Autore Topic: Il retrolaboratiorio di EAB  (Letto 47274 volte)

Offline evilone

  • Nerd
  • *****
  • Post: 561
  • Karma: +2/-0
    • Mostra profilo
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #240 il: 27 Ottobre 2016, 00:48:33 »
Dai,state calmi per favore.La pensate diversamente,capita...avete un po' ragione tutti e due,è bello che ci sia una comunità (ma c'è poi?) e che sviluppi giochi e software,ma sarebbe bello ed importante che almeno una parte di quello che viene prodotto fosse di qualità almeno medio/alta...non dico un Shadow of the Beast,un Project-X o un Turrican tutte le volte,ma che almeno un titolo o due all'anno ossero su buoni livelli.Perchè sul C=64 ci riescono e su Amiga no?E' questo che fa incazzare il nostro Amig4be ed anche me...

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3497
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #241 il: 27 Ottobre 2016, 00:50:13 »
Mah... io penso che ognuno abbia il diritto di scegliere come passare il proprio tempo, alla fine quello che conta è il puro divertimento/soddisfazione nel farlo. Se poi la passione possa diventare la propria professione credo sia il sogno di tutti.
Se parliamo di ciofeche da lamer... anche nella scena del c64 ce ne sono, non è che sia tutto oro colato! La scena è in fibrillazione, è vero, ma anche in quel campo c'è chi tenta di imparare, chi più di quel tanto non riesce e magari c'è anche qualcuno che dopo qualche boiata tira fuori il coniglio dal cilindro.

A me personalmente non piace sparare su chi tenta, su chi ci prova, tendo a stare contro chi spara dall'alto senza sporcarsi le mani. Forse perchè lo faccio quasi per lavoro, e nel tempo libero lo faccio anche per passione, e vedere attacchi così duri mi dispiace... io li ho provati sulla mia pelle (su Amigans anni fa) e solo perchè programmavo con Hollywood: sono ragionamenti stupidi di persone prevenute, e a mio modo di vedere le cose, con una visione del mondo estremamente limitata e chiusa.

Citazione
Per concludere: o le novità sono degne di nota (in base alla softeca pre-esistente) oppure no. Molto semplice.
@Amig4be, questa cosa che dici qua è di una relatività assoluta: se io non ho mai programmato in assembler e dopo un paio di giorni realizzo la mia prima copperlist, la novità per me e per i miei amici e fantastica, ma dovrebbe esserlo anche per gli altri programmatori che dovrebbero stimolare i nuovi pargoli alla programmazione e non comportarsi da Dei snobbando l'apprendista spegnendogli l'entusiasmo.
E' proprio questo che non capisco: ma come si fa a spegnere l'entusiasmo delle persone in questo modo?
E' come se un bambino con in mano il suo giocattolo nuovo venisse da te, impaziente di mostrartelo, ma te appena lo vedi, e senza mezzi termini, gli dici che è una cagata pazzesca!

La scena non potrà mai cambiare proprio per questi comportamenti che rendono tutto stagnante, senza stimoli, senza soddisfazioni e tutto fine a se stesso. Se fai qualcosa e non puoi condividerlo con gli altri presto te ne stancherai, smetterai di divertirti e cambierai passatempo.

Le critiche ci stanno, è sacrosanto: ma incoraggiare a migliorare non sarebbe più positivo?

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3497
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #242 il: 27 Ottobre 2016, 00:57:41 »
E' questo che fa incazzare il nostro Amig4be ed anche me...
Io credo di averlo scritto perchè la scena Amiga non funziona come quella c64: è la mentalità delle persone che spegne gli entusiasmi.
Abbiamo qui saimon che è imbrigliato in duemila progetti (che lecitamente possono piacere o meno), si fa in quattro con i suoi brani (che lecitamente possono piacere o meno), ed è in contatto con molti programmatori: perchè non dare consigli invece di affossare? Magari lui li riporta e il coder li implementa... magari no... ma cosa costa essere più positivi?

Una produzione può piacere o meno, ma se siamo in un forum tra amici sarebbe carino *aiutare* gli amici coivolti nel progetto con consigli, suggerimenti, idee per migliorare...

eddai su...

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #243 il: 27 Ottobre 2016, 01:38:03 »
Guardate che il problema non è solamente tecnico, c'è un'assoluta mancanza di qualità artistica e un livello di creatività prossimo allo zero. Siamo molto lontani da qualsiasi benevola definizione di mediocrità. Amiga ha solo delle produzioni infime, oltre che una scena frazionata in diverse parti spesso in pessime relazioni tra loro, e lo dico dopo 5 anni di attenta osservazione. In qualsiasi altro contesto creativo si spazia dalle opere scarse a quelle superbe. Qui no... c'è un limite invalicabile che probabilmente è dato dal non saper accettare la morte della vera e unica piattaforma hardware che definisce amiga e che nessuno sa o vuole più programmare. Per carità,  liberissimi di passare mesi e anni per realizzare questa roba, ma attendersi degli applausi mi pare ingenuo. 

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1826
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #244 il: 27 Ottobre 2016, 02:25:00 »
Per carità,  liberissimi di passare mesi e anni per realizzare questa roba, ma attendersi degli applausi mi pare ingenuo.

Attendersi applausi no, ma neanche badilate di m3rd6 ogni volta che faccio capolino dalla finestra...
AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Offline GabrieleNick

  • Tech Guru
  • *****
  • Post: 200
  • Karma: +4/-0
  • Hi-Tech Bovinator
    • Mostra profilo
    • SEGA Retro Reviews
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #245 il: 27 Ottobre 2016, 10:56:27 »
Io sono un po' d'accordo con tutti quanti...

spiego:
Saimon è entusiasta di qualunque cosa esca purché mantenga viva la scena.
Amig4be invece è molto più critico poiché, conoscendo bene quale macchina delle meraviglie fosse l'Amiga e soprattutto sapendo cosa si fa attualmente sul 64, è indignato che escano solenni ciofeghe spacciate per miracoli di tecnica.

Diciamo che sono punti di vista ambedue rispettabilissimi.
Io, dal canto mio, uso Amiga come la usavo tanti anni fa.. retrorendering e nulla più perché se devo fare qualcosa di moderno, allora mi butto su un CAD per la progettazione di oggetti 3D stampabili, ma se devo fare qualcosa per mera passione allora faccio oggi quello che avrei potuto fare anni fa. Una semplice macchina del tempo per rivivere quei giorni.
Onestamente non mi interessano tanto le nuove uscite, preferisco meravigliarmi di quello che poteva fare quella macchina di allora con il software di allora e provare sempre di più a migliorare le mie capacità.
Sapete, ci sono delle emozioni che adoro rivivere come gli overnight rendering.. impostare la scena, lavorarci per giorni e poi premere sul pulantino "GENERATE" di Imagine ed andare a dormire con l'heartbeat del floppy che coccola la notte.. quel suono pulsante e costante come il nucleo di curvatura dell'Enterprise-D che sta a significare che il mio Amiga sta lavorando.. attendere la mattina con la curiosità e l'attesa del risultato e poi controllare il tempo di rendering per vedere come ha performato a mia piccola combo 030/882.
Ognuno la vede come vuole, la propria passione.



Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #246 il: 27 Ottobre 2016, 13:56:11 »
Diciamo che quando si parla di amiga, la divergenza di idee si riduce quasi sempre in chi è contro l'accanimento terapeutico e chi è a favore.

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3497
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #247 il: 27 Ottobre 2016, 16:10:21 »
mah... io più che accanimento terapeutico direi che è un retro hobby come ce ne sono molti altri, uno si diverte a creare qualcosa, lo fa e lo condivide con i suoi amici, se poi non piace lo si dice tranquillamente visto che non siamo bambini, ma da qui ad affossare una passione ce ne passa.
Per esempio, se ogni volta che @GabrieleNick posta uno shot dei sui rendering con Amiga io dicessi che fanno cagare, che potrebbe usare programmi più moderni, che... mille mila motivi sarei un cieco (nonchè coglione) perchè non riuscirei a vedere che il suo divertimento (come dichiarato da lui stesso) è proprio quello di utilizzare gli strumenti di un tempo e passare la nottata a sentire gracchiare il floppy per il resto della notte :)

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #248 il: 27 Ottobre 2016, 17:03:06 »
ma infatti i rendering di gabrielenick non hanno mai fatto cagare, sono in linea con la qualità della grafica 3D del tempo, proprio perché frutto dello studio di un software anche discretamente complesso.
Il video contestato, mostra un gioco che fa oggettivamente cagare. Io offenderei me stesso nel mostrare delle robe di bassissima qualità (sebbene in versione preliminare) soprattutto pubblicamente.
Mica mi offenderei perché qualcuno me lo fa notare. Poi non mi piace questa idea che qualcosa debba piacere solo perché c'è...

Offline GabrieleNick

  • Tech Guru
  • *****
  • Post: 200
  • Karma: +4/-0
  • Hi-Tech Bovinator
    • Mostra profilo
    • SEGA Retro Reviews
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #249 il: 27 Ottobre 2016, 17:41:13 »
Credo di aver capito che intende Amig4be...

Questa è una solenne merda:


Questa è sempre una solenne merda, ma almeno ci è stato messo un po' di impegno



Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3497
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #250 il: 27 Ottobre 2016, 18:49:40 »
eheheh, si va bene, ma per fare il primo rendering ci metti 3 secondi per fare il secondo ci metti 10 minuti, per fare i tuoi rendering ci vuole impegno, tempo e conoscenza del software: a prescindere dal risultato non si può sputare sull'impegno :)

Per programmare un gioco, a prescindere che sia una merda o meno, ci vuole uno stonfo di tempo per un programmatore, uno stonfo di tempo per un musicista e uno stonfo di tempo per un grafico.
Quello che fa la differenza è l'esperienza e i trucchi del mestiere che per forza di cose si acquisiscono prorio con l'esperienza, e gli immancabili fallimenti.
L'attacco alle nuove produzioni potrei capirle di più se quella gente avesse preso il codice di un vecchio gioco e lo avesse piegato ai propri voleri: questo è il lavoro di un lamer :)

Chi tenta di affacciarsi alla scena con materiale originale e frutto del proprio impegno merita di essere aiutato se vogliamo che la scena cresca, e per aiutarlo non serve molto, bastano delle critiche costruttive e un po' di incoraggiamento ;)

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #251 il: 27 Ottobre 2016, 19:36:13 »
passano gli anni, ma qui non si vede né il frutto di esperienza che evidentemente non si accumula, né la volontà di studiare la programmazione su amiga.
Quando mi sento dire "ah ma i gheim desainer non programmano" mi sento pure preso per il culo...
In qualsiasi campo bisogna studiare e sperimentare, prima di avventurarsi in progetti completi e complessi.
Altrimenti verranno fuori sempre degli obbrobri come l'accrocchio audiovisivo del video... e fallimenti.

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3497
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #252 il: 27 Ottobre 2016, 20:58:51 »
Che ti devo dire... io non lo so se il programmatore a cui ti riferisci è da poco che programma oppure è da un secolo, ma il punto dove non concordo non è sull'effettivo risultato ma sul voler spegnere gli entusiasmi di chi si imbarca in un progetto di questo tipo. Le persone dietro a quel progetto potrebbero migliorare, affinare le proprie tecniche oppure inventarne di nuove perchè è proprio la passione per qualcosa che ti spinge a tirarci fuori il più possibile, ti spinge a perdere nottate sopra i manuali (adesso sotituiti da pagine web) ed a pubblicare i tuoi progressi.

Citazione
Altrimenti verranno fuori sempre degli obbrobri come l'accrocchio audiovisivo del video... e fallimenti.
Io la vedo da programmatore: quell'accrocchio, se non crasha ogni mezzo secondo, potrebbe aver gettato le basi per un prossimo progetto per il quale potranno riciclare quello che c'è di buono, e non dirmi che non c'è nulla di buono perchè complessivamente potrebbe dare questa impressione, ma magari le routine delle collisioni sono buone, oppure lo scrolling è buono, o forse l'intero gioco è buono ma il gameplay è assente.
Ma come si fa ad essere così negativi?
 ::)


Offline evilone

  • Nerd
  • *****
  • Post: 561
  • Karma: +2/-0
    • Mostra profilo
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #253 il: 27 Ottobre 2016, 21:12:57 »
Dai,è vero quel che dice Allanon.Il gioco in se,per quello che si vede,è poca cosa...ma potrebbe avere delle potenzialità.Una critica costruttiva è sicuramente più costruttiva di una stroncatura! ;) Anche perchè ora come ora non mi sembra che sia un gioco che andrà venduto,come accadeva ai tempi d'oro con la USGold,che solo perchè erano porting da sala giochi la gente se li comprava!E spesso erano stroncati dalle varie ZZAP!,TGM e K!

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1826
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Re:Il retrolaboratiorio di EAB
« Risposta #254 il: 27 Ottobre 2016, 21:13:55 »
Volutamente ignorando Amig4Be quoto una cosa che ho scritto su FB e che riassume la ragione (per me) che ha portato l'amighismo a sti livelli beceri da cui e' tosto ripartire:

Citazione
secondo me la situazione attuale amighista deriva allorigine in gran parte dal fatto che, diversamente dalle comunita' ottobittiane, l'amighista medio e' piu' consumatore che creatore: su 64 o spectrum era piu' facile e addirittura invitato dall'ergonomia della macchina stessa il creare qualcosa in BASIC; gli amiga dopo il 1.3 non hanno avuto piu' strumenti inclusi per creare (per i principianti) - e il BASIC incluso prima non era esattamente all'altezza. E' chiaramente arrivato (molto dopo) AMOS e Blitz ma ormai la frattura era profonda e gli amighisti abituati soprattutto a fruire - ed anche bella roba di prima visione - quando poi alla fine dei programmi dell'emittente principale si sono trovati solo videoamatori non riescono a digerire che se vogliono qualcosa di qualita' a sto punto se lo devono fare da soli o con altri amatori.
E non solo, essendo costoro piu' consumatori non hanno una reale idea dello sforzo necessario a creare, specialmente su una macchina potente si ma non esattamente amichevole da sfruttare come Amiga.


il creare e fruire contenuti amatoriali richiede un cambio di mentalita' che non molti possono o vogliono fare: mette nei panni del creatore e del realizzatore: sforza a pensare per risolvere problemi che si son posti a chi ha fatto contenuti ma non e' riuscito a farli bene si da fare tu meglio o da suggerire al creatore per migliorare.
E' diverso dal fruitore passivo che parla di contenuti come compra o non compra e che non puo'  interagire con il venditore.
« Ultima modifica: 27 Ottobre 2016, 21:19:33 da saimon69 »
AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Tags: