NSA - Non Solo Amiga

MONDO & UOMO => Politica => Topic aperto da: GRENDIZER - 06 Luglio 2014, 10:59:56

Titolo: Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 06 Luglio 2014, 10:59:56
Scrivo dal cellulare, ma questa notizia meriterebbe una news nel sito... Leggete qui http://www.dday.it/redazione/13666/copia-privata-tutte-le-tariffe-del-decreto-franceschini-prelievo-doppio

che vergogna
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 06 Luglio 2014, 11:49:27
Ecco le tasse che si inventano e che riusciranno a nascondere per bene.
Solita politica e scusate se dico di sinistra ma è una loro costante vanno al governo e mettono tasse punto!.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 06 Luglio 2014, 12:27:38
Un branco di idioti che non sa più come sbarcare il lunario, sarebbero in grado di fare danni all' economia anche con una zappa in mano. Spero solo che un giorno gli sia presentato il conto e che siano costretti a pagarlo. Grande Renzi, Zichichi ti fa una s..a
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 06 Luglio 2014, 13:04:28
Eco le tasse che si inventano e che riusciranno a nascondere per bene.
Solito politica e scusate se dico di sinistra ma è una loro costante vanno al governo e mettono tasse punto!.

questa gente (PD) non ha niente di sinistra...  e secondo i sondaggi ora godono di un consenso di oltre il 40% delle recenti europee. Si prega agli astenuti alle europee e/o elettori del PD di evitare critiche e lamentele (non mi sto riferendo a te eh, ma in generale).
E non hanno neanche abbassato l'iva per gli eBook come hanno fatto altri paesi.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 06 Luglio 2014, 13:36:52
Più tasse mettono più compro all'estero.
Me lo chupano.
É già un po di tempo che stanno tentando di tassare il web e quando ci riusciranno anche gli acquisti all'estero saranno coinvolti, questi mentecatti non hanno vergogna ne faccia e si fermeranno solo quando rimarrà solo cenere
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 06 Luglio 2014, 13:52:34
Eco le tasse che si inventano e che riusciranno a nascondere per bene.
Solito politica e scusate se dico di sinistra ma è una loro costante vanno al governo e mettono tasse punto!.
Si tratta di un provvedimento già elaborato dal precedente governo, che quello attuale ha soltanto ratificato.

In ogni caso non sono soldi che vanno al governo, ad esempio per coprire una spesa, ma finiscono alla SIAE.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 06 Luglio 2014, 13:58:06
Eco le tasse che si inventano e che riusciranno a nascondere per bene.
Solito politica e scusate se dico di sinistra ma è una loro costante vanno al governo e mettono tasse punto!.

questa gente (PD) non ha niente di sinistra...  e secondo i sondaggi ora godono di un consenso di oltre il 40% delle recenti europee. Si prega agli astenuti alle europee e/o elettori del PD di evitare critiche e lamentele (non mi sto riferendo a te eh, ma in generale).
Ogni riferimento è puramente casuale, immagino. ;D

Alla prossima cosa canterai, faccetta nera?

Chi ha voglia di dire qualcosa può farlo, senza che tu né altri mettano bavagli censori.
Citazione
E non hanno neanche abbassato l'iva per gli eBook come hanno fatto altri paesi.
L'IVA andrebbe abbassata per qualunque mezzo che abbia a che fare con la cultura e la didattica, non perché il contenuto è disponibile in forma elettronica.

Comunque sono contrario a questo provvedimento, che purtroppo c'è pure in Germania. La ragione principale è che se mi applicano una tassazione forfettaria perché potrei usare quei dispositivi per contenuti copiati (e di cui, quindi, usufruisco senza pagarne i diritti), allora utilizzare le copie dovrebbe essere perfettamente lecito, visto che... mi hanno fatto già pagare quando ho acquistato il supporto.
Delle due l'una: o pago il contenuto, o pago il supporto sovraprezzato per pagare anche il contenuto. Qui, invece, fanno pagare entrambi E al contempo trattano da criminali chi ha copiato (su supporto già strapagato).
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 06 Luglio 2014, 14:00:27
Più tasse mettono più compro all'estero.
Me lo chupano.
É già un po di tempo che stanno tentando di tassare il web
Fanno benissimo, visto che circolano contenuti senza che siano pagati i relativi diritti d'autore. Oppure aggirano il pagamento di tasse nei paesi in cui i beni vengono fruiti o venduti.

Se usufruisci di un bene in un certo paese, dovresti pagare le tasse in quel paese.
Citazione
e quando ci riusciranno anche gli acquisti all'estero saranno coinvolti, questi mentecatti non hanno vergogna ne faccia e si fermeranno solo quando rimarrà solo cenere
Chi vorrebbe governare un paese ridotto in cenere è tutt'altra gente, e dovresti conoscerli bene.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 06 Luglio 2014, 14:08:34


Alla prossima cosa canterai, faccetta nera?

Chi ha voglia di dire qualcosa può farlo, senza che tu né altri mettano bavagli censori.


più che altro era un consiglio su come evitare di fare di la figura di boccaloni che hanno creduto al venditore di pentole: "una riforma al mese!"



Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 06 Luglio 2014, 14:11:30
. Spero solo che un giorno gli sia presentato il conto e che siano costretti a pagarlo. Grande Renzi, Zichichi ti fa una s..a

non capiterà... perché hanno il consenso e una fiducia record dalla parte loro, come ha dimostrato il recente plebiscito.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 06 Luglio 2014, 14:11:33
Più tasse mettono più compro all'estero.
Me lo chupano.

Idem.

@Allanon
Se compri in UE ti salvi, ho notato che se compri nei negozi online dalla Germania a volte ti conteggiano la differenza d'IVA ma su eBay non accade...mi pare.

Comunque son cifre che passano inosservate ma che nella somma del totale dei consumatori implica un botto di soldi alla SIAE.
Presumo poi che qualcuno a livello politico ci guadagni.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 06 Luglio 2014, 14:13:35


Alla prossima cosa canterai, faccetta nera?

Chi ha voglia di dire qualcosa può farlo, senza che tu né altri mettano bavagli censori.


più che altro era un consiglio su come evitare di fare di la figura di boccaloni che hanno creduto al venditore di pentole: "una riforma al mese!"
Io manco l'ho votato e non mi piaceva nemmeno quando era soltanto il sindaco di Firenze, per cui che mi stai a raccontare?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 06 Luglio 2014, 14:21:52
Mah.. Ognuno può esprimere il proprio pensiero liberamente e il mio pensiero è che in questi ultimi 5 anni non ne è stata azzeccata una, neanche per sbaglio. L'ultima invenzione di questI giorni è una figata: pos obbligatorio per tutti per permettere spese superiori a 30 euro, cioè, mio cognato va a falciare un pratino, chiede 30 euro e deve avere dietro il pos perché così non può evadere. Ma il punto non è l'evasione bensì come far ingrassare ANCORA  le banche... Il pos non è gratuito.
Ma una tassa sul commercio di diamanti, oro, platino, champagne, ecc... No eh?
E'  molto più facile tassare l'aria e costringere gente brillante a lavorare all'estero, o ancora, provocare la delocalizzazione di importanti aziende.

PS: la SIAE è una sanguisuga
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 06 Luglio 2014, 14:27:56
Io è da una vita che auspico la sostituzione del denaro con le transazioni digitali, proprio per eliminare evasione e nero.

E' chiaro che serva un'infrastruttura adeguata, e che il peso di tutto ciò non debba ricadere sui commercianti o sui cittadini. Ma qui il problema principale è che l'infrastruttura telematica è stata venduta, per cui lo stato non la possiede più.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 06 Luglio 2014, 15:04:12
Un aumento di 20 euro su un hard disk da 2 tb é tantissimo, e l'aumento vale sia per quelli interni che esterni. La siae ha dimostrato di fare acqua da tutte le parti, come si può ben vedere da tutte le stoccate "botta e risposta" che si è presa da dday! Il problema è che il governo ci va dietro.  Il pc lo comprerò o su ebay o su amazon,  da venditori tedeschi, cmq sto paese è sempre più una............
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 06 Luglio 2014, 15:24:13
Mah.. Ognuno può esprimere il proprio pensiero liberamente e il mio pensiero è che in questi ultimi 5 anni non ne è stata azzeccata una, neanche per sbaglio. L'ultima invenzione di questI giorni è una figata: pos obbligatorio per tutti per permettere spese superiori a 30 euro, cioè, mio cognato va a falciare un pratino, chiede 30 euro e deve avere dietro il pos perché così non può evadere. Ma il punto non è l'evasione bensì come far ingrassare ANCORA  le banche... Il pos non è gratuito.
Ma una tassa sul commercio di diamanti, oro, platino, champagne, ecc... No eh?
E'  molto più facile tassare l'aria e costringere gente brillante a lavorare all'estero, o ancora, provocare la delocalizzazione di importanti aziende.

PS: la SIAE è una sanguisuga

Per come l'ho capita io... sono perfettamente d'accordo con l'uso obbligatorio del pos per aziende professionisti etc. Una delle poche cose sensate viste e che si riallaccia alla lotta all'evasione. Il fatto che non ci sia pena (almeno per ora), spingerà quelli onesti a sobbarcarsi comunque questo onere, in quanto magari i clienti inizieranno a chiedere se tale modalità di pagamento è disponibile, e in caso contrario alzeranno i tacchi. I disonesti lentamente si troveranno circoscritti.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 06 Luglio 2014, 15:54:13
Speriamo! Sarebbe una rivoluzione per l'Italia.

Un aumento di 20 euro su un hard disk da 2 tb é tantissimo, e l'aumento vale sia per quelli interni che esterni. La siae ha dimostrato di fare acqua da tutte le parti, come si può ben vedere da tutte le stoccate "botta e risposta" che si è presa da dday! Il problema è che il governo ci va dietro.  Il pc lo comprerò o su ebay o su amazon,  da venditori tedeschi, cmq sto paese è sempre più una............
Aspetta. Che io sappia qui in Germania ci sono tasse del genere, e le imposte sono pure più elevate. Sicuro che i prezzi siano in ogni caso più convenienti?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 06 Luglio 2014, 16:20:37
Ho notato che su ebay i pc venduti da powerseller tedeschi hanno prezzi più bassi dei migliori siti on line su trovaprezzi! Guarda http://m.ebay.it/sch/hardwarecenter24/m.html?isRefine=truequi. O scrivi su ebay pc i7 gtx 770 e vedrai che i pc dal miglior rapporto prezzo prestazioni provengono dalla Germania
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 06 Luglio 2014, 16:27:20
Ti credo sulla parola, ma io non acquisto su ebay. Preferisco i negozi online, come Amazon ad esempio.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 06 Luglio 2014, 16:43:56
Anche su amazon i pc tedeschi hanno buoni prezzi ma sono purtroppo più alti che su ebay http://www.amazon.it/gp/aw/s/ref=is_s_ss_i_0_10?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&k=pc+i7+gtx+770&sprefix=Pc+i7+gtx+

Solo che spendere certe cifre su ebay é un rischio, con amazon si è più tutelati.... Cmq aspetto settembre e farò nuovamente confronti fra ebay amazon e trovaprezzi e poi chiederò consigli qui. Sfiga vuole che nel 2015 usciranno pc con PCI express 4.0 , ddr 4 ,  etc
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 06 Luglio 2014, 16:48:43
Esatto. E' per questo che preferisco Amazon, anche soltanto come intermediario, visto che ci sono tante aziende che ormai si appoggiano a questo colosso per vendere. ;)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 06 Luglio 2014, 17:08:13
Mah.. Ognuno può esprimere il proprio pensiero liberamente e il mio pensiero è che in questi ultimi 5 anni non ne è stata azzeccata una, neanche per sbaglio. L'ultima invenzione di questI giorni è una figata: pos obbligatorio per tutti per permettere spese superiori a 30 euro, cioè, mio cognato va a falciare un pratino, chiede 30 euro e deve avere dietro il pos perché così non può evadere. Ma il punto non è l'evasione bensì come far ingrassare ANCORA  le banche... Il pos non è gratuito.
Ma una tassa sul commercio di diamanti, oro, platino, champagne, ecc... No eh?
E'  molto più facile tassare l'aria e costringere gente brillante a lavorare all'estero, o ancora, provocare la delocalizzazione di importanti aziende.

PS: la SIAE è una sanguisuga

Per come l'ho capita io... sono perfettamente d'accordo con l'uso obbligatorio del pos per aziende professionisti etc. Una delle poche cose sensate viste e che si riallaccia alla lotta all'evasione. Il fatto che non ci sia pena (almeno per ora), spingerà quelli onesti a sobbarcarsi comunque questo onere, in quanto magari i clienti inizieranno a chiedere se tale modalità di pagamento è disponibile, e in caso contrario alzeranno i tacchi. I disonesti lentamente si troveranno circoscritti.

Perche' scusa?

Anche ora e' obbligatorio fare la fattura.
Con il POS cosa cambiera'?

Invece di chiedermi "vuoi la fattura?" mi chiederanno "vuoi usare il POS?"

Diro' di no e' paghero' a nero.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 06 Luglio 2014, 19:21:42
Mah.. Ognuno può esprimere il proprio pensiero liberamente e il mio pensiero è che in questi ultimi 5 anni non ne è stata azzeccata una, neanche per sbaglio. L'ultima invenzione di questI giorni è una figata: pos obbligatorio per tutti per permettere spese superiori a 30 euro, cioè, mio cognato va a falciare un pratino, chiede 30 euro e deve avere dietro il pos perché così non può evadere. Ma il punto non è l'evasione bensì come far ingrassare ANCORA  le banche... Il pos non è gratuito.
Ma una tassa sul commercio di diamanti, oro, platino, champagne, ecc... No eh?
E'  molto più facile tassare l'aria e costringere gente brillante a lavorare all'estero, o ancora, provocare la delocalizzazione di importanti aziende.

PS: la SIAE è una sanguisuga

Per come l'ho capita io... sono perfettamente d'accordo con l'uso obbligatorio del pos per aziende professionisti etc. Una delle poche cose sensate viste e che si riallaccia alla lotta all'evasione. Il fatto che non ci sia pena (almeno per ora), spingerà quelli onesti a sobbarcarsi comunque questo onere, in quanto magari i clienti inizieranno a chiedere se tale modalità di pagamento è disponibile, e in caso contrario alzeranno i tacchi. I disonesti lentamente si troveranno circoscritti.

Perche' scusa?

Anche ora e' obbligatorio fare la fattura.
Con il POS cosa cambiera'?

Invece di chiedermi "vuoi la fattura?" mi chiederanno "vuoi usare il POS?"

Diro' di no e' paghero' a nero.


perché dire no e pagare in nero, quando puoi pagare in un modo magari a te più comodo e che statisticamente consente una tracciabilità? Mi pare un provvedimento che spinge verso la modernità e la lotta all'evasione;  la stessa confederconsumatori ha preso bene questa novità.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 06 Luglio 2014, 19:56:32

perché dire no e pagare in nero, quando puoi pagare in un modo magari a te più comodo e che statisticamente consente una tracciabilità? Mi pare un provvedimento che spinge verso la modernità e la lotta all'evasione;  la stessa confederconsumatori ha preso bene questa novità.

Perche' volevo solo dimostrarti che POS o non POS il nero ci sara' sempre allo stesso modo, cosa cambia col sistema attuale della fattura obbligatoria se poi ci sara' il POS obbligatorio?
Ora mica e' facoltativa la fattura eppure c'e' evasione perche' basta non chiederla, col POS bastera' non chiedere di pagare col POS.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 06 Luglio 2014, 20:36:37

perché dire no e pagare in nero, quando puoi pagare in un modo magari a te più comodo e che statisticamente consente una tracciabilità? Mi pare un provvedimento che spinge verso la modernità e la lotta all'evasione;  la stessa confederconsumatori ha preso bene questa novità.

Perche' volevo solo dimostrarti che POS o non POS il nero ci sara' sempre allo stesso modo, cosa cambia col sistema attuale della fattura obbligatoria se poi ci sara' il POS obbligatorio?
Ora mica e' facoltativa la fattura eppure c'e' evasione perche' basta non chiederla, col POS bastera' non chiedere di pagare col POS.

Scusa ma è o non è un provvedimento per aumentare la tracciabilità dei pagamenti? Vale a dire strumento per la lotta all'evasione. Sopra i 30 euro si deve dare obbligatoriamente la possibilità di pagare con il POS, per cui si va a pescare in una quantità enorme transazioni.
Se io vedo che un esercizio o un professionista mi da questa possibilità, potrei preferirlo a chi non me la da.; che poi è il meccanismo su cui al momento conta il governo per ottenere qualcosa da questa norma. Alla fine forse scatteranno anche le pene e le sanzioni.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 06 Luglio 2014, 21:06:39
Il motivo del pagamento in nero in Italia è la richiesta del committente, non certo l'imposizione del professionista!
La trovata del POS è solo un altro giochino per far arrivare soldi alle banche, imponendo per di più gli oneri di tutta l'operazione ai soliti lavoratori autonomi:
http://www.lastampa.it/2013/12/03/economia/no-allobbligo-del-pos-la-protesta-dei-professionisti-9nYLHCgsA9hHgTozUkdUUM/pagina.html

Come si fa ad essere sempre così sordociechi sempre solo nello stesso verso?
Allora dichiariamo una buona volta che la nostra soddisfazione deriva solo dal vedere che altri più disgraziati di noi vanno a finire sempre peggio di noi. :-\
Dovrebbe essere il contrario: che il proprio benessere sia riflesso del benessere collettivo e che in esso trovi riscontro.
Leggo brutte cose nel forum ultimamente... :(
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 06 Luglio 2014, 21:25:23
non so, personalmente alla scuola di pensiero complottista dei governi fatti da banchieri ho rinunciato... credo che alla fine il rasoio di occam non sia perfetto, ma più affidabile.
Ergo bisogna iniziare seriamente a ridurre l'evasione fiscale in questo paese, che poi questo governo non sia in grado, che queste norme non siano abbastanza o che non avremo mai un governo in grado di combattere simili crimini contro la comunità, è un altro discorso.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 06 Luglio 2014, 21:40:35
@AmigaCori e @Lucommodore
Quoto tutto, anche la punteggiatura

Se mi obbligano a pagare 300/400 euro all'anno per il pos mi faccio fare un certificato di morte tarocco
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 06 Luglio 2014, 21:48:21

Scusa ma è o non è un provvedimento per aumentare la tracciabilità dei pagamenti? Vale a dire strumento per la lotta all'evasione. Sopra i 30 euro si deve dare obbligatoriamente la possibilità di pagare con il POS, per cui si va a pescare in una quantità enorme transazioni.
Se io vedo che un esercizio o un professionista mi da questa possibilità, potrei preferirlo a chi non me la da.; che poi è il meccanismo su cui al momento conta il governo per ottenere qualcosa da questa norma. Alla fine forse scatteranno anche le pene e le sanzioni.

Ma l'evasione si fa in due, ovvero io cliente che per ottenere uno sconto del 22% sul prezzo finale chiedo all'artigiano, per esempio, di fare tutto a nero.
A questo punto io i soldi, io cliente che voglio lo sconto, te li do' in mano senza fattura/POS che sia.

Da qui nasce il mio dubbio sull'utilita' del POS per la lotta all'evasione, ovvio che lavori grandi siano fatti a fattura perche' richiedono documentazione/certificati che faranno risultare il lavoro ma non stiamo parlando di roba che passera' per il POS, bensi' bonifichi bancari/assegni come gia' accade ora.

Il POS e' il modo italiano di risolvere le cose: complicare all'inversomile un sistema gia' confuso ed incasinato ed aumentare le tasse, direttamente od indirettamente sto POS e le carte di pagamento saranno a carico degli esercenti&utenti.

@lucommodore
Quando puoi ottenere uno sconto del 22% sul prezzo finale...il pensierino ce lo fanno tutti perche' un lavoro di 2000euri ti diventa 2440 °_° e di solito si sente la frase, da parte del cliente: "...ma a me la fattura non e' che serve..." e come dici te di solito e' l'artiginano che s'incazza perche': o accetta di diventare evasore fiscale, o ci rimette di tasca sua per abbassare il prezzo e far contento il cliente oppure perde il cliente.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 06 Luglio 2014, 21:52:28
@AmigaCori e @Lucommodore
Quoto tutto, anche la punteggiatura

Se mi obbligano a pagare 300/400 euro all'anno per il pos mi faccio fare un certificato di morte tarocco

Allora leggi il mio ultimo post e mi farai una targa alla memoria hahaha

Sara' che io vivo tra tutti amici artigiani, ho lavorato da un amico fabbro ed ho parenti artigiani...ma le storie son sempre le stesse: "il cliente che NON vuole la fattura", sta storia dell'imprenditore che obbliga l'utente e' campata in aria ed e' priva di fondamento logico perche' io artigiano l'IVA la devo far pagare al cliente...poco mi frega se la paga o no.
L'unico ad avere grandi vantaggi nell'evitare l'IVA e' l'utente.

Col POS si metteranno ancora piu' in crisi sti 4cojoni che ancora stanno a perdere tempo in Italia a far arricchire le casse dello Stato.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 06 Luglio 2014, 22:02:10
@lucommodore
Quando puoi ottenere uno sconto del 22% sul prezzo finale...il pensierino ce lo fanno tutti perche' un lavoro di 2000euri ti diventa 2440 °_° e di solito si sente la frase, da parte del cliente: "...ma a me la fattura non e' che serve..." e come dici te di solito e' l'artiginano che s'incazza perche': o accetta di diventare evasore fiscale, o ci rimette di tasca sua per abbassare il prezzo e far contento il cliente oppure perde il cliente.
ma te ci vuoi scommettere sopra qualcosa sul fatto che i più accaniti contro l'evasione sono proprio quelli che ne traggono più largo vantaggio?
Vuoi scommettere anche che sono proprio quelli che fanno collezione di bei diritti acquisiti in famiglia e che, a conti fatti, dallo Stato, più che dare, prendono?
 ::)

Lascia passare questa e poi dagli il tempo di mettere sanzioni a chi non s'adegua col POS e poi vedrai che meraviglia: una spesa di 100 euro per l'aggeggio + un'imposizione di 30 euro al mese + commissioni in favore delle banche a tutti gli autonomi!
Che DECRETONE INTELLIGENTE eh? E il popolo della busta paga ad applaudire...
Ma non perché sia giusto il decreto, no! Solo perché va a colpire gli altri!
Loro ci hanno gli 80 euro di Renzi invece. Fanno pure la pubblicità in TV: "e l'economia respira!"

Ma lasciate proprio perdere, per pietà... :-X
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 06 Luglio 2014, 22:24:48
Compare lucommodore, non mi cascare nella trappola vecchia come il cucco che "tra i due litiganti il terzo gode".

Il popolo della busta paga odia quello artigiano, e la stessa cosa fanno gli artigiani...

L'artigiano vede come nemico lo Stato che gli tassa tutto, s'incazza come na bestia quando il cliente cambia idea durante il lavoro ed al momento di pagare quando l'utente, che gli ha commissionato il lavoro se ne esce "eh...ma l'anno prossimo mi si sposa la figlia...non ce la faccio a pagarti tutto ora, facciamo a rate?" e l'IVA che fa...l'anticipa l'artigiano per "parare il sedere" al cliente? o per non farsi beccare dalla GdF in torto quando invece s'e' preso pure la fregatura dal cliente?

Io leggo di incitamenti al carcere ed umiliazione pubblica per l'evasore...ma quale evasore pero'??? quello ricco o quello povero??? perche' evadere 100 euro o 100mila euro non e' la stessa cosa, NON si puo' dire "eh, ma un'infrazione e' infrazione" e col cavolo! ci sono i pesi e le misure.

Io ho lavorato per un po' dal fabbro di cui sopra e si faceva roba tipo 8-21 con pausa di 45 minuti alle 14. Sabato-Domenica-Ferragosto incluso per consegnare il lavoro perche' SENNO ANDAVANO IN VACANZA E NON TI PAGAVANO perche' i soldi se li dovevano spendere per le ferie.
Parlo di gente comune, busta-pagata, e poi ti contestavano l'inverosimile per avere lo sconto a lavoro fatto nonostante avessero accettato il preventivo...ed alla fine...beh diciamo che ho capito che e' una geurra tra poracci.

Al busta-pagato chiederei profondo rispetto per l'artigiano/libero professionista ed a questi ultimi chiederei di capire che le tasse le pagano tutti, le bollette pure e che lo stipendio "e' fisso" quindi anche se ti fai un mazzo tanto in fabbrica/ufficio sempre quello e' l'entroito.

Non scanniamoci tra poracci, il vero nemico e' il Governo che scarica i suoi problemi su di noi anziche affrontarli in maniera corretta.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 06 Luglio 2014, 22:43:21
al cliente?

Io leggo di incitamenti al carcere ed umiliazione pubblica per l'evasore...ma quale evasore pero'??? quello ricco o quello povero??? perche' evadere 100 euro o 100mila euro non e' la stessa cosa, NON si puo' dire "eh, ma un'infrazione e' infrazione" e col cavolo! ci sono i pesi e le misure.



Al massimo si incita ad applicare la legge, che a leggerla anche superficialmente si capisce che non manda in carcere tanto facilmente...
Per il POS non si è detto che di colpo questo provvedimento possa sanare l'evasione record che esiste in italia, ma così come c'è chi è complice degli evasori per qualche forma di tornaconto, c'è chi non lo è... e può trovare il pos per transazioni superiori a 30 euro comodo in molte circostanze. Poi toccherà a chi di dovere fare i controlli e avvantaggiarsi della tracciabilità dei pagamenti.
Personalmente, credo che all'obbligo si dovrebbe anche associare la sanzione.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 06 Luglio 2014, 23:02:33
Per il POS non si è detto che di colpo questo provvedimento possa sanare l'evasione record che esiste in italia, ma così come c'è chi è complice degli evasori per qualche forma di tornaconto, c'è chi non lo è... e può trovare il pos per transazioni superiori a 30 euro comodo in molte circostanze. Poi toccherà a chi di dovere fare i controlli e avvantaggiarsi della tracciabilità dei pagamenti.
Personalmente, credo che all'obbligo si dovrebbe anche associare la sanzione.
ma perché non la galera allora?  ::)

E perché tutti gli oneri dell'operazione andrebbero ai professionisti e tutti i vantaggi alle banche?  :o :o :o
Ma che siamo fuori di testa? :o
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 06 Luglio 2014, 23:11:54
Per il POS non si è detto che di colpo questo provvedimento possa sanare l'evasione record che esiste in italia, ma così come c'è chi è complice degli evasori per qualche forma di tornaconto, c'è chi non lo è... e può trovare il pos per transazioni superiori a 30 euro comodo in molte circostanze. Poi toccherà a chi di dovere fare i controlli e avvantaggiarsi della tracciabilità dei pagamenti.
Personalmente, credo che all'obbligo si dovrebbe anche associare la sanzione.
ma perché non la galera allora?  ::)

E perché tutti gli oneri dell'operazione andrebbero ai professionisti e tutti i vantaggi alle banche?  :o :o :o
Ma che siamo fuori di testa? :o

Ancora con la galera? Ripeto la legge stabilisce quando si va in galera...
Se insistete a dire che chi è a favore per un serrato regime di controlli e per l'applicazione della legge è una sorta di forcaiolo, inumano e assassino, potrei estremizzare allo stesso modo sospettando che vi sia un principio di apologia di reato nel sostenere il contrario.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 07 Luglio 2014, 00:04:11
Per il POS non si è detto che di colpo questo provvedimento possa sanare l'evasione record che esiste in italia, ma così come c'è chi è complice degli evasori per qualche forma di tornaconto, c'è chi non lo è... e può trovare il pos per transazioni superiori a 30 euro comodo in molte circostanze. Poi toccherà a chi di dovere fare i controlli e avvantaggiarsi della tracciabilità dei pagamenti.
Personalmente, credo che all'obbligo si dovrebbe anche associare la sanzione.
ma perché non la galera allora?  ::)

E perché tutti gli oneri dell'operazione andrebbero ai professionisti e tutti i vantaggi alle banche?  :o :o :o
Ma che siamo fuori di testa? :o
Ho sottolineato la frase magica. Io sono stato 20 anni dipendente busta-pagato e non ho mai evaso, adesso sono 4 anni che sono artigiano e sono in regime fiscale di vantaggio, non ho alcun vantaggio ad evadere (per adesso) e nonostante il mio basso fatturato devo sborsare più di QUATTROMILA euro l'anno di INPS (la pensione è contributiva ma il contributo minimo è stabilito!! Il Paese delle contraddizioni), ho un mutuo contratto quando ancora ero dipendente, INAIL e spese di gestione. Adesso tu Stato mi obblighi a mettere il POS e regalare denaro alle banche con la scusa di combattere l'evasione, ed è qui che mi sento preso per i fondelli perchè il POS non serve a combattere l'evasione fiscale ma solo a far ingrassare le banche alle quali già provvedo ampiamente visto che per una qualsiasi attività e obbligatorio avere un conto corrente che costa uno stonfo di soldi anche se non movimenti niente. La complicazione delle normative e delle dichiarazioni dei redditi inoltre mi obbliga a rivolgermi a dei consulenti (nel mio caso CNA) che mi ciuccia altri 30 euro al mese. E il problema più grosso è che ho finito la vaselina.
Se le cose non cambiano quando il regime fiscale di vantaggio terminerà e dovrò iniziare a pagare l'iva e i vari acconti anticipati mi darò per morto.
La dose di beneficienza l'ho fatta per circa 25 anni... poi salta fuori la storia degli hard disk, delle chiavette usb, dei tablet... qua siamo alla follia. Compro un hard disk per fare un backup e ci pago le tasse perchè POTREI memorizzarci materiale coperto da copyright!! Compro un pc per sviluppare programmi e potrebbe arrivarmi l'abbonamento del canone rai perchè è un dispositivo che permette la ricezione dei canali televisivi! Ma io gli spacco le corna se qualcuno si presenta alla mia porta con una michiata del genere.
Ci manca che mi fanno pagare il porto d'armi perchè possiedo due forconi per raccogliere il fieno, nel frattempo scandali su scandali nel settore pubblico, e ascesa incontrollata della spesa pubblica.
La verità è che siamo governati da un branco di coglioni che ancora non ha capito da che parte sta andando il mondo, uno Stato che si fa fregare la Telecom e che non capisce che è urgentissimo dotare il Paese di una rete di comunicazione moderna e veloce per non rimanere tagliati fuori dal resto del mondo è uno Stato che vuole vedere il suo popolo regredire all'età della pietra.
Quando sento mia sorella che deve partecipare a delle collette per comprare fogli bianchi per le scuole frequentate dalle mie nipoti mi sale il sangue al cervello e da una parte sono contento di non avere figli perchè a quest'ora sarei certamente in galera. Quest'anno hanno DETTATO a voce le pagelle ai genitori perchè non avevano soldi per fotocopiarle, questo è il risultato per cui io e milioni di altre persone hanno pagato per una vita intera le tasse onestamente.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 07 Luglio 2014, 00:17:38
Allanon, e vogliamo parlare del come e' stata ridotta l'agricoltura in Italia?

Dalle mie parti, una cakkio di paese di 10mila cristianacci che ha colline invase da uliveti e vite da vino, sono 4-5 anni che MANDANO GLI ELICOTTERI per controllare eventuali lavoratori a nero!

Ti vedi presentare pupazzi in divisa a bordo di fuoristrada, elicotteri che ti passano sopra ed invasione tipo commando anti-droga per andare a fare verbali ad anziani che vegono ad aiutare la produzione di famiglia, roba assurda, ed infatti ormai la gente vende la terra PER NON PAGARCI LE TASSE perche' paghi paghi ed in cambio hai controlli, leggi impossibili da rispettare ed oneri&doveri.

Ogni anno esce un qualcosa da omologare, attrezzatura che funziona benissimissimo ma che deve essere ricomprata per rispettare qualche cacchio di legge assurda europea, pero' chissa' perche' le leggi a discapito dei cittadini le recepiamo sempre subito, quelle a favore mai...e poi ci multano.

Non esiste piu' il lavoro stagionale tipico dello studente perche' era lavoro a nero: ti facevi 2 settimane di vendemmia e ti davano 400 euro.

Ora ti mandano gli elicotteri per frenare questa terribile piaga delle madri o studenti che arrotondano stagionalmente.

Nessuno vuole piu' assumere nessuno perche' e' incredibilmente difficile capirci qualche cippa, anche i commercialisti non sanno cosa risponderti ed allora vendi la terra, ti tieni quel poco che ti fa tirare avanti e bestemmi entita' aliene che vivono in un altro pianeta: i pupazzi al governo.

Subisci furti su furti, si rubano anche le piante di olive!!! vai dai carabinieri e ti dicono: ehhhh non c'abbiamo i soldi per la pattuglia.

A me hanno rubato anche il contatore enel (cosa caxxo ci faranno mai nessuno lo sa!!!): 2 giorni di fermo senza poter usare la pompa per annaffiare in fase vegetativa.

Pero' si, ora avremo il POS: diventeremo eccellenza mondiale per i pagamenti.


Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 07 Luglio 2014, 00:29:25
Esattamente, siamo allo sfascio. Le condizioni in cui versa l'agricoltura le conosco bene perchè mia madre ha un podere (dove vivo) di circa 8 ettari che coltiviamo a grano. Abbiamo provato pomodori, zucchini, meloni, cetrioli... il prezzo viene dal "mercato", mezza roba te la fanno buttare, e te rimani col cetriolo in mano che ti piange il cuore a farlo marcire nel campo. E' diventato tutto un casino globale in cui nessuno ci capisce più niente: Vigili del Fuoco, ASL, Vigili Urbani, Guardia di Finanza, Comune, Provincia, Regione, Stato, tutti con delle esigenze (leggi o regolamenti) da soddisfare, poi però fai il 112 e ti dicono che non possono uscire perchè in caserma altrimenti non rimarrebbe nessuno... sono demotivato.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 07 Luglio 2014, 01:48:26
Ancora con la galera? Ripeto la legge stabilisce quando si va in galera...
Eh ma era solo per proseguire il ragionamento... Visto che più si agisce al di fuori della legge e più occorre sanzionare, tirando il ragionamento all'estremo, vediamo se è ancora sensato e dunque perché non la galera o il taglio delle mani per chi non s'adegua all'obbligo del POS?
Vedrai: s'adeguerebbero tutti! Non è geniale?  8)

Se insistete a dire che chi è a favore per un serrato regime di controlli e per l'applicazione della legge è una sorta di forcaiolo, inumano e assassino, potrei estremizzare allo stesso modo sospettando che vi sia un principio di apologia di reato nel sostenere il contrario.
Certo compare che puoi! Puoi anche sostenere che gli asini volano ma il fatto è che stiamo riportando insistentemente dati (ti rimando al link che ho postato nell'altro thread) ed esperienze reali che dimostrano abbondantemente la prima ipotesi mentre, a sostegno della seconda, cosa ci sarebbe a parte le parole della Camusso, di Travaglio o di altri fenomeni della politica e del giornalismo?  ::)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 07 Luglio 2014, 06:25:29
Ancora con la galera? Ripeto la legge stabilisce quando si va in galera...
Eh ma era solo per proseguire il ragionamento... Visto che più si agisce al di fuori della legge e più occorre sanzionare, tirando il ragionamento all'estremo, vediamo se è ancora sensato e dunque perché non la galera o il taglio delle mani per chi non s'adegua all'obbligo del POS?
Vedrai: s'adeguerebbero tutti! Non è geniale?  8)

Se insistete a dire che chi è a favore per un serrato regime di controlli e per l'applicazione della legge è una sorta di forcaiolo, inumano e assassino, potrei estremizzare allo stesso modo sospettando che vi sia un principio di apologia di reato nel sostenere il contrario.
Certo compare che puoi! Puoi anche sostenere che gli asini volano ma il fatto è che stiamo riportando insistentemente dati (ti rimando al link che ho postato nell'altro thread) ed esperienze reali che dimostrano abbondantemente la prima ipotesi mentre, a sostegno della seconda, cosa ci sarebbe a parte le parole della Camusso, di Travaglio o di altri fenomeni della politica e del giornalismo?  ::)

molto semplice, le stime statistiche (quasi sempre al ribasso) sulla cifra mostruosa dell'evasione in italia che dimostrano pienamente che parliamo di un fenomeno molto diffuso e grave. Numeri molto più importanti di qualsiasi esperienza personale possiate mettere in campo.
Se la tracciabilità funziona, oltre a modernizzare e il pos iniziasse a diffondersi senza pena, per il semplice principio che ho in precedenza esposto (anzi lo ha esposto il governo)... a quel punto si potrà anche forzare e iniziare ad accompagnare l'obbligo con la sanzione per chi non lo rispetta, come è giusto che sia trattandosi di un obbligo.
Io la penso così... linea dura e giro di vite utilizzando tutti gli strumenti necessari. Tale provvedimento mi sembra quantomeno utile e muoversi in tal senso.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 07 Luglio 2014, 06:30:35
Tra un po' agli evasori e a chi lavora in nero daranno una medaglia. E intanto i soliti fessi pagano per tutti...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 07 Luglio 2014, 10:11:05
@cdimauro e Amig4be
Compari, se le vostre conclusioni sono ancora "linea_dura e soliti_fessi™", significa che non avete voglia manco di provare a comprendere come stiano le cose nel paese pur di non veder confutato il semplice teorema dei "soliti fessi™ che pagano" di cui, m'immagino, facciate anche bandiera per le chiacchiere da bar.
Personalmente, constatato che non viene minimamente letto quanto riporto, ho esaurito il tempo da perdere. Almeno ci ho provato... :)
Mi spiace di non aver potuto contribuire ad alcunché ma, per esperienza, chi si tappa occhi, naso, bocca e orecchie, in genere lo fa per un motivo, specialmente se si tratta di persone intelligenti. Dunque vi porto rispetto in quanto vi reputo tali e, semplicemente, prendo atto delle vostre, inverosimili, prese di posizione.  ::)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: ecalogiuri - 07 Luglio 2014, 10:12:01
Sono perfettamente d'accordo con Allanon. Noi, alla scuola dova va mio figlio, dobbiamo fare la colletta per acquistare carta igienica, pennarelli, plastilina e merendine. I muri fanno schifo e mi sono permesso di offrirmi per ridipingerli, ma avrei dovuto fare tutto da solo e allora andate tutti a lavorare, gli ho detto.

Poi mettono la tassa su strumenti di lavoro che ormai sono indinspensabili e solo per ingrassare la SIAE, per dare dei soldi a qualche cantante che ha fatto una canzona penosa nella sua vita e deve vivere da parassita per sempre...

Ma dove stiamo andando?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 07 Luglio 2014, 10:25:30
Ma dove stiamo andando?
Tranquillo compare, ora ci pensa Renzi a mettere tutto a posto.  8)

Poi per l'evasione hanno già risolto tutto i compari qua in un paio di post: basta reintrodurre alla lettera il codice di Hammurabi e il gioco è fatto! ;D

Mal che vada, poi, resta sempre il piano B:

(http://img1.wikia.nocookie.net/__cb20080808190122/nonciclopedia/images/b/bd/Affittasi_culo_ken.jpg)

Occhio solo alla concorrenza...

(http://www.unitedpoleartists.com/wp-content/uploads/2014/06/Ouch.jpg)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 07 Luglio 2014, 10:35:22
Esattamente, siamo allo sfascio. Le condizioni in cui versa l'agricoltura le conosco bene perchè mia madre ha un podere (dove vivo) di circa 8 ettari che coltiviamo a grano. Abbiamo provato pomodori, zucchini, meloni, cetrioli... il prezzo viene dal "mercato", mezza roba te la fanno buttare, e te rimani col cetriolo in mano che ti piange il cuore a farlo marcire nel campo. E' diventato tutto un casino globale in cui nessuno ci capisce più niente: Vigili del Fuoco, ASL, Vigili Urbani, Guardia di Finanza, Comune, Provincia, Regione, Stato, tutti con delle esigenze (leggi o regolamenti) da soddisfare, poi però fai il 112 e ti dicono che non possono uscire perchè in caserma altrimenti non rimarrebbe nessuno... sono demotivato.

Se puoi punta sul turismo in Toscana parti con un'affittacamere con prato e giochi per bambini e integraci una piscina.
Vendi la terra agricola e racimola grano l'agricoltura in italia è morta non ne vale la pena , tieni un' orto per le tue esigenze e
basta.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 07 Luglio 2014, 11:06:04
@Alblino
non è semplice da realizzare, ho qualche piano di riserva che sto elaborando, alcuni dei quali non prevedono grossi capitali iniziali, ci sono comunque due enormi problemi:
1. Se vendo la terra perderò l'unica garanzia che mi rimane per le banche, non avrò più niente e non mi daranno mai più neanche un finanziamento misero.
2. I permessi: realizzare una piscina e soddisfare tutte le norme ASL, Vigili del Fuoco, Vigili Urbani, annessi e connessi comporta ANNI di pratiche e denaro, a meno che non sia disposto a foraggiare la persona giusta per accellerare i tempi, cosa che non farò mai, neanche fosse la mia ultima chance.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 07 Luglio 2014, 11:30:45
Per la piscina basta che non è interrata (ne vendono di molto belle esterne ) e di problemi con ASL e vari no ne hai.
Devi recintarla per forza per la tutela dei minori.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 07 Luglio 2014, 13:19:28

Poi per l'evasione hanno già risolto tutto i compari qua in un paio di post: basta reintrodurre alla lettera il codice di Hammurabi e il gioco è fatto! ;D



E' esattamente il contrario, proprio perché non si vuole finire col tornare indietro di migliaia di anni è necessario applicare lo strumento  del diritto penale:

Citazione
Lo Stato, proibendo determinati comportamenti umani (i reati), per mezzo di una minaccia di una specifica sanzione afflittiva (la pena), tutela i valori fondanti di un popolo. Ed è il tipo di sanzione, "la pena", che distingue il reato, l'illecito penale, dall'illecito civile e dall'illecito amministrativo. E ancora, è il tipo di sanzione, cioè "la pena", a distinguere la norma penale da quella civile e amministrativa

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 07 Luglio 2014, 13:40:10
Tariffe ufficiali.

Ecco, vi disco una sola cosa banale, io uso ancora i minidisc, li pago 1euro quelli da 1.5ore, con la tassa dovrei pagare +33eurocent, se ci mettiamo sopra il 22%di IVA in pratico pago piu' tasse che il supporto.

Per le DVHS si parla sempre di .22euro/ora quindi una classica 180 minuti: .66euro °_°

Se andiamo a sbattere agli HD/SD-card...fatevi due risate...sono aumenti folli. Veramente folli.

http://www.ilsole24ore.com/pdf2010/Editrice/ILSOLE24ORE/ILSOLE24ORE/Online/_Oggetti_Correlati/Documenti/Norme%20e%20Tributi/2014/07/copiaprivata.pdf
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: paolone - 07 Luglio 2014, 13:43:25
Scusate, ma nei paesi dove le cose funzionano (uno caso, la Germania), si vedono per caso tutte le sceneggiate a cui siamo abituati qui? Nell'ordine (sparso):

1) gente che si lamenta perché non può più lavorare in nero per un paio di mesi (esistono i contratti a termine/progetto, ma acciderbola guarda un po'... sono tassati)

2) gente che chiede lo sconto al posto della fattura ritenendolo un diritto acquisito

3) gente che si lamenta per l'imposizione del POS quando invece la disponibilità del medesimo dovrebbe essere un bonus per attirare il cliente

4) gente che frigna per i controlli

Insomma, questo è un paese di delinquenti abituali che si piangono addosso perché non possono più delinquere. Davvero, non si può sentire/leggere una roba del genere! Ma allora in quei paesi "virtuosi" dove le pratiche di cui sopra costituivano un'eccezione da condannare, e non la regola, come diavolo avranno fatto ad arricchirsi? E, soprattutto, PERCHÉ oggi loro sono "i paesi ricchi" mentre invece noi altri che abbiamo messo in tasca sempre, siamo ridotti alla povertà? Sarà mica perché a furia di nascondere i soldi non li abbiamo fatti girare nel modo opportuno?

così, eh, giusto per...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 07 Luglio 2014, 13:46:12
@paolone
Nei paesi "visrtuosi" magari non si mettono a dare la caccia ai ladri di galline, tipo il classico lavoratore estivo-stagionale.

Appunto perche' sono virtuosi.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 07 Luglio 2014, 14:17:23
@paolone
Scusa ma se mi metti il pos obbligatorio e obbligatoriamente devo sganciare ulteriori soldi alle banche, non ho il diritto di lamentarmi? E il diritto di scelta? Sarò in grado o no di sapere cosa è meglio per la mia attività?

Ecco qua, fatevi due conti
 http://www.poste-impresa.it/online/pmi/bancoposta/conti/mpos.shtml
 http://www.intesasanpaolo.com/incassi-pagamenti-italia/pos-setefi.jsp    per i costi andare sulla scheda "condizioni"
 https://www.unicredit.it/it/piccolemedieimprese/incassipagamenti/pos.html

E io dovrei sborsare altri 600 euro all'anno per cosa? Per attirare nuovi clienti? Ma da dove venite da Marte? Io i clienti nuovi li faccio per la mia professionalità ma soprattutto per i prezzi contenuti, altro che pos. E poi non è che mi lamento ma mi infurio perché per l'ennesima volta ci stanno prendendo per i fondelli.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 07 Luglio 2014, 20:24:45
Scusate, ma nei paesi dove le cose funzionano (uno caso, la Germania), si vedono per caso tutte le sceneggiate a cui siamo abituati qui? Nell'ordine (sparso):

1) gente che si lamenta perché non può più lavorare in nero per un paio di mesi (esistono i contratti a termine/progetto, ma acciderbola guarda un po'... sono tassati)

2) gente che chiede lo sconto al posto della fattura ritenendolo un diritto acquisito

3) gente che si lamenta per l'imposizione del POS quando invece la disponibilità del medesimo dovrebbe essere un bonus per attirare il cliente

4) gente che frigna per i controlli
Compare mio che disastro...

1) I contratti esistono quando ci sono due parti a sottoscriverli. In mancanza della volontà di entrambe le parti, i contratti non ci sono.
Di contro piuttosto, non è possibile pensare che, da un limone spremuto di un morto di fame, possano uscire 5 bicchieri di limonata per la collettività. Le sanzioni e ogni razzo di provvedimento vanno a colpire chi ruba spiccioli mentre i soldi veri al fisco mancano perché pochi colossi non pagano mai che una frazione di quanto devono al fisco.

2) Quelli che chiedono lo sconto di IVA e tasse al libero professionista sono proprio "i soliti fessi™", sono quelli che si autoproclamano come coloro che pagano per tutti e sono anche quelli che, più di ogni altro, traggono vantaggio dal micro nero.
Se ne renderanno conto quando, dopo questo geniale ritorno all'Hammurabismo Esecutivo, dovranno spendere 100 euro fatturati per chiamare qualcuno a ripulirgli l'OS del portatile, 100 per imbiancare ogni locale della casa, 100 per ogni cavolo minimo servizio privato, fosse anche solo il favore di far la spesa ad un anziano pensionato. Sai quanti giorni dureranno stipendi e pensioni in un bel mondo così?

Il fatto che sia sintomatico che, in un paese, vi sia denaro e lavoro nero NON è perché quel paese è composto di stronzi ma si tratta, a livello esteso, di qualcosa che si stabilizza nella misura in cui torna a vantaggio della collettività.
Muovere il Potere Esecutivo del paese per colpire duramente chi fa piccole percentuali di nero è un modo per azzerare un intero segmento dell'economia che, per quanto nei fatti finisca per risultare al di fuori della tassazione, senz'altro andava a vantaggio di gran parte di persone (e non ad una banca di merda) che, in mancanza, non hanno altre possibilità, vuoi per via della condizione personale, vuoi per questioni geografiche, vuoi per mille altre questioni che non possiamo sapere o immaginare ma che hanno a che fare con le singole, piccole realtà territoriali.

Il nero compare si fa anche nei paesi virtuosi. La Germania è al secondo posto per l'evasione dopo di noi nell'UE ma non è un dato preoccupante, significa che ci sono zone disagiate su cui occorre lavorare bene per migliorarle in futuro.
Qua invece si pensa di risolvere tutto facendo multe...
Più le tasse sono inique e risultano mancanti gli ammortizzatori sociali, più viene fatto del nero. Non è difficile da capire...

3) L'imposizione del POS è una nuova, ennesima trovata per togliere denaro dalle tasche degli italiani e darla alle banche. Puoi googlare serenamente e trovare ogni dato che dimostra questo. A sostenere che sia un provvedimento utile sono solo la solita propaganda politica e, guarda un po', gente che fa mestieri non toccati dal provvedimento e che pensa che, invece, chi fa i mestieri colpiti dal provvedimento sia un ladro e se lo meriti di elargire 600 euro l'anno alle banche.
A me sembra che non vi rendiate manco conto di quale allucinante porcheria di messaggio state cercando di fare passare... :-\

4) Hai mai lavorato in proprio compare? Sai esettamente in cosa consistono i "controlli" della Guardia di Finanza? Sai come agisce Equitalia?
I "controlli", gli stessi che sono in grado di ACCERTARE che la Bosch nel solo anno 2011 ha evaso al fisco 1,5 miliardi (QUINDI alla fine ne ha pagati solo 300 milioni), sono quelli che, a braccetto con i militari, fanno multe di migliaia di euro a chi si dimentica di fare uno scontrino da 4 euro (anche sulle multe puoi googlare quanto vuoi per trovare riscontri a profusione).
Quindi, chi ruba miliardi come sanzione ha uno sconto LEGALE di 4/5 delle tasse mentre chi "ruba" lo scontrino di una colazione meriterebbe qualcosa di peggio delle migliaia di euro di multa che spesso si becca al momento?
Ché di questo si discute eh...

Insomma, questo è un paese di delinquenti abituali che si piangono addosso perché non possono più delinquere. Davvero, non si può sentire/leggere una roba del genere!
Questo è ciò che viene raccontato dalle parti politiche che attingono voti da dipendenti a tempo indeterminato e pensionati.
A quanto pare funziona bene perché ormai sono gli unici che ci vanno a votare...
E davvero non si può ancora constatare che la maggioranza dell'elettorato corre dietro a certe cazzate, incattivendosi pure!

Ma allora in quei paesi "virtuosi" dove le pratiche di cui sopra costituivano un'eccezione da condannare, e non la regola, come diavolo avranno fatto ad arricchirsi?
Senz'altro non a suon di multe al "piccolo popolo". La Germania, con tutto il suo virtuosismo economico e il suo Stato sociale, è il secondo paese, dopo l'Italia, a fare del nero in UE. Sono per lo più situazioni territoriali nei confronti delle quali non è assolutamente detto che uno Stato debba forzatamente dimostrarsi sempre e immediatamente intollerante per via di un bucanino nelle casse del fisco, anzi dovrebbe intervenire per riqualificare il territorio, altro che tasse! 
Per RIDURRE il problema dell'evasione fiscale occorre innanzitutto ricalcolare il prelievo fiscale in modo equo e poi lavorare direttamente nei singoli territori disagiati per fare in modo che vi si faccia meno nero MA occorre creare le condizioni affinché questo si possa verificare spontaneamente.
In mancanza, le multe saranno il miglior modo possibile per creare altra delinquenza, ben peggiore degli evasori di spiccioli di prima...


E, soprattutto, PERCHÉ oggi loro sono "i paesi ricchi" mentre invece noi altri che abbiamo messo in tasca sempre, siamo ridotti alla povertà? Sarà mica perché a furia di nascondere i soldi non li abbiamo fatti girare nel modo opportuno?
così, eh, giusto per...
No. E' molto più semplice: altri paesi hanno una Costituzione migliore della nostra e dunque una classe politica migliore della nostra che si è rinnovata costantemente nel tempo e non ha permesso ciò che qua da noi ormai è istituzionale e, purtroppo, intrinsicamente accettato, ovvero il fatto che sia normale lavorare tutti per dare vantaggio sempre e solo ai soliti pochissimi che, allo Stato, non danno mai nulla...
Il problema è che invece di individuare i soliti pochi in chi (legalmente) patteggia le tasse invece di pagarle, il "ladro" si individua in una moltitudine di disgraziati facenti parte di una categoria (contratto di lavoro, estrazione sociale, qualsiasi roba) diversa dalla propria.
Il tutto in un contesto impregnato di un odio tale per cui un marito si taglierebbe il Razzo per fare dispetto alla moglie, così come accade in questo momento quando sento alcuni schierarsi in favore dell'obbligo del POS, con quella regolamentazione e quelle motivazioni lì...

Per quanto mi riguarda, io invece mi sarei rotto il razzo di sentire lamentarsi sempre la stessa gente, quella che ha ogni diritto del mondo quali i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato, gli statali, i privilegiati, la gente che campa di rendita, i super pensionati, i pluri pensionati, la gente che percepisce reversibilità di stipendi e pensioni di ogni parente deceduto e tutti quelli che hanno anche solo un mezzo straccio di vantaggio o diritto acquisito in più di quello che ne ha meno di tutti.
Quindi, come puoi vedere, mi sarei rotto il razzo di molta gente...

Di certo chi fa micro nero non è un colletto bianco che s'allunga la macchina di mezzo metro ogni anno; sai le pernacchie quando si presenta in una banca un muratore per chiedere un prestito per mettersi in regola? E per cosa? Per smettere di mangiare, finire multati e magari fallire in nome della giustizia di questo Razzo di Cane?

Mi sarei largamente stancato di sentire, naturalmente sempre dagli stessi privilegiati dal culo coperto, che:
1) siamo un popolo di ladri,
2) che solo una categoria paga le tasse.

Siano ben chiari una buona volta i fatti, ovvero:

1) Siamo un popolo di virtuosi, i più virtuosi del pianeta nel pagare le tasse.
PERCHE' nessuno al mondo paga tasse alte quanto le nostre, nessuno al mondo riceve così poco a fronte di tasse così alte come noi italiani.
Inoltre, nelle regioni più prospere, dove tutti possono permettersi di pagare tutte le tasse, il nero tocca i valori più bassi d'Europa. Di contro, purtroppo, ci sono zone e intere regioni in cui la vita è dura e, in quelle zone, viene fatto molto più nero, ma, non potendo permettersi lo Stato di adeguare il prelievo fiscale nazionale alle zone più disagiate del paese, è conseguente che in molti, in tali zone, non riescano a permettersi di pagare tutte le tasse.

E tanto per essre ancora più chiari, la stessa Guardia di Finanza dichiara ufficialmente da anni che praticamente tutto l'evaso delle imposte dirette viene recuperato dall'Agenzia delle Entrate con le verifiche automatiche e computerizzate.
Per esempio nel 2012, con le multe a lavoratori autonomi e imprese, le fiamme gialle hanno recuperato 12 miliardi di euro tasse non pagate, ovvero tutto l'evaso nazionale su IVA e IRPEF.

2)
La categoria che si vanta di pagare tutte le tasse è quella della busta paga ma, attenzione bene, come categoria paga il 100% delle tasse sul lavoro, su tutto il resto evadono quanto gli altri ma non vengono controllati mai da nessuno e dunque, spesso esortano all'evasione più degli altri...

In pratica compare, è tutta una storiella. Te la racconto... ;D
Tu impiegato del catasto e tua nonna in pensione che prende anche la reversibilità della pensione di tuo nonno, fate lavorare me imbianchino nullatenente per un giorno e, alla fine, come pagamento mi date i tradizionali 100 euro in nero a fronte di 30 euro (netti) di vernice/pennello/teli/benzina da me anticipati.
La situazione è quindi la seguente:
- tu e tua nonna non pagate l'IVA, risparmiando così 22 euro di soldi neri;
- io invece m'intasco 54 euro netti in vece dei 30 che mi resterebbero se si facesse tutto in regola, per un guadagno di 24 euro di soldi neri.

Ora, se nei prossimi 3 anni il fisco a me non mi becca mai, allora forse riuscirò a comperarmi l'ApeCar usato.
Se mi becca una volta, già difficilmente ci vado circa in pari, se mi becca 2 o 3 volte, dovrò metter da parte un po' di cianfrusi per quando arriverà l'ufficiale giudiziario a pignorare, cercando intanto di mantenermi il conto in banca vuoto o andranno a tocciare da lì.
Per quanto riguarda te e tua nonna invece siete a posto così: il semplice fatto di aver preteso di non pagare l'IVA, vi ha permesso di non pagarla. Sboroni voi...

Sapendo che tutta l'IVA che manca al fisco viene totalmente recuperata con multe che NON vengono fatte certamente a te o a tua nonna, cosa non è chiaro del fatto che sono proprio i "soliti fessi™" che traggono il maggiore vantaggio dal lavoro nero in Italia?

In pratica, continua la storiella, io (l'imbianchino, lavoratore autonomo e ladroevasore), con le multe riconsegno allo Stato i 22 euro di IVA che vi siete intascati tu e tua nonna utilizzando i 24 euro di soldi neri che avevo tenuto per me.
Quindi io sarò pure un ladro e voi "i soliti fessi™ che pagano...", ma alla fine dei conti io mi sono intascato 2 euro dei vostri soldi neri come pagamento al servizio illegale che ha permesso a te e tua nonna di rubarne 22 al fisco.
E voi volete sostenere giusto l'obbligo del POS? Una tassa di 30 euro che il lavoratore autonomo dovrebbe pagare mensilmente alle banche?
E perché?  ??? 

La risposta c'è ed è una delle seguenti:
- A) Siete grandi fan delle banche.
- B) Odiate tutti il vostro imbianchino e volete vederlo morto perché vi scopa la moglie. 
- C) Non vedete l'ora di sostituire il vostro imbianchino con un'impresa che costa, gioco forza, almeno 5 volte lui perché volete spendere di più.


In tutto ciò mettici che, mentre tu, l'impiegato del catasto, e la tua nonna pluripensionata avete tutti i diritti del mondo, io imbianchino nullatenente, a fronte di una maggior pressione fiscale e contributiva rispetto a te (che mi impone, tra l'altro, il pagamento di oltre 3200 euro l'anno, indipendentemente dal mio reddito anche se, per esempio, ho problemi di salute che non mi permettono di guadagnare nulla), non ho nessun diritto perché le mie tasse insieme con le tue a malapena bastano per garantire gli ammortizzatori sociali tuoi e le pensioni di tua nonna!

Permettimi compare ma io (son sempre l'imbianchino della storiella eh) vorrei farmi una famiglia ma non posso perché, per mantenere un figlio, mi mancano proprio i 3.500 euro che l'INPS mi depreda dallo stipendio per mantenere la tua nonna del cazzo e i vostri sacrosanti diritti di cui non mi frega una ceppa.
E, visto che mi date pure del ladro, a me (sempre l'imbianchino di prima) che vi faccio risparmiare 22 euro ogni giorno che vengo a lavorare per voi, e che pensate sia giusto che debba regalare 600 euro all'anno alle banche, allora stiate pur certi che nella mia vita non mancherò di brindare ogni volta che qualcuno riuscirà a mettervelo nel cuBo. Da parte mia cercherò di trattenere tutto ciò che posso da quello che pago per far sì che voi possiate mantenere inalterata la vostra condizione sociale ed economica mentre io divento sempre più povero ogni giorno che passa e non ho nessun piano B, aiuto, sicurezza, nulla, pur contribuendo all'INPS più di te e tua nonna messi insieme.
Quanto potrà mai durare?


E non è mica finita: e la Bosch? :o
Proverei a chiudere un attimo il cerchio con quello che si dovrebbe identificare come chi davvero crea gli enormi buchi fiscali, avevo fatto l'esempio della Bosch che, grazie al patteggiamento con la politica, ha potuto evadere legalmente 1,2 miliardi al fisco nel solo 2011.
Al di là del "corrotto" che possiamo immaginare (ma che non possiamo dimostrare) possa stare dietro ad operazioni del genere, ammettiamo pure che la decisione politica di condonare tutte quelle tasse alle banche e alle multinazionali sia dovuta al nobile pensiero che, in alternativa, tali aziende chiuderebbero e, di conseguenza, finirebbero in cassa integrazione migliaia di poveri lavoratori...
Ma allora, innanzi tutto, perché non si applica MAI lo stesso principio alle PMI o ai negozianti che invece di sconti sulle tasse beccano delle multe salate e, se chiudono, non gli frega un razzo a nessuno?

Resta comunque lì il dato degli 1,2 miliardi di euro in meno al fisco che dunque, lo Stato avrebbe scelto di NON prelevare per "salvare" i lavoratori dipendenti (i "soliti fessi™"). Ovviamente va sempre al povero muratore ladro, l'onere di fare fronte al disavanzo fiscale della Bosch per salvare migliaia "soliti fessi™" che pensano di essere gli unici a pagar le tasse e che invece, fatti tutti i conti,
 
- sono quelli che pagano meno tasse in assoluto nel paese;
- sono quelli più sicuri del posto di lavoro, gli unici, inseieme con i pensionati, a cui le banche concedono prestiti;
- sono quelli più tutelati in ogni senso, gli unici che hanno ammortizzatori sociali allucinanti che coprono addirittura la famiglia e a tempo indeterminato; 
- sono quelli che maggiormente traggono vantaggio dal lavoro nero dei liberi professionisti;
- sono gli unici che non vengono mai controllati dall'Esecutvo;
- sono l'unica categoria che, mantenendo il posto di lavoro, trae vantaggio dai colossali patteggiamenti fiscali che provocano i veri danni all'erario;
- sono spessissimo quelli che il posto di lavoro manco se lo sono dovuto guadagnare, avendolo ottenuto per grazia di nepotismo (chiunque abbia lavorato in una qualsivoglia azienda sa di che parlo);
- sono quelli che non hanno mai dovuto rischiare un solo ghello del loro capitale o della proprietà familiare per lavorare,
- sono i lavoratori più costosi del mondo e, secondo legge, se li assumi è come sposarli: non te li leverai mai più dai coglioni, quasi qualsiasi cosa facciano o non facciano.
- Sono gli unici al mondo che, a fronte di tutto questo ben di dio, si permettono sostenere, con accanimento e odio verso le altre categorie di lavoratori, di essere i soli onesti in un paese di ladri.

Rendiamoci conto che la storiella finirà nel giusto modo SOLO quando i loro diritti saranno uguali a quelli di tutti gli altri ladri e quando, finalmente, falliranno anche le Fiat, le Bosch e le banche, mettendoli tutti sulla strada, senza cassa integrazione e a rischio di multa per ogni lavoretto in nero che, in accordo con il fornitore da loro scelto, avevano fatto nei 5 anni prima del licenziamento.

Piace ancora lo scenario, così ribaltato? ;)

---
Edit by AmigaCori
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 07 Luglio 2014, 21:07:19

MOD ON
@lucommodore
C'e' una frase di cui ti chiederei la modifica.
Se vuoi te la indico ma immagino che tu sappia gia' quale sia ^^v
/MOD OFF
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 07 Luglio 2014, 21:13:27

MOD ON
@lucommodore
C'e' una frase di cui ti chiederei la modifica.
Se vuoi te la indico ma immagino che tu sappia gia' quale sia ^^v
/MOD OFF

In realtà no compare, c'è più di una frase forte... Sorry, se c'è ualcosa da cancellare, non farti problemi dal cancellarlo direttamente per favore.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 07 Luglio 2014, 21:15:37

MOD ON
@lucommodore
C'e' una frase di cui ti chiederei la modifica.
Se vuoi te la indico ma immagino che tu sappia gia' quale sia ^^v
/MOD OFF

In realtà no compare, c'è più di una frase forte... Sorry, se c'è ualcosa da cancellare, non farti problemi dal cancellarlo direttamente per favore.

Visto che mi hai dato il permesso ho cancellato la frase, il resto per me va bene.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 07 Luglio 2014, 21:17:53
sorry compare, sai che vado sempre un po' "di pancia"... non farti problemi a intervenire quando occorre.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 07 Luglio 2014, 21:30:31
Non c'è bisogno di cancellare niente. Qualche imbecille ha deciso di non discutere più con chi è intellettualmente superiore...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 07 Luglio 2014, 21:35:50
Non c'è bisogno di cancellare niente. Qualche imbecille ha deciso di non discutere più con chi è intellettualmente superiore...
Beh non è certo un segreto... Se interessa, semplicemente Cori mi ha segnalato in PM una frase offensiva che avevo scritto ma, nella storiella che ho raccontato, erano offese dirette ai personaggi della storiella (l'impiegato del catasto e sua nonna pluripensionata) e non certo a qualche compare.
Essendo comunque una frase "brutta" era meglio evitarla. Tutto qua.
Il resto è tutto come lì prima.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 07 Luglio 2014, 21:37:20
Per me puoi continuare a suonartele e cantartele da solo. Adieu.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 07 Luglio 2014, 21:39:08
Non c'è bisogno di cancellare niente. Qualche imbecille ha deciso di non discutere più con chi è intellettualmente superiore...

Ma la frase da flame l'hai pensata a tavolino o t'e' uscita cosi', di getto!  :-\

Boh...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 07 Luglio 2014, 23:52:44
Quoto tutto ciò che ha scritto @lucommodore, la realtà è esattamente come viene raccontata e non l'ho letta su internet, l'ho vissuta e la vivo tutti i giorni. E non evado tasse. E non esorto ad evaderle. Ho anche alle spalle più di venti anni di lavoro dipendente. Ma credo di avere il diritto di lamentarmi quando sento l'ennesimo siluro avvicinarsi al mio didietro.
Alla fine, se questo cavolo di pos diventerà esecutivo con multe e tutto il resto avrò due soluzioni: metterlo o chiudere la partita iva. E prima di regalare altro denaro alle banche sceglierò sicuramente la seconda opzione.
Quello che non capisco è perchè una mia scelta del genere non possa venire tollerata quando invece lo Stato patteggia con colossi del gioco d'azzardo facendosi pagare un ventesimo del dovuto passa come normale.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/30/guardia-di-finanza-si-dimette-rapetto-da-sua-inchiesta-supermulta-ai-re-dei-videopoker/246806/
Questo è uno scandalo, una cosa intollerabile, da vomito. Un atteggiamento dello Stato che tratta con i guanti bianchi i potenti e massacra il barista che non fa lo scontrino di una ciambella per fare la colletta alla scuola del figlio che non ha i fogli A4.

Sono esterrefatto ragazzi, non so che altro dire.

P.S.: @Cesare, la tua dialettica negli ultimi due post è insolita
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 08 Luglio 2014, 00:05:13
Per me puoi continuare a suonartele e cantartele da solo. Adieu.
Oh ma immaginavo...
Non è cosa nuova che, quando sai di avere ragione, sei tu il primo che porta avanti le discussioni, anche da solo contro tutto un forum, fino allo sfinimento o alla resa di tutti i tuoi interlocutori. Evidentemente quando non hai modo di mettere nulla di ragionevole sul tavolo (a sostegno, in questo caso, della roba che dici sull'aumento delle pene all'evasione o a corredo del sentimento di odio che hai espresso platealmente), sei il primo a chiudersi a riccio, a scriver sempre di meno e, eventualmente, a mollare le discussioni.
Io preferirei che facessi come me, ad esempio, che resto lì a prendermi anche le mie brave sdentate, senza preoccuparmi di fare per forza il Razzone o il professorone...
Ma no worry compare ché tanto ti voglio bene lo stesso! ;)

I dati che ho riportato sono tutti pubblici e chiarissimi, resta dunque all'intelligenza di ciascuno se accettarli o meno perché nessuno ha inventato nulla e tutti lo possono constatare da svariate fonti, semplicemente googlando per un quarto d'ora.
Quindi immagino che su qualcosa di così BANALE e TRASPARENTE come i dati sull'evasione fiscale (tutti, non solo uno), la parte del popolo più interessata sia tutta bene informata.
Di conseguenza mi permetto di ipotizzare che, in Italia, le prese di posizione che sostengono sia giusto mantenere i diritti acquisiti del passato ad un livello d'inattaccabilità superiore rispetto ad ogni altra realtà del presente, fino ad etichettare come ladri tutti coloro che, evadendo anche un solo centesimo, possono minare la sicurezza di fargli mantenere inalterati tali diritti per l'eternità, siano dovute alla convenienza personale di non voler mettere in discussione (per nessuna ragione al mondo) proprio un qualche diritto_speciale® che porta a casa bei soldi delle casse sociali, per sé e/o per la propria famiglia.

Questa è l'Italia di oggi, risultato della somma del fascismo, di 40 anni di DemocraziaCristiana e di 20 di Berlusconi.
Gli italiani che hanno qualcosa dall'Italia la odiano e odiano gli italiani per principio educativo politico; gli altri, quelli che non hanno mai niente da nessuno, lavorano giorno e notte per mantenere tutto il carrozzone, si fanno gridare "ladri!" da coloro che mantengono e poi campano facendo i conti sui centesimi risparmiati persino sul cibo o facendo un lavoretto in nero ogni tanto per trattenersi un paio di euro dalle tasse.

Comunque sia, se bastasse ammazzare tutti i poveri per risolvere "il problema della povertà", io credo che non ci sarebbero più poveri dai tempi dei Sumeri... ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 08 Luglio 2014, 00:54:15
Personalmente quoto in toto Paolone e sinceramente non ho capito il senso e il perché di questa sorta di psicodramma sul pos, che tra l'altro è solo uno dei provvedimenti che nei prossimi anni spingerà sempre più all'uso della moneta elettronica, come è giusto che sia visto che siamo nel 2014.
L'unico consiglio che posso dare è fatevi bene i conti perché si sta intraprendendo una determinata strada in tal senso e verrà portata avanti da chi ha tutti i numeri per stravincere le prossime elezioni (cosa che a me non fa certo stare sereno, nonostante sono a favore della tracciabilità totale dei pagamenti)

@Lucommodore
googlando per 15 minuti puoi convincerti un po' di tutto e del contrario di tutto, Imho c'è molta dietrologia ed esempi scelti o costruiti ad hoc nei vostri discorsi.

Per boh, non è che ci si deve per forza convincersi a tutti i costi o dimostrare con qualche post che si ha ragione o torto.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 08 Luglio 2014, 00:57:41


Per boh, non è che ci si deve per forza convincersi a tutti i costi o dimostrare con qualche post che si ha ragione o torto.

Quoto & sottoscrivo.

Ognuno vive in realta' diverse, con problemi diversi e di conseguenze ha esperienze diverse di conseguenza si avranno punti di vista diversi che qualche post non cambiera', poi non che noi italiani brilliamo per elasticita' mentale...anche se ci piace credere il contrario :D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 08 Luglio 2014, 01:20:12
Personalmente quoto in toto Paolone e sinceramente non ho capito il senso e il perché di questa sorta di psicodramma sul pos.
Il senso è banale, e consiste nel'ulteriore cifra da sborsare mensilmente come fisse una tassa, se poi per te 600 euro in meno non sono nulla buon per te  :)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 08 Luglio 2014, 01:47:56
@Lucommodore
googlando per 15 minuti puoi convincerti un po' di tutto e del contrario di tutto, Imho c'è molta dietrologia ed esempi scelti o costruiti ad hoc nei vostri discorsi.
Ti riferisci ai dati dell'Istat sull'evasione fiscale o alle dichiarazioni ufficiali della Guardia di Finanza?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 08 Luglio 2014, 02:07:37
Personalmente quoto in toto Paolone e sinceramente non ho capito il senso e il perché di questa sorta di psicodramma sul pos.
Il senso è banale, e consiste nel'ulteriore cifra da sborsare mensilmente come fisse una tassa, se poi per te 600 euro in meno non sono nulla buon per te  :)
eh ma sono decenni che queste forme di pagamento sono state introdotte. A un certo punto non potendo un sistema  fermarsi e tornare indietro, scatta l'obbligo. Quanti obblighi e oneri esistono oggi che non c'erano un tempo? Parecchi... e per tutte le categorie ( a chi tocca nun se 'ngrugna)
Io posso dire la mia solo dal punto di vista del consumatore, se ho questa possibilità da X, potrei preferire X a Y (a seconda delle circostanze).
Se X mi infila nel conto qualcosina in più per coprire le spese, tra le altre cose potrei manco rendermene conto, o infischiarmene se sono li da lui perché mi fido del soggetto in questione.
Continuo a non vedere il dramma... e anzi vedo un provvedimento incompleto in quanto si tratta di un obbligo finto senza la sanzione.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 08 Luglio 2014, 03:38:19
Quoto tutto ciò che ha scritto @lucommodore, la realtà è esattamente come viene raccontata e non l'ho letta su internet, l'ho vissuta e la vivo tutti i giorni. E non evado tasse. E non esorto ad evaderle. Ho anche alle spalle più di venti anni di lavoro dipendente. Ma credo di avere il diritto di lamentarmi quando sento l'ennesimo siluro avvicinarsi al mio didietro.
Alla fine, se questo cavolo di pos diventerà esecutivo con multe e tutto il resto avrò due soluzioni: metterlo o chiudere la partita iva. E prima di regalare altro denaro alle banche sceglierò sicuramente la seconda opzione.
Ho già scritto che sono per il totale tracciamento digitale delle transazioni finanziarie, ma questo non deve ricadere interamente sulle spalle dei commercianti e/o dei consumatori.

E' da anni che coltivo quest'idea, e le banche non vi rientrano, a parte la nostra banca centrale nella quale ogni cittadino dovrebbe avere un conto / deposito collegato al codice fiscale, e utilizzato per tutte le transazioni tramite qualche sistema informatico messo in piedi dallo stato per tutti, sia cittadini sia imprese.

Il POS mi sta bene nella misura in cui i costi per queste realtà sono nulli o ridotti ai minimi termini. Ad esempio con Fineco posso fare tutte le transazioni che voglio col bancomat, senza pagare un centesimo, ma in realtà ho 5,95€ al mese di spese per il conto, che alla fine dell'anno fanno 120€: non sono i 600€ di un'impresa (se è vera questa cifra), ma da singolo cittadino credo siano tanti.
Citazione
Quello che non capisco è perchè una mia scelta del genere non possa venire tollerata quando invece lo Stato patteggia con colossi del gioco d'azzardo facendosi pagare un ventesimo del dovuto passa come normale.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/30/guardia-di-finanza-si-dimette-rapetto-da-sua-inchiesta-supermulta-ai-re-dei-videopoker/246806/
Questo è uno scandalo, una cosa intollerabile, da vomito.
No, questa è semplicemente una delle bufale che viene fatta circolare da certi giornali scandalistici che su queste cose amano ricamarci sopra, e che ovviamente viene ripresa da una certa classe politica per gli stessi motivi.

Non c'è nessuna azienda che ha mai pagato 98 miliardi di euro di multa, perché si tratta di una cifra irreale, tirata fuori su stime del tutto forfettarie. Ecco qui: http://www.qelsi.it/2014/la-bufala-dei-98-miliardi-evasi-dalle-slot-machine/
Citazione
Un atteggiamento dello Stato che tratta con i guanti bianchi i potenti e massacra il barista che non fa lo scontrino di una ciambella per fare la colletta alla scuola del figlio che non ha i fogli A4.

Sono esterrefatto ragazzi, non so che altro dire.
Da una parte si dice che l'evasione è quasi tutta concentrata sui potenti e che i piccoli evadono poco, salvo poi tirare fuori storie di taaaanta gente che senza evadere non camperebbe. E' questo che mi lascia esterrefatto: la contraddizione in termini.

Io la penso come paolone, ma l'avevo già detto e avevo spiegato che se pagassero tutti ci sarebbe un riequilibrio delle tasse, e miglioramenti dei servizi. Ma a quanto pare l'idea di far pagare tutti, facendo rispettare la legge, non è "gradita".
Citazione
P.S.: @Cesare, la tua dialettica negli ultimi due post è insolita
Perché è morta con certa gente. Tutto qui.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 08 Luglio 2014, 04:23:02
eh ma sono decenni che queste forme di pagamento sono state introdotte. A un certo punto non potendo un sistema  fermarsi e tornare indietro, scatta l'obbligo.
Sì compare ma ogni volta è tutto che ci si deve adeguare a robe inutili e che puzzano di marcio (a che serve il POS per le categorie che emettono poche fatture l'anno?), per ciascuno son sempre tutti razzi suoi e, ogni volta, di riffa o di raffa, lo Stato impone che siano i piccoli a pagare e le banche ad ingrassare mentre l'opinione pubblica è che si devono fare i POS perché, chi non ce l'ha, fa del nero...
Sarà che non se ne può più?
Ma proprio che basta adesso?

Quanti obblighi e oneri esistono oggi che non c'erano un tempo? Parecchi... e per tutte le categorie ( a chi tocca nun se 'ngrugna)
E dimmi dunque, quali obblighi e oneri avrebbe avuto in più un qualsivoglia impiegato comunale dal giorno della sua assunzione avvenuta nel 1988 ad oggi?

Io posso dire la mia solo dal punto di vista del consumatore, se ho questa possibilità da X, potrei preferire X a Y (a seconda delle circostanze).
Se X mi infila nel conto qualcosina in più per coprire le spese, tra le altre cose potrei manco rendermene conto, o infischiarmene se sono li da lui perché mi fido del soggetto in questione.
e dunque, nella tua bilancia, il piatto di chi viene colpito dal provvedimento e deve di colpo sborsare 600 euro l'anno alle banche pesa meno di quello della comodità che, tu e altri, potete trovare nello strusciare sicuramente una carta invece di usare contante o altro?

Il tuo stesso esempio ti porta a capire che il costo dell'operazione andrà di nuovo in qualche maniera a spartirsi per la collettività, andando a gonfiare i prezzi al pubblico e, di conseguenza, le proporzionali tasse...
Il concetto compare è che quando si lavora ad un qualsiasi provvedimento che si prende nei confronti delle classi di lavoratori tutelati (da albi, sindacati, ecc), prima di arrivare alla nuova regola c'è un confronto con i loro rappresentanti, quindi diventa fin troppo facile andare sempre a prelevare soldi dalle tasche delle categorie più deboli, lasciando a loro sia l'onere di tutto l'adeguamento e della sua manutenzione sia la responsabilità di spalmare adeguatamente tali nuove spese in modo accettabile per la clientela senza farla incazzare.
Perché poi l'opinione comune è che questi costi non li debba pagare il consumatore finale ma di certo non li paga lo Stato e allora chi?

Le cose andrebbero fatte in modo trasparente ed equo: lo stesso Stato che si faceva carico di regalare calcolatricine cinesi per calcolare il cambio lira-euro, SE DAVVERO ritiene che l'obbligo dei POS sia un provvedimento che va a favore dell'intero popolo, allora dovrebbe FORNIRLI i POS ai liberi professionisti e poi far fronte a tutti i costi di gestione degli stessi, suddividendo nelle tasse a tutta la collettività il nuovo costo vivo degli autonomi che, ricordo, fanno parte della struttura sociale ed economica dell'intero paese e servono tutto il paese.
In altre parole al lavoratore autonomo dovrebbe essere possibile scaricarsi il 100% del costo del macinino alla sua prima dichiarazione dei redditi e, via via, dovrebbe potersi scaricare l'intero costo periodico del servizio bancario relativo al POS.

Data la totale mancanza sia di un confronto con le categorie colpite dal provvedimenti sia del minimo ammortizzatore sui nuovi costi imposti, il provvedimento è simile ad una situazione in cui alle fabbriche venisse imposto un adeguamento strutturale delle catene di montaggio e tale costo venisse inizialmente trattenuto dagli stipendi degli operai della fabbrica. Poi, tali soldi investiti nella modifica della fabbrica, i dipendenti li riavranno indietro se e solo se la fabbrica manterrà le vendite di prima pur alzando il prezzo del prodotto dell'esatto ammontare da riconsegnare ai dipendenti.
L'errore grave è quello di pensare che UNA ROBA possa passare per lo Stato (o per le banche) senza che diventi una frazione di UNA ROBA.
Invece quando UNA ROBA passa per un lavoratore autonomo o per una PMI, allora lo stesso Stato NON tollera che QUELLA ROBA possa diventare qualcosa di meno: devono essere tutti razzi del lavoratore autonomo che, a giocarsi bene ogni nuova condizione sul mercato per raccattare da esso ciò che ora manca, si riavrà.
Quindi questo straordinario metodo di operare dello Stato non solo fa schifo dal principio e puzza di marcio a kilometri di distanza ma sicuramente arricchisce le banche (che non pagano col POS) e ci rende tutti ancora un po' più poveri, un po' più passibili di sanzioni e con prodotti e servizi un po' più costosi di prima.


Continuo a non vedere il dramma... e anzi vedo un provvedimento incompleto in quanto si tratta di un obbligo finto senza la sanzione.
Sì che è incompleto però ci mancherebbe altro... Le sanzioni ci vanno per forza (sennò è uno scherzo) ma almeno gli diamo il tempo di adeguarsi alla gente o vogliamo già far scattare l'Esecutivo?
Le sanzioni arriveranno col tempo, intanto l'obbligo è in atto e soldi in più alle banche cominceranno a giungere...
Se lo Stato non fosse dalla parte delle banche, a fronte di manovre che vanno a vantaggio delle banche dovrebbe per lo meno ricavare qualche vantaggio, non so, qualche accordo a suo vantaggio... Invece poi per le banche ci sono pure gli sconti delle tasse...  :-\

Gli studi della Confesercenti intanto dichiarano che il costo dell'adeguamento medio per una impresa media che realizzi 50.000 euro di transazioni elettroniche ogni l’anno, ammonterà a 1.700 euro all'anno, tra canoni, commissioni, costi di installazione e di utilizzo.

Ma soprattutto a me viene da pormi delle domande:
- Per 1.700 euro l'anno di costi fissi alle aziende si doveva fare davvero il POS nel paese in cui le scuole non hanno i soldi per la carta da culo e i laureati non lavorano?
- Per calcolare quanti culi si possono pulire con 1.700 euro di carta da culo è sufficiente una laurea od occorre carriera politica pluridecennale?
- E perché, per lo Stato italiano, il culo dei cittadini e dei loro ragazzi è sempre così poco importante rispetto al portafogli delle banche?
Poi, è verissimo, da qualcosa bisogna pur sempre cominciare (gli studi di settore, le multe, il POS...) ma la scelta ricade sempre e solo sui culi meno coperti e poi lo Stato si comporta come una sorta di Robin Hood al contrario che prende ai poveri per dare ai ricchi.

Visto poi che non si vuol credere alle mie parole sulla micro imprenditoria, riporto quanto ha dichiarato tale Ancora Rapaioli, responsabile ufficio legislativo Confesercenti Toscana (quindi uno che, almeno sulla carta, dovrebbe sapere di che parla):
“I costi di utilizzo e installazione dei Pos hanno un’incidenza ancora maggiore per gli esercizi caratterizzati da pagamenti di piccola entità e da piccoli margini – come i gestori carburanti, i tabaccai, gli edicolanti, i bar ed altri – che vedranno il proprio utile dimezzarsi o azzerarsi, andando addirittura in rosso. Non dimentichiamo che in Italia abbiamo commissioni che si aggirano intorno all'1,50-1,75% rispetto ad una media europea dello 0,25%. Basta fare due esempi. Un tabaccaio che incassa un bollo auto del valore di 100 euro e viene pagato con il bancomat; il suo margine di guadagno è di 1 euro, ma la commissione che paga è di 1 euro e 50. Stesso discorso per i benzinai che hanno ormai margini di guadagno intorno all'1%, anch'essi inferiori alle commissioni. E che deve fare il piccolo ambulante che magari paga il canone fisso per un Pos per effettua due o tre operazioni l'anno?”

Quindi certe categorie sono impossibilitate all'adeguamento ERGO, per quanto mi riguarda, quando verranno attivate le sanzioni per il provvedimento, lo Stato avrà in mano una specie di arma che, in qualsiasi momento, gli permetterà di ottenere una madonnata di soldi a suon di multe da 20 euro a testa (una cifra a caso) ai lavoratori autonomi più poveri del paese che NON si adegueranno (pagheranno le multicine perché alla fine gli converrà così: ladri!) o, volendo, persino di radere al suolo intere categorie di disgraziati, solo stabilendo sanzioni più alte...


Citazione
P.S.: @Cesare, la tua dialettica negli ultimi due post è insolita
Perché è morta con certa gente. Tutto qui.
Certa gente chi?  :o
E che avrebbe la colpa di cosa? ???
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: paolone - 08 Luglio 2014, 10:25:52
Ullallà che psicodramma! Capisco benissimo le obiezioni sollevate da lucommodore, in buona parte le condivido, ma c'è un passaggio che mi lascia, diciamo così, un po' "perplesso".

Citazione
nelle regioni più prospere, dove tutti possono permettersi di pagare tutte le tasse, il nero tocca i valori più bassi d'Europa. Di contro, purtroppo, ci sono zone e intere regioni in cui la vita è dura e, in quelle zone, viene fatto molto più nero

Quello che dici è assolutamente vero. Ma mi sfugge il nesso di causa/effetto. Da come la metti tu, esisono regioni prospere e regioni povere. Nelle prime tutti pagano le tasse, nelle seconde non le paga nessuno. Quindi possiamo anche dire che dove c'è un maggiore virtuosismo fiscale girano anche più soldi, mentre invece dove la gente (che può) si mette tutto in tasca, regna la povertà? Il nero, piaccia o no, non solo impoverisce, ma fatalmente impedisce anche di migliorare la situazione. Applica il tutto a una media nazionale e vedrai che il discorso quaglia abbastanza, che piaccia o meno alle partite IVA.

Guarda che dal mio punto di vista i liberi professionisti hanno un solo, enorme problema. La disorganizzazione sindacale. Che associazioni esistono, a tutela delle partite IVA? Queste associazioni si sono mai fatte sentire? Avete/abbiamo (e mi ci infilo anch'io, visto che sono stato libero professionista per anni) mai scioperato? Mai detto "no" a un committente solo per difendere un principio? Mai rinunciato a qualcosa per il bene comune? Rispondo io: no. Mai.

Chi lavora per Commodore Fan Gazette, lo fa gratis. Ma non ti credere che chi lavori per i siti fioriti come funghi negli ultimi anni, o per le poche riviste rimaste (rispetto alla quantità di un lustro fa) guadagni molto di più. Ormai si tratta di cifre vergognosamente basse, così basse da rasentare l'insulto alla dignità di chi certe proposte le riceve ed è costretto ad accettarle, solo perché in fondo sono meglio di un calcio nel culo. Queste persone non possono nemmeno permettersi il lusso di fare il nero, perché alla fine dell'anno arriverà una bella distinta con tutti i pagamenti percepiti, da inserire nel 730 (per i più fortunati che hanno un lavoro, uno vero intendo) o nel 740 (per chi invece coraggiosamente campa ancora di quel mestiere), e grazie a quella distinta, che la Finanza può sempre acquisire come e quando vuole dalla fonte, sarà sempre possibile individuare una dichiarazione dei redditi mendace, con tutte le conseguenze che ne derivano. Aprire una partita IVA per costoro è già folle, pensare di prendersi anche il POS sarebbe da TSO immediato. Quante professioni si sono ridotte a questo, negli ultimi anni? Troppe.

Il POS non è che la goccia che fa traboccare il vaso, ma le vere iniquità in Italia sono ben altre. Protestare per il POS sarebbe come lamentarsi perché il vestitino nuovo si è bagnato durante un alluvione. La costituzione dice che siamo tutti uguali, ma di fatto non è così. Cominciamo da qui allora a lavorare. Ci sono pratiche nel nostro paese, diventate legge, che della carta costituzionale ne fanno tabacco. Pensiamo agli studi di settore per esempio, grazie ai quali il fisco "presume" che un professionista guadagni tot (altrimenti come farà mai a sopravvivere? il fisco neanche immagina quali capacità di adattamento abbiano gli italiani!), e allora devi anticipare (ANTICIPARE, cazzo, ANTICIPARE! In quale democrazia si ANTICIPANO i soldi delle tasse PRESUMENDO un guadagno?) tot, sennò son multe. Il governo "presume" che sull'hard disk che compri ci metterai opere protette dal diritto d'autore, e allora ti ci fa pagare la tassa preventivamente. Non quello che dovresti a ogni singolo artista se ce le mettessi legalmente, ma una piccola percentuale che però, in Italia, ha significato la FINE di tutte le aziende che producevano e vendervano supporti ottici nel nostro territorio, a favore delle multinazionali asiatiche, europee e americani che possono vendere a prezzi più bassi, riassorbire la tassa, e fottersene nella maniera più assoluta, che tanto guadagnano lo stesso. La PRESUNZIONE è un mostro giuridico e legislativo, è un concetto aberrante e iniquo, forse anche incostituzionale. La PRESUNZIONE è sbagliata a prescindere.

Ma noi italiani, non solo i liberi professionisti, come abbiamo protestato per tutto questo? Mettendo un "mi piace" su Facebook? Condividendo l'ennesima stronzata sulla presunta, quanto inesistente legge del senatore Cirenga? Portestando qui sul Forum? Accendiamo il PC, riversiamo l'odio su Internet, evitiamo di votare pensando che sia chissà quale grande protesta (ha pure il vantaggio di lasciarci belli comodi) e poi combattiamo piangendo la nostra guerra di stracci contro il popolo del tempo indeterminato, che loro sì che hanno tutto. Hanno tutto un cazzo! Da quando sono assunto e ho un mutuo da pagare (nota: mi sono fatto assumere perché se no col cazzo che la banca mi accendeva il mutuo), forse pagherò meno tasse, ma in compenso al netto di mutuo, benzina, abbonamenti ai mezzi pubblici e bollette mi resta solo il denaro utile per comparmi un paio di scarpe, e l'unico vezzo che ancora mi permetto è l'ADSL, visto che il cibo già grava sullo stipendio di mia moglie. Sarebbe benessere questo? Passare tutto il tempo a pianificare le uscite all'eurocent, quando poi ogni santo mese succede qualcosa (una volta si rompe il frigo, un'altra tentano di scassinarti la porta, un'altra ancora si rompe qualcos'altro, poi c'è da fare qualche manutenzione, ecc ecc) e ti sconvolge tutto? E questo con la matematica certezza che non percepirò mai una pensione decente, e che tutti i contributi che verso serviranno a pagare le pensioni di chi è uscito adesso dal mondo del lavoro, visto che i contributi versati da loro, all'INPS, se li sono giocati a poker per decenni. Perdendo.

L'unica protesta un pelo decente organizzata negli ultimi anni, quella degli indignati, si è esaurita come un cerino acceso dopo aver spaccato solo i coglioni a qualche automobilista. Si è esaurita perché siamo un popolo molle, diviso, egoista, individualista e incapace di ragionare collettivamente. Per ogni indignato che protestava c'erano almeno due comuni cittadini che non solo non capivano il perché delle proteste, ma si sentivano addirittura infastiditi perché hanno fatto tardi ad arrivare in ufficio. Non è votando Grillo o Renzi che si risvolvono le questioni. Mi spiace, ma è con un ripensamento totale delle regole, delle abitudini e del welfare che lo si fa. E la risposta non è nemmeno il comunismo, lo stato sociale, o tutte quelle menate lì: la democrazia va benissimo così com'è, è l'apparato burocratico che va snellito. È la pratica del voto di scambio che va eradicata. È l'idea del favore o dell'amico potente che non deve più sussistere. Le assunzioni facili in comuni, province, regioni... i favoritismi, i concorsi ad personam, gli abusi di potere, i compensi milionari ai manager dei carrozzoni di stato, i soldi facili per gli amici degli amici... queste sono le cose che vanno tagliate. Non le pensioni. Non gli stipendi. Non la spesa per la scuola o per la sanità. Mi spiace, ma lo Stato sta somministrando tante e tali ingiustizie ai suoi sudditi che una deriva violenta, a mio avviso, non è più né auspicabile, Nè temibile, né evitabile. Semplicemente, succederà. Si tratta solo di capire quando.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 08 Luglio 2014, 11:42:55
@lucommodore
che il provvedimento sul pos sia fatto a razzo di rana non c'è dubbio... solita cosa all'italiana, come anche le tasse sui supporti di memorizzazione basate su un paio di supercazzole in legalese e che mirano spudoratamente a fare cassa su quei prodotti che si vanno a comprare sotto casa o l'ufficio perché servono in quel momento, e non si può ricorrere ad amazon a meno che dopo i droni non metteranno il teletrasporto.
Personalmente di questi provvedimenti non mi sono lagnato nonostante sia probabile che qualche euro finiranno per spillarmelo. Ironicamente penso a quelli che hanno votato per delle 80 euro che tendono - x euro giorno dopo giorno. Altresì non piango per certi profesionisti o esercizi che dovranno sborsare 1000 euro l'anno in più.
Ciò non toglie che alle attuali condizioni il provvedimento sia oggettivamente iniquo a causa di aziende/professionisti per le quali peserà eccessivamente e/o magari servono uno o più pos mobili. Sopratutto per questi soggetti si spera che la sanzione scatterà quando (e se) il tutto avrà un impatto meno doloroso. Ad esempio nelle edicole non ci metto più piede figuriamoci se ci vado a spendere 50 euro con il bancomat, oppure in un chiosco di bibite neanche se vai li ad offrire per 50 persone... etc etc
Ma ciò non toglie che il pacchetto per la tracciabilità e la moneta elettronica sono strumenti utili per vari motivi e che bisognerà semplicemente adeguarsi.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: ecalogiuri - 08 Luglio 2014, 12:16:29
Ecco l'allegato giusto!!!  ;D ;D ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 08 Luglio 2014, 17:02:52
Quello che dici è assolutamente vero. Ma mi sfugge il nesso di causa/effetto. Da come la metti tu, esisono regioni prospere e regioni povere. Nelle prime tutti pagano le tasse, nelle seconde non le paga nessuno. Quindi possiamo anche dire che dove c'è un maggiore virtuosismo fiscale girano anche più soldi, mentre invece dove la gente (che può) si mette tutto in tasca, regna la povertà? Il nero, piaccia o no, non solo impoverisce, ma fatalmente impedisce anche di migliorare la situazione. Applica il tutto a una media nazionale e vedrai che il discorso quaglia abbastanza, che piaccia o meno alle partite IVA.
Ci sono regioni in difficoltà ed altre in cui si sta meglio ma, quando parlo a "livello territoriale" non intendo una suddivisione per regioni. Mi spiego meglio: si può constatare che il Molise sia tutto in difficoltà tranne il centro di Termoli (per esempio) così come si può constatare che, anche nella ricca Emilia Romagna ad esempio, ci sono zone, periferie, luoghi di forte degrado anche presso alle città più virtuose.
In tanti decenni che stiamo al mondo compare, non ho mai visto nulla migliorare, se non qualche strada e qualche investimento privato sempre e solo là dove conviene a uno e non a tutti, e dove, non sempre, era lecito investire.
Ad un certo livello ed in molte situazioni nel nostro paese, il nero, non è vero che impoverisce, anzi permette a molti di non trovarsi nella condizione di delinquere in modo peggiore. Diventa, a mio modo di vedere, una sorta di anticorpo che resiste al cancro dell'iniquità contributiva, permettendo ad un arto del popolo di non marcire del tutto e venire amputato, visto che, a qualcosa, ancora serve.
Non voglio dire che sia giusto che non si paghino le tasse, tutt'altro, per me vanno pagate tutte le tasse e io pago tutte le tasse ma mi rendo conto che lo faccio perché me lo posso permettere, già se avessi un solo figlio a carico, probabilmente, sarei costretto ad evadere qualcosa.
Per me va bene anche il pugno duro contro gli evasori ma solo quando le tasse saranno calcolate in base alle possibilità del singolo lavoratore, non ora che vengono calcolate in base ai bisogni dello Stato e gravano solo su chi non ha tutele, albi di settore o un sindacato forte politicamente a proteggerlo.
Per me, se è vero che l'Italia è una, le risorse dell'Italia dovrebbero venire investite per allineare tutto il territorio alle migliori condizioni possibili e non è un problema per me sapere che una percentuale delle mie tasse va a coprire un problema sociale come il lavoro nero, di cui lo Stato si disinteressa da sempre tranne quando c'è da fare multe, quanto il fatto che, nella piena legalità, gran parte dei soldi che verso vanno ad arricchire chi sta meglio di me, chi è più ricco di me, chi non ha mai lavorato quanto me.
Non faccio di tutta l'erba un fascio, credo però fermamente che la legalità e la giustizia non siano la stessa cosa, anzi le leggi inique sono qualcosa di ben peggiore dei soprusi privati e dell'evasione fiscale e fanno più danni di entrambi.

Guarda che dal mio punto di vista i liberi professionisti hanno un solo, enorme problema. La disorganizzazione sindacale. Che associazioni esistono, a tutela delle partite IVA? Queste associazioni si sono mai fatte sentire? Avete/abbiamo (e mi ci infilo anch'io, visto che sono stato libero professionista per anni) mai scioperato? Mai detto "no" a un committente solo per difendere un principio? Mai rinunciato a qualcosa per il bene comune? Rispondo io: no. Mai.
verissimo... Ma come si fa, soli contro tutti?

Chi lavora per Commodore Fan Gazette, lo fa gratis. Ma non ti credere che chi lavori per i siti fioriti come funghi negli ultimi anni, o per le poche riviste rimaste (rispetto alla quantità di un lustro fa) guadagni molto di più. Ormai si tratta di cifre vergognosamente basse, così basse da rasentare l'insulto alla dignità di chi certe proposte le riceve ed è costretto ad accettarle, solo perché in fondo sono meglio di un calcio nel culo. Queste persone non possono nemmeno permettersi il lusso di fare il nero, perché alla fine dell'anno arriverà una bella distinta con tutti i pagamenti percepiti, da inserire nel 730 (per i più fortunati che hanno un lavoro, uno vero intendo) o nel 740 (per chi invece coraggiosamente campa ancora di quel mestiere), e grazie a quella distinta, che la Finanza può sempre acquisire come e quando vuole dalla fonte, sarà sempre possibile individuare una dichiarazione dei redditi mendace, con tutte le conseguenze che ne derivano. Aprire una partita IVA per costoro è già folle, pensare di prendersi anche il POS sarebbe da TSO immediato. Quante professioni si sono ridotte a questo, negli ultimi anni? Troppe.

Il POS non è che la goccia che fa traboccare il vaso, ma le vere iniquità in Italia sono ben altre. Protestare per il POS sarebbe come lamentarsi perché il vestitino nuovo si è bagnato durante un alluvione. La costituzione dice che siamo tutti uguali, ma di fatto non è così. Cominciamo da qui allora a lavorare. Ci sono pratiche nel nostro paese, diventate legge, che della carta costituzionale ne fanno tabacco. Pensiamo agli studi di settore per esempio, grazie ai quali il fisco "presume" che un professionista guadagni tot (altrimenti come farà mai a sopravvivere? il fisco neanche immagina quali capacità di adattamento abbiano gli italiani!), e allora devi anticipare (ANTICIPARE, cazzo, ANTICIPARE! In quale democrazia si ANTICIPANO i soldi delle tasse PRESUMENDO un guadagno?) tot, sennò son multe. Il governo "presume" che sull'hard disk che compri ci metterai opere protette dal diritto d'autore, e allora ti ci fa pagare la tassa preventivamente. Non quello che dovresti a ogni singolo artista se ce le mettessi legalmente, ma una piccola percentuale che però, in Italia, ha significato la FINE di tutte le aziende che producevano e vendervano supporti ottici nel nostro territorio, a favore delle multinazionali asiatiche, europee e americani che possono vendere a prezzi più bassi, riassorbire la tassa, e fottersene nella maniera più assoluta, che tanto guadagnano lo stesso. La PRESUNZIONE è un mostro giuridico e legislativo, è un concetto aberrante e iniquo, forse anche incostituzionale. La PRESUNZIONE è sbagliata a prescindere.
Ma il POS va comunque contestato nel momento in cui viene imposto, insieme con tutti i suoi oneri, a chi non serve e a chi non permetterebbe più di guadagnare per via delle commissioni più alte del guadagno.
Sennò un POS oggi e un CIPPO domani, eran 600 euro l'anno (in realtà il costo calcolato da Confesercenti è di 1700 euro l'anno per azienda che s'adegua) e diventano subito il doppio, il triplo, il quadruplo e, in men che non si dica molti chiudono baracca e sono sulla strada in quanto privi di ammortizzatori sociali.
Se non altro, contestando il POS con forza, saranno costretti a rivedere l'obbligo in modo da renderlo più accettabile, in modo da favorirsi un po' di opinione pubblica come sempre.

Ma noi italiani, non solo i liberi professionisti, come abbiamo protestato per tutto questo? Mettendo un "mi piace" su Facebook? Condividendo l'ennesima stronzata sulla presunta, quanto inesistente legge del senatore Cirenga? Portestando qui sul Forum? Accendiamo il PC, riversiamo l'odio su Internet, evitiamo di votare pensando che sia chissà quale grande protesta (ha pure il vantaggio di lasciarci belli comodi) e poi combattiamo piangendo la nostra guerra di stracci contro il popolo del tempo indeterminato, che loro sì che hanno tutto. Hanno tutto un cazzo! Da quando sono assunto e ho un mutuo da pagare (nota: mi sono fatto assumere perché se no col cazzo che la banca mi accendeva il mutuo), forse pagherò meno tasse, ma in compenso al netto di mutuo, benzina, abbonamenti ai mezzi pubblici e bollette mi resta solo il denaro utile per comparmi un paio di scarpe, e l'unico vezzo che ancora mi permetto è l'ADSL, visto che il cibo già grava sullo stipendio di mia moglie. Sarebbe benessere questo? Passare tutto il tempo a pianificare le uscite all'eurocent, quando poi ogni santo mese succede qualcosa (una volta si rompe il frigo, un'altra tentano di scassinarti la porta, un'altra ancora si rompe qualcos'altro, poi c'è da fare qualche manutenzione, ecc ecc) e ti sconvolge tutto? E questo con la matematica certezza che non percepirò mai una pensione decente, e che tutti i contributi che verso serviranno a pagare le pensioni di chi è uscito adesso dal mondo del lavoro, visto che i contributi versati da loro, all'INPS, se li sono giocati a poker per decenni. Perdendo.

Ma se non esiste associazione di categoria o sindacato o nulla, cosa bisognava fare? Marciare su Roma con i forconi?
Il problema compare l'hai già detto tu qual'è: chi è arrivato prima ha più diritti e, via via che passa il tempo, chi arriva dopo si ritrova a far fronte
- ai molti diritti di chi era arrivato prima,
- alle pensioni,
- ai pochi diritti propri,
- al debito pubblico,
- alla propria famiglia.
 
In tutto questo, chi c'era prima, la casa, ad esempio, se l'era comprata con 20 stipendi ma ora, la stessa casa 50 anni più vecchia, te la vende per 40 volte 20 stipendi!
Non si può pensare alle generazioni future come un sostentamento per sé stessi in vecchiaia, dovrebbe essere il contrario: chi è più giovane e debole, sempre, dovrebbe risultare il più tutelato e il più aiutato da chi è più "esperto"; e per spartire le casse sociali si comincia dai neonati e non dai più ricchi tra i morituri.
Andrebbero stra-tassate le rendite e le pensioni alte dovrebbero essere considerate come tali. Altrimenti a noi (e ancora di più a chi è più giovane di noi) viene precluso un futuro per garantire un passato a chi nella vita ha avuto già  tutto e ora, nei fatti, non serve più a niente ma pretende di disporre delle risorse di sempre.
Il debito pubblico lo hanno messo insieme LORO, se lo pagassero LORO con le loro case se non hanno altro!
A me non è mai capitato che qualcuno pagasse per me o per i miei errori... Sicuramente non chiederei di farlo ad un ragazzino o ad un figlio, sennò che merda d'uomo sarei?
Ebbene la generazione più anziana in Italia ha prodotto debiti che lascia da pagare a quelle successive, ha permesso che si determinasse una situazione politica allucinante, per corruzione e cariche vitalizie di fatto, che sta letteralmente rovinando le generazioni successive, ha costruito un sistema sociale che prevede la spartizione delle casse sociali in favore dei più ricchi che sono coloro che prendono più di tutti di pensione. Ci sono una caterva di ex dipendenti delle Ferrovie dello Stato che sono andati in pensione a meno di quarant'anni con più di 30 anni di contributi e oggi prendono pensioni alte quanto lo stipendio di un quadro dirigenziale di una PMI. Ci sono Signore che prendono la pensione da una vita a fronte di meno di 10 anni di contributi versati e, alla morte del marito, le pensioni diventano due grazie alla reversibilità. Ci sono giovani ragazze che si fanno sposare da uomini anziani e, dopo la morte del vecchio, buscano la reversibilità della sua pensione per tutta la loro vita! Di fatto, tutto il potere politico ed economico del paese è in mano ad anziani che, per tutta la loro vita, si sono dimostrati dei Re Mida al contrario: tutto ciò che hanno toccato è diventato merda e, dal momento che hanno toccato tutto, per noi ora è tutto nella merda!
Quello che rende l'Italiano un moderato è solo la paura di perdere diritti assurdi suoi o dei propri parenti, perché sono davvero in pochi qulli a cui le cose vanno ancora bene...
E se ancora esiste una INPS che viene alimentata da gente come noi che NON AVREMO MAI UNA PENSIONE, è solo perché siamo un popolo di benefattori imbecilli.

L'unica protesta un pelo decente organizzata negli ultimi anni, quella degli indignati, si è esaurita come un cerino acceso dopo aver spaccato solo i coglioni a qualche automobilista. Si è esaurita perché siamo un popolo molle, diviso, egoista, individualista e incapace di ragionare collettivamente. Per ogni indignato che protestava c'erano almeno due comuni cittadini che non solo non capivano il perché delle proteste, ma si sentivano addirittura infastiditi perché hanno fatto tardi ad arrivare in ufficio. Non è votando Grillo o Renzi che si risvolvono le questioni. Mi spiace, ma è con un ripensamento totale delle regole, delle abitudini e del welfare che lo si fa. E la risposta non è nemmeno il comunismo, lo stato sociale, o tutte quelle menate lì: la democrazia va benissimo così com'è, è l'apparato burocratico che va snellito. È la pratica del voto di scambio che va eradicata. È l'idea del favore o dell'amico potente che non deve più sussistere. Le assunzioni facili in comuni, province, regioni... i favoritismi, i concorsi ad personam, gli abusi di potere, i compensi milionari ai manager dei carrozzoni di stato, i soldi facili per gli amici degli amici... queste sono le cose che vanno tagliate. Non le pensioni. Non gli stipendi. Non la spesa per la scuola o per la sanità. Mi spiace, ma lo Stato sta somministrando tante e tali ingiustizie ai suoi sudditi che una deriva violenta, a mio avviso, non è più né auspicabile, Nè temibile, né evitabile. Semplicemente, succederà. Si tratta solo di capire quando.
Ma non ci sono più, ormai, le condizioni per far valere una protesta in piazza ed è ovvio che la gente voti ciò che ritiene conveniente prima di giusto...
Una volta era semplice, ora è impossibile e sarebbe comunque inutile scendere in piazza.
Durante il regno di Berlusconi, in realtà, sono state fatte uno sbrozzo di proteste e belle nutrite ma la politica e i media le ignoravano semplicemente finché si sono resi conto tutti che era inutile.
Le uniche proteste che hanno funzionato sono quelle delle categorie in grado di intervenire sull'economia: trattando faccia a faccia con le istituzioni (notai e altri intoccabili da sempre), bloccando il traffico nelle città (i taxisti e i trattori degli agricoltori in protesta per el quote latte) e pochissimo altro.
Anche la rivoluzione armata è impossibile compare perché in Italia non ci sono le armi e nessuno affronterebbe un militare con una zappa, credo...
L'unica cosa che resta al popolo per protestare è un eventuale sciopero delle tasse a oltranza e si potrebbe teoricamente pure attuare! Basterebbe far fronte con delle collette alle pochissime (rispetto al 100% di evasione, visto il numero non infinito di finanzieri che resterebbero senza stipendio) sanzioni che riusciranno a farci.
Solo che come fai a mettere d'accordo tutti i lavoratori quando il rapporto tra le varie categorie di lavoratori in Italia è darsi dei ladri a vicenda e godere delle sfighe degli altri?

Sai cosa mi rende così ansioso e arrabbioso in merito a certi argomenti? Quando sento mia sorella parlare della Finlandia, dove vive da circa 20 anni.
I finnici hanno perso la Nokia che, nella loro economia, era il primo datore di lavoro del paese in assoluto. La cosa non è avvenuta dalla sera alla mattina, già prima di vendere alla grande M, tutto era già stato trasferito per lo più in India ma restava la "ragione sociale" in Finlandia e la sede.
In un contesto del genere lo Stato finlandese è stato tutto il tempo al fianco dei suoi cittadini, permettendo di ritrovare lavoro a tutti coloro che lo perdevano in meno di un anno e non solo! La vendita del marchio Nokia NON è definitivo, esso ritornerà ai Finlandesi tra soli due anni.
Ora, i finnici sono tutti consapevoli che cercare di mettere in piedi una nuova industria sarebbe una mossa stupida e così ne hanno pensata una migliore:
"stabilito che occorre avere in futuro una parte dell'economia legata alla tecnologia di massa, se non possiamo più eccellere nell'HW, possiamo comunque farlo nel SW!"
Ebbene in Finlandia è previsto l'inserimento di una nuova materia nelle scuole dell'obbligo: "SOFTWARE".

Non sarebbe probabilmente bastato qualcosa del genere a "dare un mercato" ai nostri istituti d'arte che chiuderanno per sempre?
Sono cose che, IMHO, dovrebbero fare riflettere sull'utilità di un'intera classe politica, prima ancora di cercare spartirsi, tra disgraziati, calzolai e scribacchini, le colpe di qualsiasi problematica nazionale o mancata soluzione rispetto a qualsiasi problematica globale.

Infine fammi capire bene... Noi paghiamo miliardi per avere una classe politica adibita a fare il nostro vantaggio e poi sarebbe colpa nostra se quelli fanno il proprio di vantaggio a discapito del nostro?
Allora scusami ma, secondo tale criterio, adesso sgozziamo tutti i parlamentari e poi andiamo in Questura a denunciarli per omicidio perché li abbiamo ammazzati e la colpa di questo è loro!
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Z80Fan - 08 Luglio 2014, 20:58:32
E' da anni che coltivo quest'idea, e le banche non vi rientrano, a parte la nostra banca centrale nella quale ogni cittadino dovrebbe avere un conto / deposito collegato al codice fiscale, e utilizzato per tutte le transazioni tramite qualche sistema informatico messo in piedi dallo stato per tutti, sia cittadini sia imprese.

Questa sarebbe una buona cosa; tempo fa, vedendo un sistema di "biglietti elettronici" negli autobus di Padova (praticamente, vicino all'obliteratrice di biglietti cartacei, c'è un transponder dove basta avvicinare una tessera per farsi addebitare il viaggio), ho estrapolato il concetto a tutto il sistema di trasporti italiano: ad esempio coi treni, all'ingresso della stazione ci saranno dei tornelli o simili, e con una tessera che potrebbe essere tranquillamente la stessa carta di identità si segna l'ingresso nella stazione; nella stazione di uscita il sistema può calcolare il costo della tratta e addebitare il costo sul proprio conto. Niente più biglietti di carta, far la fila per comprare il biglietto, obliterare etc.

Ovviamente tutto questo richiede un'infrastruttura a livello nazionale estremamente cazzuta che, contando gli italici tempi, non sarà pronta neanche fra 50 anni (e quando sarà pronta, sarà stata pagato 1000 volte quanto preventivato e sarà obsoleta).

Ma a quanto pare l'idea di far pagare tutti, facendo rispettare la legge, non è "gradita".

Quello che ho recepito da queste discussioni non è che "non si vuole far pagare i piccoli", ma che la legge è correntemente ingiusta verso tali piccoli, che si vedono applicare pene severissime quando ai "grandi" vengono applicati sconti e vantaggi; non credo che nessuno sia contrario a far pagare tutti, se le pene sono uniformi e progressive in base al valore evaso.

Fatto rimane che "la legge ingiusta" non è un motivo per giustificare un'evasione, perchè legge è legge e va rispettata, ma ciò non vuol dire che non si può combattere per farla cambiare.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 09 Luglio 2014, 00:11:35
Sono distrutto e mi sto fiondando a letto, per cui do una risposta veloce. Sono d'accordo con paolone e con te, soprattutto sull'ultima parte.

Riguardo al sistema di transazioni interamente digitale, oggi la tecnologia non manca di sicuro. NFC in primis, e poi ADSL o, meglio ancora, le reti mobile, che in Italia coprono tutto, e le tariffe per navigare sono ormai convenientissime (penso a Tiscali mobile, che è pure comoda: 3 centesimi a MB. E non servono certo GB per UNA transazione, ma qualche KB!).
I mezzi ci sono, dunque. Serve la testa e, soprattutto, la volontà per tirare fuori una rete informatizzata adeguata per far sparire del tutto il contante, che è il veicolo principale di evasione e nero.

Fatto ciò, una volta che pagano tutti poi i nodi verranno necessariamente al pettine, e il sistema di tassazione si adeguerà di conseguenza.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 09 Luglio 2014, 06:43:45
Qui in Germania è strapieno di sportelli "bancomat" (EC Card), ma in ogni caso potrei pagare quasi ovunque con la carta, perché è diffusissima e accettata praticamente ovunque.

Riguardo a quella tariffa Tiscali, spero che la mia sia stata mantenuta. Non ho ricevuto messaggi di cambio tariffa (anche perché la SIM italiana ormai la metto qualche volta).
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 09 Luglio 2014, 07:25:38
Ragazzi voi avete perfettamente ragione ma ci sono attività in cui il POS "stona", era questa la mia contestazione, un negozio che vende oggetti è giustissimo che abbia il POS ma un fornitore di servizi lo è molto meno, sarebbe molto più conveniente ti obbligassero a ricevere pagamenti con bonifico.
Io porto nuovamente l'esempio di mio cognato che fa il giardiniere e quindi è artigiano: NESSUNO lo ha mai pagato immediatamente, lui emette fattura e dopo un paio di secoli il cliente gliela paga con bonifico o assegno.
In questo contesto ci rientrano altre piccole attività come ad esempio la mia che non vendo niente se non la mia esperienza e quindi fornisco servizi e raramente software. In quest'ultimo caso chi lo acquista pretende la fattura perchè la scarica sulla sua attività e poi provvede a pagare con bonifico o assegno, chi invece mi paga in contanti sono le persone che richiedono interventi di routine per i quali la spesa si aggira sui 20 / 30 euro al massimo (con ricevuta), ecco perchè insisto col dire che il POS obbligatorio mi danneggia economicamente più di quanto potrei beneficiare dal servizio aggiuntivo che posso fornire al cliente.
E poi scusate tanto: vuoi tracciare il denaro in maniera meticolosa? Bene, tutte le banconote "di carta" hanno un numero di serie, quindi ci sono tutti gli strumenti per vedere che giro fa una banconota. Ma ripeto, secondo me l'obiettivo di tale manovra non è tracciare il denaro ma sistemare i conti del nostro sistema bancario.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 09 Luglio 2014, 10:49:50
Qui in Germania è strapieno di sportelli "bancomat" (EC Card), ma in ogni caso potrei pagare quasi ovunque con la carta, perché è diffusissima e accettata praticamente ovunque.
In Germania dove NON c'è l'obbligo del POS e le commissioni bancarie per lo "struscio" delle carte di credito è bassissimo (quant'è? 25 centesimi? 35? Qua è un euro e mezzo!), il POS ce l'hanno quasi tutti i negozi perché, come sostiene Amig4be, conviene a loro in primis attrezzarsi per risultare in grado di accettare ogni forma di pagamento dalla loro clientela.
In Italia, invece, a TUTTI quelli che non l'hanno già il POS, NON conviene adeguarsi. Semplicemente.
Metti le commissioni a 1,5 euro anche in Germania e spariranno più della metà dei POS dai negozi tedeschi, dalla sera alla mattina.
Perché credo ti sarai accorto che i tedeschi, tradizionalmente, contano pure i centesimi...

Appurato che ci sono intere categorie di lavoratori italiani che, usando il POS, addirittura ci rimettono, la domanda da farsi è semplicissima:
Cosa accadrebbe se per tutti coloro che prendono 1000 euro in busta paga, improvvisamente lo Stato mettesse una tassa da pagare di 1.100 euro? Credi che qualcuno continuerà ad andare a lavorare per rimetterci?

Il concetto che la legge vada rispettata a prescindere anche se manda la gente in rovina (con il POS alcuni ci rimettono ed è calcolato matematicamente questo) è qualcosa che non ha un verso nell'universo: secondo tale principio ogni dittatura diventa automaticamente legittima, che metta il POS o sbatta in galera tutti o nessuno.
E se qua non c'è più il duce è perché qualcuno disubbidì a costo della vita, non certo perché si comportavano tutti secondo legge...

Infine, se posso, mi piacerebbe sapere cosa ci sarebbe di offensivo in quello che ho scritto... :-\

@Amig4be
A me compare, premerebbe ancora molto avere risposta alla domanda di prima...
Citazione
Citazione
Quanti obblighi e oneri esistono oggi che non c'erano un tempo? Parecchi... e per tutte le categorie ( a chi tocca nun se 'ngrugna)
E dimmi dunque, quali obblighi e oneri avrebbe avuto in più un qualsivoglia impiegato comunale dal giorno della sua assunzione avvenuta nel 1988 ad oggi?
Perché se la risposta è "come cittadino, di riflesso, gli aumenti di tutti li pago anch'io", allora non è accettabile perché significa che tu questi aumenti li paghi 1 volta sola (in quanto consumatore) mentre gli altri 2 (in quanto consumatore e in quanto lavoratore) e inoltre che tu, tali aumenti, li paghi solo se e quando compri, gli altri devono anticipare il costo totale degli adeguamenti e gli aumenti e poi, questi soldi, gli ritornano SOLO se, conseguentemente o nonostante l'obbligo, riuscirà a lavorare più di prima a partire dal minuto successivo della messa in vigore dell'obbligo/aumento.

L'unico dato certo è quello che si può misurare e dunque l'obbligo del POS colpisce a morte i più deboli dei lavoratori autonomi per dare un vantaggio alle sole banche.
Il resto sono tutte Razzate.

E poi scusate tanto: vuoi tracciare il denaro in maniera meticolosa? Bene, tutte le banconote "di carta" hanno un numero di serie, quindi ci sono tutti gli strumenti per vedere che giro fa una banconota. Ma ripeto, secondo me l'obiettivo di tale manovra non è tracciare il denaro ma sistemare i conti del nostro sistema bancario.
Però è dimostrato che non basta il numero di serie delle banconote, alla fine è comunque qualcosa di meno tracciabile di un assegno circolare pagabile al portatore e, inoltre, da tempo, parte della messa in circolo di banconote false avviene nei distributori automatici di benzina...
Hanno ragione i compari, compare, il denaro contante dovrebbe essere già superato da un pezzo.
Solo che eliminare il denaro contante ora sarebbe come mandare al macero troppe persone in quanto una grossa parte del popolo NON è coperta dallo Stato sociale (quella che non lavora da dipendente a tempo indeterminato, quella che non è in pensione né usufruisce di diritti in tal senso) e non può stare senza mangiare.
In pratica, chi oggi campa facendo un po' di lavoro nero, domani dovrà borseggiare o rubare nelle case e non sarà meno legittimato a farlo di quanto lo era prima a imbiancare l'appartamento di una coppia di pensionati in cambio di spiccioli neri. Sarà mai auspicabile qualcosa del genere?

Gli evasori più onesti (piace il gioco di parole?) forse, per non delinquere, andranno tutti a mendicare ma poi come lo risolveranno il nuovo problema? Mettendo fuori legge l'accattonaggio?  ::)
Ché tanto sanno fare solo così in parlamento: mettono divieti, tolgono diritti, aumentano le tasse, aumentano gli obblighi e lasciano sempre tutti gli oneri ai lavoratori... :-\

Tanto compare, 'sta cosa non entra in testa: il concetto massaiolo è che quelli non a busta paga "sono tutti ladri e quindi è bene ficcargli un palo nel cuBo dietro l'altro".
Così come sono tutti teste di razzo i datori di lavoro (i padroni) e quindi si gode tutti insieme quando dice loro male, ecceteramila.
Brunetta, lui se la prendeva con "i fannulloni del pubblico impiego", ci ha costruito una carriera su concettoni come questo (traslati in altri contesti) ma non riusciva comunque a fare così schifo come chi s'inventa oggi il POS obbligatorio a queste condizioni.

Io lo dicevo che, dopo Berlusconi, si sarebbero inventati il modo di farcelo rimpiangere... Fanno presto mi pare...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 09 Luglio 2014, 10:53:52
Io prefersico la carta moneta, non mi fido affatto delle truffe elettroniche o dei doppi addebiti dati da doppia strisciata od anche col bancomat, mi e' capitato piu' d'una volta di sentire gente truffata con la scusa dell'operazione andata a male dove dovevi reinseire il PIN.

Io, finquando non mi obbligheranno con la pistola alla testa, o cambiero' paese dove la truffa non e' la regola, non usero' mai "plastica" per pagare.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: TheKaneB - 09 Luglio 2014, 11:09:34
Io prefersico la carta moneta, non mi fido affatto delle truffe elettroniche o dei doppi addebiti dati da doppia strisciata od anche col bancomat, mi e' capitato piu' d'una volta di sentire gente truffata con la scusa dell'operazione andata a male dove dovevi reinseire il PIN.

Io, finquando non mi obbligheranno con la pistola alla testa, o cambiero' paese dove la truffa non e' la regola, non usero' mai "plastica" per pagare.
Se hai un dubbio di "doppia strisciata", contatta la banca entro 24 ore e ci pensano loro a proteggerti e rimborsarti / annullare la transazione. E' molto più sicuro di subire uno scippo, credimi :D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 09 Luglio 2014, 12:09:33
@lucommodore
come obblighi accumulati nel tempo non mi riferivo strettamente a tasse oppure oneri legati al mondo del lavoro, ma tutti quei costi che conseguono dal fatto di essere cresciuti ed evoluti fino a diventare una potenza economica mondiale nel dopoguerra. A quanti avrà pesato doversi assicurare il motorino 50 e il vespino 50 negli anni 90? Ma non era più pensabile che un esercito di mezzi potesse circolare senza... al fruttarolo che vendeva broccoli e melanzane avrà pesato o no? Certo che si!
Un giorno non sarà più pensabile di non avere sempre e comunque modo di pagare con un codicello... ed è ora di metterci mano. Ergo resto fisso sulla posizione favorevole al POS obbligatorio e con Pena per spingere in quella direzione. Però direi che si deve anche accogliere la protesta di artigiani e altri per i quali al momento il peso è eccessivo e la pena stessa insostenibile, in un momento grave e con solo piccoli segnali di ripresa che potrebbero essere annullati da errori grossolani di chi legifera.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: TheKaneB - 09 Luglio 2014, 12:26:28
comunque se il POS è obbligatorio per legge, allora dovrebbe anche essere gratis per legge (o comunque rimborsabile interamente se si fattura meno di una certa quota). Non è corretto rendere obbligatorio qualcosa e non fornire tale servizio a prezzo agevolato / gratis. Uno stato con una corretta politica di welfare si comporta diversamennte :\
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 09 Luglio 2014, 12:39:19
Io prefersico la carta moneta, non mi fido affatto delle truffe elettroniche o dei doppi addebiti dati da doppia strisciata od anche col bancomat, mi e' capitato piu' d'una volta di sentire gente truffata con la scusa dell'operazione andata a male dove dovevi reinseire il PIN.

Io, finquando non mi obbligheranno con la pistola alla testa, o cambiero' paese dove la truffa non e' la regola, non usero' mai "plastica" per pagare.
Se hai un dubbio di "doppia strisciata", contatta la banca entro 24 ore e ci pensano loro a proteggerti e rimborsarti / annullare la transazione. E' molto più sicuro di subire uno scippo, credimi :D

Si ma vedi, saro' che io abito in una zona disagiata dell'Italia, non so...pero' al Conad/Coop/altri supermercati a volte capita che si abbiano problemi al pagamento e la cassiera ti chiede di inserire due volte il PIN.
Non e' che ogni volta uno puo' contattare la banca per ogni dubbio -_- mettici che sara' incompetenza del cassiere, sistemi malfunzionanti, ma non mi fido piu'.
Esistono anche gli SMS di check per le transizioni ma sono serivizi a pagamento...gia' le banche italiane si beccano un fottilione di euro ogni anno per un banalissimo conto-corrente (ed io bestemmio sempre quando SO cose del tipo che "su marte" il conto-corrente e' gratis!!!!)
Certo, se fai i giri dovuti: banca+negozio acquisto poi al 90% delle volte si risolve il problema pero' per gli acquisti giornalieri, anche se piu' scomodo, preferisco la cartamoneta.
Cioe', fosse per me io pagherei con l'NFC del telefono...manco a metterti a smanettare nel portafogli per trovare la carta o digitare PIN, ma non mi fido.

Hai mai fatto l'addebito sul conto-corrente del pagamento delle utenze?, si?, no?, provaci: ti pagano la stessa bolletta anche 3 volte in un mese se non stai sempre li' a controllare l'estratto conto...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: TheKaneB - 09 Luglio 2014, 12:42:22
Io per fortuna non ho avuto questi problemi, ho alcune utenze impostate su RID (che posso disattivare autonomamente dal sito della banca) e con ING Direct ho anche gli SMS di avviso gratis. Penso che gli errori / tentativi di truffa ci sono e ci saranno sempre, ma con i sistemi bancari mi sento più al sicuro perché è tutto tracciato e facilmente impugnabile legalmente, mentre se ti fregano i soldi contanti per strada li hai persi per sempre e basta.

Forse sono troppo ottimista io, ma per le mie esperienze mi sento più tranquillo così.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 09 Luglio 2014, 13:10:48
@lucommodore
come obblighi accumulati nel tempo non mi riferivo strettamente a tasse oppure oneri legati al mondo del lavoro, ma tutti quei costi che conseguono dal fatto di essere cresciuti ed evoluti fino a diventare una potenza economica mondiale nel dopoguerra. A quanti avrà pesato doversi assicurare il motorino 50 e il vespino 50 negli anni 90? Ma non era più pensabile che un esercito di mezzi potesse circolare senza... al fruttarolo che vendeva broccoli e melanzane avrà pesato o no? Certo che si!
Compare scusa ma non arrivo proprio a capire il ragionamento... :-\

Un giorno non sarà più pensabile di non avere sempre e comunque modo di pagare con un codicello... ed è ora di metterci mano.
Per me, invece, il giorno ideale sarà proprio quello in cui non ci saranno più conticelli da pagare in quanto sarà già a tutti garantito tutto ciò che serve per il semplice fatto di appartenere ad un razzo di Stato (viverci, lavorarci, pagarci anche l'80% di tasse se serve...). Altrimenti lo Stato serve solo ai somari per farsi mantenere dai purosangue e, se è così, allora non ho dubbi che sia un bene per tutti quanti (anche per i somari) quando, illegalmente, qualche purosangue corre per sé invece che per i somari.
Altrimenti, se è vero che questa è una Repubblica fondata sul lavoro, innanzitutto a tutti va garantito un lavoro legale. La mancanza di questa condizione unita alla mancanza di ammortizzatori sociali, per quanto mi riguarda, rende automaticamente lecito OVVIO che ci sia tutto il lavoro nero che c'è.
E ogni volta che si va a sanzionare questo tipo di illegalità senza prima creare le condizioni in cui possa sparire, non si migliora nulla per nessuno ma solo si togliere tutto tutto ciò che resta a chi già ha meno di tutti, creando, di fatto, la povertà dove ancora non c'era.


Ergo resto fisso sulla posizione favorevole al POS obbligatorio e con Pena per spingere in quella direzione. Però direi che si deve anche accogliere la protesta di artigiani e altri per i quali al momento il peso è eccessivo e la pena stessa insostenibile, in un momento grave e con solo piccoli segnali di ripresa che potrebbero essere annullati da errori grossolani di chi legifera.
Anch'io!
Però lo Stato fornisce le macchinette ai lavoratori e i costi del servizio vanno totalmente a carico delle banche che hanno usufruito di sconti dal nostro fisco in questi anni.
Almeno, invece di discutere se sia possibile attuare o meno una legge già in vigore e/o a chi vada nel cuBo e a chi no, come negli altri paesi si discuterà se, tale legge, era davvero utile o era preferibile fare altro...

Io per fortuna non ho avuto questi problemi, ho alcune utenze impostate su RID (che posso disattivare autonomamente dal sito della banca) e con ING Direct ho anche gli SMS di avviso gratis. Penso che gli errori / tentativi di truffa ci sono e ci saranno sempre, ma con i sistemi bancari mi sento più al sicuro perché è tutto tracciato e facilmente impugnabile legalmente, mentre se ti fregano i soldi contanti per strada li hai persi per sempre e basta.
Forse sono troppo ottimista io, ma per le mie esperienze mi sento più tranquillo così.
Credo che le mie esperienze si avvicinino alle tue in questo senso ma, ad ogni modo, se il SISTEMA STRUSCISTICO DELLA CARTINA (oneri e ricavi) fosse nostro, pubblico, dello Stato, allora nessuno avrebbe paura di nulla perché la tutela del credito sarebbe garantita a prescindere dalla cosa pubblica.
No? ???
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 09 Luglio 2014, 14:38:25
@lucommodore&TheKaneB
Ma infatti piu' passa il tempo e piu' mi convinco che ci siano 2, 3 o piu' versioni della stessa Italia °_° poi vabbe', il vivere in un paese ha i suoi svantaggi, non di rado m'e' capitato che alla posta chiudessero gli sportelli perche' non c'era la linea telefonica, accaduto anche con la banca.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 09 Luglio 2014, 23:21:20
Vi posto altro articolo di dday che trae le proprie condivisibili opinioni sulle conseguenze che si porterà dietro l'orrendo decreto http://www.dday.it/redazione/13705/decreto-franceschini-vendere-litalia-e-gli-italiani-un-tanto-al-chilofranceschini
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 10 Luglio 2014, 01:16:59
Vi posto altro articolo di dday che trae le proprie condivisibili opinioni sulle conseguenze che si porterà dietro l'orrendo decreto http://www.dday.it/redazione/13705/decreto-franceschini-vendere-litalia-e-gli-italiani-un-tanto-al-chilofranceschini
ah ma allora poi... ::)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: evilone - 10 Luglio 2014, 01:25:50
Che babbei!!! >:(
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 10 Luglio 2014, 01:36:31
Che babbei!!! >:(

Di sicuro, quando non ci sarà più nulla da rubare, non ruberà più nessuno! ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 15 Luglio 2014, 14:53:06
Ecco un bel manifestino su come stanno le cose...

http://www.youtube.com/watch?v=FDbi0-yxIRA

;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 21 Luglio 2014, 10:04:09
Ma mi viene da pensare e ne sono sempre più convinto vedendo dati e la solita pantomima al governo che
è solo questione di tempo prima che anche da noi arrivi il default ma controllato dai media per non
far cagare la gente.
In parte già ci siamo , lavoro zero e sempre meno , tasse alle stelle e in aumento, democrazia sparita ,
governo bloccato.
Nel 2013 si sono iniziati a vedere bene i danni della crisi economica con i dati dei disoccupati e del Pil
a picco , nel 2014 sembra anche peggio.
Nel 2015 e 2016 se non si blocca questa tendenza facciamo la fine della Grecia e ci portiamo dietro la Francia
e la Germania.
Ciao ciao Europa
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: ecalogiuri - 21 Luglio 2014, 11:02:51
Ma mi viene da pensare e ne sono sempre più convinto vedendo dati e la solita pantomima al governo che
è solo questione di tempo prima che anche da noi arrivi il default ma controllato dai media per non
far cagare la gente.
In parte già ci siamo , lavoro zero e sempre meno , tasse alle stelle e in aumento, democrazia sparita ,
governo bloccato.
Nel 2013 si sono iniziati a vedere bene i danni della crisi economica con i dati dei disoccupati e del Pil
a picco , nel 2014 sembra anche peggio.
Nel 2015 e 2016 se non si blocca questa tendenza facciamo la fine della Grecia e ci portiamo dietro la Francia
e la Germania.
Ciao ciao Europa

Ti quoto al 100%. Nessuno sta facendo nulla. Si stanno impelagando in riforme inutili, mentre il mondo del lavoro è in agonia. Non so, spero che se si debba andare in default, allora che si vada subito. Magari riusciamo a rinascere...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 21 Luglio 2014, 12:05:15
...e magari qualche spicciolo dei sudati risparmi di una vita ci rimane in tasca per permetterci di ricominciare...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 21 Luglio 2014, 13:00:25
Ma mi viene da pensare e ne sono sempre più convinto vedendo dati e la solita pantomima al governo che
è solo questione di tempo prima che anche da noi arrivi il default ma controllato dai media per non
far cagare la gente.
Sì ma non preoccuparti compare, quelli in parlamento del default manco se ne accorgeranno e, ad ogni modo, la nostra agonia sarà bella lunga. Già si prepara una bella manovra correttiva autunnale perché pare si debbano recuperare più di 25.000.000 di euro per stare sul carrozzone europeo.

In parte già ci siamo , lavoro zero e sempre meno , tasse alle stelle e in aumento, democrazia sparita ,
governo bloccato.
La disoccupazione giovanile, intesa per gli under 25, ha recentemente superato il 40% (quando, prima di Monti, arrivava "solo" al 29%, il PD invocava a gran voce le dimissioni di Berlusconi) e, tra quei pochi giovani che lavorano, oltre il 50% sono precari. Ma la riforma Fornero non doveva portare nuovi posti di lavoro?
 
E' la sinistra italiana, quella ricca, no, ricchissima e figlia della DC (Monti, Letta, Renzi, Boschi e chi più ne ha più ne metta), che tutela solo il dipendete a tempo indeterminato che può dargli il voto e che non sa fare un cazzo salvo alzare le tasse dopo essersi COMPRATO il voto del popolo della busta paga.
In tutta onestà, forse era meglio Berlusconi, tanto pare che le leggi ad personam gliele faccia su misura anche questo governo e allora tanto valeva...

Nel 2013 si sono iniziati a vedere bene i danni della crisi economica con i dati dei disoccupati e del Pil
a picco , nel 2014 sembra anche peggio.
E non abbiamo ancora visto nulla! La vera "fiesta" ci sarà quando si svuoteranno le casse dell'INPS.
Credo ci voglia ancora solo qualche anno: se la gente non lavora, i contributi non vengono pagati e le casse si svuotano sempre di più di più per via di disoccupazione, cassa integrazione, ecc.

Nel 2015 e 2016 se non si blocca questa tendenza facciamo la fine della Grecia e ci portiamo dietro la Francia
e la Germania.
Non ci portiamo dietro nessuno, non è evidente che anneghiamo da soli?

Ciao ciao Europa
Chissà! Magari forse sarebbe davvero ora di staccarsi via da 'sta truffa...
C'è mica qualcuno bene informato qua nel forum, in grado di elencare quali sono stati per gli italiani i vantaggi pratici e reali dell'entrata nell'UE?

Si tira la cinghia sempre di più solo per raggiungere risultati sono sempre più negativi: aumentano sempre e comunque debito, disoccupazione, precarietà e povertà.
E allora perché mai si dovrebbe continuare a fare questi sacrifici assurdi? Che senso ha? Siamo sicuri che non sia meglio mettere da parte tutto ciò che abbiamo e affrontare un destino comune con un briciolo di coraggio?
Di aziende in Italia ne falliscono a migliaia ogni mese e, quando la situazione non permette di risollevarsi, conviene dichiarare fallimento.
Uno Stato è senz'altro diverso da un'azienda ma il suo scopo dovrebbe essere il benessere della popolazione e la situazione attuale non può persistere se è evidente che tutti i nostri sacrifici servono solo per allungare l'agonia del "malato terminale" in cambio di costi e situazioni sociali assolutamente insostenibili.
Ho un botto di amici laureati, un paio ne hanno addirittura due di lauree e master, ecceteramila. Ebbene solo pochi lavorano e, quei pochi, sono tutti precari e prendono meno di un'impiegato. Gli altri che faranno quando gli schiatteranno i genitori con la pensione? Ne nasconderanno il cadavere per continuare a ritirarla alle poste forse?
Poi ci si stupisce se, tra disperazione e ignoranza, c'è sempre più gente che rivorrebbe il duce. Che disastro eh? :-\
Io non m'intendo di politica ma questa situazione è evidentissima a tutti e deve finire al più presto, in un modo o nell'altro.
Questo Stato dopo essersi svenduto tutto il NOSTRO patrimonio è diventato solo una macchina burocratica indebitata e, permettetemi, manco troppo celatamente commissariata dalle banche.
Questo Stato, sempre evidentemente, cerca il benessere per il legislatore a discapito di quello dei cittadini e dunque che razzo di senso ha di esistere questo Stato? Ma che è? L'antica Roma di patrizi e schiavi? E a noi va bene così?
Boh... Onestamente non sono sufficientemente informato (e magari manco sufficientemente intelligente) per capire esattamente cosa sperare e cosa no ma mi chiedo se non sia scontato questo futuribile default proprio perché è venuta a mancare l'utilità stessa dello Stato per i suoi citadini...  :(

E adesso la domandazza più brutta di tutte che sempre più persone, però, si pongono già:
Ma se fosse proprio la Costituzione Italiana stessa ad essere una porcata visto che la politica stessa si può permettere di non seguirla mai?
 :'(


...e magari qualche spicciolo dei sudati risparmi di una vita ci rimane in tasca per permetterci di ricominciare...
Sì ma toglili dalla banca e mettili nel materasso o magari, se sono un gruzzolo, investili in immobili nelle Canarie perché, quando occorrerà, i soldi li andranno a prendere direttamente dai conti bancari...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 21 Luglio 2014, 13:17:38
Da imprenditore odio la politica il governo che è li bloccato al solito per cosa...
Tante belle parole mentre il paese è in rovina perché sulla loro pelle non provano nulla
della crisi non sanno nemmeno cosa voglia dire.
Tutti li a cercare di tenersi il posto di lavoro (La poltrona) e per far ciò se ne sbattono di tutto
e tutti.
Per forza, si eleggono da soli e non li puoi mandare nemmeno a casa, non esiste niente e
nessuno che li possa giudicare sul loro operato.
Ne licenziarli, ne fargli pagare gli errori ecc... la Fornero andrebbe incarcerata a vita.
Veramente aspettano che qualche disperato si convinca a diventare un martire e li vada a
trovare.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 22 Luglio 2014, 10:14:08
Nel 2015 e 2016 se non si blocca questa tendenza facciamo la fine della Grecia e ci portiamo dietro la Francia
e la Germania.
SGRAT SGRAT SGRAT. :-[
Non so, spero che se si debba andare in default, allora che si vada subito. Magari riusciamo a rinascere...
Come l'Argentina? Lasciamo perdere...
Per forza, si eleggono da soli e non li puoi mandare nemmeno a casa, non esiste niente e
nessuno che li possa giudicare sul loro operato.
Capisco la rabbia, ma non possiamo certo stravolgere la realtà. I politici non si eleggono da soli, ma è il popolo che li elegge andando a votare. E basta NON votarli per mandarli a casa. Per cui, sì, possono essere giudicati per il loro operato, ma se poi la gente continua a votarli? Vox populi, vox dei...
Citazione
Ne licenziarli,
Basta non votarli.
Citazione
ne fargli pagare gli errori ecc...
Su questo sono d'accordo in linea di principio, ma bisogna vedere come.
Citazione
la Fornero andrebbe incarcerata a vita.
Io, invece, manderei al patibolo tutti quelli che NON hanno presentato un referendum abrogativo di questa "riforma".
Citazione
Veramente aspettano che qualche disperato si convinca a diventare un martire e li vada a
trovare.
I disperati dovrebbero ricordarsene alle urne del loro stato. Ma se continuano a votare gli stessi, è inutile che poi si lamentino e agitino pseudo-rivoluzioni...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 22 Luglio 2014, 10:58:09
Nel 2015 e 2016 se non si blocca questa tendenza facciamo la fine della Grecia e ci portiamo dietro la Francia
e la Germania.
SGRAT SGRAT SGRAT. :-[
Non so, spero che se si debba andare in default, allora che si vada subito. Magari riusciamo a rinascere...
Come l'Argentina? Lasciamo perdere...
Per forza, si eleggono da soli e non li puoi mandare nemmeno a casa, non esiste niente e
nessuno che li possa giudicare sul loro operato.
Capisco la rabbia, ma non possiamo certo stravolgere la realtà. I politici non si eleggono da soli, ma è il popolo che li elegge andando a votare. E basta NON votarli per mandarli a casa. Per cui, sì, possono essere giudicati per il loro operato, ma se poi la gente continua a votarli? Vox populi, vox dei...
Citazione
Ne licenziarli,
Basta non votarli.
Citazione
ne fargli pagare gli errori ecc...
Su questo sono d'accordo in linea di principio, ma bisogna vedere come.
Citazione
la Fornero andrebbe incarcerata a vita.
Io, invece, manderei al patibolo tutti quelli che NON hanno presentato un referendum abrogativo di questa "riforma".
Citazione
Veramente aspettano che qualche disperato si convinca a diventare un martire e li vada a
trovare.
I disperati dovrebbero ricordarsene alle urne del loro stato. Ma se continuano a votare gli stessi, è inutile che poi si lamentino e agitino pseudo-rivoluzioni...

Il problema non è che continuano a votarli, perchè mezza Italia ha smesso di votare, e prima che tu me lo dica, sono perfettamente d'accordo che è sbagliato non esprimere il proprio voto e da stolti lamentarsene successivamente. Quindi come fare a riavvicinare le persone alla politica? Io a questo punto credo che sia impossibile e osservando quello che fa il governo attuale (ma anche quelli precedenti per carità) mi sembra di intuire che non gliene freghi una ... del consenso popolare, vedi le ultime voci che circolano su nuovi controlli anti-evasione: si parla di comunicare all'agenzia delle entrate GIORNALMENTE le fatture di vendita e di acquisto, l'ho sentito al telegiornale quindi non ho una fonte da linkare, anzi qua c'è qualcosa -> http://www.studiodilorenzogerardo.agiellecommerce.it/?p=159, come si vede è una robaccia mascherata sotto la parola "facoltativo" e promette agevolazioni a chi avrà la volontà (e le risorse) per adempiere a questa roba.
In Italia c'è un grado di ignoranza altissimo, molte persone sono anziane, non hanno mezzi di informazione alternativi e si fanno imbambolare dalle cavolate che sparano i tg, la politica lo sa e giocano proprio su questo fatto: hai mai provato a guardare i tg di canale 5? Vedrai come cambiano i toni e le impostazioi delle notizie politiche a seconda della situazione del cavaliere e del suo partito, milioni di italiani vedono quel tg e non si fanno domande o non hanno i mezzi per approfondire e verificare se sono state dette minchiate o meno.
La realtà è molto più semplice di quanto si possa pensare: mezza Italia non vota più, l'altra metà è composta da anziani con poca istruzione e ancora fermi alle idee di 50 anni fa, poi ci sono le persone che ancora credono nella democrazia e infine il popolo collegato in un modo o nell'altro alla politica e al suo mondo marcio.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 22 Luglio 2014, 11:36:03
I disperati dovrebbero ricordarsene alle urne del loro stato. Ma se continuano a votare gli stessi, è inutile che poi si lamentino e agitino pseudo-rivoluzioni...
Questa cosa è verissima compare ma quando "cambiava tutto" in realtà cambiavano solo i "marchietti" mentre le persone restavano quelle che c'erano prima.
La stessa Forza Italia si formò tramite una serie di lettere cartacee firmate dal Berlusca ad ex politici democristiani (anche delle politiche locali) che li invitava ad unirsi nel nuovo partito che s'andava a creare... Questo mentre gli altri democristiani si spostavano nel partito di centro-sinistra (com'è che si chiamava allora? PDS? Ulivo?)
E così, dopo il maggioritario, abbiamo avuto un duopolio democristiano in un contesto dove tutti vedevano "i rossi contro i blu" e non c'era praticamente null'altro.
In pratica a governare il paese oggi c'è ancora la DC: Monti, Letta, Renzi e pure i ministri di 'sti ultimi governazzi vengono dalla DC o sono figli o parenti di politici democristiani!
Se la gente vota sempre gli stessi non credo sia solo perché la gente è tutta deficiente, il grosso problema, imho, è che ci dovrebbe essere uno stramaledetto limite di tempo per ogni mandato politico e, raggiunto tale limite, non ci si dovrebbe più potersi manco candidare per la stessa poltrona.
Perché se restano al potere sempre gli stessi, allora è un'oligarchia legittimata, non una democrazia. E nella costituzione non credo vi sia nulla in questo senso, per questo abbiamo un presidente della repubblica coetaneo di Tutankamen e gente che, dal parlamento, ci esce solo quando muore di vecchiaia...
Inoltre la preferenza di voto l'han pure tolta per non rischiare di far scegliere al popolo i candidati dei partiti...  :-\

Certo, si può contestare alla gente di non informarsi a sufficienza ma il concetto di base è che di destra, di sinistra o del razzo, è la politica che dovrebbe essere al servizio del cittadino e certamente non dovrebbe manco verificarsi una situazione come quella nostrana in cui il cittadino "se lo merita" perché dovrebbe impararsi ogni questione o procedura politica per pararsi il culo da essa e non farsi fottere tutte le volte dalle stesse persone che, invece, lo dovrebbero rappresentare... :(
Intendo, si dovrebbe votare per preferenza ma dovrebbe essere scontato che tutte le forze politiche in campo siano lì per fare il bene del paese e dovrebbe essere solo il "come" a cambiare da un partito all'altro... :-\
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 22 Luglio 2014, 12:01:02
@Cdimauro

Che basta non votare i politici per mandarli a casa è tutto un dire ma in pratica non ci riesci.
Mi riferisco al fatto che gli ultimi capi di governo non gli ha votati nessuno a partire da Monti.
Diciamo anche che di cambiare la legge elettorale non se ne parla nemmeno per cui possiamo
decidere ben poco.
Mettiamo che oggi il popolo italiano non voglia più Renzi e che voglia le elezioni, dici che a questo
giro ci ridanno la dignità di votare o decidono ancora loro chi mandare al governo sbattendosene
i maroni della democrazia?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 22 Luglio 2014, 12:43:19
eh ma il presidente del consiglio lo vota comunque il parlamento...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 22 Luglio 2014, 13:26:39
Cambierei anche questo. :)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 22 Luglio 2014, 14:28:22
Cambierei anche questo. :)
Sì, ok compare ma al momento non è strambo che facciano come fanno e mandino in cattedra chi gli pare.
E magari non Monti né Letta e né D'alema anni fa, ma Renzi premier il popolo lo ha stralegittimato con le ultime votazioni, è stato fin troppo chiaro che va bene lui alla maggioranza degli italiani a cui frega qualcosa (quelli che vanno a votare).

Butto là un pensierino...

L'italiano, compare, è ancora quello che non vuole pensare come ai tempi del duce che "aggiustava tutte cose e faceva le strade...", salvo poi gioire per averlo visto morto dopo aver appurato che era una merda d'uomo...
Dalle mie parti è storico: prima erano tutti fascisti e poi, caduto il fascismo, gli stessi cittadini, come per magia, erano diventati tutti comunisti...
L'italiano vuole qualcuno che gli dica cosa fare e cosa no, qualcuno a cui, poi, possa addossare le colpe per ogni problema in caso le cosa vadano storte.

Lo vedi subito da come, persino a livello giornalistico, vengono identificati tutti i collettivi (qualsiasi, anche non solo partiti politici) con una sola persona. E allora ci sono Renzi e i Renziani, Grillo e i Grillini, Berlusconi e i Berlusconiani ben prima di PD, M5S e FI... Persino le squadre di calcio vengono identificate nel singolo giocatore più rappresentativo o, in mancanza, nell'allenatore...
Per forza di cose quindi, quando nei posti di potere va su uno che ancora non ha fatto danni, la gente lo approva sempre a prescindere, per via di questo tradizionale modo di pensare del Razzo.
Berlusconi forse era uno che faceva (e fa ancora) il razzo che gli pareva perché il partito era il suo e comunque a più di qualcuno doveva render conto pure lui ma era un'anomalia... Anomalia che, evidentemente, in tanti (troppi) che giocano a fare i fascistelli fuori tempo, apprezzavano a dismisura... :-\
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 22 Luglio 2014, 20:19:10
Nel 2015 e 2016 se non si blocca questa tendenza facciamo la fine della Grecia e ci portiamo dietro la Francia
e la Germania.
SGRAT SGRAT SGRAT. :-[
Non so, spero che se si debba andare in default, allora che si vada subito. Magari riusciamo a rinascere...
Come l'Argentina? Lasciamo perdere...
Per forza, si eleggono da soli e non li puoi mandare nemmeno a casa, non esiste niente e
nessuno che li possa giudicare sul loro operato.
Capisco la rabbia, ma non possiamo certo stravolgere la realtà. I politici non si eleggono da soli, ma è il popolo che li elegge andando a votare. E basta NON votarli per mandarli a casa. Per cui, sì, possono essere giudicati per il loro operato, ma se poi la gente continua a votarli? Vox populi, vox dei...
Citazione
Ne licenziarli,
Basta non votarli.
Citazione
ne fargli pagare gli errori ecc...
Su questo sono d'accordo in linea di principio, ma bisogna vedere come.
Citazione
la Fornero andrebbe incarcerata a vita.
Io, invece, manderei al patibolo tutti quelli che NON hanno presentato un referendum abrogativo di questa "riforma".
Citazione
Veramente aspettano che qualche disperato si convinca a diventare un martire e li vada a
trovare.
I disperati dovrebbero ricordarsene alle urne del loro stato. Ma se continuano a votare gli stessi, è inutile che poi si lamentino e agitino pseudo-rivoluzioni...

Il problema non è che continuano a votarli, perchè mezza Italia ha smesso di votare, e prima che tu me lo dica, sono perfettamente d'accordo che è sbagliato non esprimere il proprio voto e da stolti lamentarsene successivamente.
No, no: non votare è una scelta, e anche chi non vota può lamentarsi. Se l'offerta politica non corrisponde ai propri desiderata, e non si ha la possibilità di dedicarsi attivamente a realizzare il proprio partito, l'astensione è un'opzione valida.

Ovviamente il rovescio della medaglia è lasciare agli altri le decisioni.
Citazione
Quindi come fare a riavvicinare le persone alla politica? Io a questo punto credo che sia impossibile e osservando quello che fa il governo attuale (ma anche quelli precedenti per carità) mi sembra di intuire che non gliene freghi una ... del consenso popolare,
Allora non si spiega come mai Renzi abbia ottenuto un consenso così elevato. Roba che nemmeno la Democrazia Cristiana dei vecchi tempi.
Citazione
vedi le ultime voci che circolano su nuovi controlli anti-evasione: si parla di comunicare all'agenzia delle entrate GIORNALMENTE le fatture di vendita e di acquisto, l'ho sentito al telegiornale quindi non ho una fonte da linkare, anzi qua c'è qualcosa -> http://www.studiodilorenzogerardo.agiellecommerce.it/?p=159, come si vede è una robaccia mascherata sotto la parola "facoltativo" e promette agevolazioni a chi avrà la volontà (e le risorse) per adempiere a questa roba.
Questa novità non la sapevo, ma immagino che il pallino sia sempre il solito: combattere l'evasione fiscale. Il principio è nobile, ma bisogna vedere gli strumenti da utilizzare.

Nello specifico, a mio avviso l'idea è molto buona, ma sono i mezzi utilizzati a essere totalmente errati. Le fatture andrebbero emesse elettronicamente, e smistate automaticamente all'agenzia delle entrate, visto che ormai la connessione a internet è onnipresente (se non c'è l'ADSL c'è sempre il wireless).
Citazione
In Italia c'è un grado di ignoranza altissimo, molte persone sono anziane, non hanno mezzi di informazione alternativi e si fanno imbambolare dalle cavolate che sparano i tg, la politica lo sa e giocano proprio su questo fatto: hai mai provato a guardare i tg di canale 5?
Ai tempi di Mentana si poteva vedere. Dopo, no, decisamente.
Citazione
Vedrai come cambiano i toni e le impostazioi delle notizie politiche a seconda della situazione del cavaliere e del suo partito, milioni di italiani vedono quel tg e non si fanno domande o non hanno i mezzi per approfondire e verificare se sono state dette minchiate o meno.
Lo posso immaginare. Io mi dilettavo col TG4 quando c'era Fede, ma per puro piacere personale, visto che era un comico nato. ;D
Citazione
La realtà è molto più semplice di quanto si possa pensare: mezza Italia non vota più, l'altra metà è composta da anziani con poca istruzione e ancora fermi alle idee di 50 anni fa,
E per questo andrebbero eliminati gli anziani? Peraltro sono l'elettorato meno propenso a votare, visto che ormai sono arrivati alla pensione.
Citazione
poi ci sono le persone che ancora credono nella democrazia e infine il popolo collegato in un modo o nell'altro alla politica e al suo mondo marcio.
La politica non è marcia di per sé. Anzi, credo sia una cosa nobile. Sono gli uomini a fare la differenza; come sempre.

Infatti in parlamento ci finisce anche gente che nega che l'uomo sia sbarcato sulla Luna. E questa dovrebbe essere la parte "buona"...

@Cdimauro

Che basta non votare i politici per mandarli a casa è tutto un dire ma in pratica non ci riesci.
In pratica è il popolo che ne è incapace, visto che il diritto di voto gli appartiene.
Citazione
Mi riferisco al fatto che gli ultimi capi di governo non gli ha votati nessuno a partire da Monti.
I capi di governo non li elegge nessuno. La nostra è una democrazia rappresentativa.
Citazione
Diciamo anche che di cambiare la legge elettorale non se ne parla nemmeno per cui possiamo
decidere ben poco.
Mi pare che stiano lavorando per cambiarla, no? E comunque ci sono sempre i referendum (abrogativi) se non piacciono, oppure le leggi di iniziativa popolare.
Citazione
Mettiamo che oggi il popolo italiano non voglia più Renzi e che voglia le elezioni, dici che a questo
giro ci ridanno la dignità di votare o decidono ancora loro chi mandare al governo sbattendosene
i maroni della democrazia?
Non ti seccare, ma il parlamento va eletto ogni 5 anni, e le elezioni ci costano un patrimonio. Non possiamo tornare alle urne ogni volta che cambia il vento. Inoltre al paese serve un governo stabile, e il nostro è abbastanza ballerino già con la legge attuale.

Se ci sono altre nazioni che hanno modelli migliori, li possiamo valutare e vedere se si possono adottare. Ma pensare a un continuo rimescolamento delle carte è semplicemente assurdo.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 22 Luglio 2014, 21:37:53
@cdimauro
lungi da me l'idea di eliminare gli anziani, volevo solo sottolineare come vengano sistematicamente usati approfittando delle loro convinzioni maturate dall'ascolto dei vari tg di cui sopra... vedi la lettera di rimborso imu di Berlusconi, se non ricordo male, del 2012, e delle code agli uffici con le persone che chiedevano il rimborso.
Quando parlo di politica marcia non mi riferisco al concetto che rappresenta, dovresti saperlo, ma mi riferisco al risultato concretizzato dalle azioni di chi dovrebbe rappresentare quel nobile intento.
Ancora due paroline sulla novità delle fatture con comunicazione giornaliera all'Agenzia delle Entrate: vedi Cesare, quello che vorrei far capire è che in Italia tutte le buone idee si frantumano nel nulla e si trasformano in grane per il cittadino perchè vengono fatte sempre alla rovescia, si tenta sempre di fare prima il tetto delle fondamenta e inesorabilmente il tetto poi crolla.
In Italia ci sono posti dove non c'è connessione Internet, cosa vogliamo fare? Certo ci sono le connessioni mobile ma come vedi ecco che spunta un'altro costo non previsto e magicamente i contribuenti diventa di serie A e di serie B. Chi non può permettersi un contratto Internet (e quindi presumibilmente è già in difficoltà) non avrà le agevolazioni che magari avrà il fortunato cittadino che sta a Roma, tanto per dire una grande città.
Allora perchè non cabliamo per bene questo Paese, creiamo posti di lavoro ADESSO, e POI diamo il via a queste operazioni? Io ci lavoro in questo settore e nella mia zona si va a 2Mbit quando hai il vento a favore, molti agriturismi in zone più interne sono costretti a link con parabole a costi allucinanti, molte aziende agricole non hanno Internet perchè non sono coperti. E' questo che mi irrita, così facendo si crea solo fastidio, spesa ulteriore per il contribuente ed ennesima divisione in buoni e cattivi.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GraveyardPoems - 23 Luglio 2014, 06:58:13
Ho abitato per qualche mese in un paese che non aveva ADSL, ma una sorta di ibrido che viaggiava quando andava bene sui 512k capisco quello che dici :). Io non so se tornerò a votare e se lo farò mi farò invalidare la scheda, sono arrivato alla conclusione che mi fanno tutti orrore e questo decreto unito a quelli che verranno mi fa pensare che il conto "per risanare" viene presentato sempre ai soliti. Renzi and company vivono in un palazzo di cristallo dove si ha una visione della realtà altamente distorta, dove chi campa con la sociale da 500E al mese o è cassa integrato con famiglia (o disoccupato con prole a carico) abbiano comunque in saccoccia o sotto al materasso qualcosa da dare "per il bene del paese".
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 23 Luglio 2014, 07:59:50
@cdimauro
lungi da me l'idea di eliminare gli anziani, volevo solo sottolineare come vengano sistematicamente usati approfittando delle loro convinzioni maturate dall'ascolto dei vari tg di cui sopra... vedi la lettera di rimborso imu di Berlusconi, se non ricordo male, del 2012, e delle code agli uffici con le persone che chiedevano il rimborso.
Ma ciò non riguarda soltanto gli anziani. Anche i giovani guardano la TV e le minchiate di mediaset (i cui canali offrono programmi molto più orientati ai giovani), e ti posso assicurare che rimangono ugualmente turlupinati dalla propaganda berlusconiana.

Il problema è la TV, e quella mica la puoi buttare giù per decreto. A parte che non ci si riuscirebbe mai in un paese come il nostro, ma non sarebbe nemmeno corretto. Io sono per un ridimensionamento delle TV private (quindi non soltanto Berlusconi: per me è una questione di principio), ma non per la loro eliminazione. D'altra parte è impresa privata: campa senza finanziamenti dello stato, come invece avviene per la RAI.
Citazione
Quando parlo di politica marcia non mi riferisco al concetto che rappresenta, dovresti saperlo, ma mi riferisco al risultato concretizzato dalle azioni di chi dovrebbe rappresentare quel nobile intento.
OK, allora parliamoci chiaramente: hai una soluzione per risolvere i problemi della politica reale? Ovviamente che sia rispettosa della democrazia, libertà di parola, ecc. Dei diritti di un paese civile, insomma.
Citazione
Ancora due paroline sulla novità delle fatture con comunicazione giornaliera all'Agenzia delle Entrate: vedi Cesare, quello che vorrei far capire è che in Italia tutte le buone idee si frantumano nel nulla e si trasformano in grane per il cittadino perchè vengono fatte sempre alla rovescia, si tenta sempre di fare prima il tetto delle fondamenta e inesorabilmente il tetto poi crolla.
In Italia ci sono posti dove non c'è connessione Internet, cosa vogliamo fare? Certo ci sono le connessioni mobile ma come vedi ecco che spunta un'altro costo non previsto e magicamente i contribuenti diventa di serie A e di serie B. Chi non può permettersi un contratto Internet (e quindi presumibilmente è già in difficoltà) non avrà le agevolazioni che magari avrà il fortunato cittadino che sta a Roma, tanto per dire una grande città.
Allora perchè non cabliamo per bene questo Paese, creiamo posti di lavoro ADESSO, e POI diamo il via a queste operazioni? Io ci lavoro in questo settore e nella mia zona si va a 2Mbit quando hai il vento a favore, molti agriturismi in zone più interne sono costretti a link con parabole a costi allucinanti, molte aziende agricole non hanno Internet perchè non sono coperti. E' questo che mi irrita, così facendo si crea solo fastidio, spesa ulteriore per il contribuente ed ennesima divisione in buoni e cattivi.
Cerchiamo di essere realisti, Fabio. Siamo informatici, e queste problematiche ci sono affini. Dunque abbiamo anche le conoscenze e le capacità per risolverle.

Che la connessione sia ADSL o wireless poco importa, perché per quello che serve va bene qualsiasi cosa. Parliamo, infatti, di trasferire POCHI KB (a volte anche meno di un KB: dipende tutto da quante voci ci sono in fattura) per ogni fattura. Il formato sarà standard, semplicissimo (un CSV ad hoc basta e avanza) e immediatamente "digeribile" dal computer dell'agenzia delle entrate.

Riguardo i costi della connessione, se hai ADSL o una SIM con flat sei a posto. Se, invece, sei costretto a prenderti una SIM apposta parliamo di una tantum da 10€ (all'incirca), mentre per il traffico ci sono offerte da qualche euro a MB, e ci trasferisci MIGLIAIA di fatture (ovviamente se la usi solo per quello). Se ti serve anche il telefono ne compri uno da 2 soldi. In ogni caso tutte queste spese le deduci quando fai la dichiarazione dei redditi.

Quindi la spesa a carico della ditta è veramente poca, ma i vantaggi per la collettività sono chiari, no? Io penso che ne valga la pena.

Ho abitato per qualche mese in un paese che non aveva ADSL, ma una sorta di ibrido che viaggiava quando andava bene sui 512k capisco quello che dici :).
Vedi sopra: non serve tutta quella banda, che è enormemente in eccesso. ;)
Citazione
Io non so se tornerò a votare e se lo farò mi farò invalidare la scheda, sono arrivato alla conclusione che mi fanno tutti orrore e questo decreto unito a quelli che verranno mi fa pensare che il conto "per risanare" viene presentato sempre ai soliti. Renzi and company vivono in un palazzo di cristallo dove si ha una visione della realtà altamente distorta, dove chi campa con la sociale da 500E al mese o è cassa integrato con famiglia (o disoccupato con prole a carico) abbiano comunque in saccoccia o sotto al materasso qualcosa da dare "per il bene del paese".
Combattere l'evasione è una cosa che fa bene a tutti, anche ai poveri disgraziati. Questo governo almeno qualcosa la sta facendo su questo fronte, dopo anni di immobilismo.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GraveyardPoems - 23 Luglio 2014, 08:33:14
Hai straragione Mauro, ed è giusto combattere l'evasione fiscale quando, ad es. un pizzaiolo ti fa uno scontrino da 6 euro per 8 pizze con disinvoltura.
Non trovo corretto però che si consideri la disoccupazione reddito e che un disoccupato, colpevole di avere avuto più CUD nell'anno, si ritrovi obbligato a dover fare la dichiarazione dei redditi con il risultato di ricevere la bastonata di tot euro a fine conteggio.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 23 Luglio 2014, 14:37:12
Quindi la spesa a carico della ditta è veramente poca, ma i vantaggi per la collettività sono chiari, no? Io penso che ne valga la pena.
Poca o tanta, ogni spesa, guarda un po', è sempre ritenuto giusto che vada sempre e solo a carico di privati e degli autonomi. Questo concettone, nel tempo, li sta facendo chiudere tutti!
Se una cosa va fatta perché si ritiene che generi vantaggio per la collettività, allora i costi vanno suddivisi per la collettività, altrimenti è una truffa, sia un centesimo o siano 2.000.000 di euro di spese d'adeguamento.
E il discorso "se lo scaricano dalle tasse" è una TROIATA IMMENSA: nel nostro paese l'unica cosa che si può scaricare al 100% dalle tasse è IL FONDO PENSIONE PRIVATO! E se lo possono scaricare al 100% tutte le categorie di lavoratori. Certo! Serve per fare sì che i nostri soldi li investano le banche e non noi e serve perché, quando le casse dell'INPS saranno vuote, i ricchi di adesso restino ricchi anche poi.

Combattere l'evasione è una cosa che fa bene a tutti, anche ai poveri disgraziati. Questo governo almeno qualcosa la sta facendo su questo fronte, dopo anni di immobilismo.
Se si vuole combattere l'evasione, vanno VIETATI i patteggiamenti fiscali con i colossi industriali, con i grandi distributori e con le banche che, dal momento che non pagano mai tutte le tasse, vanno multati come tutti gli autonomi, gli artigiani, i bottegai e le PMI e non premiati ogni anno con defiscalizzazioni dei 4/5 delle tasse.
Perché, per inciso, questo governo e quelli precedenti, combattono l'evasione DA ANNI E DI BRUTTO ma lo fanno solo tramite multe assurde ai disgraziati che non possono difendersi, per coprire solo una parte dei buchi all'erario provocati dai colossi che, addirittura legalmente, non pagano...

Hai straragione Mauro, ed è giusto combattere l'evasione fiscale quando, ad es. un pizzaiolo ti fa uno scontrino da 6 euro per 8 pizze con disinvoltura.
Non trovo corretto però che si consideri la disoccupazione reddito e che un disoccupato, colpevole di avere avuto più CUD nell'anno, si ritrovi obbligato a dover fare la dichiarazione dei redditi con il risultato di ricevere la bastonata di tot euro a fine conteggio.
Ecco qua la riprova di quanto ho sostenuto fin'ora, la "frase tipica" del "popolo della busta paga"...
Qua non è solo la politica a viversela in una campana di vetro: evidentemente, come i politici, ciascuno vede sempre e solo la propria categoria e parla di cosa sarebbe giusto e cosa no senza sapere NULLA delle altre categorie...
Perché i problemi dell'Italia son dovuti agli scontrini farlocchi del pizzettaro, giusto?  ::)

Anch'io ho 2 CUD, quindi so esattamente di che parli ma, almeno, sono conscio del fatto che, un bottegaio o un artigiano stanno peggio di me e pagano più di me, ricevendo meno di me. Abbiamo gli occhi per vedere che chiudono tutti i battenti senza più riaprire o no? Quindi che c'immaginiamo? Che chiudano perché guadagnano troppo?

La disoccupazione è reddito sì!
E, per quanto mi riguarda, dovrebbero tassare, anzi STRATASSARE, anche TUTTE le pensioni che risultano più alte del minimo sindacale del lavoratore che ha il contratto di lavoro con il più basso minimo sindacale (credi sia il settore tessile con circa 900 euro netti al mese per le 8 ore giornaliere ma non ricordo esattamente).
E per quanto riguarda l'indennità di disoccupazione, ecco qua le categorie a cui NON spetta:
Credo che non sia difficile constatare che, tra quelli che non ne hanno diritto, ci sono proprio quelli che ne avrebbero più bisogno e, al punto 3, ci leggi "ai lavoratori autonomi" per i quali, peraltro, non c'è manco cassa integrazione né nulla a fronte, inoltre, d'investimenti fatti con i propri capitali!
Ergo cosa non è chiaro del fatto che il pizzettaro (o altri) che ti fa lo scontrino ridotto non ha praticamente altra scelta che non sia quella di provare a nascondersi qualche soldino, salvo poi, nella maggior parte dei casi per Bar, pizzerie e ristoranti, utilizzarli per pagarci le multe che gli arriveranno uno o due anni dopo e che, spessissimo, avrebbero subìto anche se si fossero comportati bene perché non rientrano comunque negli studi di settore?

Ieri parlavo con la mia commercialista, mi ha raccontato che ha un giovane idraulico che, nel 2013, ha fatto tutto in regola ma ha sbagliato tutti i conti ed ha finito per farsi sottopagare per un anno intero. Ebbene la commercialista mi ha detto chiaramente che quell'idraulico è fottuto perché, oltre ad avere preso poco per via dei suoi errori, ora verrà senz'altro multato dall'agenzia delle entrate perché non è "credibile" che un idraulico abbia guadagnato così poco.
Quindi uno che fa le cose in regola, comunque sia, non risulta praticamente mai in regola nel momento in cui guadagna una somma diversa da quella stabilita negli studi di settore.
In queste condizioni, a fronte dell'investimento relativo all'attività che svolge e senza ammortizzatori sociali, cosa dovrebbero fare 'sti disgraziati?

Qua non si vuole capire il dato di fatto fatto che, a basso livello, le tasse che non verrebbero pagate sono invece, per lo più, presunti soldi che in realtà non ci sono mai stati!
Qua non si vuole capire che quando avranno chiuso tutti i privati, allora resteranno senza lavoro anche i dipendenti e, senza più nessuno che versa contributi INPS, finiranno anche loro sulla strada perché non ci saranno più soldi per gli ammortizzatori sociali per nessuno!
Qua non si vuole capire che quella dell'evasione fiscale del lavoratore autonomo è demagogia pura (leggi KAZZATA MOSTRUOSA) e che, in ogni caso, l'esecutivo va a colpire sempre e solo i poveracci mentre chi provoca i veri buchi all'erario sono pochi colossi che, legalmente e regolarmente, pagano mediamente un quinto delle tasse che dovrebbero pagare!
E infine, qua non si vuole capire che il vero motivo per cui la politica non fa nulla per salvare la microeconomia del paese è perché gli interessi della politica sono esclusivamente legati ai colossi di cui sopra. Ergo se tutti i negozi di un centro cittadino chiudono ma viene aperto un centro commerciale nei pressi della città (sta succedendo da tutte le parti da un ventennio), è SOLO perché i "professionisti della politica" da tale situazione traggono più vantaggi in quanto partecipanti diretti (o indiretti tramite parenti o affiliati) delle megaziende che aprono i centri commerciali, se non addirittura perché, non di rado, ricevono mazzette e/o fanno accordi sottobanco!

Continuiamo pure a ragionare e a fare così ché funziona bene: il PIL aumenta, il debito pubblico diminuisce e ci sono sempre più posti di lavoro e il potere d'acquisto degli stipendi aumenta... No? ::)

Il ragionamento "se tutti pagassero tutte le tasse, allora tutti pagheremmo meno tasse" avrebbe un senso in una situazione fiscale e sociale accettabile ma fare questo discorso nell'attuale Italia è più simile a qualcosa tipo: "intanto tu riempilo di tutta l'acqua che hai, ché i buchi nel secchio, poi, s'aggiustano da soli..."
Verosimile no?

Intanto il lavoratore dipendente che punta il dito contro il pizzettaro dallo scontrino farlocco o contro l'imbianchino che gli pitta i muri di casa in nero, è proprio colui che trae SEMPRE beneficio e non rischia mai multe di sorta per le fatture non emesse di chi lavora per loro.
Solo che non ci arriva, preferisce vivere nel mondo immaginario in cui può elevarsi moralmente pensando d'essere una sorta di "salvatore della patria che paga le tasse per sé e per tutti i ladri che non le pagano", sedendosi concettualmente nel gradino più alto dell'onestà nel paese degli evasori...
Ma si può essere così tonti? Davvero?

Comunque se ne accorgeranno prima o poi, quando una pizza margherita dovranno pagarla 30 euro invece di 6, quando per far imbiancare casa dovranno spendere 1000 euro invece di 100, quando verranno assaliti dagli accattoni ogni volta che scenderanno in strada, quando cercheranno di borseggiarli più spesso di adesso, quando perderanno il lavoro pure loro e si ritroveranno nelle condizioni di dover scegliere a che livello d'illegalità dovranno spingersi per dare da mangiare alle loro famiglie, quando i pochissimi ricchissimi che si saranno spartiti tutti i beni del paese, si potranno permettere qualsiasi abuso o sopruso su chiunque lavorerà per loro in cambio di un tozzo di pane, quando qualsiasi stronzo che arriverà in Italia da un'altro paese, sarà talmente ricco rispetto a noi che gli basterà regalare un vestitino nuovo alle nostre figlie per portarsele a letto, eccetera, ecceteramila.

Avanti così e buona fortuna allora, io resto convinto che la strada intrapresa dalla politica nostrana e certi ragionamenti che leggo qua (e altrove) non avranno altro epilogo se non una tragedia di massa.
Ma l'importante è che il pizzettaro faccia lo scontrino giusto e tutto si sistemerà! ;D ;D ;D

Non ce l'ho con nessuno eh, sia chiaro. Esprimo solo il mio pensiero, condivisibile o meno.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 23 Luglio 2014, 15:44:18
@lucommodore
Prendila con le pinze ma i negozianti (Bar, ristoranti, pizzaioli, idraulici ecc...) tranne i dipendenti con contratto
indeterminato se non ricordo male all'avvento dell'euro si sono intascati dei bei soldoni per un bel pezzo di tempo
fino a quando la gente non si è svegliata e ha capito che 1000 lire erano diventati 1 euro.
Ora gli studi di settore sono sbagliati di concetto e qui concordo.
Poi questo immane popolo della busta paga con contratto indeterminato io lo vedo sempre meno esistente oggi.
Se prendi 1000 euro al mese è oro e a Milano devi vivere con i tuoi o in due perché è impensabile
andare in affitto o comprarti una casa da solo crepi di fame.
Adesso siamo arrivati alla guerra dei poveracci , è vero che i grossi rubano un botto ma non sono loro il
problema reale.
I grossi se gli rompi troppo le palle se ne vanno in un altro paese punto.
La questione è che il motore che faceva girare l'economia in Italia ha finito la benzina.
Si viveva prima della crisi a rate si facevano rate per tutto dal semplice operaio all'imprenditore.
Oggi decade il lavoro indeterminato e nessuno ti presta soldi da li nessuno spende più grano.
Ti si rompe il frigorifero una volta andavi e pagavi a rate ora tiri fuori l'assegno.
Cmq di norma le tasse vanno pagate, perché ti pongo una domanda e se non paga più
nessuno cosa succede? Andiamo meglio?

 

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: raistlin77it - 23 Luglio 2014, 16:07:33
@lucommodore
Prendila con le pinze ma i negozianti (Bar, ristoranti, pizzaioli, idraulici ecc...) tranne i dipendenti con contratto
indeterminato se non ricordo male all'avvento dell'euro si sono intascati dei bei soldoni per un bel pezzo di tempo
fino a quando la gente non si è svegliata e ha capito che 1000 lire erano diventati 1 euro.

infatti è una leggenda da sfatare, non è vero per niente
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 23 Luglio 2014, 17:35:36
Prendila con le pinze...
Non ho nessunissimo problema manco a ricevere insulti, compare, se ho scritto qualcosa di sbagliato. ;)

... ma i negozianti (Bar, ristoranti, pizzaioli, idraulici ecc...) tranne i dipendenti con contratto
indeterminato se non ricordo male all'avvento dell'euro si sono intascati dei bei soldoni per un bel pezzo di tempo
fino a quando la gente non si è svegliata e ha capito che 1000 lire erano diventati 1 euro.
Ma che discorso è questo compare?
Quindi il solo presumere senza dimostrare nulla che TUTTA una categoria avrebbe approfittato di una situazione in passato, rende giusto ammazzarli tutti e metterli sulla strada?
Allora, secondo la stessa logica, a chi, ad esempio, ha approfittato delle baby pensioni del settore pubblico negli anni '70 e '80, adesso dovrebbero toglierli la casa perché "ci deve qualcosa indietro"?
Ma scherziamo?

Ora gli studi di settore sono sbagliati di concetto e qui concordo.
Meno male, almeno questo...
Gli studi di settore altro non sono che l'orrenda evoluzione della vecchia "minimum tax" grazie alla quale chiusero, in tempi lontani da questi della crisi, qualcosa come 80.000 azienda dalla sera alla mattina...

Poi questo immane popolo della busta paga con contratto indeterminato io lo vedo sempre meno esistente oggi.
I lavoratori autonomi, almeno fino a un paio di anni fa, corrispondevano quasi al 25% della forza lavoro nazionale se si conteggiano solo partite IVA e aziende con meno di 9 dipendenti. Fai pure i tuoi conti...
Dal 2008 al 2013 hanno cessato l'attività 400.000 lavoratori indipendenti e hanno perso il lavoro 583.000 lavoratori dipendenti. Solo che per i primi non c'è null'altro che la rovina, niente ammortizzatori sociali, niente disoccupazione, niente di niente.
A questi dati aggiungi pure serenamente che la maggior parte delle partite IVA vengono aperte solo ed esclusivamente da persone che non hanno altra alternativa se non quella di mettersi a rubare per davvero.

Se prendi 1000 euro al mese è oro e a Milano devi vivere con i tuoi o in due perché è impensabile
andare in affitto o comprarti una casa da solo crepi di fame.
Adesso siamo arrivati alla guerra dei poveracci , è vero che i grossi rubano un botto ma non sono loro il
problema reale.
Ah no?
Guarda questo link: http://www.lapennadellacoscienza.it/alle-banche-il-condono-fiscale-per-i-cittadini-un-colpo-di-fucile-o-una-corda-al-collo/
Ne ho preso uno a caso ed è pure di 2 ann fa ma quelli sono dati reali che puoi ritrovare in ogni dove.
Cosa non sarebbe chiaro del fatto che la totalità dei ristoratori italiani non riuscirebbe ad evadere manco in 5 anni quello che una sola banca non versa in uno?

I grossi se gli rompi troppo le palle se ne vanno in un altro paese punto.
Ma la legge dev'essere uguale per tutti o no? I diritti dei cittadini e dei lavoratori dovrebbero essere o no uguali per tutti?
E allora, "i grossi" che non pagano chiudessero i battenti restando indebitati fino all'osso e con multe allucinannti da pagare come chi lavora con i piccoli capitali.
Perché altrimenti ha ragione chi dice che le grandi aziende che non chiudono mai e che vengono sempre aiutate dallo Stato, sono anch'esse a carico degli autonomi così come tutti i lavoratori dipendenti che ci lavorano dentro e che perderebbero il lavoro se non ci fossero i "ladri autonomi" a garantirgli il posto di lavoro pagando le tasse anche per i colossi con tanti dipendenti che, per questo, si permettono di fare quello che gli pare con l'erario.

La questione è che il motore che faceva girare l'economia in Italia ha finito la benzina.
Il motore che ha sempre "fatto girare" l'economia italiana sono le PMI.
La benzina è finita perché i politici strozzano la piccola imprenditoria in favore di interessi di pochissimi colossi, forti del consenso del popolo delle buste paga.

Si viveva prima della crisi a rate si facevano rate per tutto dal semplice operaio all'imprenditore.
Oggi decade il lavoro indeterminato e nessuno ti presta soldi da li nessuno spende più grano.
Ti si rompe il frigorifero una volta andavi e pagavi a rate ora tiri fuori l'assegno.
Io non ho mai comprato nulla a rate in tutta la mia vita, ad esempio. E la mia famiglia, una dozzina d'anni fa, fu letteralmente rovinata economicamente (e di conseguenza non solo economicamente) proprio da una banca. Con mio padre, allora fisicamente malato e mentalmente disperato, cha alla fine arrivava a pagare tassi d'interesse di oltre il 14% (!!!) e non abbiamo potuto ricorrere a nessuna forma di aiuto o di tutela da nessuna parte e in alcun modo.
Comunque, se oggi entro in banca per chiedere un prestito, nonostante riesca a tirare su un onesto stipendio ormai da anni, mi fanno le pernacchie perché non ho il contratto a tempo indeterminato...

Cmq di norma le tasse vanno pagate, perché ti pongo una domanda e se non paga più
nessuno cosa succede? Andiamo meglio?
Ah ma è proprio questo che sostengo io, compare! :o
Quando non ci saranno più aziende in Italia, chi le pagherà più le tasse? Quelli ch non hanno più un reddito?
E allora, tra una riforma fiscale equa che permetta alla gente almeno di campare e le attuali assurde pretese che, piano piano, fanno chiudere tutte le botteghe, disintegrando, di fatto, ogni piccolo capitale, cosa è meglio per tutti? ::)

Ti giuro compare che non capisco come possano essere così difficili da comprendere tali sacrosantità... :-\

Uno Stato "serio", nell'era della globalizzazione, HA IL DOVERE di aiutare le proprie aziende a risultare concorrenziali con il resto del mondo.
Se invece di fare questo, preferisce strozzarli tutti fino ad azzerargli tutto il capitale, allora lo Stato è l'unico, vero nemico del lavoratore.
E come ci si comporta con i nemici compare? Li si lascia fare a pezzi le proprie famiglie?  ::)

Noi qua nel forum, poi, siamo un esempio lampante di questo che ho scritto: il nostro HW lo compriamo quasi tutti dall'estero perché una filiera di distribuzione nazionale di questo genere di cose non esiste praticamente più in Italia perché, grazie ad obblighi, costi e tasse maggiori di tutti, non ha modo di risultare concorrenziale manco con i venditori di HW del Liechtenstein...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GraveyardPoems - 23 Luglio 2014, 17:50:28
Sul discorso dello stare messo peggio ho qualche riserva, non per vittimismo,ma per dato di fatto,non faccio parte della categoria che tu definisci "il popolo della busta paga" in quanto sono precario con bimbo e compagna a carico. Per essere onesto,colpevole di avere avuto 2cud mi sn ritrovato da pagare 997 euro con 250e circa di acconto. E per me sono soldi tolti,per non dire rapinati,non vaneggiamenti avuti dentro quella che definisci vivere in una campana di vetro. Parlo del mio quotidiano,che conosco bene.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 23 Luglio 2014, 18:22:07
Sul discorso dello stare messo peggio ho qualche riserva, non per vittimismo,ma per dato di fatto,non faccio parte della categoria che tu definisci "il popolo della busta paga" in quanto sono precario con bimbo e compagna a carico. Per essere onesto,colpevole di avere avuto 2cud mi sn ritrovato da pagare 997 euro con 250e circa di acconto. E per me sono soldi tolti,per non dire rapinati,non vaneggiamenti avuti dentro quella che definisci vivere in una campana di vetro. Parlo del mio quotidiano,che conosco bene.
Non discuto questo compare ma le cose non si possono considerare da sole, al di fuori del contesto completo.
Come ho scritto prima, anch'io ho 2 CUD da precario. In uno, quello "grosso", le tasse le paga direttamente l'azienda e a me arriva uno stipendio netto di poco più di 19.000 euro (no tredicesima, no quattordicesima) ma per l'altro CUD, su un totale lordo ricevuto annuo di 5000 euro, la settimana scorsa sono andato in banca e, tra tasse e contributi, ne ho versati circa 2.350 in una botta sola.
Ora, non voglio farmi i razzi tuoi (e ci mancherebbe altro), ma immagino che non ci sia tanta differenza tra quanto prendiamo (ormai gli stipendi sono quasi tutti bassi uguali), solo che, evidentemente, l'avere persone a carico ti fa pagare qualcosa in meno di me. Questo è GIUSTISSIMISSIMO (anzi, secondo me, per i figli non si dovrebbe spendere manco 1 euro fino alla fine degli studi e le spese dovrebbero andare a carico di tutti i contribuenti, senza gravare sulle famiglie) ma, per esempio, io ho una compagna con cui vivo che non lavora e ci penso io a lei da un paio d'anni, solo che questo non viene considerato da nessuna parte (sono diritti esclusivi, quelli relativi alle coppie di fatto, che spettano solo a chi siede in parlamento. Lo sapevi?) e, come vedi, siamo tutti strozzati alla stessa maniera. Sempre e comunque meno di un lavoratore autonomo che, oltre a contribuire in misura proporzionalmente maggiore, ha ancora meno diritti di noi precari.
Quindi compare, se pensi che le tasse che paghi siano inique hai ragionissimo ma, per favore, renditi conto che "gli altri" stanno messi come te o anche peggio.
Se vuoi capire dove vanno tutti i soldi che ci "depredano", devi guardare alla politica, alle banche e ai grandi capitali, non certo a chi è messo come noi o, spesso, anche molto peggio di noi... :(
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 23 Luglio 2014, 19:10:36
@lucommodore

Ti spieghi sempre bene nulla da dire ma scusa non riesco a risponderti in stile papiro.
Oggi il popolo della busta paga fissa mi sembra molto ridotto , leva le grandi aziende il resto
ha tutti i tipi di contratti tranne il fisso.
Cmq mi preparo ad andare in Svizzera qui tra poco scatta il prelievo forzoso sui nostri conti
in banca.
Lascio il bel paese e vado a vivere e lavorare in svizzera se qui si mette veramente male.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 23 Luglio 2014, 19:28:46
Ti spieghi sempre bene nulla da dire ma scusa non riesco a risponderti in stile papiro.
Scusami, sono sempre troppo prolisso... :-[

Oggi il popolo della busta paga fissa mi sembra molto ridotto , leva le grandi aziende il resto
ha tutti i tipi di contratti tranne il fisso.
E' ovvio che, con le continue chiusure di aziende, si riduca di conseguenza anche il lavoro da dipendente.
Senz'altro è sempre più impossibile per un'azienda stipulare contratti seri, salvo per i grandi colossi che non hanno lo stesso problema perché possono permettersi di patteggiare con l'agenzia delle entrate.
Ora, io non so se sia bene o male patteggiare con i grandissimi ma sono sicuro che è sbagliato l'uso di diversi pesi e diverse misure, sempre in favore di chi ha di più.

Cmq mi preparo ad andare in Svizzera qui tra poco scatta il prelievo forzoso sui nostri conti
in banca.
Lascio il bel paese e vado a vivere e lavorare in svizzera se qui si mette veramente male.
Lo vedi che la soluzione personale più logica e conveniente è sempre quella di andarsene via di qua?
Però non tutti hanno le possibilità, le palle e una situazione che renda sempre possibile questo...
Loro che faranno compare? Diventeranno pariah sperando d'incarnarsi in un sultano nella prossima vita? :-\
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 23 Luglio 2014, 21:24:05
Hai straragione Mauro, ed è giusto combattere l'evasione fiscale quando, ad es. un pizzaiolo ti fa uno scontrino da 6 euro per 8 pizze con disinvoltura.
Assolutamente d'accordo. Infatti io estenderei la proposta delle fatture anche agli scontrini: riportati immediatamente all'agenzia delle entrate.
Citazione
Non trovo corretto però che si consideri la disoccupazione reddito e che un disoccupato, colpevole di avere avuto più CUD nell'anno, si ritrovi obbligato a dover fare la dichiarazione dei redditi con il risultato di ricevere la bastonata di tot euro a fine conteggio.
A chi lo dici: a me è arrivata una bastonata da più 4500€ venerdì scorso, perché... ho lavorato in Germania gli ultimi 4 mesi e mezzo dello scorso anno, e ovviamente ho pagato NON POCHE tasse qui in Germania. Ma nella dichiarazione dei redditi, che ho dovuto fare anche in Italia perché sono stato lì residente per più di metà anno, hanno messo il reddito lordo accumulato qui SENZA togliere tutte le tasse che ho GIA' PAGATO (un dipendente le tasse NON può evitare di pagarle). Da cui il risultato.

Adesso aspetto il parere di un mio amico avvocato, perché a mio avviso ci sarebbero 3 eccezioni di incostituzionalità. Di certo non pago, perché... dovrei versare tutto, senza dilazioni, entro il 30 luglio. E ovviamente in Italia, perché l'F24 qui le banche mica lo conoscono. Pena il dover pagare il 3,75% (mi pare) di interessi se sforo la data (cosa che avverrà sicuramente).

I consulenti dell'azienda mi hanno detto che il prossimo anno potrei richiedere la restituzione del maltolto facendo col credito d'imposta, facendo un'altra dichiarazione dei redditi e allegando la dichiarazione dei redditi tedesca. Questo per "evitare" la doppia tassazione; cosa che, in realtà, stanno proprio facendo, visto che dovrei pagare le tasse italiane... su quelle tedesche che ho già versato.

Questo sempre perché "i dipendenti sono quelli che hanno tutto più comodo e se la passano meglio"...

Poi questo immane popolo della busta paga con contratto indeterminato io lo vedo sempre meno esistente oggi.
E sono quelli che non possono nemmeno protestare: i soldi se li prendono alla fonte, e chi s'è visto s'è visto...
Citazione
Se prendi 1000 euro al mese è oro e a Milano devi vivere con i tuoi o in due perché è impensabile
andare in affitto o comprarti una casa da solo crepi di fame.
Adesso siamo arrivati alla guerra dei poveracci , è vero che i grossi rubano un botto ma non sono loro il
problema reale.
Grossi e piccoli: TUTTI devono pagare! Non si può giustificare in nessun modo l'evasione fiscale.
Citazione
Cmq di norma le tasse vanno pagate, perché ti pongo una domanda e se non paga più nessuno cosa succede? Andiamo meglio?
Magari! Così andrebbe tutto in malora, subito. Finché ci sono i polli che hanno lo stipendio "in chiaro" ogni mese e a cui vengono tolti a monte i soldi, questo stato può andare avanti perché sa che ci sarà sempre qualcuno a cui strappare la carne...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GraveyardPoems - 23 Luglio 2014, 21:32:32
no guarda,essendo ancora coppia di fatto per lo stato il mio nucleo familiare è atipico e di fatto è come se non esistesse, a tutti gli effetti per l'inps io sono ragazzo padre e suona strano dirlo avendo la madre convivente sotto lo stesso tetto, ma è cosi, quindi per il momento niente assegno per il bambino e niente per la mia compagna.  :) io sono schifato da questo paese e solo nel mio microcosmo di conoscenze in molti non hanno fatto la denuncia dei redditi perchè non hanno idea di come pagarla.Ok, gli presenteranno il conto più in là, ma la scelta loro era sfamarsi oppure fare il bravo cittadino ligio al dovere. Non sto parlando di evasori, ma di persone per bene in seria difficoltá. Possono rateizzare quanto vogliono, ma se mi entra poco viene da se che anche 100 euro di rata sono una bastonata.
Sul mio trascorso pre-gravidanza della mia compagna posso solo dire che non faccio vacanze dal 2006, ho visto il mare lo scorso anno per mezza giornata e che mia moglie ha perso il lavoro il giorno in cui suoi datori di lavoro hanno saputo della gravidanza.....Dal 2008 lavoro a stagioni sostituendo gente che va in ferie e che al ritorno è altamente scazzata del lavoro che fanno mutua prolungandosi il meritato riposo oppure ostruzionismo lavorando al di sotto del minimo sindacale e per di piú male.
Gran popolo quello italiano, soprattutto quando ti senti consigliare di abortire, ma poi pronti ad accogliere disperati dall'estero perchè umanamente corretto fottendosene alla grande di chi gli sta vicino.
Però mi hanno dato 80e in busta.... ::) e dicono che la fine del tunnel è vicina...
Questo paese è fallito, quello che manca per uscire dalla crisi è avere il coraggio di ammetterlo.









Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 23 Luglio 2014, 21:48:06
Un sacco di gente se n'è andata all'estero, e tanta altra lo sta facendo o lo farà. E' un paese che non merita niente. E la colpa è della gente che ha voluto si riducesse così.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 23 Luglio 2014, 23:50:19
Un sacco di gente se n'è andata all'estero, e tanta altra lo sta facendo o lo farà. E' un paese che non merita niente. E la colpa è della gente che ha voluto si riducesse così.
Non è il Paese che fa schifo, è pieno di brava gente ed è anche il mio Paese, chi lo ha governato fino ad oggi non merita niente, un branco di inetti, incompetenti, sboroni coi soldi degli altri, fantocci che aprono bocca davanti a una telecamera per ripetere la storiella imparata a memoria senza sapere neanche di cosa stanno parlando. Prima di abbandonare il Paese mi barrico in casa col fucile spianato. Non è ammissibile che debba fuggire dal luogo dove sono nato e cresciuto perchè una manica di delinquenti si sta portando via tutto e sta distruggendo il poco rimasto, capisco chi ha famiglia e figli da mantenere ai quali garantire un futuro, ma io sono solo e non mi smuoverò da qua a costo di mangiare cicoria per quanto mi resta da vivere.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 23 Luglio 2014, 23:53:30
Hai straragione Mauro, ed è giusto combattere l'evasione fiscale quando, ad es. un pizzaiolo ti fa uno scontrino da 6 euro per 8 pizze con disinvoltura.
Assolutamente d'accordo. Infatti io estenderei la proposta delle fatture anche agli scontrini: riportati immediatamente all'agenzia delle entrate.
Se questo sistema permettesse di abolire tutti gli studi di settore e dare a tutte le categorie di lavoratori gli stessi diritti (e doveri), allora magari!
Così poi sarà finalmente chiaro a tutti che questo sistema di tasse assurde e multe permette allo Stato di raccattare più soldi dai poveracci e non meno di quanto verserebbero in una situazione onesta e corretta da entrambe le parti.

Questo sempre perché "i dipendenti sono quelli che hanno tutto più comodo e se la passano meglio"...
Ed è così compare, ampiamente dimostrato e dimostrabile facendo 2 conti del razzo dati alla mano (tassazione, contribuzione e diritti del lavoratore).
La tua è evidentemente una situazione molto particolare e, stando le cose come dici, ci dev'essere senz'altro qualche errore.
Io avevo capito che, nei casi come il tuo, l'Italia ti fa pagare la differenza tra le tasse pagate nel paese di lavoro rispetto a quelle italiane ma quello che riporti sembra più una sorta di estorsione... :o
Spero ci farai sapere come andrà a finire la cosa, visto che altri compari stanno pensando di trasferirsi all'estero, sarà senz'altro d'aiuto.
E ti auguro di cuore che le cose ti vadano a posto.

Poi questo immane popolo della busta paga con contratto indeterminato io lo vedo sempre meno esistente oggi.
E sono quelli che non possono nemmeno protestare: i soldi se li prendono alla fonte, e chi s'è visto s'è visto...
I soldi delle tasse sul lavoro da dipendente sì.
E tutto il resto?

Grossi e piccoli: TUTTI devono pagare! Non si può giustificare in nessun modo l'evasione fiscale.
Ah ma allora sei d'accordo con me: anche "i grossi" devono pagare come tutti gli altri e, in caso di evasione, vanno multati in proporzione come tutti gli altri.

Finché ci sono i polli che hanno lo stipendio "in chiaro" ogni mese e a cui vengono tolti a monte i soldi, questo stato può andare avanti perché sa che ci sarà sempre qualcuno a cui strappare la carne...
Io insisto compare, anche se non mi vuoi stare a sentire...  :(
I redditometri non lasciano già scampo al piccolo evasore: ai bar contano i kg. di caffé comprati, ai ristoranti contano i tovaglioli mandati in lavanderia, alle pizzerie contano la farina acquistata. Fanno conteggi basati su cose assurde per le quali è quasi impossibile, anche per chi è onesto, non risultare anche lui un evasore. Inoltre qualunque spesa non congrua che viene effettuata dal lavoratore autonomo viene registrata e, in caso di "stranezze", automaticamente sanzionata (pesantemente). E "i risparmi nel materasso", in questi casi, non sono mai considerati un alibi: per dimostrare che non hai evaso devi portare documenti bancari e documentazione precisa e registrata delle tue transazioni per cui molte volte sono proprio gli onesti a dover pagare le multe dal momento che è impossibile dimostrare tutto a distanza di anni, esistendo il denaro contante...
Ce l'hanno tutti lo "stipendio in chiaro" ormai, anzi i redditometri, gli studi di settore, equitalia e la guardia di finanza recuperano tutto dai piccoli evasori + gli extra delle sanzioni.
Ma non lo dico io, lo dichiara da anni la guardia di finanza stessa! Ergo ciò che manca all'erario va cercato altrove.
Se a questo aggiungi che il fisco pretende che vengano pagate le tasse anche per le fatture emesse che rimangono insolute per via di clienti non paganti, cosa vuoi ancora pretendere? Trasparenza?
Quella la vorrebbero tutti: trasparenza ed equità.
Ma è allo Stato stesso che conviene fare in modo che trasparenza ed equità non ci siano mai, perché così ci tira su più soldi dai poveracci, soldi grazie ai cui si può permettere di far pagare meno possibile ai "grossi" e ai collusi con i politici a cui non fanno mai controlli né multe ma sconti sul fisco e silenziose tolleranze.
Io spero di riuscire a farmi capire perché ti giuro che non sto cercando di far lo stronzo: questa guerra dei poveracci va ad esclusivo vantaggio di chi ha soldi e/o potere più di chiunque altro. Il pizzettaro, l'imbianchino, il tabaccaro sono su una barca più sfasciata della nostra, servono a noi tutti e pagano più tasse di noi per avere meno diritti di noi e per venire smazzulati periodicamente dal fisco, spesso anche se non hanno evaso niente.
Inoltre l'evasione non è un'esclusiva degli autonomi, quanti professori della scuola pubblica arrotondano lo stipendio facendo lezioni private in nero? Quanti pensionati continuano a lavorare in nero anche dopo aver cominciato a ricevere la pensione? Quante famiglie pretendono di pagare poco (in nero) certi servizi privati? E ce ne sono 1000 di esempi possibili ma una cosa è certa: se lavori come fornitore di aziende private, allora ti viene SEMPRE richiesta la regolare fattura o, in mancanza, non se ne fa nulla perché, le spese, o le dimostrano tutte o si beccano le multe.
Ecco, da queste categorie le fiamme gialle non recuperano mica mai niente, eppure evadono anche loro eh...
E' un contesto in cui siamo TUTTI vittime, con qualcuno che ha qualcosina in più per via del fatto che esiste qualche residuo di sindacato o qualche albo. Scannarci tra di noi ci rende solo tutti sempre più deboli e perseguibili perseguitabili.
Si finisce male così, non si può pensare sempre che il proprio vicino lavoratore sia un ladro a prescindere per via di un dato nazionale di evasione che forse lo riguarderebbe e, solo per questo, considerare giusto appenderne tutta la categoria al muro... :'(

no guarda,essendo ancora coppia di fatto per lo stato il mio nucleo familiare è atipico e di fatto è come se non esistesse, a tutti gli effetti per l'inps io sono ragazzo padre e suona strano dirlo avendo la madre convivente sotto lo stesso tetto, ma è cosi, quindi per il momento niente assegno per il bambino e niente per la mia compagna.  :) io sono schifato da questo paese e solo nel mio microcosmo di conoscenze in molti non hanno fatto la denuncia dei redditi perchè non hanno idea di come pagarla.Ok, gli presenteranno il conto più in là, ma la scelta loro era sfamarsi oppure fare il bravo cittadino ligio al dovere. Non sto parlando di evasori, ma di persone per bene in seria difficoltá. Possono rateizzare quanto vogliono, ma se mi entra poco viene da se che anche 100 euro di rata sono una bastonata.
Sul mio trascorso pre-gravidanza della mia compagna posso solo dire che non faccio vacanze dal 2006, ho visto il mare lo scorso anno per mezza giornata e che mia moglie ha perso il lavoro il giorno in cui suoi datori di lavoro hanno saputo della gravidanza.....Dal 2008 lavoro a stagioni sostituendo gente che va in ferie e che al ritorno è altamente scazzata del lavoro che fanno mutua prolungandosi il meritato riposo oppure ostruzionismo lavorando al di sotto del minimo sindacale e per di piú male.
Lo vedi quindi che siamo tutti messi uguale? Io allora forse sono andato un po' meglio di te compare: l'ultima vacanza la feci nel 2007. ;)

Gran popolo quello italiano, soprattutto quando ti senti consigliare di abortire, ma poi pronti ad accogliere disperati dall'estero perchè umanamente corretto fottendosene alla grande di chi gli sta vicino.
Non cadere nel tranello compare: nessun povero e nessun extracomunitario ti ruba nulla. Devi guardare in alto per trovare chi ruba davvero e hanno tutti il colletto bianco.
Gli extracomunitari che sbarcano qua non sono altro che disperati in cerca di una possibilità per vivere e un paese serio si dovrebbe attrezzare per trarre vantaggio da tale nuova, potenziale forza lavoro, formandola sulle regole del paese e permettendogli di lavorare regolarmente, generando benessere per tutta la collettività. Non li caccerebbe sulla strada a viver d'espedienti o, peggio, a diventare galoppini sacrificabili della criminalità organizzata...
Sono tutte scelte della politica.
Inoltre, senza l'immigrazione, il nostro saldo demografico sarebbe negativo da decenni. E chi pagherà le pensioni quando saremoo tutti vecchi in pensione senza nessuno che lavora più per pagare i contributi?

Però mi hanno dato 80e in busta.... ::) e dicono che la fine del tunnel è vicina...
Questo paese è fallito, quello che manca per uscire dalla crisi è avere il coraggio di ammetterlo.
:-\
Tieni duro compare. Non so che altro dire...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 24 Luglio 2014, 00:18:22
Non è il Paese che fa schifo, è pieno di brava gente ed è anche il mio Paese, chi lo ha governato fino ad oggi non merita niente, un branco di inetti, incompetenti, sboroni coi soldi degli altri, fantocci che aprono bocca davanti a una telecamera per ripetere la storiella imparata a memoria senza sapere neanche di cosa stanno parlando. Prima di abbandonare il Paese mi barrico in casa col fucile spianato. Non è ammissibile che debba fuggire dal luogo dove sono nato e cresciuto perchè una manica di delinquenti si sta portando via tutto e sta distruggendo il poco rimasto, capisco chi ha famiglia e figli da mantenere ai quali garantire un futuro, ma io sono solo e non mi smuoverò da qua a costo di mangiare cicoria per quanto mi resta da vivere.
Io credo che di questo passo, per forza di cose, si formeranno sorte di microcomunità di fiducia, in cui si faranno collette per poter mangiare e s'inventeranno sistemi per proteggersi dalla criminalità in aumento vertiginoso e dai soprusi dello Stato stesso.

Ho qualche dato preciso riguardo alla microcriminalità relativa ai furti nelle abitazioni (quelli denunciati)...
- nel 2004 erano 110.887 (dati SSD/SDI);
- nel 2006 erano 141.601 (dati SSD/SDI);
- nel 2008 erano 150.761 (dati SSD/SDI);
- nel 2010 erano 169.163 (dati ISTAT);
- nel 2012 erano 236.615 (dati Ministero dell'Interno);
- per il 2013 non ho dati certi ma le previsioni di cui si parla nel settore della sicurezza (per cui lavoro oltre al settore elettrico ed al settore dei coloranti) riguarderebbero addirittura di un aumento del 39%(!) rispetto al 2012.

In media i colpevoli che vengono presi sono 1 su 9 e la refurtiva non viene praticamente mai recuperata, tanto che la gente ha smesso di denunciarli i furti nelle case. Chi può permetterseli, installa il sistema d'allarme e/o mette sbarre a porte e finestre, sperando che saranno sufficienti.

Quindi compare, come vedi, il fucile non ti servirà solo per resistere agli assalti del fisco ladro ma anche di chi, non lavorando più, trova "altri sistemi" per campare... ::)
Occhio però, il fucile caricalo a sale perché, se preso dal panico, disgraziatamente, il delinquente che ti entra in casa lo ferisci gravemente o lo ammazzi, finisci per essere tu quello che rischia la galera a vita. Bon che almeno, in galera da mangiare te lo daranno! ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 24 Luglio 2014, 01:27:34
Guarda Luca, il sono di indole pacifica, sono molto tollerante e odio gli atti di violenza, ma nel momento in cui ne va della mia vita o del mio futuro sono pronto a difendermi con le unghie e con i denti, te non ci crederai ma qui abbiamo paura ad uscire la sera per non lasciare la casa incustodita, dalle mie parti si sono rubati anche le mucche! Se dovrò difendermi lo farò con ogni mezzo, anche con l'olio bollente dalle finestre.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 24 Luglio 2014, 06:34:16
Un sacco di gente se n'è andata all'estero, e tanta altra lo sta facendo o lo farà. E' un paese che non merita niente. E la colpa è della gente che ha voluto si riducesse così.
Non è il Paese che fa schifo, è pieno di brava gente ed è anche il mio Paese, chi lo ha governato fino ad oggi non merita niente, un branco di inetti, incompetenti, sboroni coi soldi degli altri, fantocci che aprono bocca davanti a una telecamera per ripetere la storiella imparata a memoria senza sapere neanche di cosa stanno parlando.
Su questo mi sono già espresso diverso volte: i politici non si eleggono da soli. Inoltre il popolo nemmeno usa gli strumenti a sua disposizione (referendum, leggi di iniziativa popolare) perché se ne fotte della politica e preferisce delegare ai politici la gestione della cosa pubblica.

Se la gente continua a votare le stesse facce, vuol dire che è quello che vogliono. Puoi mettere una bomba in parlamento e fare piazza pulita, ma vedrai che alle prossime elezioni continueranno a votare gente sbagliata. Per cui sono gli italiani da eliminare, per risolvere il problema alla radice.
Citazione
Prima di abbandonare il Paese mi barrico in casa col fucile spianato. Non è ammissibile che debba fuggire dal luogo dove sono nato e cresciuto perchè una manica di delinquenti si sta portando via tutto e sta distruggendo il poco rimasto, capisco chi ha famiglia e figli da mantenere ai quali garantire un futuro, ma io sono solo e non mi smuoverò da qua a costo di mangiare cicoria per quanto mi resta da vivere.
Infatti per me il problema era quello: la famiglia. Finché ho potuto, ho fatto di tutto per rimanere. Ma c'è un limite a tutto...
Guarda Luca, il sono di indole pacifica, sono molto tollerante e odio gli atti di violenza, ma nel momento in cui ne va della mia vita o del mio futuro sono pronto a difendermi con le unghie e con i denti, te non ci crederai ma qui abbiamo paura ad uscire la sera per non lasciare la casa incustodita, dalle mie parti si sono rubati anche le mucche! Se dovrò difendermi lo farò con ogni mezzo, anche con l'olio bollente dalle finestre.
Posso immaginare. Qui, invece, la situazione è diametralmente opposta.

Hai idea di quanti bambini si vedono andare in giro tranquillamente DA SOLI, senza genitori? Scugnizzi di 6-7 anni che se li vedi cascano da soli con un soffio. In Italia la prima cosa che pensiamo è: "ma se gli succede qualcosa? Se qualcuno se li porta via?"

Per non parlare delle banche. Se le vedi, sembrano dei normali negozi con le porte scorrevoli: ti avvicini, si aprono le porte ed entri. Il concetto di porta blindata non esiste. Le banche italiane a confronto sembrano Fort Knox, con almeno una guardia giurata fuori che controlla. E non è colpa della crisi: io ricordo così da quando ero piccolo, quindi parliamo già da metà degli anni '70... Quindi è proprio una questione endemica, della popolazione.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GraveyardPoems - 24 Luglio 2014, 07:08:49
Mario Monti disse: lo stato è come una azienda. Bene, se il concetto di azienda deve essere applicato al bel paese viene da se che il politico a capo di turno e tutta la sua crew, se dimostratasi incompetente, deve essere licenziata, esattamente come una azienda sana farebbe in quanto non ha raggiunto gli obiettivi prefissati. Le stesse facce invece ritornano sempre in grande spolvero ricordandomi (e non poco) l'ennesima reunion dei Kiss.
Lo stesso caro Franceschini vanta tra i suoi "highlight" la sconfitta nelle primarie del PD, qualche gaffe su Berlusconi che si poteva tranquillamente evitare, sotto Letta l'incarico fantoccio di Ministro delle attività di governo (mi spiegate cosa è ?) e ora Renzi lo fa diventare Ministro dei beni culturali. Cose che mi fanno riflettere. Però Berlusconi "ha riportato Kakà al Milan, ha comprato Balotelli. Abbiamo vinto uno scudetto e lo voterò sempre, perchè è il mio presidente ed è un vincente" (estratto di un commento di un tifoso dello scorso hanno, deluso che gli abbiano tolto l'immunità. Oggi avrà festeggiato con botti napoletani e atti vandalici casalinghi).
Vogliamo parlare di Salvini ?. Alle primarie della Lega criticò l'avversario Bossi ricordando i suoi errori, tra cui l'alleanza con Berlusconi. Oggi Salvini all'indomani delle elezioni ha invitato Berlu a sedersi allo stesso tavolo per dialogare.


LuCommodore: no guarda nessun tranello in cui cascare :) quei poveracci sfuggono davvero da condizioni di miseria sperando di trovare condizioni di vita migliore. Non sono pochi però quelli che vorrebbero tornare indietro dopo che si sono resi conto di quello che hanno trovato. Un ragazzo senegalese con cui mi fermo spessissimo a parlare nel parcheggio della Coop mi disse: in Senegal si sta male, ma qui si vive ancora peggio.
Non siamo in grado di aiutare noi stessi, con che coraggio attuare mare nostrum e rinchiuderli in una isola-bunker diventata quasi la New York di "Fuga da New York" ?.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 24 Luglio 2014, 10:26:00
Poi però ci sono tanti posti di blocco e ti multano perché nel portabagagli non hai il giubbino catarifrangente
Esempio eccellente compare.
Meno male che non sonosolo visioni mie: le forze dell'ordine si muovono per lo più (e sempre di più) solo nella direzione in cui possono "fare cassa" e non dove maggiormante servirebbero...

Mario Monti disse: lo stato è come una azienda. Bene, se il concetto di azienda deve essere applicato al bel paese viene da se che il politico a capo di turno e tutta la sua crew, se dimostratasi incompetente, deve essere licenziata, esattamente come una azienda sana farebbe in quanto non ha raggiunto gli obiettivi prefissati. Le stesse facce invece ritornano sempre in grande spolvero ricordandomi (e non poco) l'ennesima reunion dei Kiss.
Non era Berlusconi che sosteneva che lo stato fosse come una azienda?
In Italia non esiste alcun concetto di merito e certe categorie si possono permettere di sbagliare tutto, di rubare, di dichiarare falsità...
Mattiamoci i Kiss in parlamento! ;D ;D

Comunque, per rilanciare un'azienda in crisi, normalmente si fanno più investimenti, non meno. E non si svende tutto, lo si valorizza e lo si rende più appetibile sul mercato. Si cercano nuovi mercati, si assumono persone che possano spingere sule possibilità profittevoli. Si limitano i costi di produzione, in modo da poter proporre il proprio prodotto ad un prezzo migliore per il cliente finale, si investe in ricerca per restare al passo con i tempi...
Insomma, per rilanciare un'azienda si investe, si fanno più debiti in genere, cercando di coprire il debito con un maggiore guadagno e non certo tagliando via e ridimensionando tutto in peggio! Il comportamento di Monti sembrava più quello di un liquidatore invece.
Monti ci prendeva per il culo ma tanto a queste cose non ci guarda mai nessuno e alle elezioni nazionali l'hanno pure rivotato in tanti, tantissimi...
Poi venne Letta nipote di Letta che faceva dei discorsi da camicia di forza, tipo che si doveva anelare ad un'Europa unita basata sul debito (!) e altre assurdità agghiaccianti.
Il dopo Berlusconi è ancora peggio di Berlusconi perché, oltre a Berlusconi, bisogna accontentare e foraggiare anche molti altri...

Lo stesso caro Franceschini vanta tra i suoi "highlight" la sconfitta nelle primarie del PD, qualche gaffe su Berlusconi che si poteva tranquillamente evitare, sotto Letta l'incarico fantoccio di Ministro delle attività di governo (mi spiegate cosa è ?) e ora Renzi lo fa diventare Ministro dei beni culturali. Cose che mi fanno riflettere. Però Berlusconi "ha riportato Kakà al Milan, ha comprato Balotelli. Abbiamo vinto uno scudetto e lo voterò sempre, perchè è il mio presidente ed è un vincente" (estratto di un commento di un tifoso dello scorso hanno, deluso che gli abbiano tolto l'immunità. Oggi avrà festeggiato con botti napoletani e atti vandalici casalinghi).
Vogliamo parlare di Salvini ?. Alle primarie della Lega criticò l'avversario Bossi ricordando i suoi errori, tra cui l'alleanza con Berlusconi. Oggi Salvini all'indomani delle elezioni ha invitato Berlu a sedersi allo stesso tavolo per dialogare.
Ma non s'è ancora capito che Renzi sta dove sta perché piace a Berlusconi e che Napolitano le approva tutte a prescindere queste schifezze?
Quello è diventato presidente del consiglio solo dopo manco 2 settimane che c'era andato a parlare a porte chiuse...

https://www.youtube.com/watch?v=nXEgCZfX-PI

Renzi serve per privatizzare svendere quanto ancora restava di nostro, serve a spazzare via il piccolo capitale in favore del grande.
Sono anni che sostiene che occorre privatizzare l'acqua per recuperare soldi per "fare gli investimenti"; quali investimenti, non ci è dato sapere...
Molta gente credo l'abbia votato proprio perché metteva d'accordo tutte le due parti politiche storiche del parlamento, forse sperando di rendere il paese in qualche maniera più governabile. Questo mentre le eventuali alternative, evidentemente, facevano ancora più paura dei soliti, riconoscibili e rassicuranti faccioni con cui gli italiani ormai identificano la politica stessa.

E sulla lega, vuoi davvero che molli l'alleato storico? Quello con cui tutto il "partito del nord" s'è arricchito a dismisura, rubando per 20 anni a man bassa peggio di "Roma ladrona"?
 :-\

LuCommodore: no guarda nessun tranello in cui cascare :) quei poveracci sfuggono davvero da condizioni di miseria sperando di trovare condizioni di vita migliore. Non sono pochi però quelli che vorrebbero tornare indietro dopo che si sono resi conto di quello che hanno trovato. Un ragazzo senegalese con cui mi fermo spessissimo a parlare nel parcheggio della Coop mi disse: in Senegal si sta male, ma qui si vive ancora peggio.
Non siamo in grado di aiutare noi stessi, con che coraggio attuare mare nostrum e rinchiuderli in una isola-bunker diventata quasi la New York di "Fuga da New York" ?.
Avevo capito male compare. Invece hai stra-ragione!
Sai che grande paese saremmo se fossimo in grado di dare occupazione sia agli italiani sia a chi viene a stare da noi?
Sarebbe pure un arricchimento culturale per tutto il paese, avere la possibilità di confrontarsi e conoscere diverse culture e diverse esperienze...
Ma no invece, bisogna creare sempre le condizioni in cui il povero italiano finisca per pensare che i suoi problemi derivino dalla presenza del disgraziato africano o albanese.
E' un disastro che qualcuno ha stabilito a tavolino: lavorare costa troppo e le mafie hanno bisogno di personale a basso costo...  :-\
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 24 Luglio 2014, 10:38:57
Guarda Luca, il sono di indole pacifica, sono molto tollerante e odio gli atti di violenza, ma nel momento in cui ne va della mia vita o del mio futuro sono pronto a difendermi con le unghie e con i denti, te non ci crederai ma qui abbiamo paura ad uscire la sera per non lasciare la casa incustodita, dalle mie parti si sono rubati anche le mucche! Se dovrò difendermi lo farò con ogni mezzo, anche con l'olio bollente dalle finestre.

Non solo dalle tue parti anche a Milano e provincia, che poi rubassero e basta ancora posso capirli il problema è che ti
uccidono se ti trovano in casa.
Da noi si viaggia con antifurto finestre con le sbarre e impianto di videosorveglianza.
Ora passano durante il giorno a rubare e se li becchi ti conviene scappare sono armati e ci mettono un secondo a farti fuori.
La fame è una brutta cosa....
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GraveyardPoems - 24 Luglio 2014, 12:06:55
Un mio cugino campa in Costa Rica facendo il fornaio. Guadagna il giusto per vivere e nonostante lii dica che sia un paese del terzo mondo non tornerebbe mai indietro.La le cose a livello burocratico sono semplici,se investi nel territorio sei il benvenuto,hai parecchie agevolazioni,soprattutto fiscali.Non esistono tasse su beni di proprietá considerati di sussistenza come una casa (il concetto di tares,tari e atari non sanno che sia). Se non produci reddito e lo puoi dimostrare non devi fare dichiarazioni di reddito e non paghi nulla. E parla di un paese che considera del terzo mondo.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 24 Luglio 2014, 12:08:11
io ce l'ho il giubbino catarifrangente nel portabagagli, con il tocco di classe che non sta nella confezione originale, o palesemente nuovo, ma da la percezione di essere stato utilizzato :D
Chiaramente la maggior parte dei posti di blocco è per fare cassa...  cosa che diventa molto semplice se il 30/40%, anche 50% delle mie parti,  proprio non si convince di mettere il casco e la cintura, ti fermano a botta sicura. Norme che a livello statistico produrrebbero meno lesioni e ferimenti con un minor peso sull'assistenza sanitaria.
Se io fossi un criminale con la cintura in un'utilitaria con fari e frecce a posto, non verrei mai fermato trasportando tranquillamente armi o cadaveri.

Purtroppo il non rispetto delle regole, anche piccole, crea danni su larga scala e porta proprio i furbi in condizione di mimetizzarsi, creando anche questo confine evanescente tra pena ingiusta e pena giusta nei vari casi esposti  in merito alle norme che puniscono in modo a volte cieco l'evasione.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 24 Luglio 2014, 12:44:13
vabbè ma non dobbiamo confondere i compiti dei vigili urbani o della polstrada con quelli delle squadre mobili o delle unità dedicate all'intercettazione della micro criminalità.
Alla fine lo stato deve assumere valanghe di celerini (spesso psicotici violenti) perché in massa la domenica in questa nazione di imbecilli si rincoglionisce agli stadi, quando invece non ci sono mezzi e uomini per dare un minimo di percezione di sicurezza o presenza sulle strade.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 24 Luglio 2014, 13:24:58
Quoto al 100% quello che dice il compare dsar e aggiungo che, in certe zone, se metti il casco ti sparano perché significa che vuoi celare chi sei al "padrone" di zona.
Nelle stesse zone, dove trovi cumuli di rifiuti grandi come bunker ai bordi delle strade, se ti ci avvicini ti sparano un'altra volta perché, dentro ai cumuli, ci nascondono la droga da spacciare.

Non è mai semplice e non si può rapportare tutto quanto al criterio logico&sacrosanto di "giusto o sbagliato", dove lo sbagliato non cessa mai (o peggiora) significa che qualcuno più forte degli altri controlla e comanda quel territorio e, nelle situazioni "ingiuste", trae vantaggio e risorse per continuare a farlo.

Comunque come sempre, in questi casi tutti sanno dove, quando e come ma, piuttosto che sistemare i problemi più seri, si preferisce destinare chi dovrebbe proteggere i cittadini a fargli multe in strada: meno pericoloso, più remunerativo.
Non voglio dire che sia sbagliato multare un pirata della strada, anzi... Dico solo che trovo incredibile e allucinante che le istituzioni ragionino sempre solo ed esclusivamente in termini di bilancio, limitando di fatto il proprio operato alle attività in grado di portare soldi in cassa subito e senza rischi.

Insomma mi domando: a cosa servono al cittadino le forze dell'ordine se non mettono mai ordine ma, semplicemente, sanzionano piccolezze solo dove possono ricavare denaro facile? Non è che costerebbero meno e funzionerebbero meglio "certe altre protezioni tutt'altro che legali"?
Ché a volte viene pure da chiederselo eh... :-\

vabbè ma non dobbiamo confondere i compiti dei vigili urbani o della polstrada con quelli delle squadre mobili o delle unità dedicate all'intercettazione della micro criminalità.
Allora, dato che è evidente che nel nostro paese ci sono problemi più seri di un coglione che supera il limite di velocità di notte sulla Statale vuota, perché non destinare più fondi alla lotta al crimine ed al controllo delle città e meno alla stradale?
Oppure, se mancano fondi, perché i soldi che la stradale tira su con le multe non viene destinato in nessuna parte per assumere più uomini nelle squadre mobili?
Lo vedi che non torna mai niente compare? :(

Alla fine lo stato deve assumere valanghe di celerini (spesso psicotici violenti) perché in massa la domenica in questa nazione di imbecilli si rincoglionisce agli stadi, quando invece non ci sono mezzi e uomini per dare un minimo di percezione di sicurezza o presenza sulle strade.
Mica tanto compare, ti manca un'informazione: i celerini allo stadio servono anche loro per tirare su soldi in quanto sono le società di calcio che direttamente, la domenica, li affittano e li pagano!

Sai quando non guadagnano niente? Quando vanno a prendere a mangnellate sulla testa gli studenti...
Eppure ci sono stati casi in cui GIOVANI EROI DISARMATI li hanno messi in fuga semplicemente facendosi bastonare e avanzando senza reagire:
https://www.youtube.com/watch?v=uLd70WAA5OA

Ennesima dimostrazione su chi sia il vero nemico in Italia: colui che non permette nemmeno di fare un corteo pacifico.
I nostri ragazzi sono l'unica cosa che mi dà ancora fiducia...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 24 Luglio 2014, 13:43:49
@Dsar
ma non è una novità che intere zone  città del sud sono territorio inespugnabile di camorra e mafia... nelle quali la microcriminalità è praticamente l'unico (nonché redditizio) lavoro per le fasce più giovani della popolazione. Li ci devi mandare l'esercito, non poliziotti per altro già abbastanza oliati e consapevoli che li, salvo rari casi, non si deve far nulla.
Razzo ci vuoi mandare il poliziotto con la panza che in vita sua ha solo preso multe?

Priorità fino ad un certo punto, qui entra in gioco la coesistenza e la fusione di due entità che operano nello stesso territorio.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 24 Luglio 2014, 13:45:52

Ennesima dimostrazione su chi sia il vero nemico in Italia: colui che non permette nemmeno di fare un corteo pacifico.
I nostri ragazzi sono l'unica cosa che mi dà ancora fiducia...

Secondo me trascuri e proteggi troppo un popolo italiano che ha permesso e avallato con il proprio voto negli anni, con la sua ignoranza, con la sua presunta furberia, con le sue stronzate e con la sua idiozia, che si venisse a creare questo STATO di cose... che stiamo subendo tutti.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 24 Luglio 2014, 14:27:17

Ennesima dimostrazione su chi sia il vero nemico in Italia: colui che non permette nemmeno di fare un corteo pacifico.
I nostri ragazzi sono l'unica cosa che mi dà ancora fiducia...

Secondo me trascuri e proteggi troppo un popolo italiano che ha permesso e avallato con il proprio voto negli anni, con la sua ignoranza, con la sua presunta furberia, con le sue stronzate e con la sua idiozia, che si venisse a creare questo STATO di cose... che stiamo subendo tutti.
Hai ragione su un punto compare: nel dubbio, io cerco di pensare sempre bene delle persone, anche sconosciute. Perché la mia esperienza è questa, salvo rari casi di poco conto, dando fiducia alle persone ho sempre ottenuto la loro fiducia e stima e non parlo solo di italiani ma anche di extracomunitari persino clandestini o delinquentelli. Una volta, quando stavo a bologna, affrontai da solo a urli in faccia una banda di nordafricani calndestini nella casa abbandonata dove abitavano perché uno di loro mi aveva fatto un piccolo torto. Ebbene erano una dozzina e, se volevano, potevano farmi a pezzi ma il risultato fu che guadagnai il rispetto di loro tutti! In seguito, con uno di loro ero diventato addirittura amico, gli prestavo la bici, ci scambiavamo favori e potevo fidarmi di lui al 100%.
A distanza di anni, a volte ancora mi chiama per sapere come sto, il mio amico Amin che mi parlava della sua religione e del suo popolo e non aveva documenti né in Italia né in Marocco, ed io sono contento di sapere che, in qualche modo, se la cava...
Io compare non sono più sicuro da anni che con l'accezione "delinquente" si identifichino davvero i delinquenti, la maggior parte delle volte io ho visto solo poveretti là dove si diceva che c'erano i delinquenti...

Detto questo, non sono stati i ragazzi a permettere che la situazione del paese diventasse questa schifezza attuale bensì chi c'era prima di loro, che ora, evidentemente, pretende che loro non abbiano giammai i suoi stessi diritti, fa in modo che restino senza lavoro o che, al limite, lavorino da precari e non gli permette in alcun modo di farsi una famiglia o di elevare la propria classe sociale lavorando.
A questi ragazzi hanno tolto tutto per metterselo in tasca e poi non gli permettono manco di fare un corteo pacifico nella strada che ogni giorno percorrono per andare in facoltà. Questi ragazzi se non si mettono a costruire bombe ed a lanciarle è solo perché sono persone eccezionali a livello civile.
Per me sono l'unica speranza del paese. Ci credo davvero...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 24 Luglio 2014, 14:42:03
Con in nord africani tutto-sommato ci si può ragionare :D Anche con i vituperati Rom si possono raggiungere dei compromessi...
Becca la famiglia italiana del tipo "storto" e vedi come va a finire...  :-X
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 24 Luglio 2014, 14:50:55
Con in nord africani tutto-sommato ci si può ragionare :D Anche con i vituperati Rom si possono raggiungere dei compromessi...
Becca la famiglia italiana del tipo "storto" e vedi come va a finire...  :-X
Esattamente compare...
Ma io credo che, almeno in gran parte, sia sempre l'ambiente pre-esistente a spingere le persone a comportarsi in un modo piuttosto che in un altro.
Gli italiani "storti" infatti, sono qua da più tempo di tutti e "la conoscono" in quel modo la vita...
Non giustifico nessuno ma non si può lasciare sempre le cose come stanno e far finta di nulla.
Come dice il compare dsar, con tutte le limitazioni di budget dell'universo, ci devono essere comunque priorità oggettive ben più importanti della cassa.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 24 Luglio 2014, 14:58:57
meanwhile...

http://www.tomshw.it/cont/news/indagine-ue-sull-equo-compenso-aiuto-di-stato-per-siae/58085/1.html?utm_content=bufferba7c2&utm_medium=social&utm_source=facebook.com&utm_campaign=buffer
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 24 Luglio 2014, 15:11:09
@Amig4be
Ma grande il metalmeccanico!

Agghiacciante anche il solo pensare che, pur di spillare quattrini alla collettività, in politica si muovano con disinvoltura al di là di vincoli riguardanti l'UE.
Agghiacciante inoltre è constatare che gli stessi "professionisti della politica" non sono mai professionisti di un RAZZO DI NIENTE e lo dimostrano twittando boiate, puntualmente smentite dal resto dell'universo che fa altri mestieri.

Altro che movimento5stelle, l'armata brancaleone o il bambozzo che crede negli UFO, io al posto di questi in parlamento ci metterei i muli da soma e le mucche da latte, convinto che le cose migliorerebbero per tutti! >:(

Per inciso, la SIAE è quell'istituzione solo italiana che toglie soldi alle band di 18enni per darli a Eros Ramazzotti (povero, ché ne ha bisogno).
Bello schifo eh?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Z80Fan - 24 Luglio 2014, 17:21:17
Mattiamoci i Kiss in parlamento! ;D ;D

E Ozzy Osbourne al senato (https://www.youtube.com/watch?v=MdF_q3pFQEo)! ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 24 Luglio 2014, 17:37:54
Lemmy, per me, si può mettere anche a capo dell'universo! ;D

http://www.youtube.com/watch?v=-TcTjb9Uw34
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 24 Luglio 2014, 17:57:37
http://www.dday.it/redazione/13799/equo-compenso-per-copia-privata-ecco-dove-vanno-a-finire-tutti-i-soldi


Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 24 Luglio 2014, 17:58:50
http://www.dday.it/redazione/13860/copia-privata-siae-nega-lesenzione-per-usi-professionali-sulle-chiavette-usb
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 24 Luglio 2014, 19:00:09
@Amig4be
Ma grande il metalmeccanico!

Agghiacciante anche il solo pensare che, pur di spillare quattrini alla collettività, in politica si muovano con disinvoltura al di là di vincoli riguardanti l'UE.


no che dici? Se si tratta di allentare la corda, anziché stringerla, si preoccupano dei vincoli europei
http://www.orizzontescuola.it/franceschini-non-si-abbassa-liva-sugli-e-book-soluzione-va-trovata-sede-europea
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 24 Luglio 2014, 19:28:25
@Amig4be
 :o
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 29 Luglio 2014, 07:01:36
http://www.dday.it/redazione/13870/confindustria-cultura-chiarezza-con-strafalcioni-sulla-copia-privata
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 29 Luglio 2014, 07:09:25
Continuano a falsificare la realtà per cercare di difendere un'imposizione scellerata.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 30 Luglio 2014, 18:51:52
Continuano a falsificare la realtà per cercare di difendere un'imposizione scellerata.
La SIAE stessa è qualcosa di scellerato sia come istituzione sia come gestione e immagino che proprio per questo motivo sia praticamente impossibile dare qualsivoglia vantaggio alla SIAE senza dover inventare fandonie per fare in modo che non si sappia che in Italia, ancora una volta, è il piccolo a mantenere il grande.
Nel caso specifico il pochissimo, piccolo cinema d'autore rimasto finanzia l'opulento cinepanettone mentre Vasco Rossi prende soldi dalle band di diciottenni che si esibiscono in pizzeria...

Inoltre, al solito, il teorema è: "secondo i conti fatti, alla SIAE dovevano arrivre tot. soldi che, però, non sono arrivati ERGO ora mettiamo tasse obbligatorie a tutto & tutti per coprie il buco e tirarci su pure qualcosina".
Ma si può continuare ad accettare 'sta robaccia?
Tanto poi il buco si ricrea perché il sistema NON è sostenibile e non lo diventa certo rendendolo più costoso... :(
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 31 Luglio 2014, 06:43:41
http://www.dday.it/redazione/13915/siae-regala-22-iphone-apple-incassa-16000-euro  :o
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 31 Luglio 2014, 06:54:06
Ladri e pure spreconi.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GraveyardPoems - 31 Luglio 2014, 07:00:10
Il sistema politico stesso in questo paese non è più sostenibile. Nel 2001 (prima che le Twin Towers crollassero) lavoravo a Roma al Grand Hotel St. Regis, spesso i partiti vi organizzavano riunioni e ricevimenti vari banchettando come porci, il cuoco dell'albergo scazzò con un ferreo sostenitore di Pannella raccontandogli che a telecamere spente finiva lo sciopero della fame ingozzandosi con i suoi fedelissimi. Roba tipo filetti al pepe verde e vino, ovviamente quello buono e parlando di un posto di lusso i prezzi erano assai diversi da quelli di Gigi il Troione. Immaginatevi ora tavoli da 40/50 posti usati per il catering riempiti di ogni prelibatezza che costo potessero avere...E al costo dell'affitto della sala dei ricevimenti e del buffet non era inusuale che venisse allestita una sorta di postazione multimediale con alcuni pc portatili nuovi di zecca che poi si litigavano su chi dovesse portarselo a casa.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 31 Luglio 2014, 07:03:42
Quindi che facciamo: li uccidiamo tutti?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GraveyardPoems - 31 Luglio 2014, 07:09:24
Non sono così drastico :) sono sinceramente deluso. Vadano bene agi, vizi e vizietti, se però non rendi e non fai bene il tuo lavoro: A CASA, licenziato. Dalla crisi in poi quanti personaggi si sono seduti su quelle poltrone producendo poco/nulla ritornando poi alla ribalta con falsi ostruzionismi al governo in carica ?.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 31 Luglio 2014, 07:11:21
Il problema è: come fare a misurare il lavoro prodotto da un parlamentare?

Diciamo che almeno lo stipendio dovrebbe essere commisurato alle ore effettivamente trascorse in parlamento (fatta eccezione per viaggi di lavoro): sarebbe già una gran cosa, visto che riguarda i soldi che intascano.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 31 Luglio 2014, 07:49:30
Troppo facile con le ore di lavoro, uno potrebbe stare seduto in Parlamento a cazzaggiare con il proprio iPad comprato con i nostri soldi dalla mattina alla sera.
Il sistema più equo secondo me è quello degli obiettivi: i partiti vengono votati sulla base di un programma che sbandierano ai 4 venti in campagna elettorale, durante il periodo per il quale sono al Governo gli farei percepire 2500/3000 Euro al mese togliendo tutti i privilegi e lasciando solo i rimborsi documentati da sottoporre ad una apposita commissione che ne autorizza il rimborso ogni mese.
A fine governo (o prima se il governo dovesse cadere) si fanno i conti: hanno realizzato il 20% del loro programma elettorale? Bene, dello stipendio bonus che porterebbe ai famosi 15000 Euro ne prendi il 20%. Solo così puoi stimolare quelle avide capre ad impegnarsi di più. Metterei inoltre una penalità sulle assenze in Parlamento: non è ammissibile che per un ruolo importante come quello uno possa permettersi di fare assenze per altri impegni che non siano problemi di salute, se hai un altro lavoro che ti impegna tanto da non farti fare il Parlamentare allora non lo fai e lasci la sedia a qualcuno che può dedicarsi a questo ruolo importantissimo al 100%, quindi 500 Euro ad assenza al mese + 500 Euro sull'eventuale bonus di fine legislatura, dopo 5 assenze perdi la poltrona così hai più tempo per fare ciò che preferisci fare al posto di governare il Paese.
Inoltre tutti i rimborsi richiesti dai vari politici dovrebbero essere resi pubblici, sia quelli autorizzati che quelli rifiutati per far comprendere ai cittadini chi sono e cosa hanno tentato di farsi rimborsare i nostri politici, magari utilizzando la Gazzetta Ufficiale con organo di stampa imparziale.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: ecalogiuri - 31 Luglio 2014, 11:16:43
Troppo facile con le ore di lavoro, uno potrebbe stare seduto in Parlamento a cazzaggiare con il proprio iPad comprato con i nostri soldi dalla mattina alla sera.
Il sistema più equo secondo me è quello degli obiettivi: i partiti vengono votati sulla base di un programma che sbandierano ai 4 venti in campagna elettorale, durante il periodo per il quale sono al Governo gli farei percepire 2500/3000 Euro al mese togliendo tutti i privilegi e lasciando solo i rimborsi documentati da sottoporre ad una apposita commissione che ne autorizza il rimborso ogni mese.
A fine governo (o prima se il governo dovesse cadere) si fanno i conti: hanno realizzato il 20% del loro programma elettorale? Bene, dello stipendio bonus che porterebbe ai famosi 15000 Euro ne prendi il 20%. Solo così puoi stimolare quelle avide capre ad impegnarsi di più. Metterei inoltre una penalità sulle assenze in Parlamento: non è ammissibile che per un ruolo importante come quello uno possa permettersi di fare assenze per altri impegni che non siano problemi di salute, se hai un altro lavoro che ti impegna tanto da non farti fare il Parlamentare allora non lo fai e lasci la sedia a qualcuno che può dedicarsi a questo ruolo importantissimo al 100%, quindi 500 Euro ad assenza al mese + 500 Euro sull'eventuale bonus di fine legislatura, dopo 5 assenze perdi la poltrona così hai più tempo per fare ciò che preferisci fare al posto di governare il Paese.
Inoltre tutti i rimborsi richiesti dai vari politici dovrebbero essere resi pubblici, sia quelli autorizzati che quelli rifiutati per far comprendere ai cittadini chi sono e cosa hanno tentato di farsi rimborsare i nostri politici, magari utilizzando la Gazzetta Ufficiale con organo di stampa imparziale.

L'idea è buona e mi piace. Alla casta non piacerà e non si potrà fare nulla. Secondo me non si cambia questo paese se non si rompono un pò di teste. Guardate che tira una brutta aria... gli estremismi stanno prendendo piede. Vedo sezioni di FN frequentate da giovani come non mai prima, e sono molto incazzosi; e sicuramente anche a sinistra si muove qualcosa. Addirittura fanno proselitismo "sottobosco", e la cosa mi fa paura... Non vorrei che la storia si ripetesse :-(
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 31 Luglio 2014, 12:08:40
A volte la linea dura e la violenza è risolutiva e necessaria e chiaramente è estrema come soluzione.
Ma la storia insegna che quando la corda si spezza la violenza prende il sopravvento e se ci fate caso
è la soluzione migliore e semplice papale papale per far capire che è ora di finirla.
Non bisognerebbe mai arrivare a questo punto, ma quando le cose vanno male e il poveretto di turno che
deve morire di fame o suicidarsi da li a diventare un martire la strada è poca.
Prendiamo il Giappone i famosi Kamikaze si fanno saltare in aria per onore e con loro portano
nell'oltre tomba anche il nemico.
Quando uno ha deciso di suicidarsi perché per lui è la soluzione migliore per indirizzarlo a farlo
in qualche posto simbolico non è difficile.
Esempio tutti gli imprenditori che si sono suicidati , se andavano davanti al parlamento a farsi
saltare la testa con una rivoltella e prima lasciavano in rete il motivo di quel gesto  avrebbe fatto scalpore.
Ecco che lo sputtanamento della politica a livello mondiale come fallimento assoluto non poteva
essere nascosta.
Servono martiri e gesti estremi per fanculizzare i politicanti. io approverei gesti o manifestazioni
del tipo lancio di sangue (magari con Ebola:)))) scherzo) contro i politici , si devono rendere conto
che il loro lavoro fatto alla cazzo provoca direttamente morti.
La Fornero gli farei la doccia di sangue. Ha creato un bordello un massacro con gli esodati.
Vergogna, dovrebbe esser presa a calci nel culo a turno da ogni esodato fino a quando non
risolve il problema che ha creato. >:(
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 31 Luglio 2014, 13:30:13
Troppo facile con le ore di lavoro, uno potrebbe stare seduto in Parlamento a cazzaggiare con il proprio iPad comprato con i nostri soldi dalla mattina alla sera.
Il sistema più equo secondo me è quello degli obiettivi: i partiti vengono votati sulla base di un programma che sbandierano ai 4 venti in campagna elettorale, durante il periodo per il quale sono al Governo gli farei percepire 2500/3000 Euro al mese togliendo tutti i privilegi e lasciando solo i rimborsi documentati da sottoporre ad una apposita commissione che ne autorizza il rimborso ogni mese.
A fine governo (o prima se il governo dovesse cadere) si fanno i conti: hanno realizzato il 20% del loro programma elettorale? Bene, dello stipendio bonus che porterebbe ai famosi 15000 Euro ne prendi il 20%. Solo così puoi stimolare quelle avide capre ad impegnarsi di più. Metterei inoltre una penalità sulle assenze in Parlamento: non è ammissibile che per un ruolo importante come quello uno possa permettersi di fare assenze per altri impegni che non siano problemi di salute, se hai un altro lavoro che ti impegna tanto da non farti fare il Parlamentare allora non lo fai e lasci la sedia a qualcuno che può dedicarsi a questo ruolo importantissimo al 100%, quindi 500 Euro ad assenza al mese + 500 Euro sull'eventuale bonus di fine legislatura, dopo 5 assenze perdi la poltrona così hai più tempo per fare ciò che preferisci fare al posto di governare il Paese.
Inoltre tutti i rimborsi richiesti dai vari politici dovrebbero essere resi pubblici, sia quelli autorizzati che quelli rifiutati per far comprendere ai cittadini chi sono e cosa hanno tentato di farsi rimborsare i nostri politici, magari utilizzando la Gazzetta Ufficiale con organo di stampa imparziale.

Compare, l'idea sarebbe perfetta se i poltronari del parlamento avessero lo stipendio da parlamentare come unico introito ma la realtà è che, M5S a parte (e che oltre a atutto in parte lo ridanno indietro), tutti quelli che stanno seduti là hanno, al di fuori dello stipendio da parlamentare, ben altri introiti che migliorano agendo in politica. Se li lasci anche senza stipendio, il conto gli torna comunque a tutti.
Nella politica ci vuole un tetto, un tempo massimo superato il quale, si deve forzatamente mollare la carica ed uscire dal parlamento. Non c'è altro modo.



@Alblino
Onestamente io credo che non ci sarà mai una rivolta violenta perché nel nostro paese, semplicemente perché, fortunatamente, non ci sono armi sul territorio....
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 31 Luglio 2014, 13:31:03
io resto fermo all'ultima espressione di voto popolare... 40% dato a Renzi... faccia quello che deve fare, distrugga quello deve distruggere, compia la sua missione in favore di chi l'ha messo li e poi ne riparliamo.
Non mi si parli di rivolta perché non sono un violento e non accetto ordini e né scendo a compromessi con violenti. Preferisco uno stato ladro a una massa di bestie con i forconi. Un conto è vedermi rapinare con tasse microtasse o persino prelievi, un altro è vedere guerre tra poveri, morti, stupri e devastazione o altri scenari da medioevo.


Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 31 Luglio 2014, 13:50:29
io resto fermo all'ultima espressione di voto popolare... 40% dato a Renzi... faccia quello che deve fare, distrugga quello deve distruggere, compia la sua missione in favore di chi l'ha messo li e poi ne riparliamo.
Non mi si parli di rivolta perché non sono un violento e non accetto ordini e né scendo a compromessi con violenti. Preferisco uno stato ladro a una massa di bestie con i forconi. Un conto è vedermi rapinare con tasse microtasse o persino prelievi, un altro è vedere guerre tra poveri, morti, stupri e devastazione o altri scenari da medioevo.
Concordo al 100%: non esiste nulla di peggio della guerra. :-\
Il grosso problema di "tasse microtasse o persino prelievi" è  che sta producendo in quantità industriale delinquenti sempre più disperati e pericolosi.
Intendo dire che il problema principale non è il fatto che diventiamo tutti più poveri quanto il fatto che, in molti, restano senza nulla: senza un presente, senza risorse, senza dignità e senza alcun futuro per sé e per i suoi figli.
Il problema più grosso non sono le tasse che si alzano ma lo Stato sociale che non esiste più per la maggior parte della gente!
Quando manca lo Stato e viene negato a qualcuno pure il diritto di campare, cosa se ne fa quel qualcuno dello Stato? In quei casi lo Stato diventa un nemico, anzi diventa IL nemico nel momento in cui si fa pagare regolarmente e profumatamente in cambio di nulla mai.
La paura delle multe non esiste per un nullatenente mentre quella della galera diventa un deterrente assolutamente secondario per chi non ha da mangiare...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 31 Luglio 2014, 13:52:13


@Alblino
Onestamente io credo che non ci sarà mai una rivolta violenta perché nel nostro paese, semplicemente perché, fortunatamente, non ci sono armi sul territorio....


non vedo il problema, se ci fossero più armi sul territorio, lo stato avrebbe in proporzioni più armi e mezzi per tenere a bada il tutto... come negli usa.
"la pace si ottiene con una potenza di fuoco superiore"

Non siamo nell'800 a parigi o nel congo belga. I margini di azione sono ristretti e passano per una partita a scacchi tra chi ha senso civico e l'ingordigia irrefrenabile degli individui che si mandano a rappresentarci. La violenza non risolve nulla, anzi incasina e peggiora il tutto. Un po' quello che si è visto con il m5s, la violenza verbale e lo scontro duro ha rafforzato il sistema preesistente del 200%
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 31 Luglio 2014, 14:06:54


@Alblino
Onestamente io credo che non ci sarà mai una rivolta violenta perché nel nostro paese, semplicemente perché, fortunatamente, non ci sono armi sul territorio....


non vedo il problema, se ci fossero più armi sul territorio, lo stato avrebbe in proporzioni più armi e mezzi per tenere a bada il tutto... come negli usa.
"la pace si ottiene con una potenza di fuoco superiore"

Non siamo nell'800 a parigi o nel congo belga. I margini di azione sono ristretti e passano per una partita a scacchi tra chi ha senso civico e l'ingordigia irrefrenabile degli individui che si mandano a rappresentarci. La violenza non risolve nulla, anzi incasina e peggiora il tutto. Un po' quello che si è visto con il m5s, la violenza verbale e lo scontro duro ha rafforzato il sistema preesistente del 200%
Questo è quello che vuol farti credere la stampa, poi ci sono quelli come me che li stimano sempre di più per la loro forza nel non volersi piegare al sistema politico degli inciuci e degli accordi sottobanco, nel momento in cui scenderanno a compromessi avranno perso la fiducia di chi ha riposto l'ultima speranza in loro
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 31 Luglio 2014, 15:01:51
Non mi si parli di rivolta perché non sono un violento e non accetto ordini e né scendo a compromessi con violenti. Preferisco uno stato ladro a una massa di bestie con i forconi. Un conto è vedermi rapinare con tasse microtasse o persino prelievi, un altro è vedere guerre tra poveri, morti, stupri e devastazione o altri scenari da medioevo.

Neppure io sono un violento ma se devo arrivare al punto di considerare il suicidio , la faccio finita ma mi porto
dietro chi mi ha portato all'inevitabile.
Ora io intendevo violenza o rivolta più nei gesti estremi , infatti ho parlato di martiri (Come li vuoi chiamare tutti
quelli che si sono suicidati causa crisi) chiaramente sono stati il più possibile censurati e nascosti dalla stampa.
Ne parlavano tempo addietro e ora non se ne parla più , stessa fine degli esodati.
Tu dici di non esser violento ma uno ci diventa violento per difendersi , a mali estremi si reagisce di conseguenza.
Ora la guerra civile porta un caos totale che non mi  auguro , però gesti plateali o se succede che qualche
poveretto compie un atto estremo spero che lo faccia sputtanando i politici.
Spero che non portino troppa gente alla fame perché la vera fame è brutta e li la violenza non la controlli più.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 31 Luglio 2014, 15:38:28
Non mi si parli di rivolta perché non sono un violento e non accetto ordini e né scendo a compromessi con violenti. Preferisco uno stato ladro a una massa di bestie con i forconi. Un conto è vedermi rapinare con tasse microtasse o persino prelievi, un altro è vedere guerre tra poveri, morti, stupri e devastazione o altri scenari da medioevo.

Neppure io sono un violento ma se devo arrivare al punto di considerare il suicidio , la faccio finita ma mi porto
dietro chi mi ha portato all'inevitabile.
Ora io intendevo violenza o rivolta più nei gesti estremi , infatti ho parlato di martiri (Come li vuoi chiamare tutti
quelli che si sono suicidati causa crisi) chiaramente sono stati il più possibile censurati e nascosti dalla stampa.
Ne parlavano tempo addietro e ora non se ne parla più , stessa fine degli esodati.
Tu dici di non esser violento ma uno ci diventa violento per difendersi , a mali estremi si reagisce di conseguenza.
Ora la guerra civile porta un caos totale che non mi  auguro , però gesti plateali o se succede che qualche
poveretto compie un atto estremo spero che lo faccia sputtanando i politici.
Spero che non portino troppa gente alla fame perché la vera fame è brutta e li la violenza non la controlli più.

Si ma con chi andresti a prendertela? Con quelli che siedono al parlamento, nominati dai partiti? Magari molti di loro alla prima legislatura? Gente fuori dalla realtà e dal mondo.
Ma si fottessero loro, le migliaia di euro al mese che prendono, i rimborsi e i vitalizi. Meglio ritirarsi in un Eremo o andare a pulire i cessi a Düsseldorf che sporcarsi le mani con questi esseri insignificanti; finendo ar gabbio per 30 anni. Oppure peggio, come ha fatto quel demente andato li con una pistola senza aver mai sparato un colpo in vita sua e che ha mandato su una sedia a rotelle un carabiniere di mezza età. Allucinante...

Purtroppo i suicidi per la disperazione sono stati tantissimi, tutta gente per bene, tutta gente che ha contribuito... ma proprio perché incapaci di fottere gli altri ed onesti, hanno preso la via d'uscita senza fare danni oltre quello ai propri cari e familiari  :-\


Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 31 Luglio 2014, 15:57:23
Bhooo mi fa brutto andarmene senza portarmi nessuno dietro ;D, scherzo .
Magari la Forneo.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 31 Luglio 2014, 15:57:49

Questo è quello che vuol farti credere la stampa, poi ci sono quelli come me che li stimano sempre di più per la loro forza nel non volersi piegare al sistema politico degli inciuci e degli accordi sottobanco, nel momento in cui scenderanno a compromessi avranno perso la fiducia di chi ha riposto l'ultima speranza in loro

ma se non scendono a compromessi si faranno un annetto scarso di legislatura e poi tutti a casa, con una legge elettorale che li ridurrà ai minimi termini.
Cosa hanno ottenuto? Un secondo mandato di un presidente mummificato quando si poteva appoggiare prodi (e renzi se ne stava a fare il sindaco, Berlusconi ai domiciliari), due presidenti del consiglio tutt'altro che limpidi e un consenso del 40% nei confronti del secondo...
Purtroppo l'esito è stato molto negativo e deprimente, perché comunque sappiamo che gli italiani vogliono ancora un cazzaro al comando che sta pure distruggendo l'ultima speranza rimasta di cambiamento.

Tutti questi discorsi di Golpe alla fine non sono veri... e la costituzione va cambiata proprio perché senza bisogno di golpe, permettendo ciò che ha permesso, non è più adatta.

Ma a questo punto siamo costretti a stare a guardare e capire cosa verrà fuori da questo casino parlamentare fatto di gran mignottoni (come ha detto il buon maestro Battiato)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 31 Luglio 2014, 16:14:41
Bhooo mi fa brutto andarmene senza portarmi nessuno dietro ;D, scherzo .
Magari la Forneo.

La realtà è che sono intoccabili, stazionano al centro della città più bella del mondo elargendo le milionate di euro perché non fallisca, quando poi il monumento più importante (al mondo) non vorrei sbagliarmi è in restauro con denaro di un imprenditore. Città in cui i ministeri e il denaro pubblico da mangiare a una marea di persone (chiaramente non la maggioranza, che lavoro sodo). Il presidente sta in una reggia papale... e c'è pure il papa che ogni tanto si fa una passeggiata tra la folla festante.
Si capisce che la rivolta non è una via percorribile.

Lentamente un tumore al cervello è diventato un nuovo cervello, sembra che non puoi toccare una parte malata senza paradossalmente far danno.
Io credo che bisogna convivere con questa situazione (a meno di non fuggire all'estero) e cercare di capire cosa potrà realmente cambiare in meglio in una situazione che globalmente non andrà a migliorare, non di molto almeno.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 31 Luglio 2014, 16:48:37
Solo questione di tempo ora è ancora presto la maggioranza della gente pensa che passerà la crisi e
non si continuerà a scendere.
Vuoi vedere subito scattare la violenza basta che non pagano più le pensioni e magari la sanità
te la devi pagare o muori  vedi la rivolta come scatta al volo.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 31 Luglio 2014, 17:20:51
Solo questione di tempo ora è ancora presto la maggioranza della gente pensa che passerà la crisi e
non si continuerà a scendere.
Vuoi vedere subito scattare la violenza basta che non pagano più le pensioni e magari la sanità
te la devi pagare o muori  vedi la rivolta come scatta al volo.

eh si ma anche li, con ospedali finiti e conti in banca vuoti, nella rivolta... a chi vado a fare male? A chi ha del cibo! Mica la gente si metterà a cercare Franceschini nel mentre scappato in  Brasile :D
Comunque... è vero, senza fame (vera) la violenza è rimandabile.

Ora si stanno scannando per il senato... con il rischio di aver perso del tempo per una riforma che verrà spazzata via da un referendum (giusto per ribadire che qui di golpe non c'è n'é); ignorando i problemi urgenti del paese.

Secondo me la via giusta è quella del cittadino metalmeccanico che da solo ha visto un provvedimento nella semplicità più assoluta e ha provato a mettere il bastone tra le ruote al governo. L'Europa non è certo nemica di Renzi ... anzi. Però è anche vero che all'europa della Siae cosa importa? Se infrazione c'è, potrebbero anche procedere.

Protestare si, fino alla morte, ma evitando:
Incitazioni alla violenza
Supportare azioni come quelle dei forconi con dentro mafiosi ed estrema destra, che mirano ai propri interessi tenendo in ostaggio parte della popolazione.
Evitare letture complottare dei fatti (ma ragionare come l'amico metalmeccanico che dovremmo fare membro onorario di NSA :D)

Quindi:
Cercare di combinare qualcosa di buono (ma quello ci proviamo tutti).
Non scannarsi tra poveracci
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 31 Luglio 2014, 18:17:24
ma se non scendono a compromessi si faranno un annetto scarso di legislatura e poi tutti a casa, con una legge elettorale che li ridurrà ai minimi termini.
Cosa hanno ottenuto? Un secondo mandato di un presidente mummificato quando si poteva appoggiare prodi (e renzi se ne stava a fare il sindaco, Berlusconi ai domiciliari), due presidenti del consiglio tutt'altro che limpidi e un consenso del 40% nei confronti del secondo...
Purtroppo l'esito è stato molto negativo e deprimente, perché comunque sappiamo che gli italiani vogliono ancora un cazzaro al comando che sta pure distruggendo l'ultima speranza rimasta di cambiamento.
Hanno fatto attività parlamentare più di chiunque altro, hanno mostrato il comportamento dei delinquenti che siedono in parlamento, hanno fatto oposizione per quanto gli è stato possibile. Hanno riconsegnato alla collettività un sacco di soldi che loro spettavano e hanno sempre lavorato sodo, vestendo l'ovvio ruolo di opposizione al governo come mai era stata fatta opposizione dai tempi del PCI.
Ma cosa razzo si voleva pretendere di più da un branco di ragazzotti onesti dentro la Gilda dei Ladri?
Pensare ai soli risultati senza considerare i mezzi utilizzati per raggiungerli, per me, è solo uno dei vari motivi per cui siamo ridotti così male: scendere a patti con i vecchi partiti sarebbe stato qualcosa di ben peggiore di qualsiasi altro fallimento e avrebbe compromesso da subito l'esistenza stessa del M5S in un contesto in cui rassegnarsi al compromesso significa senz'altro fallire.
Inoltre, il "cazzaro" da presentare al pubblico ignorante ce l'ha anche il M5S come tutti gli altri, è Beppe Grillo.
Quindi la gente ha semplicemente scelto in favore di Renzi e dei vecchi partiti, significa che, evidentemente, la maggioranza della gente sta ancora bene così come stanno le cose adesso.
A forze politiche nuove (M5S è solo la prima che spunta) il voto andrà solo quando finiranno le casse dell'INPS e non ci sarà più nulla da vendere in cambio del voto. Nel frattempo chi scende a patti con i vecchi partiti si scioglie come neve al sole immediatamente, così come è capitato a SEL.

Tutti questi discorsi di Golpe alla fine non sono veri... e la costituzione va cambiata proprio perché senza bisogno di golpe, permettendo ciò che ha permesso, non è più adatta.
La costituzione, però, andrebbe applicata per di capire se sia corretta o vada cambiata.
Appena si sono ritrovati con una maggioranza forte, la prima cosa che fanno i vecchi partiti, oltre a votare contro ad ogni proposta pentastellata, è toglierci il diritto di scegliere i nostri Senatori.
Non ti fa capire che questi qua, quando cambiano vogliono cambiare la Costituzione, è per renderla peggiore per noi e migliore per loro e basta?

Ma a questo punto siamo costretti a stare a guardare e capire cosa verrà fuori da questo casino parlamentare fatto di gran mignottoni (come ha detto il buon maestro Battiato)
Come sempre, no?
Alla maggioranza va bene così, quindi è evidente che, chi vince le elezioni in Italia, è ancora il clientelarismo democristiano. Finirà solo quando finiranno i soldi e, prima che ciò avvenga, c'è ancora un po' di tempo per prendere quel poco che manca e farlo sparire per sempre.
Infine, l'immunità politica fortemente voluta da QUELLA MERDA DI MUMMIA DEL PRESIDENTE NAPOLITANO financo dai tempi di Berlusconi, salverà i culi poltronati meno svegli nel dopo-crack.
E' tutto pronto da anni eh, Renzi compreso.

Vuoi andare contro questo nemico, compare? Smetti di pagare le tasse per quanto ti è possibile, approfitta di qualsiasi cavillo burocratico che ti possa dare un minimo vantaggio a discapito di qualsiasi cosa. Invece di sposare la tua donna, falla sposare al tuo padre vedovo, così, alla sua morte, alla tua donna arriveranno soldi dall'INPS per la reversibilità. Fatti corrompere ogni volta che puoi se ne hai la possibilità e porta i soldi in svizzera nascosti nelle poltroncine dell'auto...
Cose così insomma: per cavarsela, qua, occorre rubare al ladro più grosso: lo Stato.
Tutto quanto e tutti quanti ci insegnano solo e soltanto questo da sempre.
A perseverare nell'ideale di onestà, di questo passo, finiremo per scannarci per un pezzo di pane se non lo stiamo già facendo, forse allora non è meglio rassegnarsi ad odiarsi per il dover divenire disonesti e continuare almeno a mangiare senza doversi impiccare?

Forse compare, continuare a confondere la "giustizia" con la "legge" è sbagliato a prescindere: la giustizia viene 10.000 anni prima della legge e si basa su concetti universali; la legge, almeno in Italia, è quella carta da culo che Non vale per tutti e di cui i più ricchi e disonesti si servono per farsi mantenere dai più deboli e poveri.
Perché i fatti parlan chiaro e, palesemente in questa discussione, sui fatti siamo tutti d'accordo nonostante le diverse vedute e situazioni personali...


ma ragionare come l'amico metalmeccanico che dovremmo fare membro onorario di NSA :D
Eccezionale idea! :o
Si ha modo di contattarlo questo piccolo eroe?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 31 Luglio 2014, 19:49:10
@lucommodore

Il movimento 5 stelle è la cosa migliore nata in questi ultimi anni nella politica , purtroppo Beppe sa farsi amare e
al tempo stesso odiare.
Il problema del movimento 5 stelle è Beppe stesso ha creato un movimento che si erge sulla democrazia assoluta di ogni singolo
individuo e nessuno è al di sopra di altri.
Beppe spara una marea di cavolate e certe scelte lo segnano prima tira su una linea di condotta poi cambia.
Beppe si dovrebbe limitare a dare il grano i mezzi al movimento lavorando dietro le quinte.
Poi sinceramente Beppe sotto il suo solito modo di prenderti per il culo si racimola una cifra di soldi.
Non gli bastano i soldi che si è fatto? Fare un nuovo sito del movimento 5 stelle no profit nooooo deve continuare a farci soldi?
Questo mi fa incazzare di lui bravo a predicare ma poi gira che rigira sempre sti cazzo di soldi si deve fare.
Se si vuole rendere credibile deve azzerare i soldi  per tutto quello che gli concerne il M5S.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 31 Luglio 2014, 20:34:25
@lucommodore
lo so, ero un sostenitore... però bisogna vedere le cose sul lato pragmatico.
Con il m5s la situazione già molto grave come qualità ed effetto dell'azione politica è peggiorata; chi doveva essere spazzato via, mandato a casa, in galera o in pensione è ancora tranquillamente li.
Il sistema antecedente risulta più forte con un consenso notevolmente aumentato.
Si sono ghettizzati nel parlamento litigando con tutti e non ottenendo nulla... e quel punto anziché ragionare, cambiare strategia e riuscire a portare a casa un qualche risultato tangibile, hanno detto #vinciamonoi

la loro strategia è stata quella di presentare emendamenti o leggi che suonavano bene ma senza speranza di passare, per poi andare sui social e dire: visto?? hanno votato contro!!

Il sistema è a prova di sfondamento... senza strategia e  senza un'azione politica  (fatta anche di compromessi) te ne torni da dove sei venuto all'elezione successiva.
Il risultato è avere il PD ad OltrEnzi... e appena provi a contestare una qualche porcata loro possono bacchettare con la sola parola "grillino"  e il 40% applaude.


Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 31 Luglio 2014, 21:55:40
Troppo facile con le ore di lavoro, uno potrebbe stare seduto in Parlamento a cazzaggiare con il proprio iPad comprato con i nostri soldi dalla mattina alla sera.
Sì, e lo abbiamo visto con TUTTI i partiti, infatti, nessuno escluso.

Un po' come quelli che cazzeggiano in ufficio: anche per quelli proporrei pene simili.
Citazione
Il sistema più equo secondo me è quello degli obiettivi: i partiti vengono votati sulla base di un programma che sbandierano ai 4 venti in campagna elettorale, durante il periodo per il quale sono al Governo gli farei percepire 2500/3000 Euro al mese togliendo tutti i privilegi e lasciando solo i rimborsi documentati da sottoporre ad una apposita commissione che ne autorizza il rimborso ogni mese.
A fine governo (o prima se il governo dovesse cadere) si fanno i conti: hanno realizzato il 20% del loro programma elettorale? Bene, dello stipendio bonus che porterebbe ai famosi 15000 Euro ne prendi il 20%. Solo così puoi stimolare quelle avide capre ad impegnarsi di più.
Non concordo sull'abbassare così tanto il loro stipendio, visto che non fanno gli operai ma hanno un ruolo assimilabile a quello dirigenziale. Vedi gli altri paesi europei, che non si possono chiamare in causa soltanto quando fa comodo.

Comunque ciò che dici potrebbe andare bene soltanto se un partito arrivasse ad avere la maggioranza assoluta. Se, invece, deve fare accordi con altri partiti per avere la maggioranza e governare, è ovvio che non potrà rispettare i suoi impegni con gli elettori, ma dovrà mediare con quelli presi anche dagli altri partiti.

Per cui se volessimo applicare il tuo modello, dovrebbe esserci una legge elettorale che garantisca a un partito di avere almeno il 50% + 1 dei voti. Ma io metterei una percentuale leggermente più alta, tipo 55%, in modo da garantire che il governo non sia sempre sotto ricatto da parte di singoli o piccoli gruppi: una volta ottenuto il potere, deve poterlo esercitare per 5 anni senza essere ostaggio di chicchessia.

Altra cosa, non tieni conto del fatto che possono esserci delle emergenze, per le quali i piani del governo devono cambiare. Metti che cada di nuovo la diga del Vajont, e che ci sia un altro disastro. Il governo è costretto a fronteggiare l'emergenza subito, mettendo delle tasse per coprire le spese di soccorso e ricostruzione. Poi che fai, punti il dito contro il governo? Oppure il governo, pur di continuare col suo programma e rispettarlo, dovrebbe lasciar morire come mosche quelle persone e lasciare tutto com'è?

Come vedi la fai troppo facile. La vita realtà è ben altra cosa rispetto all'utopia...
Citazione
Metterei inoltre una penalità sulle assenze in Parlamento: non è ammissibile che per un ruolo importante come quello uno possa permettersi di fare assenze per altri impegni che non siano problemi di salute, se hai un altro lavoro che ti impegna tanto da non farti fare il Parlamentare allora non lo fai e lasci la sedia a qualcuno che può dedicarsi a questo ruolo importantissimo al 100%, quindi 500 Euro ad assenza al mese + 500 Euro sull'eventuale bonus di fine legislatura, dopo 5 assenze perdi la poltrona così hai più tempo per fare ciò che preferisci fare al posto di governare il Paese.
Perché un trattamento diverso solo per i politici? Si dovrebbe fare, invece, come nelle aziende per gli impiegati. Stesse regole. Così applichiamo finalmente il concetto di uguaglianza, anziché creare altre discriminazioni.
Citazione
Inoltre tutti i rimborsi richiesti dai vari politici dovrebbero essere resi pubblici, sia quelli autorizzati che quelli rifiutati per far comprendere ai cittadini chi sono e cosa hanno tentato di farsi rimborsare i nostri politici, magari utilizzando la Gazzetta Ufficiale con organo di stampa imparziale.
Va benissimo.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 31 Luglio 2014, 21:57:01
Il sistema antecedente risulta più forte con un consenso notevolmente aumentato.
...
Il risultato è avere il PD ad OltrEnzi... e appena provi a contestare una qualche porcata loro possono bacchettare con la sola parola "grillino"  e il 40% applaude.
Attenzione perchè stiamo parlando del 40% del 57% = 23% circa, poi possiamo anche chiamarlo trionfo, io invece lo chiamo TONFO visto che l'affluenza è diminuita ancora.
Tra qualche anno quando voteranno in 2 e uno dei due voterà pd avranno il 50%!  ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 31 Luglio 2014, 22:00:01
A volte la linea dura e la violenza è risolutiva e necessaria e chiaramente è estrema come soluzione.
Ma la storia insegna che quando la corda si spezza la violenza prende il sopravvento e se ci fate caso
è la soluzione migliore e semplice papale papale per far capire che è ora di finirla.
Non bisognerebbe mai arrivare a questo punto, ma quando le cose vanno male e il poveretto di turno che
deve morire di fame o suicidarsi da li a diventare un martire la strada è poca.
Prendiamo il Giappone i famosi Kamikaze si fanno saltare in aria per onore e con loro portano
nell'oltre tomba anche il nemico.
Quando uno ha deciso di suicidarsi perché per lui è la soluzione migliore per indirizzarlo a farlo
in qualche posto simbolico non è difficile.
Esempio tutti gli imprenditori che si sono suicidati , se andavano davanti al parlamento a farsi
saltare la testa con una rivoltella e prima lasciavano in rete il motivo di quel gesto  avrebbe fatto scalpore.
Sono assolutamente contro quest'imbarbarimento, e concordo con Amig4be.
Citazione
Ecco che lo sputtanamento della politica a livello mondiale come fallimento assoluto non poteva
essere nascosta.
Servono martiri e gesti estremi per fanculizzare i politicanti. io approverei gesti o manifestazioni
del tipo lancio di sangue (magari con Ebola:)))) scherzo) contro i politici , si devono rendere conto
che il loro lavoro fatto alla cazzo provoca direttamente morti.
Come ripeto spesso, è gente che non si è eletta da sola. Per cui questi "trattamenti speciali" li riserverei PRIMA a tutti gli elettori che hanno consentito tutto ciò. POI ai parlamentari. Questo per una questione di equità e giustizia: ognuno si prenda la responsabilità delle proprie azioni.
Citazione
La Fornero gli farei la doccia di sangue. Ha creato un bordello un massacro con gli esodati.
Vergogna, dovrebbe esser presa a calci nel culo a turno da ogni esodato fino a quando non
risolve il problema che ha creato. >:(
Non mi risulta che il popolo abbia raccolto delle firme per abolire quella legge: vuol dire che gli sta bene così. Vox populi, vox dei...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 31 Luglio 2014, 22:02:58


@Alblino
Onestamente io credo che non ci sarà mai una rivolta violenta perché nel nostro paese, semplicemente perché, fortunatamente, non ci sono armi sul territorio....


non vedo il problema, se ci fossero più armi sul territorio, lo stato avrebbe in proporzioni più armi e mezzi per tenere a bada il tutto... come negli usa.
"la pace si ottiene con una potenza di fuoco superiore"

Non siamo nell'800 a parigi o nel congo belga. I margini di azione sono ristretti e passano per una partita a scacchi tra chi ha senso civico e l'ingordigia irrefrenabile degli individui che si mandano a rappresentarci. La violenza non risolve nulla, anzi incasina e peggiora il tutto. Un po' quello che si è visto con il m5s, la violenza verbale e lo scontro duro ha rafforzato il sistema preesistente del 200%
Questo è quello che vuol farti credere la stampa, poi ci sono quelli come me che li stimano sempre di più per la loro forza nel non volersi piegare al sistema politico degli inciuci e degli accordi sottobanco, nel momento in cui scenderanno a compromessi avranno perso la fiducia di chi ha riposto l'ultima speranza in loro
Si sono rimangiati la parola non so quante volte. E' bello urlare slogan in campagna elettorale, e poi sbattere contro la realtà ad elezioni avvenute.

Comunque mi fermo qui perché è come sparare sulla Croce Rossa.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 31 Luglio 2014, 22:16:27
Troppo facile con le ore di lavoro, uno potrebbe stare seduto in Parlamento a cazzaggiare con il proprio iPad comprato con i nostri soldi dalla mattina alla sera.
Sì, e lo abbiamo visto con TUTTI i partiti, infatti, nessuno escluso.
Certo, nessuno escluso.

Citazione da: cdimauro
Un po' come quelli che cazzeggiano in ufficio: anche per quelli proporrei pene simili.
Giusto.
Citazione
Citazione
Il sistema più equo secondo me è quello degli obiettivi: i partiti vengono votati sulla base di un programma che sbandierano ai 4 venti in campagna elettorale, durante il periodo per il quale sono al Governo gli farei percepire 2500/3000 Euro al mese togliendo tutti i privilegi e lasciando solo i rimborsi documentati da sottoporre ad una apposita commissione che ne autorizza il rimborso ogni mese.
A fine governo (o prima se il governo dovesse cadere) si fanno i conti: hanno realizzato il 20% del loro programma elettorale? Bene, dello stipendio bonus che porterebbe ai famosi 15000 Euro ne prendi il 20%. Solo così puoi stimolare quelle avide capre ad impegnarsi di più.
Non concordo sull'abbassare così tanto il loro stipendio, visto che non fanno gli operai ma hanno un ruolo assimilabile a quello dirigenziale. Vedi gli altri paesi europei, che non si possono chiamare in causa soltanto quando fa comodo.
La cifra che ho indicato è ovviamente indicativa, è il meccanismo che va giudicato, inoltre cosa dovrei guardare degli altri Paesi? In qualsiasi direzione rivolga lo sguardo (in Europa) non riesco a vedere il degrado che abbiamo raggiunto in Italia.

Citazione
Comunque ciò che dici potrebbe andare bene soltanto se un partito arrivasse ad avere la maggioranza assoluta. Se, invece, deve fare accordi con altri partiti per avere la maggioranza e governare, è ovvio che non potrà rispettare i suoi impegni con gli elettori, ma dovrà mediare con quelli presi anche dagli altri partiti.
Allora il meccanismo che ho suggerito si applica a tutto il Parlamento e poi vediamo se invece di stare li a fare le pagliacciate si siedono attornoad un tavolo per cercare di risolvere i problemi o quantomeno mantenere ciò che promettono.

Citazione
Per cui se volessimo applicare il tuo modello, dovrebbe esserci una legge elettorale che garantisca a un partito di avere almeno il 50% + 1 dei voti. Ma io metterei una percentuale leggermente più alta, tipo 55%, in modo da garantire che il governo non sia sempre sotto ricatto da parte di singoli o piccoli gruppi: una volta ottenuto il potere, deve poterlo esercitare per 5 anni senza essere ostaggio di chicchessia.
Vedi sopra: tutto il Parlamento potrebbe partecipare al meccanismo dei premi.

Citazione
Altra cosa, non tieni conto del fatto che possono esserci delle emergenze, per le quali i piani del governo devono cambiare. Metti che cada di nuovo la diga del Vajont, e che ci sia un altro disastro. Il governo è costretto a fronteggiare l'emergenza subito, mettendo delle tasse per coprire le spese di soccorso e ricostruzione. Poi che fai, punti il dito contro il governo? Oppure il governo, pur di continuare col suo programma e rispettarlo, dovrebbe lasciar morire come mosche quelle persone e lasciare tutto com'è?
Io non ti capisco Cesare... ma lo Stato cosa ci sta a fare? Dovrebbe essere in grado di fronteggiare tali emergenze con le tasse che preleva ai cittadini invece di sperperarle e farle sperperare senza nessun controllo. Ma se a me viene una grandinata e mi rovina il raccolto le tasse me le abbassano? L'anticipo Iva me lo rimandano?
Un vecchio detto diceva: "troppo facile fare il froci col culo degli altri!"

Citazione
Come vedi la fai troppo facile. La vita realtà è ben altra cosa rispetto all'utopia...
La vita reale la conosco fin troppo bene, conosco la realtà agricola, la realtà del dipendente a tempo indeterminato e la realtà dell'artigiano, chi sta fuori dal mondo non sono io.
Citazione
Citazione
Metterei inoltre una penalità sulle assenze in Parlamento: non è ammissibile che per un ruolo importante come quello uno possa permettersi di fare assenze per altri impegni che non siano problemi di salute, se hai un altro lavoro che ti impegna tanto da non farti fare il Parlamentare allora non lo fai e lasci la sedia a qualcuno che può dedicarsi a questo ruolo importantissimo al 100%, quindi 500 Euro ad assenza al mese + 500 Euro sull'eventuale bonus di fine legislatura, dopo 5 assenze perdi la poltrona così hai più tempo per fare ciò che preferisci fare al posto di governare il Paese.
Perché un trattamento diverso solo per i politici? Si dovrebbe fare, invece, come nelle aziende per gli impiegati. Stesse regole. Così applichiamo finalmente il concetto di uguaglianza, anziché creare altre discriminazioni.
Perchè il ruolo di un politico non è circoscritto ad un'attivitò imprenditoriale ma mette in gioco la vita di tutti gli Italiani, prendere la decisione sbagliata in un'azienda di 50 impiegati provoca lo stesso danno di una decisione sbagliata in Parlamento?
Citazione
Citazione
Inoltre tutti i rimborsi richiesti dai vari politici dovrebbero essere resi pubblici, sia quelli autorizzati che quelli rifiutati per far comprendere ai cittadini chi sono e cosa hanno tentato di farsi rimborsare i nostri politici, magari utilizzando la Gazzetta Ufficiale con organo di stampa imparziale.
Va benissimo.
Ottimo
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 31 Luglio 2014, 22:17:53
Il sistema antecedente risulta più forte con un consenso notevolmente aumentato.
...
Il risultato è avere il PD ad OltrEnzi... e appena provi a contestare una qualche porcata loro possono bacchettare con la sola parola "grillino"  e il 40% applaude.
Attenzione perchè stiamo parlando del 40% del 57% = 23% circa, poi possiamo anche chiamarlo trionfo, io invece lo chiamo TONFO visto che l'affluenza è diminuita ancora.
Tra qualche anno quando voteranno in 2 e uno dei due voterà pd avranno il 50%!  ;D


si, però lo stesso giusto ragionamento è applicabile al m5s... il 20% del 57%, con un 43% di astenuti, tra cui tantissimi che non hanno trovato niente da votare, m5s incluso. 
Il voler fare da opposizione non è una cosa sbagliata, però mi pare ci sia un po' troppa folla, stranamente, FI, Lega, Sel, M5S, ammazza quanta opposizione.
Purtroppo mi sa che siamo entrati in un ennesimo teatrino tutto italiano che mira solo a nascondere la polvere sotto il tappeto e scappare dalle proprie responsabilità; m5s incluso.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 31 Luglio 2014, 22:18:18


@Alblino
Onestamente io credo che non ci sarà mai una rivolta violenta perché nel nostro paese, semplicemente perché, fortunatamente, non ci sono armi sul territorio....


non vedo il problema, se ci fossero più armi sul territorio, lo stato avrebbe in proporzioni più armi e mezzi per tenere a bada il tutto... come negli usa.
"la pace si ottiene con una potenza di fuoco superiore"

Non siamo nell'800 a parigi o nel congo belga. I margini di azione sono ristretti e passano per una partita a scacchi tra chi ha senso civico e l'ingordigia irrefrenabile degli individui che si mandano a rappresentarci. La violenza non risolve nulla, anzi incasina e peggiora il tutto. Un po' quello che si è visto con il m5s, la violenza verbale e lo scontro duro ha rafforzato il sistema preesistente del 200%
Questo è quello che vuol farti credere la stampa, poi ci sono quelli come me che li stimano sempre di più per la loro forza nel non volersi piegare al sistema politico degli inciuci e degli accordi sottobanco, nel momento in cui scenderanno a compromessi avranno perso la fiducia di chi ha riposto l'ultima speranza in loro
Si sono rimangiati la parola non so quante volte. E' bello urlare slogan in campagna elettorale, e poi sbattere contro la realtà ad elezioni avvenute.

Comunque mi fermo qui perché è come sparare sulla Croce Rossa.
Forse attingiamo a fonti di informazione diverse  ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 31 Luglio 2014, 22:22:14
Il sistema antecedente risulta più forte con un consenso notevolmente aumentato.
...
Il risultato è avere il PD ad OltrEnzi... e appena provi a contestare una qualche porcata loro possono bacchettare con la sola parola "grillino"  e il 40% applaude.
Attenzione perchè stiamo parlando del 40% del 57% = 23% circa, poi possiamo anche chiamarlo trionfo, io invece lo chiamo TONFO visto che l'affluenza è diminuita ancora.
Tra qualche anno quando voteranno in 2 e uno dei due voterà pd avranno il 50%!  ;D


si, però lo stesso giusto ragionamento è applicabile al m5s... il 20% del 57%, con un 43% di astenuti, tra cui tantissimi che non hanno trovato niente da votare, m5s incluso. 
Il voler fare da opposizione non è una cosa sbagliata, però mi pare ci sia un po' troppa folla, stranamente, FI, Lega, Sel, M5S, ammazza quanta opposizione.
Purtroppo mi sa che siamo entrati in un ennesimo teatrino tutto italiano che mira solo a nascondere la polvere sotto il tappeto e scappare dalle proprie responsabilità; m5s incluso.
Ma guarda che io mica sono il difensore del m5s, ho simpatia per loro e per la loro coerenza tutto qua.
E' giustissimo che il ragionamento valga per tutti, volevo solo far notare che quando si parla di trionfo in realtà si tratta di meno di 1/4 degli italiani.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 31 Luglio 2014, 23:15:08
Il voler fare da opposizione non è una cosa sbagliata, però mi pare ci sia un po' troppa folla, stranamente, FI, Lega, Sel, M5S, ammazza quanta opposizione.
Compare ma non è ancora ovvio che FI e Lega sono per questo governo? E SEL non s'è già disgregato appena c'è stata da votare la prima schifezza ai danni del popolo?
L'opposizione è SOLO del M5S contro tutti gli altri e la speranza è che, così come il M5S, nascano anche altre forze politiche nuove, qualsivoglia direi, con cui sostituire quanti più parlamentari possibile. L'alternativa non è manco attendere che i vecchi politici tirino le cuoia perché, prima di schiattare, in parlamento ci mettono i loro eredi.
Io credo fermamente che la prima delle migliorie che ha portato il M5S è stato il fatto che centinaia di vecchi culi sporchi si son dovuti alzare per sempre dalle poltrone del vitalizio. A me basta questo per votarli al momento e, se Grillo abbaia o muggisce, non mi cambia proprio alcunché perché, se ci guadagna qualcosa, allora buon per lui: almeno quello che tira su non è né denaro pubblico, né denaro rubato, né denaro racimolato tramite estorsioni istituzionalizzate.

Purtroppo mi sa che siamo entrati in un ennesimo teatrino tutto italiano che mira solo a nascondere la polvere sotto il tappeto e scappare dalle proprie responsabilità; m5s incluso.
Al momento sappiamo tutte le cinquantennali porcate i vecchi partiti ma, con tutti i suoi limiti e limitoni, di porcate, sicuramente non ha potute ancora fare il M5S.
Staremo a vedere, al momento attuale sappiamo chi propone candidati delinquenti e chi no, chi ha sempre rubato e chi non lo ha ancora mai fatto: vuoi per limiti di potere o vuoi per onestà, i fatti sono questi.

Intanto sappiamo che la prima riforma dell'era Renzi è quella di toglierci il voto per l'intero Senato, lo deciderà la Camera chi sarà Senatore, ovvero i partiti: lo scopo dei partiti è quello di togliere potere al popolo.
D'altro canto lo diceva lo stesso D'alema in tempi non sospetti: "la politica è una corsa al potere". Solo che, il potere che prendono per loro, lo portano via sempre e solo dal popolo perché non hanno palle e personalmente non conviene loro schierarsi contro una banca o una multinazionale, vanno sempre a prendere tutto da chi non può difendersi, finché questi non morirà d'inedia...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 01 Agosto 2014, 07:00:34
http://www.dday.it/redazione/13926/grossa-grana-per-siae-e-franceschini-samsung-aumenta-i-prezzi-per-la-copia-privata
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 01 Agosto 2014, 07:01:19
Non concordo sull'abbassare così tanto il loro stipendio, visto che non fanno gli operai ma hanno un ruolo assimilabile a quello dirigenziale. Vedi gli altri paesi europei, che non si possono chiamare in causa soltanto quando fa comodo.
La cifra che ho indicato è ovviamente indicativa, è il meccanismo che va giudicato, inoltre cosa dovrei guardare degli altri Paesi? In qualsiasi direzione rivolga lo sguardo (in Europa) non riesco a vedere il degrado che abbiamo raggiunto in Italia.
Ciò non toglie che lo stipendio debba essere commisurato all'importanza e la responsabilità del ruolo, e se vai a vedere in Europa in nessun paese gli stipendi dei parlamentari sono simili a quelli che hai proposto.
Citazione
Citazione
Comunque ciò che dici potrebbe andare bene soltanto se un partito arrivasse ad avere la maggioranza assoluta. Se, invece, deve fare accordi con altri partiti per avere la maggioranza e governare, è ovvio che non potrà rispettare i suoi impegni con gli elettori, ma dovrà mediare con quelli presi anche dagli altri partiti.
Allora il meccanismo che ho suggerito si applica a tutto il Parlamento e poi vediamo se invece di stare li a fare le pagliacciate si siedono attornoad un tavolo per cercare di risolvere i problemi o quantomeno mantenere ciò che promettono.
Ha ancora meno senso: già hanno difficoltà a trovare accordi nella coalizione di governo, per cui figuriamoci se si dovessero trovare accordi coinvolgendo tutto il parlamento.
Citazione
Citazione
Per cui se volessimo applicare il tuo modello, dovrebbe esserci una legge elettorale che garantisca a un partito di avere almeno il 50% + 1 dei voti. Ma io metterei una percentuale leggermente più alta, tipo 55%, in modo da garantire che il governo non sia sempre sotto ricatto da parte di singoli o piccoli gruppi: una volta ottenuto il potere, deve poterlo esercitare per 5 anni senza essere ostaggio di chicchessia.
Vedi sopra: tutto il Parlamento potrebbe partecipare al meccanismo dei premi.
Ce ne dovrebbero essere due: uno per il potere esecutivo, che è esercitato dal governo, e un altro per quello legislativo, che è esercitato dal parlamento.

Il governo ha un preciso programma da rispettare, per cui è più facile parlare di raggiungimento di obiettivi e relativi premi.

Il parlamento deve promulgare leggi. E qui l'iter è diverso, e non legato a specifici obiettivi. Come fai?
Citazione
Citazione
Altra cosa, non tieni conto del fatto che possono esserci delle emergenze, per le quali i piani del governo devono cambiare. Metti che cada di nuovo la diga del Vajont, e che ci sia un altro disastro. Il governo è costretto a fronteggiare l'emergenza subito, mettendo delle tasse per coprire le spese di soccorso e ricostruzione. Poi che fai, punti il dito contro il governo? Oppure il governo, pur di continuare col suo programma e rispettarlo, dovrebbe lasciar morire come mosche quelle persone e lasciare tutto com'è?
Io non ti capisco Cesare... ma lo Stato cosa ci sta a fare? Dovrebbe essere in grado di fronteggiare tali emergenze con le tasse che preleva ai cittadini invece di sperperarle e farle sperperare senza nessun controllo.
Le emergenze sono per definizione eventi eccezionali, per cui vanno allocate risorse extra rispetto a quelle messe a bilancio.

Per il resto i proventi delle tasse non spariscono, ma vengono distribuiti secondo il bilancio. Servirebbero, invece, più controlli per stabilire se le cifre allocate hanno senso, o sono gonfiate, per esempio.
Citazione
Ma se a me viene una grandinata e mi rovina il raccolto le tasse me le abbassano? L'anticipo Iva me lo rimandano?
Un vecchio detto diceva: "troppo facile fare il froci col culo degli altri!"
http://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2013/08/09/news/grandinate-maroni-chiede-lo-stato-di-emergenza-1.7557001
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/06/14/danni-strutturali-stato-emergenza-per-la.html
http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Home/554902_emergenza_grandine_a_lugo_e_farae_zaia_firma_lo_stato_di_crisi/
E così via: ci sono tantissime notizie, in merito.
Citazione
Citazione
Come vedi la fai troppo facile. La vita realtà è ben altra cosa rispetto all'utopia...
La vita reale la conosco fin troppo bene, conosco la realtà agricola, la realtà del dipendente a tempo indeterminato e la realtà dell'artigiano, chi sta fuori dal mondo non sono io.
Ma governare un'intera nazione è "leggermente" diverso.
Citazione
Citazione
Perché un trattamento diverso solo per i politici? Si dovrebbe fare, invece, come nelle aziende per gli impiegati. Stesse regole. Così applichiamo finalmente il concetto di uguaglianza, anziché creare altre discriminazioni.
Perchè il ruolo di un politico non è circoscritto ad un'attivitò imprenditoriale ma mette in gioco la vita di tutti gli Italiani, prendere la decisione sbagliata in un'azienda di 50 impiegati provoca lo stesso danno di una decisione sbagliata in Parlamento?
Lo stesso vale per una grande multinazionale, allora: prendiamo quelle a modello, visto che alcune hanno bilanci che superano persino il PIL di diverse nazioni.
Si sono rimangiati la parola non so quante volte. E' bello urlare slogan in campagna elettorale, e poi sbattere contro la realtà ad elezioni avvenute.

Comunque mi fermo qui perché è come sparare sulla Croce Rossa.
Forse attingiamo a fonti di informazione diverse  ;D
Può essere: io non vado mai nel blog di Grillo e in generale nei portali della Casaleggio & Associati. :P

Comunque i fatti rimangono fatti. Vedi Parma, dove Pizzarotti ha sistematicamente disatteso quello che aveva proclamato in campagna elettorale (con l'appoggio di Grillo). Oppure, più recentemente, la richiesta di dialogo col PD per le riforme quando dopo le elezioni si sono trincerati in un muro invalicabile, mandando a puttane l'elezione del presidente della repubblica (e oggi abbiamo Napolitano), respingendo qualunque accordo con Bersani (dando il via libera a Letta prima e Renzi oggi), e in generale qualunque discussione con gli altri partiti perché "non volevano sporcarsi le mani"...
si, però lo stesso giusto ragionamento è applicabile al m5s... il 20% del 57%, con un 43% di astenuti, tra cui tantissimi che non hanno trovato niente da votare, m5s incluso. 
Il voler fare da opposizione non è una cosa sbagliata, però mi pare ci sia un po' troppa folla, stranamente, FI, Lega, Sel, M5S, ammazza quanta opposizione.
Purtroppo mi sa che siamo entrati in un ennesimo teatrino tutto italiano che mira solo a nascondere la polvere sotto il tappeto e scappare dalle proprie responsabilità; m5s incluso.
Ma guarda che io mica sono il difensore del m5s, ho simpatia per loro e per la loro coerenza tutto qua.
Proprio la coerenza non sanno dove stia di casa. Vedi sopra; e di esempi ce ne sono a palate.
Citazione
E' giustissimo che il ragionamento valga per tutti, volevo solo far notare che quando si parla di trionfo in realtà si tratta di meno di 1/4 degli italiani.
E questo vale per tutti, appunto: anche i risultati del M5S sono proporzionati all'elettorato che è andato a votare. Per cui anche per lui il consenso è complessivamente calato a motivo di ciò, sia in senso assoluto (numero totale) sia relativo (percentuale raggiunta). Mentre il PD ha aumentato di gran lunga quello relativo, ma non so com'è messo col totale.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 01 Agosto 2014, 07:02:04
http://www.dday.it/redazione/13926/grossa-grana-per-siae-e-franceschini-samsung-aumenta-i-prezzi-per-la-copia-privata
Com'era ovvio che fosse. Adesso i soldi in più li farei uscire a Franceschini.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 01 Agosto 2014, 07:20:36
Se non faranno un passo indietro ammazzeranno definitivamente l'economia italiana
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 01 Agosto 2014, 08:07:29
Citazione da: cdimauro
Ciò non toglie che lo stipendio debba essere commisurato all'importanza e la responsabilità del ruolo, e se vai a vedere in Europa in nessun paese gli stipendi dei parlamentari sono simili a quelli che hai proposto.
Vedo che non hai letto quello che avevo detto, ossia che le cifre erano buttate la solo per illustrare l'idea di un possibile meccanismo dal legare agli obiettivi, potrebbero essere anche 5000 euro o quello che vuoi tu, ma il grosso della remunerazione andrebbe legata comunque ai risultati ottenuti. Quando mi viene detto che abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità io gli spaccherei le corna perchè il debuto pubblico non l'ho fatto io o la gente normale che lavora dalla mattina alla sera per portare a casa la pagnotta, ma i governi che si sono succeduti con le loro scelte/non-scelte scellerate. La mia responsabilità è quella di aver votato il partito sbagliato? Oppure sono questi personaggi che sono presenti sulla scena politica da quando sono nato e che non riusciamo a toglierci di torno nonostante i danni che hanno fatto? Sono come le zecche su un cane, non puoi parlarci e convincerle a scendere, basta vedere i nomi di chi sta ancora direttamente o indirettamente governando il Paese.

Citazione
Ha ancora meno senso: già hanno difficoltà a trovare accordi nella coalizione di governo, per cui figuriamoci se si dovessero trovare accordi coinvolgendo tutto il parlamento.
Se non sono in grado di trovare degli accordi su cose fondamentali allora devono andare a zappare la terra, li avrebbero solo pochi altri attori con cui ragionare: loro, la zappa e la terra. Cosa c'è da mettersi d'accordo sul fatto che le tasse sono troppe per ciò che viene reso in cambio al cittadino? Cosa c'è da discutere sul fatto che l'Italia ripudia la guerra? Cosa c'è da mettersi d'accordo sul fatto che rubare i soldi agli Italiani è immorale e sopratutto illegale? E infine cosa c'è da mettersi d'accordo sul fatto che la gente sta morendo di fame? Cesare, quelle persone la dentro stanno giocando con le vite degli italiani.

Citazione
Ce ne dovrebbero essere due: uno per il potere esecutivo, che è esercitato dal governo, e un altro per quello legislativo, che è esercitato dal parlamento.
Il governo ha un preciso programma da rispettare, per cui è più facile parlare di raggiungimento di obiettivi e relativi premi.
Il parlamento deve promulgare leggi. E qui l'iter è diverso, e non legato a specifici obiettivi. Come fai?
Non vedo dove sia il problema, quando un partito sale al Governo, invece di (far finta) di scannarsi con l'opposizione dovrebbero discutere e trovare soluzioni, quanto meno per i problemi più urgenti. I parlamentari dovrebbero quanto meno essere presenti in aula, prima ditutto. Quando un Governo fallisce, fallisce lo Stato intero e le conseguenze le pagano tutti gli Italiano, non solo quelli che hanno votato per quel Governo, quindi lo stesso principio si applica a Camera e Senato (finchè ci sarà) perchè tutti sono corresponsabili di un eventuale fallimento.

Citazione
Le emergenze sono per definizione eventi eccezionali, per cui vanno allocate risorse extra rispetto a quelle messe a bilancio.
Per il resto i proventi delle tasse non spariscono, ma vengono distribuiti secondo il bilancio. Servirebbero, invece, più controlli per stabilire se le cifre allocate hanno senso, o sono gonfiate, per esempio.
Citazione
E invece le cifre spariscono e come, fra rimborsi elettorali, rimborsi spese, collaboratori, consulenti, dipendenti, "cene di lavoro", viaggi in aereo, affitti dei palazzi del potere, ogni scusa è buona per farci la cresta e per far rientrare nel carrozzone qualcuno che è rimasto a piedi. Com'è possibile che dopo tutto questo casino sul debito pubblico e dopo tutte le bastonate che abbiamo ricevuto in termini di tasse il debito pubblico ancora sia in crescita? Ma stiamo scherzando? Anche in questi ultimi anni siamo stati noi cittadini ad averlo aumentato "perchè stiamo vivendo al di sopra delle nostre possibilità"? La verità è composta da due facce: 1: Non sono in grado di sbrogliare la matassa, 2: Non volgiono sbrogliarla per non pestare i piedi ha chi ha i poteri forti in mano (ossia loro stessi).
Se non sono neanche in grado di fronteggiare un'emergenza cosa ci sta a fare lo Stato? Devo farmi un'assicurazione privata anche per le alluvioni? Vogliamo parlare dei terremoti considerati un business anzichè una disgrazia? Vogliamo parlare di quanto riescono a spendere dopo una disgrazia e paragonarla con quanto avrebbero speso di prevenzione, lasciando fuori dal discorso chi nel frattempo ci ha perso la vita?

Citazione
http://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2013/08/09/news/grandinate-maroni-chiede-lo-stato-di-emergenza-1.7557001
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/06/14/danni-strutturali-stato-emergenza-per-la.html
http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Home/554902_emergenza_grandine_a_lugo_e_farae_zaia_firma_lo_stato_di_crisi/
E così via: ci sono tantissime notizie, in merito.
E questo è giusto che sia così peccato che poi dopo aver compilato una cinquantina di moduli i soldi non arrivano perchè bloccati alla Regione o chissà dove e alla fine percepisci (se va bene) il 10% di quanto avresti dovuto ricevere.

Citazione
Ma governare un'intera nazione è "leggermente" diverso.
Ci mancherebbe altro! Però governare senza conoscere la realtà non ha senso.

Citazione
Lo stesso vale per una grande multinazionale, allora: prendiamo quelle a modello, visto che alcune hanno bilanci che superano persino il PIL di diverse nazioni.
Ok

Citazione
Può essere: io non vado mai nel blog di Grillo e in generale nei portali della Casaleggio & Associati.

Comunque i fatti rimangono fatti. Vedi Parma, dove Pizzarotti ha sistematicamente disatteso quello che aveva proclamato in campagna elettorale (con l'appoggio di Grillo). Oppure, più recentemente, la richiesta di dialogo col PD per le riforme quando dopo le elezioni si sono trincerati in un muro invalicabile, mandando a puttane l'elezione del presidente della repubblica (e oggi abbiamo Napolitano), respingendo qualunque accordo con Bersani (dando il via libera a Letta prima e Renzi oggi), e in generale qualunque discussione con gli altri partiti perché "non volevano sporcarsi le mani"...
Io non vado mai sul blog di Grillo, e le miei idee e convinzioni si sono formate da ben prima che nascesse il m5s, se nelle mie parole leggi le parole di Grillo c'è qualcosa che non va, o nel mio modo di esprimermi o nel tuo modo di interpretare.
Il m5s non può dialogare con il PD perchè è stato votato dagli italiani proprio per questo, me compreso. Nel momento in cui dialogherà con gente che negli ultimi 20 anni ha partecipato a disintegrare l'Italia perderà il voto della maggior parte degli italiani, compreso il mio. Lo vedi che anche tu parli di accordo? No, niente accordi, il tempo è scaduto già da un pezzo. Ma tu con un mafioso ti ci metteresti d'accordo? O lo eviteresti come la peste?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 01 Agosto 2014, 10:13:57
Citazione da: cdimauro
Comunque i fatti rimangono fatti. Vedi Parma, dove Pizzarotti ha sistematicamente disatteso quello che aveva proclamato in campagna elettorale (con l'appoggio di Grillo). Oppure, più recentemente, la richiesta di dialogo col PD per le riforme quando dopo le elezioni si sono trincerati in un muro invalicabile, mandando a puttane l'elezione del presidente della repubblica (e oggi abbiamo Napolitano), respingendo qualunque accordo con Bersani (dando il via libera a Letta prima e Renzi oggi), e in generale qualunque discussione con gli altri partiti perché "non volevano sporcarsi le mani"...
Io non vado mai sul blog di Grillo, e le miei idee e convinzioni si sono formate da ben prima che nascesse il m5s, se nelle mie parole leggi le parole di Grillo c'è qualcosa che non va, o nel mio modo di esprimermi o nel tuo modo di interpretare.
Il m5s non può dialogare con il PD perchè è stato votato dagli italiani proprio per questo, me compreso. Nel momento in cui dialogherà con gente che negli ultimi 20 anni ha partecipato a disintegrare l'Italia perderà il voto della maggior parte degli italiani, compreso il mio. Lo vedi che anche tu parli di accordo? No, niente accordi, il tempo è scaduto già da un pezzo. Ma tu con un mafioso ti ci metteresti d'accordo? O lo eviteresti come la peste?
Queste, per me, sono tutte interpretazioni personali e imho anche piuttosto campate per aria...
Se Pizzarotti è scrauto, allora non è che il M5S sia di conseguenza tutto da buttare: semplicemente Pizzarotti è scrauto e, al prossimo giro, non lo voteranno più.
Non è così che, banalmente, dovrebbe sempre funzionare?
Alla regione, per esempio, da più di 3 lustri avevamo Errani di cui tutti parlavano bene... Ebbene il bravo Errani è un cazzo di ladro che "ruba" un milione di euro finanziamenti pubblici per darli al fratello maggiore (e ora, come pena per il reato, si dimette e va a casa a percepire la sua pensione d'oro...) mentre si punta il dito a Pizzarotti perché non è stato in grado di fare bene (e bisognerebbe anche vedere i perché, che non sono tutti da una parte eh). E' giusto, giustissimo incazzarsi con chi non è stato in grado di fare ciò che doveva ma qua questo risulta vero solo quando c'è di mezzo il M5S mentre, quando di mezzo ci sono i vecchi partiti, allora diventa normale applaudire i ladri...
Ma scherziamo davvero? Con quale criterio s'è votato M5S? Per aiutare i partiti a continuare a mangiarsi l'Italia? Dai su! :o

E inoltre, come si può dare la colpa della situazione attuale all'ultimo arrivato per opporsi ai partiti politici per il semplice fatto che non ci è sceso a patti?
Ma cos'è una presa per il cuBo? Allora che senso ha?
Ci rendiamo conto che l'alternativa tradizionale è una gilda di ladri patentati, molti, moltissimi persino condannati in terzo grado? E chi è che sbaglierebbe? Chi non vuole scendere a compromessi con ladri e mafiosi? Ma siamo proprio impazziti?
A uno che ti viene a rubare in casa da decenni senza mai venire condannato, magari non gli spari in bocca alla prima occasione ma, di certo, non lo accogli in casa per dargli pure tua moglie e tua figlia da scopare, no?
E poi, vogliamo fare i "Machiavelli" dei poveri per cui il fine giustifica i mezzi e quindi il M5S avrebbe sbagliato a non fare il governo con il PD? Ebbene non siamo sicuri di niente in questo senso, sono semplici supposizioni. SEL, che era aperto al dialogo con i partiti, s'è visto quanto è durato all'opposizione: manco il tempo di una votazione. E chissà come mai... ::)
 
Non si fanno le considerazioni con i "se" e con i "ma": dalle mie parti si dice "se la mia nonna aveva i cingoli era un carro armato con la patacca!"
E' assolutamente OVVIO, almeno per me, che il M5S debba continuare a fare opposizione a oltranza contro questa gente e mantenersi PULITO al 100% a qualsiasi costo, anche a costo di sparire per sempre. Se/quando in parlamento ci saranno forze politiche senza delinquenti conclamati dentro, allora ci si potrà parlamentare. Al momento quanti partiti in parlamento non hanno delinquenti tra le loro fila?

Cosa si vorrebbe interpretare, questo? https://sites.google.com/site/lapazienzaefinita/la-lista-degli-indagati-condannati-in-parlamento
Ma come razzo è possibile pensare che scendere a patti con questa gente porti un sicuro vantaggio per la collettività?  :o
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 01 Agosto 2014, 11:57:10
Se non faranno un passo indietro ammazzeranno definitivamente l'economia italiana

che incompetenti
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 01 Agosto 2014, 12:08:22
Se non faranno un passo indietro ammazzeranno definitivamente l'economia italiana
che incompetenti
No affatto, sono bravissimi perché è proprio questo il loro scopo: azzerare la microeconomia per svendere tutto a banche e multinazionali, traendone vantaggi personali mentre trasformano, passo dopo passo, la democrazia in oligarchia e si rendono intoccabili con l'immunità.
Letta lo diceva apertamente: l'Europa unita, per lui, va fondata sul debito. Immaginate chi, in tale contesto, sarà debitore e chi creditore.
E poi son stronzi quelli che ci vanno contro a questi individui. Sarà... ::)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 01 Agosto 2014, 12:21:04
Ma dai, ancora con queste storie... ma cristo iddio, bastava dargli una batosta alle ultime elezioni per non vedere questa merda e spedire Renzi a pulire cessi...

Anziché ipotizzare un mister X sopra questi incompetenti, perché non pensiamo dove razzo fosse il 45% degli aventi diritto al voto in una merdosa domenica che non hanno trovato 5 fetidi minuti di apnea per votare? Ti rendi conto che l'elettorato è il primo a determinare questa situazione?
Hanno martellato per mesi con la loro campagna elettorale, come se fossero delle politiche, perché gli serviva una legittimazione.
Speravano timidamente in un razzo di 30%, con tanto di crisi di panico pre-voto e hanno finito per sfondare il 40%.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 01 Agosto 2014, 12:29:57
Se gli italiani amano a stare al mare e apprezzano gli sceneggiati malavitosi tanto da accettare in milioni l'accordo Renzi Berlusconi che manco Mario Puzo avrebbe immaginato; bene che se ne stiano al mare, si godano quello che hanno a portata di mano, ma poi non si lamentassero indicando il tenore di vita di paesi dove la maggior parte lavora, paga le tasse, non fanno i furbi e non accettano quello che invece noi accettiamo, anche se tacitamente.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 01 Agosto 2014, 14:41:34
Ma dai, ancora con queste storie... ma cristo iddio, bastava dargli una batosta alle ultime elezioni per non vedere questa merda e spedire Renzi a pulire cessi...
Non sono storie, è così che stanno le cose: il modello è ancora quello clientelare, quello democristiano e oggi bastano 80 euro per metterlo in pratica; è più facile che mai, una volta, alla DC, dovevano elargire pensioni a vita che ora paghiamo tutti noi...

Anziché ipotizzare un mister X sopra questi incompetenti, perché non pensiamo dove razzo fosse il 45% degli aventi diritto al voto in una merdosa domenica che non hanno trovato 5 fetidi minuti di apnea per votare? Ti rendi conto che l'elettorato è il primo a determinare questa situazione?
Hanno martellato per mesi con la loro campagna elettorale, come se fossero delle politiche, perché gli serviva una legittimazione.
Speravano timidamente in un razzo di 30%, con tanto di crisi di panico pre-voto e hanno finito per sfondare il 40%.
Per forza, l'italiano medio è anziano e la sua vita l'ha già vissuta: per lui è evidentemente meglio prender nel culo lo stesso cazzo di sempre piuttosto che provare qualcosa di diverso senza garanzie o vantaggi tangibili e immediati. 80 euro sì che sono un vantaggio immediato. Chi credi che abbia votato PD? Quelli che lavorano con partita IVA? I bottegai? Gli autonomi? No compare si tratta di pensionati, lavoratori dipendenti con i vecchi contratti magici a tempo indeterminato e voti clientelari.

E non hanno martellato solo per mesi, Renzi è il faccione che ha avuto più visibilità mediatica da almeno 3 anni, con tanto di testimonial d'eccellenza:
https://www.youtube.com/watch?v=nXEgCZfX-PI

Se gli italiani amano a stare al mare e apprezzano gli sceneggiati malavitosi tanto da accettare in milioni l'accordo Renzi Berlusconi che manco Mario Puzo avrebbe immaginato; bene che se ne stiano al mare, si godano quello che hanno a portata di mano, ma poi non si lamentassero indicando il tenore di vita di paesi dove la maggior parte lavora, paga le tasse, non fanno i furbi e non accettano quello che invece noi accettiamo, anche se tacitamente.
Guarda che non è affatto così chiaro a tutti che Renzi&Berlusconi vanno a braccetto, anzi, s'incazzano quando trovano qualcuno a sostenere questo.
Chiedi pure a chi vota PD e vedi che ti risponde.
A nulla conta, pare, che i risultati delle votazioni in parlamento siano tutti online e risulti chiaro anche agli handicappati che sono sempre d'accordo tutti quanti tranne il "pericoloso per la democrazia" M5S...
La cosa non si risolve ora, compare. Si dovrà attendere la morte di un paio di generazioni per vedere qualcosa cambiare perché oggi solo gli affamati vogliono cambiare le cose, gli altri chiacchierano ma non rinunceranno mai al più piccolo dei loro diritti in cambio di nulla.
Sempre sperando che, nel frattempo, non vengano escogitate altre efficaci trappole per gli allocchi...

E, attenzione, con questo non voglio assolutamente sostenere che il M5S sia la soluzione risolutiva di tutti i mali, anzi, porta evidenetemente con sé anche qualche pericolo di apertura con l'estremismo che, personalmente, non mi piace per niente. Intendo solo dire che, rispetto a quanto c'è ora e da sempre in Camera & Senato, va bene meglio qualsiasi altra cosa, capre e coglionazzi compresi.
Per me, ormai, chi vuole ancora far finta di non capire questo, ha senz'altro motivi e interessi privati o strani diritti acquisiti dovuti a questa politica che non vuole rischiare di perdere. E, vista la nostra storia politica recente (manco poi tanto), non è strano che questi siano il 20% o più dell'intero popolo italiano.
E vedi che si lamentano anche loro, proprio come gli altri...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: ecalogiuri - 01 Agosto 2014, 18:20:54
 @lucommodore: 92 MINUTI DI APPLAUSI!!!!!

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 01 Agosto 2014, 20:04:47
Ma io ho  rispetto per alcune lotte dei parlamentari m5s, anche di queste ore, anche se non proprio tutti mi vanno a genio... ma Grillo sostanzialmente è un ciarlatano. Li per li sembrava un buon ariete per sfondare il muro tra politica e cittadini. Però ora vorrei una forza politica che non dipendesse così tanto, fino a essere costantemente umiliati, da un soggetto (o soggetti) extra-parlamentari.

Alle prossime elezioni Voterò m5s se e solo se creeranno uno statuto democratico, prenderanno i rimborsi elettorali dimostrando (pubblicando ogni minimo passaggio di tali soldi) che solo una piccola parte sono necessari (anche per non dipendere da un genovese megalomane).
Gli stipendi se li possono tenere, non me ne frega niente se son tanti, non li puoi trattare come bambini con la marmellata; semmai interessa che ci sia la possibilità di ridurli per tutti votando una legge in aula.

Altrimenti adieu... non c'è più tempo per star dietro a progetti fallimentari; il m5s ha fallito nel suo intento originale, si può pensare di far nascere qualcosa di buono dalle sue ceneri. Ma non c'è alternativa a quella di sedersi tra colleghi e fare politica.
Non è ammissibile non portare nulla a casa, e dico proprio NULLA, causando pure la reazione di difesa del sistema che ha sperimentato vie mai praticate prima per sopravvivere e rinforzarsi.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 01 Agosto 2014, 21:39:16
Citazione da: cdimauro
Ciò non toglie che lo stipendio debba essere commisurato all'importanza e la responsabilità del ruolo, e se vai a vedere in Europa in nessun paese gli stipendi dei parlamentari sono simili a quelli che hai proposto.
Vedo che non hai letto quello che avevo detto, ossia che le cifre erano buttate la solo per illustrare l'idea di un possibile meccanismo dal legare agli obiettivi, potrebbero essere anche 5000 euro o quello che vuoi tu, ma il grosso della remunerazione andrebbe legata comunque ai risultati ottenuti.
OK, ma i risultati devono essere misurabili, e il punto è proprio questo.
Citazione
Quando mi viene detto che abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità io gli spaccherei le corna perchè il debuto pubblico non l'ho fatto io o la gente normale che lavora dalla mattina alla sera per portare a casa la pagnotta, ma i governi che si sono succeduti con le loro scelte/non-scelte scellerate. La mia responsabilità è quella di aver votato il partito sbagliato? Oppure sono questi personaggi che sono presenti sulla scena politica da quando sono nato e che non riusciamo a toglierci di torno nonostante i danni che hanno fatto? Sono come le zecche su un cane, non puoi parlarci e convincerle a scendere, basta vedere i nomi di chi sta ancora direttamente o indirettamente governando il Paese.
Gli italiani trovano sempre comodo il classico capro espiatorio per scaricarsi di dosso le proprie responsabilità. Nello specifico: i politici.

Non so quante volte l'ho scritto: I POLITICI NON SI VOTANO DA SOLI! E' il popolo che li manda al potere. E se la situazione è quella che è, lo dobbiamo alle scelte scellerate del popolo. Lo scaricabarile non funziona: la nostra non è un'oligarchia, ma una DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA. Nel bene e nel male. Ed è andata male.
Citazione
Citazione
Ha ancora meno senso: già hanno difficoltà a trovare accordi nella coalizione di governo, per cui figuriamoci se si dovessero trovare accordi coinvolgendo tutto il parlamento.
Se non sono in grado di trovare degli accordi su cose fondamentali allora devono andare a zappare la terra, li avrebbero solo pochi altri attori con cui ragionare: loro, la zappa e la terra. Cosa c'è da mettersi d'accordo sul fatto che le tasse sono troppe per ciò che viene reso in cambio al cittadino? Cosa c'è da discutere sul fatto che l'Italia ripudia la guerra? Cosa c'è da mettersi d'accordo sul fatto che rubare i soldi agli Italiani è immorale e sopratutto illegale? E infine cosa c'è da mettersi d'accordo sul fatto che la gente sta morendo di fame? Cesare, quelle persone la dentro stanno giocando con le vite degli italiani.
Io ho le mie idee non sono disposto a barattarle con quelle di un fascista, per farti un esempio. Ho tutto il diritto di portare avanti le mie e di NON METTERMI D'ACCORDO CON UN FASCISTA. Non mi puoi costringere a farlo, e finché ci sarà una carta costituzionale che me lo garantisce, l'idea di dovere per forza trovare un accordo con qualcuno la rigetto integralmente.

Per cui o si cambia la Costituzione, o ciò che chiedi non può essere fatto.

Riguardo alle cose che hai citato, sono talmente generiche e populiste che è facile trovare consenso. Ma ti fermi lì. Perché poi davanti al bilancio dello stato con tutte le spese da coprire vengono al pettine i veri problemi. E lì si fa presto a dire: "ah, ma c'è gente che muore di fame", quando in ballo c'è da coprire una certa spesa e devi necessariamente fare delle scelte. E sulle scelte devi fare i conti con le idee e gli orientamenti della gente, che NON sono tutti uguali! Per cui si arriva tante volte a scelte che non piacciono a nessuno, ma che magari piacciono meno a una parte politica piuttosto che a un'altra.

Aggiungiamoci pure le cazzate che fa il popolo coi referendum, e ci ritroviamo in questo stato.
Citazione
Citazione
Ce ne dovrebbero essere due: uno per il potere esecutivo, che è esercitato dal governo, e un altro per quello legislativo, che è esercitato dal parlamento.
Il governo ha un preciso programma da rispettare, per cui è più facile parlare di raggiungimento di obiettivi e relativi premi.
Il parlamento deve promulgare leggi. E qui l'iter è diverso, e non legato a specifici obiettivi. Come fai?
Non vedo dove sia il problema, quando un partito sale al Governo, invece di (far finta) di scannarsi con l'opposizione dovrebbero discutere e trovare soluzioni, quanto meno per i problemi più urgenti.
Il governo deve pensare ad amministrare il paese e far quadrare i conti. Ed è quello che in genere fa.

Ma è il parlamento che deve legiferare e, quindi, prendere delle scelte riguardo a temi sociali et similia. Oltre ad approvare la manovra del governo, ma qui l'orientamento è quello della maggioranza, ovviamente.
Citazione
I parlamentari dovrebbero quanto meno essere presenti in aula, prima ditutto.
I parlamentari devono essere trattati come gli altri dipendenti (dirigenti): né più né meno.
Citazione
Quando un Governo fallisce, fallisce lo Stato intero e le conseguenze le pagano tutti gli Italiano, non solo quelli che hanno votato per quel Governo, quindi lo stesso principio si applica a Camera e Senato (finchè ci sarà) perchè tutti sono corresponsabili di un eventuale fallimento.
Assolutamente d'accordo. Che se li ricordino anche gli italiani alle urne. E se le cose non cambiano, vuole dire che al popolo sta bene così...
Citazione
Citazione
Le emergenze sono per definizione eventi eccezionali, per cui vanno allocate risorse extra rispetto a quelle messe a bilancio.
Per il resto i proventi delle tasse non spariscono, ma vengono distribuiti secondo il bilancio. Servirebbero, invece, più controlli per stabilire se le cifre allocate hanno senso, o sono gonfiate, per esempio.
Citazione
E invece le cifre spariscono e come, fra rimborsi elettorali, rimborsi spese, collaboratori, consulenti, dipendenti, "cene di lavoro", viaggi in aereo, affitti dei palazzi del potere, ogni scusa è buona per farci la cresta e per far rientrare nel carrozzone qualcuno che è rimasto a piedi.
Non è così. Sono le spese dei parlamentari che non devono essere rendicontate dettagliatamente. Le altre spese devono essere coperte.
Citazione
Com'è possibile che dopo tutto questo casino sul debito pubblico e dopo tutte le bastonate che abbiamo ricevuto in termini di tasse il debito pubblico ancora sia in crescita? Ma stiamo scherzando?
Perché la spesa è aumentata? Perché gli interessi sul debito sono aumentati?
Citazione
Anche in questi ultimi anni siamo stati noi cittadini ad averlo aumentato "perchè stiamo vivendo al di sopra delle nostre possibilità"?
O anche perché le entrate non sono state quelle che il governo si aspettava.
Citazione
La verità è composta da due facce: 1: Non sono in grado di sbrogliare la matassa, 2: Non volgiono sbrogliarla per non pestare i piedi ha chi ha i poteri forti in mano (ossia loro stessi).
A volte le cose non vanno come previsto. Se il raccolto ti va male, che fai? Anche se strilli che sarebbe dovuto andare bene, la realtà non la potrai cambiare: è andato male. Per cui i tuoi debiti sono aumentati.

Nessuno ha la sfere di cristallo.
Citazione
Se non sono neanche in grado di fronteggiare un'emergenza cosa ci sta a fare lo Stato?
Se si chiama emergenza ci sarà un motivo...
Citazione
Devo farmi un'assicurazione privata anche per le alluvioni?
In alcuni stati sei obbligato a farla. In Italia ti va bene perché è lo stato che copre le spese; lentamente e male, nulla da dire su questo, ma almeno le copre. In altri posti non te la passeresti allo stesso modo.
Citazione
Vogliamo parlare dei terremoti considerati un business anzichè una disgrazia?
Gli sciacalli cosa c'entrano con lo stato adesso?
Citazione
Vogliamo parlare di quanto riescono a spendere dopo una disgrazia e paragonarla con quanto avrebbero speso di prevenzione, lasciando fuori dal discorso chi nel frattempo ci ha perso la vita?
Anch'io sono per la prevenzione, ma il punto è che serve mettere dei soldi avanti per poterlo fare. Siccome la situazione è quella che è, si continua a rimandare, finché non succede il disastro. Sì, è un cane che si morde la coda, ma questa è la realtà...
Citazione
Citazione
http://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2013/08/09/news/grandinate-maroni-chiede-lo-stato-di-emergenza-1.7557001
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/06/14/danni-strutturali-stato-emergenza-per-la.html
http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Home/554902_emergenza_grandine_a_lugo_e_farae_zaia_firma_lo_stato_di_crisi/
E così via: ci sono tantissime notizie, in merito.
E questo è giusto che sia così peccato che poi dopo aver compilato una cinquantina di moduli i soldi non arrivano perchè bloccati alla Regione o chissà dove e alla fine percepisci (se va bene) il 10% di quanto avresti dovuto ricevere.
Preferisti non avere nulla e farti un'assicurazione privata, come in altri paesi?
Citazione
Citazione
Ma governare un'intera nazione è "leggermente" diverso.
Ci mancherebbe altro! Però governare senza conoscere la realtà non ha senso.
Non credo che i parlamentari non ne siano a conoscenza, ma far quadrare i conti di uno stato è tutt'altra cosa.
Citazione
Citazione
Può essere: io non vado mai nel blog di Grillo e in generale nei portali della Casaleggio & Associati.

Comunque i fatti rimangono fatti. Vedi Parma, dove Pizzarotti ha sistematicamente disatteso quello che aveva proclamato in campagna elettorale (con l'appoggio di Grillo). Oppure, più recentemente, la richiesta di dialogo col PD per le riforme quando dopo le elezioni si sono trincerati in un muro invalicabile, mandando a puttane l'elezione del presidente della repubblica (e oggi abbiamo Napolitano), respingendo qualunque accordo con Bersani (dando il via libera a Letta prima e Renzi oggi), e in generale qualunque discussione con gli altri partiti perché "non volevano sporcarsi le mani"...
Io non vado mai sul blog di Grillo, e le miei idee e convinzioni si sono formate da ben prima che nascesse il m5s, se nelle mie parole leggi le parole di Grillo c'è qualcosa che non va, o nel mio modo di esprimermi o nel tuo modo di interpretare.
Noto lo stesso astio e, purtroppo, un simile populismo. Se avessi avuto un po' d'esperienza politica probabilmente l'avresti pensata diversamente.
Citazione
Il m5s non può dialogare con il PD perchè è stato votato dagli italiani proprio per questo, me compreso. Nel momento in cui dialogherà con gente che negli ultimi 20 anni ha partecipato a disintegrare l'Italia perderà il voto della maggior parte degli italiani, compreso il mio.
Hanno già dialogato col PD, Fabio. Nemmeno quest'informazione t'è arrivata dalle tue fonti? Ed è stato proprio il M5S a chiedere di dialogare col PD. C'è bisogno che ti passi qualche link, o una rapida ricerca la puoi fare anche tu?
Citazione
Lo vedi che anche tu parli di accordo? No, niente accordi, il tempo è scaduto già da un pezzo.
E' quello che hanno cercato, legge elettorale in primis: un accordo per arrivare a una nuova. Anche qui: c'è bisogno che ti passi dei link o provvedi da solo a verificare?
Citazione
Ma tu con un mafioso ti ci metteresti d'accordo? O lo eviteresti come la peste?
Io valuto le proposte a prescindere da chi lo fa. Giudicare un fatto soltanto dall'interlocutore è una grave, ma purtroppo comune, fallacia logica: http://www.linux.it/~della/fallacies/ad-hominem.html

Per me le idee sono buone, cattive, condivisibili, inaccettabili, migliorabili, ecc. E non cambio il mio giudizio in base a chi me le propone. Se una cosa la ritengo buona, lo è anche se a proporla è Hitler. O Grillo...

Ciò precisato, non mi piacciono né i mafiosi né i pluriomicidi evasori bugiardi supporter di truffatori ecc. ecc. Ogni riferimento NON è affatto casuale...

In ogni caso e come ho già detto in altre occasioni, vista l'intransigenza del movimento io al posto della maggioranza non avrei fatto passare NIENTE al M5S: né uno straccio di emendamento né una legge né tanto meno gli avrei dato vicepresidenza della camera, presidenza della vigilanza RAI, posti nelle commissioni, ecc. ecc. NIENTE DI NIENTE. Li avrei fatti valere zero assoluto dall'inizio alla fine della legislatura, applicando semplicemente il loro stesso principio: "non ci sporchiamo le mani con gli altri".

Devono soltanto ringraziare che a dirigere la maggioranza non ci sia io, ma gente molto più buona di me che gli ha concesso tanto spazio pur avendo ricevuto in cambio soltanto sputi in faccia.

Ma dai, ancora con queste storie... ma cristo iddio, bastava dargli una batosta alle ultime elezioni per non vedere questa merda e spedire Renzi a pulire cessi...

Anziché ipotizzare un mister X sopra questi incompetenti, perché non pensiamo dove razzo fosse il 45% degli aventi diritto al voto in una merdosa domenica che non hanno trovato 5 fetidi minuti di apnea per votare? Ti rendi conto che l'elettorato è il primo a determinare questa situazione?
Hanno martellato per mesi con la loro campagna elettorale, come se fossero delle politiche, perché gli serviva una legittimazione.
Speravano timidamente in un razzo di 30%, con tanto di crisi di panico pre-voto e hanno finito per sfondare il 40%.
Se gli italiani amano a stare al mare e apprezzano gli sceneggiati malavitosi tanto da accettare in milioni l'accordo Renzi Berlusconi che manco Mario Puzo avrebbe immaginato; bene che se ne stiano al mare, si godano quello che hanno a portata di mano, ma poi non si lamentassero indicando il tenore di vita di paesi dove la maggior parte lavora, paga le tasse, non fanno i furbi e non accettano quello che invece noi accettiamo, anche se tacitamente.
Assolutamnete d'accordo su tutto, ma è inutile: la colpa la devono far ricadere sempre sui politici, quando è il popolo che gli ha dato il potere e... glielo continua a dare.

La nostra è una repubblica democratica, e alle elezioni c'è chi vince e c'è chi perde. Bisogna imparare ad accettare che se la popolazione s'è espressa in un certo modo, è quello che ha voluto. Vox populi, vox dei. Alle prossime elezioni se ne riparla, e basta invocare le forche. Altrimenti si emigra...
Ma io ho  rispetto per alcune lotte dei parlamentari m5s, anche di queste ore, anche se non proprio tutti mi vanno a genio... ma Grillo sostanzialmente è un ciarlatano. Li per li sembrava un buon ariete per sfondare il muro tra politica e cittadini. Però ora vorrei una forza politica che non dipendesse così tanto, fino a essere costantemente umiliati, da un soggetto (o soggetti) extra-parlamentari.

Alle prossime elezioni Voterò m5s se e solo se creeranno uno statuto democratico, prenderanno i rimborsi elettorali dimostrando (pubblicando ogni minimo passaggio di tali soldi) che solo una piccola parte sono necessari (anche per non dipendere da un genovese megalomane).
Gli stipendi se li possono tenere, non me ne frega niente se son tanti, non li puoi trattare come bambini con la marmellata; semmai interessa che ci sia la possibilità di ridurli per tutti votando una legge in aula.

Altrimenti adieu... non c'è più tempo per star dietro a progetti fallimentari; il m5s ha fallito nel suo intento originale, si può pensare di far nascere qualcosa di buono dalle sue ceneri. Ma non c'è alternativa a quella di sedersi tra colleghi e fare politica.
Non è ammissibile non portare nulla a casa, e dico proprio NULLA, causando pure la reazione di difesa del sistema che ha sperimentato vie mai praticate prima per sopravvivere e rinforzarsi.
D'accordo su tutto, tranne il possibile voto al M5S: su quello c'è un niet assoluto e insindacabile. Non mi sporco le mani con dei nazifascisti incapaci e che vorrebbero governare il paese, ma dopo averlo ridotto in macerie (perché è questo che auspica Grillo quando, ad esempio, chiede all'UE di non mandarci più aiuti).

Quando un Di Battista vorrebbe presentare una legge per eliminare il consumo di carne (secondo chissà quali cazzate che gli passano per la testa), costringendo TUTTI a diventare vegetariani (come minimo), chiedetevi se questa gente non sia veramente sugli stessi binari dei nazisti.

Sarà per il mio trascorso politico, ma io questa "puzza" la sento chiaramente, e non da ora.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 02 Agosto 2014, 02:05:51
@Amig4be
Compare, se guardiamo SOLO i risultati nel breve periodo e non ci frega niente di altro, allora non sono certo un granché...
Tu dici bene: "non c'è più tempo per star dietro a progetti fallimentari" e dici bene anche quando constati i danni provocati dalla reazione violenta dei partiti che si sono sentiti in pericolo ma, per favore, indicami allora un'alternativa migliore perché, se ci fosse, la voterei volentieri.
Annullare il voto o non andare a votare, per me, non sono alternative e i vecchi partiti non li voterò mai più perché, per ciò che ho visto e sentito, per ciò che ho vissuto, per ciò che ha subito la mia famiglia, per ciò che ho dato e per ciò che ho ricevuto, sono davvero arrivato all'odio assoluto da cui non potrò giammai tornare indietro per almeno 100.000 anni...
Quindi aiutami: che si potrebbe fare? :-\
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 02 Agosto 2014, 12:48:00
@Amig4be
Compare, se guardiamo SOLO i risultati nel breve periodo e non ci frega niente di altro, allora non sono certo un granché...
Tu dici bene: "non c'è più tempo per star dietro a progetti fallimentari" e dici bene anche quando constati i danni provocati dalla reazione violenta dei partiti che si sono sentiti in pericolo ma, per favore, indicami allora un'alternativa migliore perché, se ci fosse, la voterei volentieri.
Annullare il voto o non andare a votare, per me, non sono alternative e i vecchi partiti non li voterò mai più perché, per ciò che ho visto e sentito, per ciò che ho vissuto, per ciò che ha subito la mia famiglia, per ciò che ho dato e per ciò che ho ricevuto, sono davvero arrivato all'odio assoluto da cui non potrò giammai tornare indietro per almeno 100.000 anni...
Quindi aiutami: che si potrebbe fare? :-\

Anche applicando la giusta cura al paese ci vorranno anni per rivedere gli effetti positivi, purtroppo alla caduta libera ci pensa la gravità (in discesa i santi ti aiutano), per riprendere quota ci vuola spinta, energia, progettazione, intelligenza.
Stiamo perdendo ancora tempo e dopo la cura fallimentare di Monti, si prosegue per quella strada a causa principalmente del fatto di non aver trovato un vero governo di scopo, con la riconferma di un presidente che appena 10 giorni prima disse "una mia rielezione sarebbe ridicola".

Il movimento 5 stelle per come è nato, per gli obiettivi che si era preposto, secondo me è andato incontro a un fallimento qualche mese fa, con molta responsabilità del suo capo. E con il peccato originale di permettere la riconferma di Napolitano nel tentativo di dimostrare la complicità di PD e PDL.
C'è un modo per non buttare via tutto? per far si che i deputati che hanno imparato qualcosa possano restare e di sceglierne altri un po' più ferrati? Penso di si, ma la via è quella di diventare partito... senza però ripercorrere la storia della lega. Trasparenza, vedere cosa succede nelle aule, essere sempre presenti, contestare, sfruttare le debolezze dell'avversario, sono cose che vanno bene e che imho meritano lo stipendio che la legge gli da.
Ma bisogna trovare il modo di entrare nella definizione della legge elettorale. Lasciassero a noi cittadini o a chi fa satira il compito di ridicolizzare Renzi, l'ebetino, loro devono capire che stanno parlando con il presidente del consiglio, che gli piaccia o no.
 
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 02 Agosto 2014, 14:46:03
@Amig4be
Ok compare, non condivido al 100% ma comprendo. Solo che non mi hai risposto...
Viste le possibili scelte, alla fine quindi, a chi conviene dare il voto? Qual'è l'alternativa "buona"?
E se il M5S diventasse un partito che patteggia con i vecchi partiti, poi, in che si differenzierebbe da essi?
E chi ti dice che, scendendo a patti, il M5S non si sciolga nel nulla proprio come SEL?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 02 Agosto 2014, 15:33:46
@Amig4be
Ok compare, non condivido al 100% ma comprendo. Solo che non mi hai risposto...
Viste le possibili scelte, alla fine quindi, a chi conviene dare il voto? Qual'è l'alternativa "buona"?
E se il M5S diventasse un partito che patteggia con i vecchi partiti, poi, in che si differenzierebbe da essi?
E chi ti dice che, scendendo a patti, il M5S non si sciolga nel nulla proprio come SEL?

ah io il PD non lo voto e manco sel... per questo spero che un cambiamento eviti l'estinzione
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 02 Agosto 2014, 17:23:22
ah io il PD non lo voto e manco sel... per questo spero che un cambiamento eviti l'estinzione
Appunto compare...
Dunque l'alternativa di voto meno peggiore del M5S quale sarebbe? Imbracciare il fucile?
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 02 Agosto 2014, 20:31:18
ah io il PD non lo voto e manco sel... per questo spero che un cambiamento eviti l'estinzione
Appunto compare...
Dunque l'alternativa di voto meno peggiore del M5S quale sarebbe? Imbracciare il fucile?

Ormai i danni (gli ultimi) son stati fatti
(http://www.termometropolitico.it/media/2014/08/sondaggio-ixe-agora-voto.jpg)

PD salito quasi al 43% e m5s in picchiata... e non c'è tassa che riesca a far cambiare il trend . Pensavamo che il m5s fosse un terremoto, ma non si è capito che bisognava capitalizzare nelle primissime settimane, dal febbraio del 2013 all'elezione del presidente. Purtroppo in pochi nel m5s c'erano arrivati e magari oggi sono pure fuori dal movimento, seduti nel gruppo misto (mentre manipolatori come berlusconi avevano capito ogni cosa già dal day after).

Nessun terremoto porta a rafforzare a maggioranza bulgara il sistema che voleva annientare.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 02 Agosto 2014, 20:48:49
E la cosa demenziale è che certa gente è stata cacciata fuori perché voleva il dialogo col PD. Eresia, eresia! E adesso il M5S dialoga col PD. Idem coi talk show: prima niente e gente cacciata, e poi addirittura Grillo che va a elemosinare un po' di TV dal più infido giornalista della storia. ;D

Ma ovviamente di ammettere di aver sbagliato non se ne parla, e men che meno di reintegrare quelli cacciati.

Coerenza rulez. E viva la rivoluzione... mancata. ;D ;D ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 02 Agosto 2014, 21:25:28
@Amig4be
Ok compare, non condivido al 100% ma comprendo. Solo che non mi hai risposto...
Viste le possibili scelte, alla fine quindi, a chi conviene dare il voto? Qual'è l'alternativa "buona"?
E se il M5S diventasse un partito che patteggia con i vecchi partiti, poi, in che si differenzierebbe da essi?
E chi ti dice che, scendendo a patti, il M5S non si sciolga nel nulla proprio come SEL?

ah io il PD non lo voto e manco sel... per questo spero che un cambiamento eviti l'estinzione

Io ti quoto e ma mi domando: chi cacchio voto???? °_°
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 03 Agosto 2014, 00:24:25
E la cosa demenziale è che certa gente è stata cacciata fuori perché voleva il dialogo col PD. Eresia, eresia! E adesso il M5S dialoga col PD. Idem coi talk show: prima niente e gente cacciata, e poi addirittura Grillo che va a elemosinare un po' di TV dal più infido giornalista della storia. ;D
No.
"Certa gente", compare, è stata ostracizzata (si dice così?) da tutti gli altri iscritti perché aveva dichiarato&firmato regole e liene guida che poi non voleva più rispettare.
Quelli volevano entrare solo in parlamento e prendersi la poltrona ed è bene che siano stati allontanati per sempre dal movimento.

L'apertura al PD è trasparente come ti avevo scritto in passato e funziona così:
1) il M5S gira la proposta di legge elaborata dagli iscritti alla maggioranza,
2) questi ci metono le mani per modificarla,
3) la proposta modificata ritorna agli iscritti certificati del M5S e LORO decidono poi se può essere o meno accettabie.
Noi crediamo che così la cosa abbia assolutamente senso e non comprometta alcunché dei principi del movimento, rendendo dunque possibile un'apertura di collaborazione.

Con i talk show non si poteva andare a caso, non certo nella TV_spazzatura_dei_partiti. Così si è mandato qualcuno che potesse sostenerli i talk-show solo dopo averlo individuato e, soprattutto, solo dopo che un'infinità di iscritti ed elettori lo richiedevano a gran voce per tanto tempo.

Infine, Grilo è andato da Vespa per utilizzare il diritto del M5S di usare spazi della TV pubblica, sotto pressanti richieste degli iscritti (non io, se interessa...).

Ma ovviamente di ammettere di aver sbagliato non se ne parla, e men che meno di reintegrare quelli cacciati.
No.
Il M5S è l'unica forza politica, almeno da quando sono al mondo io, ad avere ammesso una sconfitta politica. Nelle ultime elezioni lo stesso Grillo ha dichiarato proprio: "siamo stati sconfitti, anzi, siamo andati anche oltre la sconfitta..."
Io ricordo molto bene che manco Martinazzoli, al crollare della DC, aveva dichiarato la sconfitta e persino Bertinotti non disse nulla in questo senso quando scomparve il PCI.

Coerenza rulez. E viva la rivoluzione... mancata. ;D ;D ;D
Ah beh, se la cosa diverte pure, allora siamo davvero a posto...

Vedi compare che non tutti hanno la tua preparazione, la tua testa, la tua competenza professionale e, probabilmente, le tue risorse. Anzi sono proprio pochipochi quelli che sono in grado, per un motivo o per l'altro, di fare una scelta come la tua. Non ci sono manco i mezzi per scegliere per i più...
Vuoi qualche esempio?
Scendo ora in ufficio dopo una cenetta di sopra con qualche amico (cuscus e verdurine coltivate dalla vicina disoccupata e birra del discount). Ebbene una ragazza al tavolo con noi, laureata 2 anni fa col massimo dei voti, ha passato l'ultimo anno a lavorare 8 ore al giorno per l'università a fronte di un pagamento netto complessivo annuale di 2000 totali. Seduti al tavolo eravamo in 8, tutti tra i 27 e i 42 anni, 5 su 8 laureati. E su 8 lavoriamo in 4 compresa la ragazza di cui sopra (e chiamalo lavoro...), tra cui solo in 2 abbiamo più di 10 anni di contributi in un paese dove in pensione ci si va con 42 anni di contributi versati. Solo il più "anziano" di noi, quello di 42 anni, ha 22 anni di contributi versati e un contratto a tempo indeterminato e, guarda caso, lavora nel pubblico impiego, unico motivo per il quale ha potuto mantenere il posto di lavoro dagli anni '90, magari forse solo perché è malato di sclerosi multipla (sta ancora bene per fortuna). Poi ci sono io con contratti a progetto (precario, di lusso se vuoi ma sempre precario) e uno con partita IVA che però, quest'anno, quasi non ci campa manco e ha smesso da ani di comprare carne. Nessuno di noi, chiaramente, ha mai potuto anche solo immaginare di mettere su famiglia e fare un figlio e tieni presente che siamo nella virtuosa Emilia Romagna, una delle regioni di maggior benessere del paese.

E dunque, visto che le alternative ai vecchi partiti non andrebbero per niente bene e visto che, a te, sembra tutto così chiaro e limpido, allora dimmi tu: che si dovrebbe fare?
Cosa posso fare io (personalmente intendo) per migliorare le cose oltre a lavorare come faccio, dalle 12 alle 14 ore al giorno compresi i weekend da tanto di quel tempo che manco mi ricordo più e l'ultima vacanza che ho fatto risale al 2007?
Che possono fare i compari più sfortunati o giovani qua? E cosa posso dire ora, quando torno su, agli altri al tavolo? 
Cosa posso dire alla ragazza laureata che prende 2000 euro all'anno? Continua a dare il voto ai ladri di sempre (loro sì che son coerenti: non smettono mai di derubare il popolo del suo denaro e dei suoi diritti) perché l'unica alternativa esistente al momento gli "puzza" di fascio al saggio compare Cesare?

Ma non si capisce che siamo un branco di disperati senza futuro né diritti e, nel mio privilegiato caso ad esempio (visto che lavorare è oggi un privilegio), comunque senza una famiglia (genitori e/o nonni) a sostenermi, con una compagna disoccupata a carico nel paese in cui diritti delle coppie di fatto li hanno solo i parlamentari e senza nemmeno la possibilità di ammalarmi pena l'annullamento del reddito?
In questo contesto è così strano aggrapparsi ad un barlume di "puzzolente speranza" di qualche cambiamento che, per una volta nella vita, non sia a nostro esclusivo sfavore?

Dal momento che sembri essere quello con più esperienza in politica di tutto il forum, ti prego di rispondere alle mie domande se puoi farlo.
Se non altro, visto che per qualche strana e a me incomprensibile ragione ti sarei cascato sul cazzo io, perché credo che siano grossomodo le stesse domande che si fanno anche gli altri tuoi compari qua o, almeno mi è parso, una buona parte di loro.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 03 Agosto 2014, 01:12:38
@lucommodore
Hanno ammesso la sconfitta (ma d'altronde... è stato un massacro  ::) )
La cosa che a me ha dato maggiormente fastidio è che alla sconfitta non è seguito nessun cambiamento, hanno continuato dritto per la stessa strada che ormai è diretta in un baratro... ti ricordi i lemmings quando andavi nel pallone e precipitavano tutti in fila? Uguale.
Finita la campagna elettorale, quando  finalmente ci si è resi conto che non erano elezioni politiche, ma europee, c'era da scegliere il gruppo a cui aderire... e ha scelto Grillo.
Grillo deve gradualmente (ma anche piuttosto in fretta) togliersi dal centro e lasciare a uno statuto democratico il compito di far scegliere la linea politica e le scelte da fare; sicuramente così diventerebbero un partito e a quel punto avrebbero diritto ai finanziamenti (finora non hanno rinunciato a nulla perché comunque non gli toccava nulla).
Ecco quei soldi senza un frontman, che comunque ormai non farà più i pienoni, serviranno. Non tutti credo... anzi questa sarebbe l'occasione vera per dimostrare che l'entità dei rimborsi è esagerata e  va diminuita (cosa che mi pare sia stata decisa per i prossimi anni).

Per il resto, una seconda generazione di deputati è necessaria, non si può rimandare allo sbaraglio nuovamente dei dilettanti...

La TV verrà sempre più soppiantata da Internet, i teatrini e i salottini dei talk show sono agli sgoccioli ormai, quindi dovrebbero continuare a usare il più possibile la rete, ma in modo più semplice e trasparente; meno aggressivi e più moderati.

E per carità i complottari cacciarli tutti.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 03 Agosto 2014, 02:33:52
@lucommodore
Hanno ammesso la sconfitta (ma d'altronde... è stato un massacro  ::) )
ecco, appunto... Ricordi forse una sola altra occasione in cui una qualunque forza politica della repubblica italiana abbia ammesso la sconfitta?

La cosa che a me ha dato maggiormente fastidio è che alla sconfitta non è seguito nessun cambiamento, hanno continuato dritto per la stessa strada che ormai è diretta in un baratro... ti ricordi i lemmings quando andavi nel pallone e precipitavano tutti in fila? Uguale.
Non è così, il M5S nel suo piccolo s'è evoluto nella direzione stabilita dagli iscritti certificati. L'apertura al dialogo stessa (che prima era uno scandalo il fatto che non c'era ed ora è uno scandalo perché ce n'è un pochetto perché tanto non va bene mai niente) dimostra che qualcosa si muove proprio nella direzione che dici tu (e che non piace a me)...

Finita la campagna elettorale, quando  finalmente ci si è resi conto che non erano elezioni politiche, ma europee, c'era da scegliere il gruppo a cui aderire... e ha scelto Grillo.
Abbiamo votato noi anche questo.

Grillo deve gradualmente (ma anche piuttosto in fretta) togliersi dal centro e lasciare a uno statuto democratico il compito di far scegliere la linea politica e le scelte da fare; sicuramente così diventerebbero un partito e a quel punto avrebbero diritto ai finanziamenti (finora non hanno rinunciato a nulla perché comunque non gli toccava nulla).
Non hanno "rinunciato" solo a quei soldi ma a tutto ciò che potevano...
Se volevano i finanziamenti, inoltre, uno statuto lo cagavano dalla sera alla mattina. Sai che ci vuole a preparare della carta da culo scritta se questa basta per ricavarne milioni di euro?

Ecco quei soldi senza un frontman, che comunque ormai non farà più i pienoni, serviranno. Non tutti credo... anzi questa sarebbe l'occasione vera per dimostrare che l'entità dei rimborsi è esagerata e  va diminuita (cosa che mi pare sia stata decisa per i prossimi anni).
Per il resto, una seconda generazione di deputati è necessaria, non si può rimandare allo sbaraglio nuovamente dei dilettanti...
Ma ce lo ricordiamo o no che si tratta di un movimento nato l'altro ieri? Ai partiti sono stati dati decenni di fiducia per raggiungere questi attuali risultati e al M5S manco 3 secondi?
L'esperienza M5S sarà stata IMHO utile a moltissimo anche se il movimento sparisse domani. Se non altro è stata data visibilità alle porcherie che avvengono nei Palazzi e, quando non ci saranno più 80 euro da elargire in cambio del voto, poi si vedrà...
Tanto s'è capito: il M5S lo votano solo giovani e i disgraziati, là dove i primi sono ormai un sottoinsieme dei secondi. Quelli senza niente da perdere per capirci.
Ecco sono sempre di più ogni giorno che passa.

La TV verrà sempre più soppiantata da Internet, i teatrini e i salottini dei talk show sono agli sgoccioli ormai, quindi dovrebbero continuare a usare il più possibile la rete, ma in modo più semplice e trasparente; meno aggressivi e più moderati.
Sì, dici bene tu "meno aggressivi" ma intanto ci tolgono il voto per il Senato, si danno l'immunità politica e rendono enormemente più difficile indire un qualsivoglia referendum...
E poi chi sarebbero i fascisti? Quelli che vogliono dare potere al popolo o quelli che gli tolgono pure il diritto al voto?

A me rende più allibito il fatto che si accusi in questa maniera assurda un movimento appena nato e che, pur "sbagliando" spesso, non si è mai macchiato di un solo crimine e non ha mai recato danni, piuttosto che il 40% al PD che, realisticamente vista la scarsa affluenza alle urne, potrebbe essere semplicemente la loro base elettorale di clientelari e del popolo dei diritti acquisiti: lo zoccolo duro per capirci, che voterà sempre e solo quello finché ne avrà la possibilità.
Tanto finisce, finisce per tutti, è solo questione di tempo ormai.

Io ho sempre pensato che il mio personale benessere non possa esistere se non è comune con i miei vicini, con i miei concittadini, con il mio popolo.
Ma non si può continuare a portare via risorse a chi ne ha pochissime per darle a chi ne ha tante. Piuttosto, appartenendo alla prima categoria, preferisco senz'altro la tabula rasa e una ripartenza da zero, anche in mezzo alle macerie o alla merda. Tanto a me che cazzo mi cambia? E a chi è già povero e senza diritti né lavoro cosa gli cambia?
E quanti di questi poveri ci saranno domani in più di oggi?
Se si deve ridurre per forza tutto al macabro concettone "mors tua, vita mea", allora TUTTI preferiscono che a morire siano gli altri. Sai com'è...  :-\
Sai cosa penso compare? Che visto il malcontento generale, se non s'è ancora sviluppata una nuova forma di terrorismo in Italia è solo perché siamo uno dei popoli più civili del pianeta. Altro che "italiano delinquente nel DNA" e altre razzate del genere...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 03 Agosto 2014, 08:23:05
@Amig4be: per favore, lascia che continuino così, che va benissimo. ;D C'è stato il rischio che arrivassero al potere e che iniziasse il terzo ventennio, ma a questo punto sono decisamente più tranquillo. ;)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: ArcadeHeart - 03 Agosto 2014, 10:23:13
@lucommodore
Hai espresso pienamente il mio pensiero  ;) e ti auguro un in bocca al lupo per tutto :)

@cesare
Puoi cortesemente entrare nel merito quando parli del m5s come i fascisti del nuovo millennio? Sinceramente a me non sembrano per niente fascisti.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 03 Agosto 2014, 12:27:59
@lucommodore

Le mie sono critiche che arrivano dopo un anno e mezzo, non li sto accusando di crimini o di essere una forza eversiva/fascista.... l'anno scorso queste  mie attuali critiche potevano sembrare pregiudizi, ora è una naturale voglia di cambiamento, visti i risultati nudi e crudi.
Qualcosa pareva muoversi con la richiesta degli incontri con il PD sulla legge elettorale, però di nuovo siamo piombati nel muro contro muro su questioni per altro lontane dalle più urgenti necessità del paese. Anche qui il m5s non ha colpa, perché l'agenda è dettata dal governo e se il governo si impunta a voler cambiare la costituzione, l'opposizione può solo fare barricate e trattare per toglierle. La prima parte gli vien benissimo... la seconda meno, ed qui che gli altri imho ne approfittano ottenendo sempre il risultato pieno. Quindi se vuoi possiamo stilare un elenco di critiche da inoltrare nei loro meccanismi online, anche se non servirebbe a niente credo.

Non ha senso mandare in parlamento una bomba che non può esplodere, o gli mandi veramente un ordigno, oppure mandi persone che hanno anche la loro libertà di azione e propria dignità personale; porca puttana è praticamente ILLEGALE creare uno stato di tensione che condiziona dei parlamentari, un abominio pari alla compravendita dei senatori da parte di berlusconi. Libertà che avrebbe impedito la rielezione di Napolitano con la formazione di un governo di scopo che a questo punto sarebbe stato anche avanti in un percorso di riforma, senza un buffone come renzi, sicuramente migliore di quello attuale che fa veramente pena.


Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 03 Agosto 2014, 13:06:35
@ArcadeHeart: perché sono nazionalisti, eversivi (sì, lo sono, Amig4be, perché sono contro lo stato, e si adoperano a riguardo; ad esempio non gli piacciono opere come la TAV e si adoperano direttamente per contrastarla), intolleranti, antidemocratici (non accettano il fatto che in democrazia si vince e si perde, in base alla propria forza elettiva), hanno il culto e si fanno comandare dal classico del salvatore della patria, similmente hanno le loro gerarchie interne (come i gerarchi fascisti: i fedeli del duce), gli altri e chi non la pensa come loro sono nemici addirittura da odiare, il dissenso interno viene soppresso e quello esterno per il momento si limita a improreri & epiteti & gogna, vogliono eliminare l'informazione (solo la loro è quella buona, ovviamente) e i giornalisti (celebre l'indice dei giornalisti scomodi), rifiutano di essere assimilati e non si vogliono sporcare con gli altri in nessun modo (perché loro sono contro il sistema e non vi fanno parte; l'unico sistema è il loro), sono contro i sindacati, sono contro i politici e considerano marcia la politica (al solito, gli unici politici buoni sono loro), sono xenofobi e contro l'immigrazione, non vogliono e non digeriscono alcuna opposizione nei loro riguardi, sono giustizialisti e antepongono la facile forca al rispetto dei diritti civili, non gli interessa se il loro programma sia inconsistente e contraddittorio perché l'unico obiettivo è governare e "salvare" la nazione, hanno culto della virilità (io parlerei di maschilismo) e dell'edonismo arrivando a forme di fondamentalismo religioso.

Per il momento è tutto, ma se c'è altro che ricordi lo aggiungerò.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: ArcadeHeart - 03 Agosto 2014, 16:01:05
@ArcadeHeart: perché sono nazionalisti, eversivi (sì, lo sono, Amig4be, perché sono contro lo stato, e si adoperano a riguardo; ad esempio non gli piacciono opere come la TAV e si adoperano direttamente per contrastarla),
Scusa ma se io non sono d'accordo sulla distruzione del mio paese, ho il diritto sancito dalla costituzione di contestare lo stato a tutti i livelli e di manifestare tutto il mio dissenso.
Potresti elencare l'utilità della TAV Torino Lione? perchè è di quella a cui si oppongono e non della TAV in generale.

Citazione
intolleranti, antidemocratici (non accettano il fatto che in democrazia si vince e si perde, in base alla propria forza elettiva),
Potresti fornire delle evidenze please, a me sembrano i più tolleranti e i più rispettosi della democrazia rispetto a tutti gli altri partiti, pur essendo newbie rispetto ai soloni presenti nel parlamento.

Citazione
hanno il culto e si fanno comandare dal classico del salvatore della patria,
Stai parlando dei cosiddetti idioti dell'esercito di silvio suppongo  ::)

Citazione
similmente hanno le loro gerarchie interne (come i gerarchi fascisti: i fedeli del duce),
mi sembra che le "gerarchie" esistano dovunque, in politica, aziende, ecc... e non mi sembra che gli altri partiti non ne abbiano, poi se tu pensi siano "fascisti" per avere regole interne o che ogni individuo abbia differenti compiti all'interno del "partito", beh con tutto il rispetto non mi trovo d'accordo. Anche qui se puoi fornire maggiori info te ne sarei grato.

Citazione
gli altri e chi non la pensa come loro sono nemici addirittura da odiare,
mai visto uno del m5s "odiare" chi fa bene per il prossimo, se invece ti riferisci a qualche ignorante che scrive sul blog di grillo non credo che faccia testo e ne che sia rappresentante del m5s in toto.

Citazione
il dissenso interno viene soppresso e quello esterno per il momento si limita a improreri & epiteti & gogna, vogliono eliminare l'informazione (solo la loro è quella buona, ovviamente)
Mi sembra che il dissenso interno o esterno, quando è giustificato e argomentato non sia mai stato trattato come descrivi.

Citazione
e i giornalisti (celebre l'indice dei giornalisti scomodi),
Perdonami i cosiddetti "giornalisti" riportati sul blog di grillo hanno scritto davvero degli articoli infamanti, la cosa più corretta da fare era purtroppo procedere con la denuncia (mi sa che per alcuni è stato pure fatto). Se per te è fare giornalismo infamare e non scrivere la realtà dei fatti essendo imparziali, abbiamo una diversa percezione del termine giornalismo.

Citazione
rifiutano di essere assimilati
dai ladroni presenti in parlamento pure io avrei difficoltà, anche se mi portassero sul piatto $$ sonanti (che in questo periodo fanno gola a tutti)

Citazione
e non si vogliono sporcare con gli altri in nessun modo (perché loro sono contro il sistema e non vi fanno parte; l'unico sistema è il loro),
a me invece sembra di vederli spesso parlare per strada tranquillamente con le persone e senza alcuna scorta.

Citazione
sono contro i sindacati,
quali sindacati e in quale circostanza? anche io lo sarei quando non fanno gli interessi del lavoratore.

Citazione
sono contro i politici e considerano marcia la politica (al solito, gli unici politici buoni sono loro),
quali politici? che la politica sia marcia penso che sia un dato di fatto.

Citazione
sono xenofobi e contro l'immigrazione,
Mai visto alcuna persona del m5s andare in ronde per cacciare immigrati, per cortesia fornisci elementi documentati.

Citazione
non vogliono e non digeriscono alcuna opposizione nei loro riguardi, sono giustizialisti e antepongono la facile forca al rispetto dei diritti civili,
Stai parlando della lega....

Citazione
non gli interessa se il loro programma sia inconsistente e contraddittorio perché l'unico obiettivo è governare e "salvare" la nazione,
mentre qui stai parlando del PD senza ombra di dubbio...

Citazione
hanno culto della virilità (io parlerei di maschilismo) e dell'edonismo arrivando a forme di fondamentalismo religioso.
e qui stai parlando del capo del partito al governo assieme al pd... il padre costituente silvio....

Citazione
Per il momento è tutto, ma se c'è altro che ricordi lo aggiungerò.
Ti pregherei per cortesia però di deporre i pregiudizi e di discutere nel merito se ti è possibile. :)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 03 Agosto 2014, 16:27:09
Io ti pregherei, invece, di evitare di sviare il discorso tirando in ballo Silvio, Renzi, o il PD. Ciò non cambierà di certo la realtà delle cose che ho scritto.

Quando avrò tempo porterò le fonti che hai chiesto.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: ArcadeHeart - 03 Agosto 2014, 16:38:02
Io ti pregherei, invece, di evitare di sviare il discorso tirando in ballo Silvio, Renzi, o il PD. Ciò non cambierà di certo la realtà delle cose che ho scritto.

Quando avrò tempo porterò le fonti che hai chiesto.
Premesso che non sono iscritto ad alcun partito/movimento e chicchessia e mai lo sarò e men che meno che stia cercando di difendere nessuno, quindi perchè dovrei sviare il discorso? Tutte le cose che avevi scritto combaciano perfettamente e concretamente nei fatti con quei personaggi/partiti. 
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 03 Agosto 2014, 18:43:32
@lucommodore
Hai espresso pienamente il mio pensiero  ;) e ti auguro un in bocca al lupo per tutto :)
Al momento, compare, io vado ancora bene anche se non so per quanto ancora, visto l'andazzo. Però ho troppe persone a cui voglio bene che vedo sempre più in difficoltà, persone giovani, colte e titolate per fare bene in moltissimi mestieri che, però, non riescono manco a lavorare per campare.
Ci si aiuta tra di noi: chi ha qualcosina in più lo condivide con gli altri, sperando che, i più fortunati di turno, di volta in volta, non si dimentichino dei più sfortunati di turno. Sta diventando una sorta di "comune" la mia casa, fatta di persone che si vogliono bene e si aiutano. Pregando che non arrivi mai il giorno in cui non resterà nulla a nessuno.

A me, iscritto, certificato e votante nel M5S, quello che dice Cesare non sembra vero (mentre vero e oggettivo è il fatto che i vecchi partiti sono una manica di ladri) ma qualche pericolo di estremismo nel M5S c'è senz'altro: vuoi per l'ignoranza di Grillo che in qualche modo 'fomenta' certe situazioni di odio (era un bel testimonial inizialmente ma ora s'è fin troppo incattivito, evidentemente, e la gente se ne accorge persino nel movimento: le ultime proposte che ha sottoposto a noi iscritti, gliele abbiamo segate tutte...), secondo perché, essendo il M5S aperto a tutti gli incensurati, qualche estremista dentro ce lo trovi sempre. Anche di sinistra, intendiamoci: quotidianamente veniamo accusati indistintamente di essere sia fascisti sia comunisti... Fasciocomunisti forse? :o

Io lo voterei ad occhi chiusi il partito comunista se ci fosse ancora, con le circoscrizioni in tutto il paese che permettevano di ascoltare "la base" e portare in parlamento la sua voce, sindacati che funzionavano, sani principi sociali che tutelavano le persone in difficoltà, ecceteramila...
Solo che non c'è più nulla di simile. :(
Fatto sta che, pur di non vedere persone disperate intorno a me, preferirei di gran lunga anche solo un tetto e una ciotola di riso a tutti in cambio del 100% di tasse sul reddito se fossero garantite sanità e istruzione a tutti.

Detto ciò, però, quando metto le varie cose sulla bilancia (la mia personale bilancia, giusta o sbagliata che sia a livello oggettivo) non riesco a trovare nulla di meglio del M5S nella politica italiana (attualmente, a tutti i livelli), nonostante le contraddizioni e l'inesperienza che il movimento palesa.

Personalmente considero la mancanza di un limite massimo di tempo in cui si possa stare al potere (parlo del singolo personaggio politico) il vero, grande problema del paese: dal momento che l'uomo è un animale egoista, il fatto di poter rimanere sulla poltrona (anzi, sul trono) a vita eleva, di fatto, le persone che lo fanno ad un altro livello sociale rispetto a quello del popolo che dovrebbero rappresentare, fino a diventare per esso solo sanguisughe che non si preoccupano del cittadino ma solo di sé stessi e della loro categoria.
Questo nella migliore delle ipotesi mentre, nella peggiore, diventano ladroni che verranno sempre assolti in un modo o nell'altro.
Ciò che mi fa scegliere il M5S è principalmente questo: il fatto che chi entra in parlamento con il M5S ha firmato per uscire dalla politica entro 2 legislature.
Perché sapendo di tornare, presto o tardi, alla condizione degli altri cittadini, si suppone che facciano qualcosa per essi.
Senza questa condizione il bene dei cittadini non lo farà mai nessuno; anche se in parlamento ci andasse Ghandi, sarebbe solo una questione di tempo e lo vedremmo trasformarsi anche lui nel lupo mangiauomini delle fiabe.

In pratica, io sarei arrivato alla conclusione che, se anche con il M5S ci fosse qualche pericolo, questo sarebbe comunque MOLTO circoscritto a livello temporale mentre invece, continuando a votare i vecchi partiti, non c'è proprio nessuna speranza o, peggio ancora, c'è solo la sicurezza di andare a finire malissimo nel brevissimo periodo. Cosa ampiamente dimostrata con i fatti dalla stessa politica dei partiti per interi decenni in fila.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 03 Agosto 2014, 19:15:11
@lucommodore

ma supponiamo per assurdo che il m5s avesse avuto diritto ai rimborsi, non so... metti che tra politiche ed europee, un 50 milioncini di euro? la butto li (magari sono anche di più). Prendi le prime 12 città di italia da nord a sud e investi quattro milioni di euro a testa per affittare dei locali, fare delle sedi, stipendiare degli iscritti a tempo determinato, e dai la possibilità a tutti gli sfaccendati di poter andare li, darsi da fare e portare a casa qualche euro.
Dove sarebbe stato stato il crimine? Magari eri li a fare dei volantini e neanche aggratis e se non tu qualche altro con  più necessità di te... un altro avrebbe programmato l'app android con milioni di utenti, si veniva a creare un piccolo indotto.

Questo movimento è troppo fondamentalista, ha fatto di alcuni principi che possono suonare bene un disegno (chiamiamola strategia) di grillo e casaleggio per unire i due poli (tra i tre emersi nelle elezioni);  invitandoli letteralmente  a consacrare le finali nozze con noi tutti testimoni...  contraenti che hanno partorito un mostro dal 40%.
Se dovessi ragionare come i complottisti potrei tirare fuori una teoria per cui in realtà il riccone genovese ha ultimato volontariamente il lavoro iniziato da napolitano.
In realtà si è sbagliato tutto fin dal giorno dopo le elezioni: coerenza, ammettere la sconfitta, non è servito a niente, quando in alcune circostanze, questo:

http://it.wikipedia.org/wiki/Articolo_67_della_Costituzione_italiana

Avrebbe potuto fare la differenza. E per quanto si può essere vicini al m5s, un articolo di costituizione è più profondo e importante di un:

http://www.beppegrillo.it/movimento/codice_comportamento_parlamentare.php

Ma che ci abbiamo guadagnato a dimostrare l'acqua calda? In questo paese  la verità e la morale non hanno alcun valore... tra parlamento e magistratura si è stabilita come verità ufficiale che berlusconi fosse convinto che il puttanone, all'epoca minorenne, che si ciulava era la nipote di mubarak in difficoltà diplomatiche. Punto, prova a sostenere il contrario in un giornale, da giornalista, e ti becchi una condanna per diffamazione e poi magari neanche la grazia presidenziale...


 
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 03 Agosto 2014, 19:46:44
Io ti pregherei, invece, di evitare di sviare il discorso tirando in ballo Silvio, Renzi, o il PD. Ciò non cambierà di certo la realtà delle cose che ho scritto.

Quando avrò tempo porterò le fonti che hai chiesto.
Premesso che non sono iscritto ad alcun partito/movimento e chicchessia e mai lo sarò e men che meno che stia cercando di difendere nessuno, quindi perchè dovrei sviare il discorso? Tutte le cose che avevi scritto combaciano perfettamente e concretamente nei fatti con quei personaggi/partiti.
E combaciano molto meglio col M5S.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 03 Agosto 2014, 21:31:49
...e io sono Catherine Deneuve  ;D
Scusate non ho resistito  :)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 03 Agosto 2014, 21:54:39
ma supponiamo per assurdo che il m5s avesse avuto diritto ai rimborsi, non so... metti che tra politiche ed europee, un 50 milioncini di euro? la butto li (magari sono anche di più). Prendi le prime 12 città di italia da nord a sud e investi quattro milioni di euro a testa per affittare dei locali, fare delle sedi, stipendiare degli iscritti a tempo determinato, e dai la possibilità a tutti gli sfaccendati di poter andare li, darsi da fare e portare a casa qualche euro.
Dove sarebbe stato stato il crimine? Magari eri li a fare dei volantini e neanche aggratis e se non tu qualche altro con  più necessità di te... un altro avrebbe programmato l'app android con milioni di utenti, si veniva a creare un piccolo indotto.
Ecco compare, su questo non posso che darti ragione al 100% ma, almeno per me, si tratta di qualcosa concepita con il senno di poi. :-\
Comunque sia, per il momento io continuo a sostenerli, sperando che possano fare meglio, scazzare di meno, influire di più sul territorio con le risorse che possono mettere insieme.
Intendo, non credo sia comunque possibile paragonare qualche scazzo o mancanza dell'ultimo arrivato a decenni di ladrocinio di tutti gli altri.
Ci vuol tempo e non è per nulla detto che sia il M5S la soluzione di chissà che ma, per lo meno, ha creato un precedente importante: tutta la vecchia politica ora deve guardarsi da qualcosa che arriva dal nulla, dal basso. E chissà che non salti fuori presto qualcos'altro, qualcosa di migliore, a cui si possa dare fiducia più facilmente e che possa contribuire ad un miglioramento concreto ed esteso.
Non credo sia il caso, dal momento che non si tratta né di ladri né di gente con alle spalle uno storico di danni assurdi, di vedere la cosa solo nel peggiore dei modi...
Immagina che cosa ci sarebbe ora in parlamento senza il M5S, con PD e PDL che sono la stessa cosa (in parlamento votano sempre tutti alla stessa maniera): farebbero quello che vogliono ancora più di quanto fanno ora, lasciando all'oscuro tutti gli italiani su ogni porcheria, visti il giornalismo e l'informazione pubblica che ci ritroviamo... Non è realistico questo?
Si può contestare molto al M5S ma non sarà mai stato così "male" come le attuali alternative.
Se trovano un modo per diventare efficaci, allora sei contento pure tu; di contro, se non riescono a combinare nulla, allora non sarà peggiorato nulla.
E non credo si possa contestare questo, in alcun modo. Almeno per il momento.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 03 Agosto 2014, 22:15:42
...e io sono Catherine Deneuve  ;D
Scusate non ho resistito  :)
Certo, certo. Intanto c'è l'ultima sparata del vostro caro leader: http://www.repubblica.it/politica/2014/08/03/news/grillo_senza_freni_pinochet_meglio_di_napolitano_renzi_e_berlusconi-93039697/

O non sa chi era Pinochet (e ci può stare, perché quanto a ignoranza è messo molto bene) oppure è semplicemente l'n-esima manifestazione di apprezzamento per certi "valori"...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Allanon - 03 Agosto 2014, 22:47:35
Iperbole? (http://it.wikipedia.org/wiki/Iperbole_(figura_retorica))
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 03 Agosto 2014, 22:50:36
Non mi pare che si applichi.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 03 Agosto 2014, 23:24:05
Embè?
Sarà normale che ci mettiamo qua a disquisire sulle parolette di un comico mentre i partiti tolgono il Senato al popolo per prenderselo loro e lasciarcene gli oneri? Davvero?
Cos'è la politica? Una questione di formalità?
Quindi, girando la questione, dichiarare educatamente "ve l'appoggio sul didietro" sistemerebbe da sé il fatto che lo si butti nel culo a tutti senza soluzione di continuità?
Lo chiamano "superamento del bicameralismo puro", suona bene, no? Educato e con un'idea di progresso...
Dalle mie parti si chiama marketing di basso livello e serve a nascondere la verità passando messaggi positivi che coprono le varie schifezze.
Boh?!?  ???

Ma poi il solito articolozzo demagogico su Repubblica, con tanto di riferimento al nuovo centrodestra... Bella merda... :-\
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Alblino - 04 Agosto 2014, 08:59:26
@lucommodore
Il M5S ha un solo e grosso problema ha un simbolo Beppe che è il
cazzaro riccone e da buon Genovese non molla l'osso per farsi i soldi.
Se non lo fate fuori il M5S farà la fine di tutti gli altri.
Non è possibile sparare per anni contro gli interessi del Berlusca e poi Beppe
alla fine si comporta da ignorate allo stesso modo anche se in modo celato.
Che razzo centra il suo sito di e-commerce con la politica?
Se non prendete i soldi chi vi spettano per fare i bravi e poi avete il simbolo
del partito che ci guadagna una vagonata di soldi con il M5S vi rendete ridicoli.
Prendete i soldi che vi spettano e fato un sito del M5S no profit staccato dal
Beppe comico.
Lo dici pure tu che Beppe spara idee a razzo e le bocciate tutte , è un comico
attaccato al grano e se vuole continuare a fare soldi deve dividere il profitto
dalla politica se no avete in casa un Berlusconi 2 alla vendetta.

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 04 Agosto 2014, 10:44:26
@Alblino
Compare io stesso sostengo che Grillo ha avuto la sua importanza nei primi passi del M5S ma, ora che il movimento sta nel parlamento, continuare ad abbaiare alla stessa maniera di prima o peggio risulta controproducente proprio perché la gente è stata educata a pensare che il M5S siano un branco di coglioni al suo seguito.
Epperò, di qui a dire che sia uguale al Berlusca ce ne passa infinito:
- Berlusconi è un ladro conclamato o peggio, Grillo non ruba;
- Berlusconi ha governato 20 anni, Grillo manco un giorno;
- Berlusconi entrò in politica per evitare la galera, Grillo manco ci entra in parlamento perché non è in grado, non lo sarà mai e lo sa bene...
Il denaro che guadagna Grillo non è, in ogni caso, denaro sporco: non è affatto la stessa roba di Berlusconi.

Una cosa, però, si può dire... L'ho letta proprio nei commenti all'articolo (del razzo) di Repubblica postato dal compare cdimauro e mi trova d'accordo:
"Grillo ha molte cose in comune con Berlusconi e Renzi. Sono tutti tre presuntuosi, narcisi, arroganti, politicamente incompetenti, contaballe, appartengono tutti alla casta dei privilegiati..."
L'italiano, per abitudine forzata, non vota mai ciò che gli piace ma il 'meno peggio' e sempre e comunque identifica ogni forza politica nel suo leader; evidentemente, per la maggioranza della gente, al momento, il meno peggio è Renzi, ovvero l'ultimo arrivato, semplicemente perché ancora non ha avuto modo di fare schifo o, nel caso del M5S, di risultare inefficace con l'aggravante di dichiarazioni come questa su Pinochet.
Pinochet che, ricordiamolo per gli smemorati, era l'amicone di Giovanni Paolo II (santificato di recente), nonostante si trattasse di un assassino con 40.000 morti sulla coscienza ma non è questo il punto... Il punto è che si dovrebbero guardare i fatti prima delle parole, intendo qualsiasi fatto prima di qualsiasi parola.

Quando andò su FI la prima volta, c'era il nuovo Berlusconi che si affacciava alla politica. FI fece cagare e, di conseguenza, in seguito vinse il centrosinistra del "nuovo" Prodi. Di lì in avanti è stato un alternarsi di governi di centrodestra e centrosinistra fino all'arrivo del M5S che ha scoperchiato il giochino politico di due forze politiche che, sulla carta contrapposte, andavano invece a braccetto negli intenti che hanno portato il paese allo sfascio.
Questo mi fa dedurre che, con un po' di cervello e senza sproloqui storti e qualunquisti come questo su Pinochet, al prossimo giro c'è ben oltre di un po' di margine per poter fare meglio dell'ultima volta. Perché queste fantastiche riforme costituzionali pro-oligarchia fatte nel momento in cui si dovrebbe, invece, riformare il lavoro, mettere in piedi un razzo di piano industriale e aumentare gli ammortizzatori sociali, non credo che lascino tutti indifferenti, anzi.

Sugli articoli della Repubblica, poi, sarebbe bene lasciar perdere a prescindere. Si tratta del quotidiano che, più di ogni altro, attinge finanziamenti pubblici(*), dall'Italia e dall'Europa, in quantità a dir poco allucinanti per fare propaganda di partito e pubblicare articoli del cazzo come questo e altri articoli-capolavoro quali:

Cade la sedia dell'imprenditore cinese, Renzi la salva  ( http://video.repubblica.it/politica/cade-la-sedia-dell-imprenditore-cinese-renzi-la-salva/173884/172468?ref=tbl )
che ricorda tanto Obama che schiaccia la mosca al volo...
oppure
Barbara Berlusconi ruba la scena anche a Inzaghi  ( http://video.repubblica.it/sport/monza-barbara-berlusconi-ruba-la-scena-anche-a-inzaghi/172921/171479?ref=tbl )
ché farebbero qualsiasi cosa, ormai, per osannare qualsiasi roba che faccia "Berlusconi" di cognome. E nessuno si chiede perché...
Berlusconi (chi se lo ricorda?), l'alleato politico del PD che, fra le altre meraviglie, visto che pesiamo le dichiarazioni del cazzo, dichiarava pubblicamente: "Mussolini non ha mai ammazzato nessuno ...".

(*) Sui finanziamenti pubblici ai quotidiani d'informazione di disinformazione, alcuni contestano essere necessari e utili per la democrazia ma, primo dovrebbe trattarsi di informazione e non di propaganda politica in favore di un partito (PD) e, secondo, i finanziamenti vengono conteggiati in base alle copie che vengono messe nelle edicole, facendole passare come fossero vendute al pubblico finale quando invece circa il 60% delle copie di Repubblica che arrivano nelle edicole, vengono sistematicamente riconsegnate come resi il giorno dopo e mandate al macero. E' la solita truffa e non ci si può fidare mai. E tutto ciò per arrivare alla situazione attuale nostrana per cui, secondo Freedom House, l'informazione italiana NON è considerata manco "libera" ma "semi-libera" come quella dei paesi del terzo mondo.
Poi però, quando Grillo parla di eventuali freni sui finanziamenti, allora viene tacciato di nichilismo per i suoi modi barbarici di esprimersi, senza che nessuno indaghi mai su nulla...
Per capirci meglio, per quanto mi riguarda, le robe che vengono pubblicate da qualsiasi BimboGigi™ sulla propria pagina facebook sono a prescindere meno "sporce" delle porcate pubblicate da Repubblica che oggi osanna Berlusconi&family ogni volta che può, e che valgono meno delle boiate che si possono trovare scritte in un giornaletto di gossip di serie C.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 04 Agosto 2014, 20:25:33
http://www.dday.it/redazione/13954/siae-gli-iphone-francesi-una-provocazione-in-malafede-che-non-lo-capisce
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 04 Agosto 2014, 21:11:25
http://www.dday.it/redazione/13954/siae-gli-iphone-francesi-una-provocazione-in-malafede-che-non-lo-capisce

quel provvedimento ha innescato una reazione a catena che sta diventando incontrollabile!
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 04 Agosto 2014, 21:20:57
Hanno fatto una minchiata a comprarli, quegli iPhone, che si sta rivelando un enorme boomerang. I buffoni almeno fanno ridere...

@Amig4be & Alblino: d'accordo con gli ultimi vostri post, che riportano semplicemente la realtà. Ma a volte anche l'ovvietà non è così scontata, per chi si trova in mezzo e non riesce a vederla.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 04 Agosto 2014, 21:31:37
http://www.dday.it/redazione/13954/siae-gli-iphone-francesi-una-provocazione-in-malafede-che-non-lo-capisce

quel provvedimento ha innescato una reazione a catena che sta diventando incontrollabile!

Stanno trasformando la crisi nel suo capitolo ultimo.... Faranno chiudere tante di quelle aziende e persino dei centri commerciali (se un hard disk on line lo.pago.110 e nel negozio fisico 200, secondo voi da chi si.compra?questo discorso vale per qualsiasi prodotto tecnologico..).... Se prima era piu' conveniente comprare on line, da ora in poi lo sara' ancora di piu'.... La siae si sta dando la zappa sui piedi, complimenti a loro e a franceschini
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 04 Agosto 2014, 21:47:45
Potrebbero mettere anche una tassa sulla memoria del cervello, visto che se guardiamo o sentiamo qualcosa, ne manteniamo parzialmenteil ricordo.... Potrebbero mettere un supplemento sul.biglietto del cinema e dei concerti per.esempio  ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 04 Agosto 2014, 21:48:39
Potrebbero mettere anche una tassa sulla memoria del cervello, visto che se guardiamo o sentiamo qualcosa, ne manteniamo parzialmenteil ricordo.... Potrebbero mettere un supplemento sul.biglietto del cinema e dei concerti per.esempio  ;D
Giusto! Se il principio è quello... ::)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 04 Agosto 2014, 22:07:22
... a volte anche l'ovvietà non è così scontata, per chi si trova in mezzo e non riesce a vederla.
Già: l'Italia va allo sfascio ma gli italiani continuano a votare sempre gli stessi che da sempre la sfasciano. Valli a capire eh... ::)
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 04 Agosto 2014, 23:17:47
@ArcadeHeart: perché sono nazionalisti, eversivi (sì, lo sono, Amig4be, perché sono contro lo stato, e si adoperano a riguardo; ad esempio non gli piacciono opere come la TAV e si adoperano direttamente per contrastarla),
Scusa ma se io non sono d'accordo sulla distruzione del mio paese, ho il diritto sancito dalla costituzione di contestare lo stato a tutti i livelli e di manifestare tutto il mio dissenso.
Fin qui ci siamo e ti è perfettamente consentito. Ma sulla TAV Torino-Lione parliamo di eversione, che è tutt'altra cosa.
Ecco qui: http://www.treccani.it/vocabolario/eversione/

Ma anche:
http://www.gadlerner.it/2013/12/10/grillo-alle-forze-dellordine-in-alto-i-caschi-e-non-proteggete-piu-i-politici
Citazione
Potresti elencare l'utilità della TAV Torino Lione? perchè è di quella a cui si oppongono e non della TAV in generale.
Non sta a me decidere se quell'opera sia utile o meno. Bisognerebbe sentire il parere di esperti super-partes, e ti assicuro che non è affatto scontato l'orientamento per il no. Se ritrovo un video su youtube che sviscera entrambe le ragioni lo posto, ma è passato tempo ed è difficile recuperarlo senza conoscere parte del titolo.
Citazione
Citazione
intolleranti, antidemocratici (non accettano il fatto che in democrazia si vince e si perde, in base alla propria forza elettiva),
Potresti fornire delle evidenze please, a me sembrano i più tolleranti e i più rispettosi della democrazia rispetto a tutti gli altri partiti, pur essendo newbie rispetto ai soloni presenti nel parlamento.
Ecco qui:
http://www.lastampa.it/2014/06/02/italia/politica/grillo-alle-europee-brogli-contro-il-ms-a-favore-del-pd-8bikeBEtBkXEDeIjGm4UyL/pagina.html
https://www.youtube.com/watch?v=h-yZhOElNo0
http://zazoom.it/news/La-protesta-del-M5S--Schiavi-mai-27709.asp?id=27709
Citazione
Citazione
hanno il culto e si fanno comandare dal classico del salvatore della patria,
Stai parlando dei cosiddetti idioti dell'esercito di silvio suppongo  ::)
https://it-it.facebook.com/128744460563282/photos/a.129496543821407.20587.128744460563282/519874224783635/?type=1
Citazione
Citazione
similmente hanno le loro gerarchie interne (come i gerarchi fascisti: i fedeli del duce),
mi sembra che le "gerarchie" esistano dovunque, in politica, aziende, ecc... e non mi sembra che gli altri partiti non ne abbiano, poi se tu pensi siano "fascisti" per avere regole interne o che ogni individuo abbia differenti compiti all'interno del "partito", beh con tutto il rispetto non mi trovo d'accordo. Anche qui se puoi fornire maggiori info te ne sarei grato.
http://www.lettera43.it/politica/movimento-5-stelle-beppe-grillo-e-il-suo-cerchio-magico_43675124001.htm
http://www.giornalettismo.com/archives/922111/beppe-grillo-e-il-cerchio-magico-del-movimento-5-stelle/

Uno vale uno...
Citazione
Citazione
gli altri e chi non la pensa come loro sono nemici addirittura da odiare,
mai visto uno del m5s "odiare" chi fa bene per il prossimo, se invece ti riferisci a qualche ignorante che scrive sul blog di grillo non credo che faccia testo e ne che sia rappresentante del m5s in toto.
L'ignorante, nonché aizzatore della folla, è sempre lo stesso. Grillo:
http://www.repubblica.it/politica/2014/02/01/news/grillo_attacca_boldrini_sui_social-77461212/

Ma leggi anche:
http://www.altrestorie.org/print.php?news.3554
Citazione
Citazione
il dissenso interno viene soppresso e quello esterno per il momento si limita a improreri & epiteti & gogna, vogliono eliminare l'informazione (solo la loro è quella buona, ovviamente)
Mi sembra che il dissenso interno o esterno, quando è giustificato e argomentato non sia mai stato trattato come descrivi.
L'elenco degli espulsi dimostra l'esatto contrario. Non una sola volta è stato chiarito quale punto del regolamento fosse stato violato.
Inoltre gli ultimi 4 dissidenti sono stati espulsi in blocco, modello nazisti: tutti accusati dello stesso crimine in un processo sommario-farsa, e senza possibilità di difendersi singolarmente.
Ma non solo! Sono talmente onesti che s'inventano anche queste porcate:
http://www.giornalettismo.com/archives/1326423/la-strana-guerra-degli-attivisti-grillini-ai-senatori-francesco-campanella-e-fabrizio-bocchino/
Falsità create ad arte per avallare le espulsioni di gente scomoda per il leader maximo del partito.

Per quanto quello esterno, vedi gli schifosi attacchi alla Boldrini, a Renzi, e persino a Rodotà quando s'è permesso di esprimere la sua opinione sugli sbagli del M5S.
Citazione
Citazione
e i giornalisti (celebre l'indice dei giornalisti scomodi),
Perdonami i cosiddetti "giornalisti" riportati sul blog di grillo hanno scritto davvero degli articoli infamanti, la cosa più corretta da fare era purtroppo procedere con la denuncia (mi sa che per alcuni è stato pure fatto). Se per te è fare giornalismo infamare e non scrivere la realtà dei fatti essendo imparziali, abbiamo una diversa percezione del termine giornalismo.
Perdonami tu, ma a Grillo gli avvocati non mancano, e quando vuole li mette in mezzo. Se ritiene di essere stato diffamato, che presenti pure querela e lasci che la giustizia faccia il suo corso.

Ma non puoi parlarmi di diffamazione semplicemente per questo:
http://www.lettera43.it/politica/m5s-vittorio-zucconi-giornalista-del-giorno_43675126221.htm

Ed è soltanto un esempio della lunga lista di proscrizione di questo neo-duce.
Citazione
Citazione
rifiutano di essere assimilati
dai ladroni presenti in parlamento pure io avrei difficoltà, anche se mi portassero sul piatto $$ sonanti (che in questo periodo fanno gola a tutti)
Se sei in parlamento... sei un parlamentare. Farsi chiamare cittadini è una cazzata immane, perché sono lì per rappresentare il paese. Ed è doppiamente una cazzata perché tanto finiscono per chiamarsi lo stesso onorevoli o senatori, o peggio a tirar fuori il "lei non sa chi sono io".

Infatti sono ugualmente diventati casta (dunque assimilati):
http://www.investireoggi.it/attualita/m5s-alle-prese-col-caso-parentopoli-urla-lacrime-e-streaming-vietato-in-riunione/
Citazione
Citazione
e non si vogliono sporcare con gli altri in nessun modo (perché loro sono contro il sistema e non vi fanno parte; l'unico sistema è il loro),
a me invece sembra di vederli spesso parlare per strada tranquillamente con le persone e senza alcuna scorta.
http://www.blitzquotidiano.it/video/pippo-civati-lo-tocca-riccardo-fraccaro-m5s-si-pulisce-la-giacca-video-1858926/
Citazione
Citazione
sono contro i sindacati,
quali sindacati e in quale circostanza? anche io lo sarei quando non fanno gli interessi del lavoratore.
http://www.repubblica.it/politica/2013/01/18/news/grillo_eliminiamo_sindacati-50836458/
Citazione
Citazione
sono contro i politici e considerano marcia la politica (al solito, gli unici politici buoni sono loro),
quali politici? che la politica sia marcia penso che sia un dato di fatto.
Questo è quello che sbandierano loro con gli slogan elettorali. Nel parlamento ci sono tante persone per bene che fanno degnamente il loro lavoro. Uno a casa: Rodotà, da loro stessi proposto quale presidente della repubblica.

E se prendiamo anche i condannati, sono una netta minoranza sul totale:
http://www.stopcensura.com/2013/03/parlamento-pulito-dove-3-condannati-e.html
Citazione
Citazione
sono xenofobi e contro l'immigrazione,
Mai visto alcuna persona del m5s andare in ronde per cacciare immigrati, per cortesia fornisci elementi documentati.
Mai detto questo, mi pare.

Comunque:
http://www.squer.it/of/di-maio-m5s-immigrazione-video/
http://www.affaritaliani.it/cronache/grillo-sicurezza-immigrazione-esiste050313.html
http://www.stranieriinitalia.it/attualita-solo_italiani_nel_m5s_._grillo_razzista_ci_fa_e_ci_e_15307.html
Citazione
Citazione
non vogliono e non digeriscono alcuna opposizione nei loro riguardi, sono giustizialisti e antepongono la facile forca al rispetto dei diritti civili,
Stai parlando della lega....
http://blog-micromega.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/07/24/patrizio-gonnella-carcere-lanimo-giustizialista-del-m5s/
http://www.lastampa.it/2012/11/02/cultura/opinioni/editoriali/grillo-e-di-pietro-il-mito-infranto-del-partito-degli-onesti-xKD1dSKUvHfGQHSzxg62xN/pagina.html
http://www.ilsussidiario.net/News/Politica/2012/4/20/SCENARIO-Mannino-i-Grillo-figli-del-giustizialismo-di-Tangentopoli/269722/
http://www.wallstreetitalia.com/article/1456632/retroscena/sta-nascendo-una-nuova-forza-politica-il-polo-giustizialista.aspx
Citazione
Citazione
non gli interessa se il loro programma sia inconsistente e contraddittorio perché l'unico obiettivo è governare e "salvare" la nazione,
mentre qui stai parlando del PD senza ombra di dubbio...
http://thefielder.net/09/01/2014/grillo-e-i-7-punti-per-leuropa-deliri-e-spesa-pubblica/
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/02/07/buio-nel-programma-di-grillo/491840/
http://www.ioamolitalia.it/blogs/vivere-senza-l-euro/le-bugie-del-programma-economico-del-m5s-i-tagli-complessivi-sarebbero-di-17-20-miliardi-solo-il-25-della-spesa-pubblica.html
http://blog.tooby.name/2013/02/12/elezioni-2013-programma-movimento-5-stelle-11319/
http://micheledisalvo.com/2014/04/tutte-le-balle-di-grillo-in-economia.html
E mi aggiungo pure io, in qualità di informatico:
http://www.appuntidigitali.it/17779/il-difficile-rapporto-con-la-tecnologia-del-movimento-5-stelle/
Citazione
Citazione
hanno culto della virilità (io parlerei di maschilismo) e dell'edonismo arrivando a forme di fondamentalismo religioso.
e qui stai parlando del capo del partito al governo assieme al pd... il padre costituente silvio....
Intanto sul sessismo:
http://www.unita.it/politica/europee-candidati-pd-donne-capolista-grillo-m5s-veline-gabibbo-renzi-blog-berlusconi-liste-voto-1.562801
http://www.giornalettismo.com/archives/1535073/il-post-di-beppe-grillo-e-gli-insulti-sessisti-per-il-maria-elena-boschi/
http://www.lastampa.it/2012/11/01/blogs/arcitaliana/grillo-e-le-ragioni-contro-i-talk-show-ma-da-beppe-frase-sessista-Z6fIhhRX2LEPA2kpwZrANK/pagina.html
https://it.notizie.yahoo.com/boldrini-su-blog-grillo-istigazione-violenza-sessista-certi-201947885.html

Poi il pezzo forte sul maschilismo:
http://www.unavoceperledonne.it/2014/02/03/grillo-nel-2006-sugli-stupri-donne-in-una-societa-maschilista-non-stupitevi-ma-copritevi/
Citazione
Citazione
Per il momento è tutto, ma se c'è altro che ricordi lo aggiungerò.
Ti pregherei per cortesia però di deporre i pregiudizi e di discutere nel merito se ti è possibile. :)
Detto fatto. Spero non sia stato tempo perso, visto che l'ho sottratto a cose ben più interessanti, ma visto che sono stato chiamato in causa, ho risposto puntualmente, come sempre.

P.S. Non ho tempo di rileggere e fare eventuali correzioni. Sto cascando dal sonno e vado a letto.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 07 Agosto 2014, 22:05:21
Topic diviso perche' le ultime due pagine erano solo sulla TAV e presumo che la cosa andra' per le lunghe ^^

TAV -> http://www.nonsoloamiga.com/index.php?topic=2764.0
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 08 Agosto 2014, 22:02:53
http://www.dday.it/redazione/14003/blandini-siae-ddayit-non-ci-faccia-piu-perdere-tempo

http://www.dday.it/redazione/13978/altroconsumo-la-copia-privata-danneggia-i-cittadini-federconsumatori-si-smentisce-da-sola

federconsumatori si schiera da parte di Siae, mentre altroconsumo si schiera dalla parte dei consumatori, come dday

http://www.altroconsumo.it/organizzazione/media-e-press/comunicati/2014/revoca-decreto-equo-compenso
.
Mo vediamo cosa faranno Renzi e franceschini....


Ah i miei complimenti anche a federconsumatori,  che a sto punto dovrebbe cambiare nome in.... Federsiae haha grandissimi invece altroconsumo
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 08 Agosto 2014, 22:10:45
Che faccia tosta: si lamentano pure, trincerandosi in frasi fumose.

A dirla tutta, l'equo compenso mi pare pure incostituzionale, visto che presuppone il pagamento di un danno senza che una persona sia stata giudicata colpevole in tutti i gradi di giudizio, di fronte a un giudice ovviamente.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 08 Agosto 2014, 22:31:07
Ogni volta che leggo le lettere di siae rimango sbigottito...

Ci vorrebbe un equo compenso, come lo chiamano loro( per me resta una tassa), sulla falsità oppure una bella multa... Da come si pongono sono esattamente lo specchio dell'Italia più triste e brutta, ed è quella di cui la gente si è rotta i..... Che tristezza, vai dday, continua a combattere per un rinnovamento del paese
@renzi

Goldrake é con dday, altroconsumo, i consumatori e le aziende italiane....con siae ci sono le flotte di Vega e di franceschini ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 08 Agosto 2014, 22:45:49
Goldrake é con dday, altroconsumo, i consumatori e le aziende italiane....con siae ci sono le flotte di Vega e di franceschini ;D
Bellissima! ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 09 Agosto 2014, 09:05:11
Guardate che bella che era già la siae ai tempi della lira

http://m.youtube.com/watch?v=M3JWcsE7cWc

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 09 Agosto 2014, 09:07:14
Mi sembra di avero già visto. Comunque è cosa nota.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 09 Agosto 2014, 09:21:39
Si , anche perché è vecchio, ma è giusto e doveroso rimarcarlo, specie oggi, visto che vogliono aumentare gli introiti ulteriormente, grazie alle tasse introdotte con il nuovo decreto. Che schifo il lucro anche sulle trasmissioni a scopo benefico
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 09 Agosto 2014, 12:20:44
Che faccia tosta: si lamentano pure, trincerandosi in frasi fumose.

A dirla tutta, l'equo compenso mi pare pure incostituzionale, visto che presuppone il pagamento di un danno senza che una persona sia stata giudicata colpevole in tutti i gradi di giudizio, di fronte a un giudice ovviamente.

Ma poi, uno potra' crederci pure oppure no...anni ed anni fa scaricavo qualche MP3/video dal mulo, ora son anni che non lo faccio piu' perche' preferisco di gran lunga i contenuti in streaming sia perche' NON devo avere n-copie della stessa cosa su n-dispositivi sia perche' su youtube ed infiniti altri siti si trova di tutto.

Se proprio dovessi pagare dei compensi, dovrei farlo alla TV giapponese visto che ho 2 TeraByte di programmi TV/drama/anime presi da siti cinesi che passano lo streaming satellitare sul web...di certo non dovrei pagare nulla di nulla a quei 4 pidocchiosi "artisti" italiani visto che ormai "campo di web-radio", quasi tutta "Off-Alpes".

I supporti che ho comprato da anni a sta parte sono solo per: MiniDV-->DVD, foto, backup.

Vorrei sapere perche' devo pagare mezzo euro di sovrattassa su ogni cassetta MiniDV che mi passo su DVD!

Per non parlare degli 8GB di foto che faccio ogni week-end che corrispondono ad altri 2 DVD.

Allora, visto che pago per un reato che non commetto, facciamo che ora mi metto a scaricare tutto il possibile del creato dal mulo cosi' da avere un po' di giustizia? °_°

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 09 Agosto 2014, 12:58:36
perché tra le altre cose manca un  vero ragionamento, serio, sulla pirateria (l'altra faccia dell'era digitale) e su come la gente oggi usufruisce delle opere digitali, incluso un frequentatissimo livello zero gratuito e non illegale (o magari border line) in streaming

Questi camorristi mettono una sorta di pizzo e tanti saluti...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 09 Agosto 2014, 13:20:49
...di certo non dovrei pagare nulla di nulla a quei 4 pidocchiosi "artisti" italiani visto che ormai "campo di web-radio", quasi tutta "Off-Alpes".
Ma l'idea di spartire un po' di soldini per gli artisti non sarebbe male di per sé. Il problema è che, alla fine, la SIAE è solo un maialone che s'ingrassa e i soldi li dà sempre e solo agli stessi big (che diventano sempre più popolari), a discapito dei più sconosciuti (gli emergenti che non diventano mai un razzo) mentre dovrebbe, al limite, avvenire il contrario!
E' la solita roba italiana: prendere le poche risorse dei giovani per far prosperare i più ricchi morituri, un ottimo sistema per disintegrare qualsiasi futuro...
Basta vedere come s'è ridotta la musica dal vivo nel nostro paese, ormai costa una fortuna anche solo esibirsi con la band al bar dell'amico. :(
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 09 Agosto 2014, 13:28:20
...di certo non dovrei pagare nulla di nulla a quei 4 pidocchiosi "artisti" italiani visto che ormai "campo di web-radio", quasi tutta "Off-Alpes".
Ma l'idea di spartire un po' di soldini per gli artisti non sarebbe male di per sé. Il problema è che, alla fine, la SIAE è solo un maialone che s'ingrassa e i soldi li dà sempre e solo agli stessi big (che diventano sempre più popolari), a discapito dei più sconosciuti (gli emergenti che non diventano mai un razzo) mentre dovrebbe, al limite, avvenire il contrario!
E' la solita roba italiana: prendere le poche risorse dei giovani per far prosperare i più ricchi morituri, un ottimo sistema per disintegrare qualsiasi futuro...
Basta vedere come s'è ridotta la musica dal vivo nel nostro paese, ormai costa una fortuna anche solo esibirsi con la band al bar dell'amico. :(

appunto, ciò che intendevo per mancanza di uno studio serio che magari avrebbe aiutato a indirizzare meglio il denaro di una tassa (non più pizzo).
Altro esempio, uno dei pochi usi "frequenti" che ancora si può fare dei DVD masterizzati è quello di mettere su disco l'os open source e installarlo in varie macchine... che c'entra la SIAE? Capirei qualche liretta finisse a chi ci ha lavorato su...
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: AmigaCori - 09 Agosto 2014, 15:44:16
@Lucommodore
Ma infatti sapendo come vengono spartiti i soldi SIAE mi sono riferito a 4 pidocchiosi "artisti" perche' sono sempre quei 4 che da una vita campano alle spalle di tutti, noi tartassati e "loro" giovani artisti.

@Amig4be
Tu che masterizzi l'OS, io che mi masterizzo le cassettine MiniDV, mio zio che si salva le foto sul DVD, il cuginetto che si fa il backup, alla fine CD masterizzati di canzoni non se ne vedono piu',  neanche di film su DVD masterizzati se ne parla piu', ormai si va di streaming e sul fisico c'e' rimasto pennette USB o HDD se vogliamo parlare di pirateria.
Tassare i CD/DVD e' proprio anacronistico ed ingiusto.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 09 Agosto 2014, 23:14:37
Che faccia tosta: si lamentano pure, trincerandosi in frasi fumose.

A dirla tutta, l'equo compenso mi pare pure incostituzionale, visto che presuppone il pagamento di un danno senza che una persona sia stata giudicata colpevole in tutti i gradi di giudizio, di fronte a un giudice ovviamente.

Ma poi, uno potra' crederci pure oppure no...anni ed anni fa scaricavo qualche MP3/video dal mulo, ora son anni che non lo faccio piu' perche' preferisco di gran lunga i contenuti in streaming sia perche' NON devo avere n-copie della stessa cosa su n-dispositivi sia perche' su youtube ed infiniti altri siti si trova di tutto.
Esattamente.
Citazione
Se proprio dovessi pagare dei compensi, dovrei farlo alla TV giapponese visto che ho 2 TeraByte di programmi TV/drama/anime presi da siti cinesi che passano lo streaming satellitare sul web...di certo non dovrei pagare nulla di nulla a quei 4 pidocchiosi "artisti" italiani visto che ormai "campo di web-radio", quasi tutta "Off-Alpes".

I supporti che ho comprato da anni a sta parte sono solo per: MiniDV-->DVD, foto, backup.

Vorrei sapere perche' devo pagare mezzo euro di sovrattassa su ogni cassetta MiniDV che mi passo su DVD!

Per non parlare degli 8GB di foto che faccio ogni week-end che corrispondono ad altri 2 DVD.

Allora, visto che pago per un reato che non commetto, facciamo che ora mi metto a scaricare tutto il possibile del creato dal mulo cosi' da avere un po' di giustizia? °_°
Assolutamente d'accordo. Se paghi preventivamente anche per un crimine che non hai commesso, allora dovresti avere il diritto di commetterlo, quel crimine, senza venir condannato.
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: TheKaneB - 10 Agosto 2014, 01:06:44
Non ho seguito il thread ma condivido appieno questi ultimi post. Se pago una tassa alla SIAE, allora mi sento autorizzato a scaricare materiale a ufo, visto che è già mio e non lo sapevo :D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 10 Agosto 2014, 08:04:24
Oltretutto dovrebbe essere gino paoli a pagare gli altri affinché ascoltino le sue canzoni  ;D :D ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: lucommodore - 10 Agosto 2014, 12:33:12
Oltretutto dovrebbe essere gino paoli a pagare gli altri affinché ascoltino le sue canzoni  ;D :D ;D
Verissimo ma cosa vuoi mai, la musica italiana che vende (agli italiani) fa schifo dall'inizio degli anni '80. Poi sempre 'ste produzioni con la voce sparata e tutti gli strumenti in sottofondo...
Prima s'è fatta passare la troiata che "le canzoni son formate dalla musica e dal testo" (quando incontrate un'oca che parla così, per favore, sopprimetela),
poi s'è stilizzata la musica fino a ridurla ad un metronomo accompagnato da un paio di suonini in loop per aiutare il cantante scarso a non sbagliare
e ora non conta manco più la qualità dei testi, basta dir della razzate con un briciolo di carisma e sbatterci un assolino di chitarra in mezzo per passare per fenomeni...

E glielo dicono in tutti i modi ma non serve a nulla:
https://www.youtube.com/watch?v=pr_Rj4SmSrQ

 :'(
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: Amig4be - 10 Agosto 2014, 13:07:24
Oltretutto dovrebbe essere gino paoli a pagare gli altri affinché ascoltino le sue canzoni  ;D :D ;D

perché dopo gli anni '60 ha fatto ancora musica? :o
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 10 Agosto 2014, 13:20:46
Oltretutto dovrebbe essere gino paoli a pagare gli altri affinché ascoltino le sue canzoni  ;D :D ;D

perché dopo gli anni '60 ha fatto ancora musica? :o
http://www.ginopaoli.it/home/

Qui c'e la sua discografia

http://www.ginopaoli.it/musica/discografia/lista.asp?tipo=anno&anni=2010

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 10 Agosto 2014, 13:44:17
Oltretutto dovrebbe essere gino paoli a pagare gli altri affinché ascoltino le sue canzoni  ;D :D ;D
Verissimo ma cosa vuoi mai, la musica italiana che vende (agli italiani) fa schifo dall'inizio degli anni '80. Poi sempre 'ste produzioni con la voce sparata e tutti gli strumenti in sottofondo...
Prima s'è fatta passare la troiata che "le canzoni son formate dalla musica e dal testo" (quando incontrate un'oca che parla così, per favore, sopprimetela),
poi s'è stilizzata la musica fino a ridurla ad un metronomo accompagnato da un paio di suonini in loop per aiutare il cantante scarso a non sbagliare
e ora non conta manco più la qualità dei testi, basta dir della razzate con un briciolo di carisma e sbatterci un assolino di chitarra in mezzo per passare per fenomeni...

E glielo dicono in tutti i modi ma non serve a nulla:
https://www.youtube.com/watch?v=pr_Rj4SmSrQ

 :'(

Grande Checco  ;D ;D
Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: GRENDIZER - 22 Febbraio 2015, 12:51:08
http://www.dday.it/redazione/15734/gino-paoli-indagato-per-evasione-fiscale-predica-bene-e-razzola-male

http://www.repubblica.it/cronaca/2015/02/22/news/gino_paoli_devo_salvare_l_immagine_non_voglio_che_si_sappia_di_quei_soldi_in_svizzera-107896110/

Titolo: Re:Decreto franceschini: bombardamento di tasse sulla tecnologia....
Inserito da: cdimauro - 22 Febbraio 2015, 13:55:49
Squallido. E non aggiungo altro per decenza.