Autore Topic: dead  (Letto 1665 volte)

Offline legacy

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 353
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
dead
« il: 08 Maggio 2015, 20:57:17 »
dead
« Ultima modifica: 17 Gennaio 2020, 20:25:00 da legacy »

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1669
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:chip, the worlds first 9USD computer
« Risposta #1 il: 08 Maggio 2015, 21:49:39 »
No no.. Spiega un po' che d'è sto robo? $9 + computer = bovinate a raffica

Solita scheda di controllo con un application processor invece di un microcontrollore, come va di moda di questi tempi.
Forse la cosa più "interessante" rispetto a un Rpi, BeagleBone o altre è che che non ha uscita monitor integrata (quindi costa di meno, è più piccola e consuma meno corrente), e ha WiFi+Bluetooth integrati (quindi utile se vuoi fare un progettino senza cavi).

Il price tag è interessante; ovviamente come "computer" è totalmente inadeguata, quella terminologia è solo marketing per iniziare a venderla.

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:chip, the worlds first 9USD computer
« Risposta #2 il: 08 Maggio 2015, 22:57:53 »
Carina per applicazioni di controllo remoto web based.

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:chip, the worlds first 9USD computer
« Risposta #3 il: 09 Maggio 2015, 00:56:50 »

Solita scheda di controllo con un application processor invece di un microcontrollore, ...

Mono Application Process, giusto?. 

Una volta preparata con il software e l'hardware per, diciamo, girare LibreOffice sulla VGA, non la si puo' risistemare per videogiochi sulla TV HDMI.

Per questo te ne vendono 10 o + alla volta.  Una C.H.I.P. per una applicazione - con Linux MainLine come kernel sottostante.


Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1669
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:chip, the worlds first 9USD computer
« Risposta #4 il: 09 Maggio 2015, 03:58:38 »

Solita scheda di controllo con un application processor invece di un microcontrollore, ...

Mono Application Process, giusto?. 

Una volta preparata con il software e l'hardware per, diciamo, girare LibreOffice sulla VGA, non la si puo' risistemare per videogiochi sulla TV HDMI.

Per questo te ne vendono 10 o + alla volta.  Una C.H.I.P. per una applicazione - con Linux MainLine come kernel sottostante.

No no, niente del genere. Questa è una schedina esattamente come la Rpi e cose simili, puoi fare qualsiasi cosa.
Il termine "application processor" indica in tipo di CPU che viene usata principalmente per eseguire un sistema operativo general-purpose; tipicamente, hanno core complessi e potenti, cache, RAM esterna (DDR etc).
Si contrappone al "microcontroller", che è sempre una CPU ma tipicamente meno potente e probabilmente mancante delle funzionalità più avanzate (MMU, cache etc) in gradi di far girare un OS general-purpose, usano RAM integrate relativamente piccole (nell'ordine di qualche KB), e hanno molte periferiche integrate quali timer, GPIO, ADC etc.

Insomma, Rpi e Arduino sono schede simili nello scopo, solo che la prima monta un Application Processor (e fa girare Linux desktop), mentre il secondo monta un microcontrollore (e fa lampeggiare le lucine di natale).
Questa scheda CHIP ha il formato di un piccola scheda stile Arduino, ma possiede un intero application processor con abbastanza RAM da far girare Linux Desktop; la differenza con Rpi è che non ha di base il connettore video, ma bisogna collegarlo con la scheda di espansione.

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re:chip, the worlds first 9USD computer
« Risposta #5 il: 09 Maggio 2015, 16:43:47 »
@Z80Fan
eh ma hai detto niente, compare! :o
Queste schedine a me sembrano più futuribili del PC ormai: sono sempre più potenti e versatili, consumano come una lampadina da cimitero, occupano lo spazio di un portapenne e non costano quasi nulla...
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1669
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:chip, the worlds first 9USD computer
« Risposta #6 il: 09 Maggio 2015, 17:19:14 »
@Z80Fan
eh ma hai detto niente, compare! :o
Queste schedine a me sembrano più futuribili del PC ormai: sono sempre più potenti e versatili, consumano come una lampadina da cimitero, occupano lo spazio di un portapenne e non costano quasi nulla...

Beh certo, il progresso tecnologico non si ferma. :D
Sicuramente per le capacità e il prezzo è meglio questa rispetto alla Rpi, ma quello che dico è che non è niente di superinnovativo.

Non credere di farci girare chissà cosa: l'hardware per costare così poco è anche relativamente limitato. Per questo dico che il termine "computer", e le immagini che lo mostrano usato come un computer fisso sono solo marketing per essere finanziato.
Per paragone, se tu guardi la pagina della nuova UDOO Neo, loro sono molto più "onesti" nel senso che la vendono come quello che alla fine è, ovvero una scheda di controllo molto potente (più potente della CHIP).
Se tu confronti le due pagine, vedi che la CHIP ha quasi il triplo di founding rispetto alla Neo, proprio per questo motivo.

Non so quale percentuale di quei backer sono effettivamente makers oppure gente a caso che si aspetta di avere un intero computer a solo 9$ (come con la OUYA, dove la gente si aspettava una XBox a 99$, si sono accorti che non era quello il caso, e ora sono in bancarotta).
Quello che so è che la sua morte sarà sicuramente in mano ai makers e hobbisti, perchè per prezzo e funzionalità è imbattibile.

Tags: