati tra i defunti di Pompei e anche nella preistoria;

Poi noi italiani (ma non solo) abbiamo il problema di non avere una coscienza ambientale adeguata; e, no: il ritorno alla terra smog cattivo auto cattive sin dai tempi dei cartoni di bozzetto e la prima serie di barbapapa NON E' coscienza ambientale, anzi forse e' piu' un mettere la testa sotto la sabbia e dire siam bravi "ecologgisti" verdi organici ecc. Ma alla fine non risolve i problemi di base, che son quelli di avere una societa' moderna complessa ed organizzata che a forza di cose usa risorse ed inquina.
In questo io e cdimauro in un altro thread ci trovavamo d'accordo come gli ambientalisti organizzati sono purtroppo suddivisi tra fanatici che sterminerebbero gli umani per salvare l'ecosistema (ma gli umani volente o nolente ne son parte) e i politici demagogici che van contro tutto e tutti incluse energie alternative solo per far cassa politicamente e acchiappar voti, insensibili a concrete problematiche. A cio' almeno nazionalmente aggiungiamoci normative impossibili o antieconomiche da seguire sempre fatte "pro demagogia", la controparte maffiosa/camorristica, che le ignora e -quella si - fa danni seri, vedi la terra dei fuochi ed altri scempi - ed abbiamo un quadro adeguato della situazione, ed anche autoalimentante nel suo dinamismo tragedia-rimedio emotivo-altra tragedia derivata-ecc.

Nello stesso thread dicevo al cdimauro che mi sarebbe piaciuto che gli ambientalisti - invece di fare i fanatici o politici - avrebbero dovuto proporsi come laboratorio di idee e tecnologie per proporre alternative pulite ed economicamente viabili e remunerative alle tecnologie contestate, ma no: troppo moderato e poco visibile al pubblico: scartato :(


« Ultima modifica: 23 Marzo 2014, 01:34:21 da saimon69 »
AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Perché hanno i loro limiti. Più che dire: "brutto, cattivo, fa male" non possono fare. Costruire alternative valide "rispettose dell'ambiente" (fra virgolette) è fantascienza per loro...

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Siamo stati leader mondiali nel campo del nucleare, e non ci mancano i professionisti per farlo. A meno di fatti e dati concreti, la tua asserzione è del tutto priva di fondamento.

I fatti concreti ce l 'hai da come è gestito il paese italia e dal livello di sistema corrotto e marcio che è diventato oggi....saresti sicuro che il nucleare sarebbe gestito esclusivamente da persone competenti e che dentro magari non ci finisse qualche raccomandato o amico di amico o personale, che per ignoranza non commettesue poi errori che poi pagheremmo sulla nostra pelle? Io non mi fido.... I nostri politici non riescono manco ad accordarsi su una legge elettorale, figurati a gestire un sistema complesso come il nucleare

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Siamo stati leader mondiali nel campo del nucleare, e non ci mancano i professionisti per farlo. A meno di fatti e dati concreti, la tua asserzione è del tutto priva di fondamento.

I fatti concreti ce l 'hai da come è gestito il paese italia e dal livello di sistema corrotto e marcio che è diventato oggi....saresti sicuro che il nucleare sarebbe gestito esclusivamente da persone competenti e che dentro magari non ci finisse qualche raccomandato o amico di amico o personale, che per ignoranza non commettesue poi errori che poi pagheremmo sulla nostra pelle? Io non mi fido.... I nostri politici non riescono manco ad accordarsi su una legge elettorale, figurati a gestire un sistema complesso come il nucleare
L'abbiamo già fatto e in un periodo in cui la corruzione politica come quella mafiosa, era ben coperta e organizzata. Ribadisco: fino all'infausto referendum avevamo le centrali nucleari ed eravamo leader mondiali in questo settore (come in tanti altri).

Mi spieghi come abbiamo fatto?

A me pare evidente che tu non conosca in che modo funzioni e sia gestita una centrale nucleare, inclusi gli obbligatori controlli dell'AEIA.

Ciò che riporti è il classico spauracchio della gente comune. Col tuo "principio" oggi dovremmo ancora vivere nelle caverne...

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Quello che vedo io é che lo stato è stato carente nei controlli e nel porre rimedio ai rifiuti tossici che abbiamo in italia (e che sono alimentati dalle mafie), pertanto scusa se ho i miei dubbi che un'investimento nel nucleare sarebbe gestito nel modo migliore in italia....e questo al di là dei controlli, che è ovvio che ci debbano essere per legge, senza contare il rischio di errore umano. Cmq ho trovato questo sul fatto che convenga o meno mettere il nucleare in Italia

http://www.scienzainrete.it/contenuto/articolo/conviene-allitalia

Nota: la tecnologia mi si sta rivoltando contro  ;D ;D ieri mentre scrivevo il tablet mi butta fuori perchè ho sfiorato con il mignolo un tasto (vabbè colpa mia :) ), oggi mi si spegne il cellulare mentre scrivo... vado dal pc e mi crasha...  ;D ora ce l'ho fatta a finire di scrivere  ;D se scompaio è perchè mi è esploso tutto, quindi non sarà ne colpa del nucleare, ne delle radiazioni cosmiche  ;D, eventualmente della flotta di Vega ;D
« Ultima modifica: 23 Marzo 2014, 10:25:00 da GRENDIZER »

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Quello che vedo io é che lo stato è stato carente nei controlli e nel porre rimedio ai rifiuti tossici che abbiamo in italia (e che sono alimentati dalle mafie), pertanto scusa se ho i miei dubbi che un'investimento nel nucleare sarebbe gestito nel modo migliore in italia....
Come ti ho già detto, sul nucleare ci sono ferrei controlli da parte dell'AIEA. E, ripeto: le centrali le abbiamo avute fino al referendum, quando l'informazione non era certo ai livelli che abbiamo oggi, dove dopo un secondo che hai starnutito lo sa già Obama...
Citazione
e questo al di là dei controlli, che è ovvio che ci debbano essere per legge, senza contare il rischio di errore umano.
Il rischio c'è in ogni cosa, ma in base a questo "principio" direi che dovremmo tornare a vivere nelle caverne.
Citazione
Cmq ho trovato questo sul fatto che convenga o meno mettere il nucleare in Italia

http://www.scienzainrete.it/contenuto/articolo/conviene-allitalia
Troppo lungo. Non ho il tempo di leggerlo adesso.
Citazione
Nota: la tecnologia mi si sta rivoltando contro  ;D ;D ieri mentre scrivevo il tablet mi butta fuori perchè ho sfiorato con il mignolo un tasto (vabbè colpa mia :) ), oggi mi si spegne il cellulare mentre scrivo... vado dal pc e mi crasha...  ;D ora ce l'ho fatta a finire di scrivere  ;D se scompaio è perchè mi è esploso tutto, quindi non sarà ne colpa del nucleare, ne delle radiazioni cosmiche  ;D, eventualmente della flotta di Vega ;D
La luna è rossa... ::)

Tags: