Autore Topic: quando si dice la coincidenza  (Letto 3120 volte)

Offline GraveyardPoems

  • Nerd
  • *****
  • Post: 587
  • Karma: +9/-5
    • Mostra profilo
    • TARDOGAMER
Re:quando si dice la coincidenza
« Risposta #15 il: 04 Novembre 2014, 12:35:48 »
D'accordissimo. Penso che a questo gruppo di sparuti facoltosi abbia dato particolarmente fastidio che ad accendere un seppur minimo interesse verso Amiga siano stati gli x86 di Altman piuttosto che i carrozzoni ppc di Trevor and c.
E sarò sincero, il 3.9 e relativi upgrade li ho apprezzati davvero perchè espandevano le potenzialità del 3.1 di Commodore. Dopo di questo ho visto letteralmente il nulla a parte WinUAE e vaporware vario (che anche se ultimato arriva a costare un rene e di difficile utilizzo rispetto al proposito iniziale "costerà poco e sarà accessibile a chiunque").
Le mie parole possono "infastidire" un addetto ai lavori dell'attuale scena di Amiga o qualche acquirente soddisfatto di una incarnazione di AmigaOne e AmigaOS4. La mia è solo una libera espressione di pensiero e in quanto tale giudicabile, condivisibile quanto discutibile.

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1826
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Re:quando si dice la coincidenza
« Risposta #16 il: 04 Novembre 2014, 20:42:03 »
Aros un giorno meriterà una macchina tutta sua.
Ma Aros nelle nuove versioni quando si aggiorna e possibile non ri- installarlo da capo e fare degli aggiornamenti senza dover fare la
solita tiritera ?

La Reinstallazione serve non solo perche' la ABI v0 attuale e' cambiata abbastanza ma anche per tutte le aggiunte del paolone che non son compatibili da 1.5x a 2, e comunque non e' mai traumatico come un linux - non ancora almeno...
AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Offline paolone

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 360
  • Karma: +22/-0
    • Mostra profilo
Re:quando si dice la coincidenza
« Risposta #17 il: 05 Novembre 2014, 12:11:13 »
@Saimon & Dexther

Guarda che ogni point release (del tipo 1.X o 2.X) può essere aggiornata, da anni, con l'utility LiveUpdater (LUPD per gli amici). Serve a portare le point release a minor release successive (es da 1.5.1 a 1.5.2, o da 1.4.2 a 1.4.3 e così via), che NON richiedono la reinstallazione di tutto quanto.

Quando cambia la point release (es da 1.4 a 1.5), cioè il primo "decimale", significa che qualcosa di molto importante è cambiato anche nella struttura dei file e, per tanto, è vivamente consigliato (non obbligatorio, ma consigliato) ripartire da zero. Si può anche "passare sopra" la vecchia installazione senza formattare le partizioni: in questo modo i vecchi file vengono sovrascritti, ma col pericolo di lasciare residui dannosi o fuorvianti.

Quando cambia la MAIN release, come in questo caso, io non sto neanche lì a dirlo: si formatta e si reinstalla tutto, stop dot. Vuoi provare la sacra tecnica del passaggio testé illustrata? Fa' pure, ma non aspettarti che io ti aiuti quando incasinerai tutto.

 

Tags: