NSA - Non Solo Amiga

HARDWARE => Notebook - Netbook - Sub Notebook => Topic aperto da: gira93 - 28 Maggio 2014, 13:08:15

Titolo: Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: gira93 - 28 Maggio 2014, 13:08:15
Ciao Raga!

Alla fine non ho resistito alla Scimmia e mi sono comprato un portatile!

Non volevo andare sul leggero e ho comprato un Lenovo y510p,

Core i7 8core, 12gb di ram e GPU dedicata Nvidia gt 755m con 2gb di Vram.

(http://laptop-computer-planet.com/blog/wp-content/uploads/2013/06/Lenovo-IdeaPad-Y510p-front.jpg)

Avevo letto un pò in giro che i Lenovo non erano il massimo come raffreddamento (spero meglio dei MacBook visto l'altro post)
Questo sembra rimanere sui 45° in idle / uso medio-basso (chrome e qualche tool di sviluppo web).

Nel gaming se la cava molto bene, mi piace non è una bomba ma è un portatile alla fine.

Le temperature under-load sono altine, arrivano a 80°, ho preso anche un Cooling Pad della Cooler Master che sembra faccia piccole magie!

Vedremo nel lungo periodo sperando di non avere i problemi dei MacBook
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: gira93 - 28 Maggio 2014, 14:13:38
Ammazza che bestia!!!
Ci metti sotto un Samsung SSD 840 Pro da 500Gb e Windows 8 ti parte in 5 secondi!

Complimenti, ottimo acquisto!!!

Ah mi sono dimenticato di scriverlo, ora ha su un disco SSHD (ibrido) 1tb + 8gb di cache ssd, è abbastanza veloce anche se non ho idea di come funzioni :)

Più avanti magari sostituisco il disco interno con un SSD e il lettore Dvd con l'hdd da 1tb ... mi piace perchè è espandibile sta bestia :)
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: Amig4be - 28 Maggio 2014, 19:49:41
Un bel concentrato di tecnologia portabile :-)
 
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: Alblino - 29 Maggio 2014, 10:18:18
Bel bestio , ma personalmente io ho optato per un fisso avendo il posto. Poi chiaramente se uno lo usa appunto come portatile
per portarselo in giro è obbligato nella scelta.
Cmq il mio pc per ora ha 1 anno e passa ma viaggia come una lepre ancora grazie anche all' SSD che gli ho aggiunto e la schedina
grafica da 100 euro scarsi è ancora capace di fare miracoli.
Volendo giochi in full HD con quasi tuto attivo ancora oggi , per un pc di marca  Winblue pagato 500 euro da fornitore amico poi nel tempo si sono aggiunti SSD da 128 Gb e scheda grafica altri 200 euro circa totale 700 euro.
Alla fine mi ritrovo con un I5 di 2° generazione il 2500 a 3,3 GHz con 8 gb di ram a 1333 mhz  che ripeto se la cava molto bene.
Volendo è in vendita... ora lo uso poco e nulla  ;)
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: gira93 - 29 Maggio 2014, 12:26:53
Anche io ho un fisso con un i7 (930, penso sia la prima generazione? ) 4gb di ram e una scheda video che lasciamo perdere...

l'idea era quella di aggiornare il fisso e poi più avanti comprare un portatile di fascia medio-bassa (spenderci sui 400 euro).

Poi ho fatto 2 conti: Aggiornare il fisso mi costava alla fine sui 400€ e comunque il portatile lo volevo comprare lo stesso così ho unito le due cose e speso un po di più per avere un portatile che comunque può e deve sostituire il desktop, dato che tra un po avrò una nuova stanza Nerd (quando sarà finita ve la farò vedere :) ) il portatile casca a fagiolo e posso giocare sia nella NerdRoom che in camera mia etc etc.
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: Alblino - 29 Maggio 2014, 14:11:22
Ricordo di aver visto un mostro di Pc fisso da games con sotto un i7 di prima generazione e una scheda grafica da paura della
stessa generazione con 8 gb di ram.
Il tutto era condito con un case da paure con ventole a non finire alimentatore da paura tutta roba di prima qualità.
Testato con Skyrim non riusciva a farlo girare con tutto attivo e in full hd fluido.
Il tipo se non ricordo male aveva speso sui 3000 e passa euro al tempo.
Ecco che con il mio cesso di pc con una scheda grafica modesta da 100 euro (notare che ho un' alimentatore da 300 wat 80%)
Skyrim vola e gira molto bene in full HD non in ultra ma in alta qualità praticamente qualche filtro non è al massimo e basta.
Per dire formula uno 2012 gira in full hd con tutto al max solo in alcuni casi con ombre lo vedi rallentare ma di poco se no gira sopra
i 30 frame fissi senza problemi.
Questo per dire che i salti generazionali soprattutto lato schede video sono belli tosti e con poco ti fai roba assurda.
Un mio amico ha speso nel mio stesso periodo un botto di grano mi sembra sui 1500 euro per portarsi a casa l'esagerazione l'I7 3770K
con una scheda video che solo quella costava 500€ per poi scoprire che giocava nemmeno in full HD e che il pc che aveva tra le mani
era un mostro per l'epoca.
Io ho speso un terzo e giocavo in full HD nello stesso periodo.
Poi per fare i conti ci vuole poco un i7 3770K costa ancora oggi 300 € una scheda madre pompata vai sulle 250€ le schede grafiche da guerra i 500€ non li vedi un case da games 150€ alimentatore da 850Wat 200 € e saltano fuori 1500 € più o meno.
Sul mio posso montare fino alla terza generazione di Intel per cui anche un bel i7 ivribrige serie K ram a velocità assurda e scheda grafiche PCI-E 3.0 da paura ma a questo punto devo cambiare alimentatore.
Ma mi ritroverei un mostro in casa un Crogan da sfamare..... :o 

I portatili li trovo utili per lavorare in giro , ma per giocare seriamente a casa sono molto limitati nel tempo.
Non puoi mica cambiare la scheda video dopo 1 anno, io di solito parto basso sul fisso e poi aggiungo al momento
giusto.
L'hardware tranne le CPU scende presto di prezzo e tanto le schede video sono le prime che si svalutano tanto, come gli SSD o gli
HD la ram costa poco e nulla.
Per cui conviene partire con CPU decente e soprattutto scheda madre espandibile nel futuro.
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: gira93 - 29 Maggio 2014, 16:46:49
Cooling Pad della Cooler Master

Questa cosa mi interessa, che modello hai preso ?
Visto che quanto consigliato da Apple Store …
… direi che regalo a mio fra anche un cooling pad.

Ho preso un Cooler Master NotePal U3, è per portatili fino a 18" ma con il mio 15" va bene,

la figata è che ha 3 ventole riposizionabili a piacimento in modo da beccare il punto giusto da raffreddare :)
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: AmigaCori - 29 Maggio 2014, 19:10:58
Ma infatti, anche se considerassi logiche CMOS ideali senza perdite da conduzione nello switch, resterebbe sempre quel cavolo di CV^2 (e' l'energia che serve a caricare le capacita' dei transistor MOS in un intero ciclo di switch ON/OFF che deve essere fornita dall'alimentazione QUINDI dissipata) da dissipare ad ogni ciclo e se moltiplichi CV^2 per n-milioni di cicli al secondo per n-transistor per n-core anche uno totalmente ignorante in elettronica intuisce che *non e' possibile* avere tecnologie "potenti" che *non hanno bisogno di dissipare* energia a kw nel ciclo d'utilizzo quotidiano :D

Certo, possiamo rimpicciolire e quindi diminuire quel C, abbassare quel V con particolari drogaggi o semiconduttori, ma facendo cosi' abbiamo un'innalzamento della densita' di potenza da dissipare: piu' transitor per mm^2 che devono dissipare "molta" potenza e cio' porta a richiedere materiali di alta, altissima qualita'...cosa invece in controtendenza. A quanto pare. (cfr. il tuo esempio di Apple)

Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: Alblino - 29 Maggio 2014, 20:45:42
Ma come razzo comunicate in Arabo........ ;D
Io semplicemente volevo fare un mini paragone tra fisso e portatile nei costi e nell'uso che ne fai.
Se devo prendere un portatile grande potente e pesante e  ci devo mettere le ventole di raffreddamento aggiuntive sotto come stazione fissa a
quel punto mi prendo un fisso risoarmiando grano con la possibilità di espanderlo in futuro non troppo lontano a costi bassi.
Il portatile lo vedo come strumento di lavoro ultra leggero per usare office e mandare e-mail e lavorarci in mobilità.

Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: Z80Fan - 30 Maggio 2014, 00:48:41
in futuro forse ci arriveremo, gia' le fpga moderne dell'ultimo grido
mostrano nuove possibilità a basso consumo
sono ancora giocattoli, pero' la mobo come la Parallela
gia' lasciano intuire che quella formula con soli 5Watt
mandino a casa dei bidoni che di Watt per produrre gli stessi risultati
ne devono dissipare 100 volte tanto!

Io tifo per i nuovi ARMv8, l'architettura a 64 bit: l'hanno praticamente riprogettata per essere molto più efficiente non solo in velocità, ma anche in semplicità di decoding.
Oltretutto, a differenza delle estensioni 64 bit di x86 (AMD64), la nuova ISA è completamente separata dalla vecchia a 32 (la selezione della modalità avviene tra un processo e l'altro), quindi quando è in esecuzione codice 64 bit tutto il complesso decoder 32bit può essere totalmente spento.

Il mio sogno è vedere un SoC CPU+GPU, come l'Nvidia Jetson K1 (https://developer.nvidia.com/jetson-tk1) che usa una GPU di architettura Kepler (come quelle che usano nei desktop), accompagnata da un quad-core Cortex A15; immagina un coso del genere con un 4/8 core ARM 64 bit tarati per elevate prestazioni! :o
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: AmigaCori - 30 Maggio 2014, 11:40:04
Col multicore s'era bypassato il problema delle frequenze troppo elevate che, date le dimensioni in gioco "oggi", con frequenze attorno ai 10Ghz si arrivava al limite del considerare i circuiti a costanti concentrate, quindi per aumentare la potenza di calcolo si e' iniziato a spalmare il tutto su piu' core con meno frequenza.

Questo pero' ha portato ad un altro limite fisico: la densita' di potenza dissipabile, infatti mettendo piu' core assieme "vicini" nella stessa CPU abbiamo "molti transistor" affiancati che devono dissipare il calore...ecco, pian piano si sta arrivando ad un blocco tecnologico perche' le frequenze per motivi fisici&matematici (il problema dei 10Ghz) non possono neanche avvicinarsi a quei 10Ghz, il numero di core puo' aumentare ma bisogna stare molto attenti al numero di transistor stipati per cm^2 pena una fusione del "nocciolo" :D e di conseguenza per andare avanti bisognera' passare a qualche tecnlogia che non usi la tensione o corrente come mezzo per trasportare informazione.
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: AmigaCori - 30 Maggio 2014, 20:05:40
Ah si, se usciamo dalla "casetta" della CPU per andare nella foresta dei SoC allora andiamo a sbattere nella triste problematica digitale del timing ed analogica dell'RF dove...pare a me...si va quasi a tentoni :D Nel senso che in RF si fanno molte considerazioni empiriche (try&fail&fix haha) dato che si ottengono modelli matematicamente poco gestibili o validi in piccoli range...

In merito al tuo discorso sulla R, anche se non andiamo su roba complessa come dei SoC che viaggiano alti in frequenza, basti pensare che in RF NON si usa la retroazione perche' da' piu' problemi che benefici nonostante la retroazione sia la colonna portante dell'elettronica........e per ottenere stabilita' in amplificazione od immunita' al rumore (di qualsiasi tipo) si devono usare tecniche "empiriche".

Ricordandoci che NON esiste l'elettronica "digitale" ma solo l'analogica visto che i segnali sono SEMPRE continui e quindi (senza scendere a livelli di energia quantici) analogici, sara' poi la logica di funzionamento ad interpretare il segnale in maniera "digitale" si capisce che IMHO il problema delle alte frequenze di BUS e' molto rognoso.

Anche qui pero' in futuro mi aspetto interconnessioni ottiche o qualcosa del genere il luogo del classico bus su filo.

Il futuro e' l'ottica: oltretutto c'e' moltissima esperienza in tal senso con i CCD.

Ecco un articolo molto vecchio, non strettamente legato al discorso ma interessante che offre spunti di ragionamento ^^

For decades, engineers have sought to transfer signals from chip to chip with photons. Photons are more than just fast; unlike electrons, they lack an electric charge. That means they can't interfere with each other, causing cross talk that, like the din of a boisterous party, can turn a conversation into a game of charades.
http://spectrum.ieee.org/semiconductors/optoelectronics/get-on-the-optical-bus

Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: Z80Fan - 30 Maggio 2014, 20:29:07
Anche qui pero' in futuro mi aspetto interconnessioni ottiche o qualcosa del genere il luogo del classico bus su filo.

Il futuro e' l'ottica: oltretutto c'e' moltissima esperienza in tal senso con i CCD.

Concordo con te e con l'articolo che interconnessioni ottiche sia fuori dai chip che dentro saranno il futuro delle connessioni ad alta velocità, ma credo anche che il caro silicio sarà con noi per moltissimi anni a venire. Quel che mi immagino sono molti blocchi logici fatti in semiconduttore che operano ad elevate frequenze e comunicano con il resto del chip e con l'esterno attraverso condotti ottici; in questo modo non si devono caricare/scaricare le (relativamente) grandi capacità dei bus.


Visto che stiamo parlando di tecnologia, avete mai sentito parlare del Cryotron (http://spectrum.ieee.org/computing/hardware/dudley-bucks-forgotten-cryotron-computer)? Quando ancora i computer andavano a valvole e i transistor erano un giochino da laboratorio, quel tizio inventava interruttori elettromagnetici sfruttando le proprietà dei superconduttori, che assorbivano migliaia di volte meno potenza rispetto alle valvole e battevano in velocità i migliori transistor di quel tempo! :o
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: AmigaCori - 31 Maggio 2014, 14:25:44
Infatti:

"Within five years, we hope to connect microprocessors and memory chips right to the optochip, producing the optical analogue to the electrical multichip modules in today's big-iron machines. In these near-future supercomputers, electrical connections will supply only the power, the ground, and the control signals. All the data will shoot through optical interconnects at the speed of light."
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: Z80Fan - 31 Maggio 2014, 16:59:41
"All the data will shoot through optical interconnects at the speed of light."

In realtà la velocità della luce in fibra è paragonabile alla velocità degli elettroni in rame. :P

Però ho capito cosa intendeva. ;D
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: TheKaneB - 31 Maggio 2014, 19:22:00
gli elettroni nel rame si spostano a pochi centimetri al secondo, è il campo elettrico che li spinge a propagarsi a velocità prossima a c :)
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: Alblino - 31 Maggio 2014, 19:29:37
Che bello non capire una mazza di quello che scrivete  :o
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: gira93 - 31 Maggio 2014, 19:33:26
Che bello non capire una mazza di quello che scrivete  :o

Quoto straquoto e quotone !
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: Z80Fan - 31 Maggio 2014, 19:37:22
gli elettroni nel rame si spostano a pochi centimetri al secondo, è il campo elettrico che li spinge a propagarsi a velocità prossima a c :)

Giusto; sarebbe stato meglio dire che un segnale inviato elettricamente su un cavo di rame arriva a destinazione in un tempo simile al tempo che ci metterebbe un segnale di luce ad attraversare una fibra ottica (nella stessa lunghezza di percorso ovviamente).

Il vantaggio delle fibre non è che il segnale è "più veloce", ma è la grandissima banda disponibile usando la luce come portante (visto che si hanno a disposizione diversi THz con cui lavorare). ;D
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: TheKaneB - 31 Maggio 2014, 19:39:14
yep ^^,
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: AmigaCori - 01 Giugno 2014, 12:50:54
Mmmmmmmm si, ma nel caso dei semiconduttori si rifersice ad un qualcosa di piu' complesso....gli elettroni sono "lenti" nell'agire.

Non si tratta semplicemente del "muoversi" nel filo, bensi' il tempo di questi nel ricombinarsi, nel transitare nelle varie zone drogate del semiconduttore, ecc.
Per esempio a volte per velocizzare ""l'eliminazione"" degli elettroni si usano delle impurita' aggiunte nel semiconduttori chiamate "centri di ricombinazione" con lo scopo di "eliminare" elettroni che stanno ancora brucando stile mucche sul prato :D anche dopo lo switch del transistor.
Questi "elettroni brucanti" portano a far essere lento il sistema quandi si "accende & spegne" un transitor tramite corrente / tensione.
Oltretutto se basati su corrente (BJT) abbiamo un'inefficienza data dal transito degli elettroni nella base (che e' un centro di ricombinazione obbligatorio da attraversare che implica "perdita" di elettroni) mentre se passiamo a sistemi comandati in tensione (MOS) abbiamo il problema che per creare lo strato d'inversione nel canale c'e' bisogno della capacita' di gate e di avere almeno 2Fe (Fe: tensione di Fermi, circa 0.35V): ovvero' il problema gia' detto del CV^2

Col grafene...siamo su un altro pianeta, oltreutto mooolto interessante ^^

For one thing, graphene logic will be extraordinarily fast. Instead of manipulating information by turning the flow of current on and off through a transistor channel, graphene logic could perform calculations by bending, reflecting, focusing, and defocusing electrons moving at 1/300th the speed of light—about 10 times as fast as electrons in conventional silicon CMOS devices. Logic devices built from graphene will consume less power and take up far less real estate than CMOS or optical switches.
Articolo interessante:
http://spectrum.ieee.org/semiconductors/materials/graphene-the-ultimate-switch

Altra cosa interessante...
If you calculate the energy of any free electron in graphene, you'll find that, just as with the photon, its energy is directly proportional to its momentum. (A photon doesn't have mass, but it has a momentum that arises from its wavelike, quantum-mechanical nature.) Because they are effectively massless, electrons in graphene always move at the maximum velocity possible, regardless of how energetic they are.
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: Alblino - 01 Giugno 2014, 18:24:48
W le mucche ;)
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: TheKaneB - 03 Giugno 2014, 10:53:07
Mmmmmmmm si, ma nel caso dei semiconduttori si rifersice ad un qualcosa di piu' complesso....gli elettroni sono "lenti" nell'agire.

Non si tratta semplicemente del "muoversi" nel filo, bensi' il tempo di questi nel ricombinarsi, nel transitare nelle varie zone drogate del semiconduttore, ecc.
Per esempio a volte per velocizzare ""l'eliminazione"" degli elettroni si usano delle impurita' aggiunte nel semiconduttori chiamate "centri di ricombinazione" con lo scopo di "eliminare" elettroni che stanno ancora brucando stile mucche sul prato :D anche dopo lo switch del transistor.
Questi "elettroni brucanti" portano a far essere lento il sistema quandi si "accende & spegne" un transitor tramite corrente / tensione.
Oltretutto se basati su corrente (BJT) abbiamo un'inefficienza data dal transito degli elettroni nella base (che e' un centro di ricombinazione obbligatorio da attraversare che implica "perdita" di elettroni) mentre se passiamo a sistemi comandati in tensione (MOS) abbiamo il problema che per creare lo strato d'inversione nel canale c'e' bisogno della capacita' di gate e di avere almeno 2Fe (Fe: tensione di Fermi, circa 0.35V): ovvero' il problema gia' detto del CV^2

Col grafene...siamo su un altro pianeta, oltreutto mooolto interessante ^^

For one thing, graphene logic will be extraordinarily fast. Instead of manipulating information by turning the flow of current on and off through a transistor channel, graphene logic could perform calculations by bending, reflecting, focusing, and defocusing electrons moving at 1/300th the speed of light—about 10 times as fast as electrons in conventional silicon CMOS devices. Logic devices built from graphene will consume less power and take up far less real estate than CMOS or optical switches.
Articolo interessante:
http://spectrum.ieee.org/semiconductors/materials/graphene-the-ultimate-switch

Altra cosa interessante...
If you calculate the energy of any free electron in graphene, you'll find that, just as with the photon, its energy is directly proportional to its momentum. (A photon doesn't have mass, but it has a momentum that arises from its wavelike, quantum-mechanical nature.) Because they are effectively massless, electrons in graphene always move at the maximum velocity possible, regardless of how energetic they are.

Interessante sta roba :)
Sembra che tra qualche decennio col grafene ci faremo anche il caffè :D
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: AmigaCori - 03 Giugno 2014, 11:43:47
Mah.....purtroppo (come al solito direi io) in Italia siamo ancora ai tempi del paleolitico ;_; e non parlo di produzione, ovvio che quella la fanno i BIG in Asia.
Parlo di far presente agli studenti che esiste pure sta roba...............

Se sento dire un'altra volta che l'Italia e' "Punto d'eccellenza mondiale" vomito. A schizzo.

Cioe', non basta avere un ricercatore di origini italiane che lavora da qualche parte all'IBM per dire che "L'Italia e' nella ricerca dei semiconduttori ed e' punto d'eccellenza mondiale..." eddai su -_-;
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: AmigaCori - 03 Giugno 2014, 15:08:42
difatti nei corsi di analogica si sta 2 anni sul mosfet
poi si vede di striscio il bjt, ed e' finito il triennio
e nella specialistica ?
eh, c'e' ancora il mosfet, a pelo un IGBT

eh, tocca farsi l'erasmus, di fisso

A corsi specializzati, manco i MOS a canale corto (i MOS a canale "lungo" sono piu' facili da spiegare) si fanno bene...si "strisciano" solo anche quelli........si resta sul classico MOS-didattico che nella pratica non si usa se non nei libri di 30 anni fa.

La specialistica in questo campo in Italia e' una barzelletta, altamente al di sotto delle lauree estere...pero' leggo sempre "L'Italia e' punto d'eccellenza mondiale nel..."  ::)

Invece nelle triennale l'elettronica dello stato solido e' raccontata a mo' di barzelletta, si spiega in maniera fisicamente errata come funziano i MOS, ti sorbisci una pastrame di formule matematiche (che sono modelli) che non si sa furoi da dove vengano, si perde tempo in aspetti secondari senza dare una visione d'insime del problema...
Titolo: Re:Mi sono fatto il Portatile!
Inserito da: AmigaCori - 03 Giugno 2014, 19:13:04

pero' ti sei fatto tomi e tomi di fuffa formalistica fine a se stessa
ma un po' per tante ragioni
tra cui …. meccanica quantistica non e' a programma in modo utile
per cui a cosa serve il corso di stato solido ? boh …

Mi riferivo proprio a quello quando ho detto "a mo' di barzelletta", perche' l'elettonica non la capisci senza un corso di elettronica dello stato solido e lo stato solido e' basato sulla meccanica quantistica ma la meccanica quantistica, anche nelle specializzazioni e' opzionale o non presente affatto.
Impari formuloni a macchinetta che non hanno senso perche' sono solo modelli matematici i cui limiti d'impiego dipendo dalla tecnologia usata e dalle cosniderazioni esemplificative fatte nell'applicare la meccanica quantistica.

Quoto quindi la tua considerazione in toto. -_-;