NSA - Non Solo Amiga

MONDO & UOMO => Politica => Topic aperto da: cdimauro - 04 Ottobre 2014, 09:30:03

Titolo: La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 04 Ottobre 2014, 09:30:03
Per me son cose ovvie, visto che seguo la politica da anni, ma questa pagina merita perché spiega in maniera semplice e termini chiari cos'è il Mo' vi mento 5 stelle: La retta analisi dell'uomo qualunque (http://alessiospataro.blogspot.it/2014/10/la-retta-analisi-delluomo-qualunque.html)
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 04 Ottobre 2014, 17:52:43
Ecco perché da tempo ce sono sciami enormi, nelle sue vignette. ;D
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: saimon69 - 11 Novembre 2014, 00:32:27
Ma al di la' dell'avere una scusante per pornovignette gay con un feticismo verso i bruttoni, cosa altro ha costui da dire?
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Nonefonow - 11 Novembre 2014, 01:25:04
Le vignette mi ricordano l'aforisma degli skiantos -
 
Mangiate merda, miliardi di mosche non possono avere torto.    ;D ;D ;D
 
 
 
Per il resto non so molto sulla validita' del M5S.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 11 Novembre 2014, 06:17:14
Ma al di la' dell'avere una scusante per pornovignette gay con un feticismo verso i bruttoni, cosa altro ha costui da dire?
Beh, un po' di testo c'è. ::)
Le vignette mi ricordano l'aforisma degli skiantos -
 
Mangiate merda, miliardi di mosche non possono avere torto.    ;D ;D ;D
Esatto. ;D
Citazione
Per il resto non so molto sulla validita' del M5S.
Ritieniti fortunato. ;)
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Dexther - 11 Novembre 2014, 14:52:06
io sinceramente ci vedo del frustrato forte in questo autore.
La rabbia contro qualche cosa e ne fa pure una demonizazione.
Ora non stoqui a difendere o fare le parti di nessuno però a mio giudizio conoscendo
chi fa parte del mondo a 5 stelle, ci trovi veramente chi fa del bene fino al fanatico convinto...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 11 Novembre 2014, 16:38:08
Il concettone è che in Italia si vota da sempre il meno peggio e, personalmente, oggi non vedo proprio alternative al M5S per il semplice fatto che tutte le alternative hanno già dimostrato per decenni di essere canaglie conclamate mentre né quelli del M5S né Grillo sono ladri o, almeno, devono ancora dimostrare di esserlo.
Certamente, per risolvere il problema a livello personale, basta fuggire all'estero ma chi resta qua e continua a votare sempre gli stessi che hanno distrutto il paese senza provare a dare fiducia a prescindere a chi (FORSE) può tentare qualcosa di diverso è un pazzo o ha qualcosa da guadagnarci o da perderci.
E questo è un fatto chiarissimo: se Godzilla distruggesse Tokyo, poi nessuno lo eleggerebbe come sindaco della città per la sua ricostruzione.  ::)
O no?

Per il resto il M5S, al di là di tutto, resta un movimento cittadino che parte dal basso (hai detto niente...) e che annovera semplici cittadini tra le sue file. Ce ne saranno di "buoni" e di "cattivi" come in ogni altro partito ma, se non altro, nessuno nel M5S è un ladro conclamato e tutti devono sloggiare dopo massimo 2 legislature.
Per quanto mi riguarda l'allontanamento della politica dai bisogni del popolo deriva proprio dal fatto che, chi entra in politica a certi livelli, poi non sarà mai più uno del popolo (lui e pure i suoi figli, perché sta diventando una cosa ereditaria); se invece sapesse di tornare ad essere come gli altri entro breve, non farebbe leggi solo a favore della propria categoria e a discapito di tutti gli altri.
Perché se fosse davvero importante l'esperienza e la carriera in politica, allora non avremmo certo gente come Renzi a fare il premier o la Boschi a fare il ministro...

I detrattori del M5S, infine, sarebbe bene indicassero almeno un'alternativa valida, altrimenti le loro parole valgono meno di zero: chi riscontra un problema, indicasse almeno un abbozzo di soluzione o sarebbe meglio che non ci perdesse manco tempo secondo me.
Specialmente chi punta il suo bel ditone da un piedistallo lontano migliaia di kilometri perché è semplicemente ridicolo esattamente come lo sarebbe, in un cartone animato, un orso canadese che parla male del Dingo australiano.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 11 Novembre 2014, 23:29:35
io sinceramente ci vedo del frustrato forte in questo autore.
La rabbia contro qualche cosa e ne fa pure una demonizazione.
E' un po' come chiedere a un partigiano cosa ne pensa di un fascista.
Citazione
Ora non stoqui a difendere o fare le parti di nessuno però a mio giudizio conoscendo
chi fa parte del mondo a 5 stelle, ci trovi veramente chi fa del bene fino al fanatico convinto...
Non metto in dubbio che dentro il movimento ci siano delle persone che fanno del bene. Ma è il motivimento di per sé a essere diventato una sorta di chiesa di Grillo, e con derive fasciste.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Limbaccio - 12 Dicembre 2014, 09:31:52
Il M5S è un soggetto strano, spesso ondeggia fra due estremi. Da un lato un'estrema democrazia, data dal portale nel quale qualunque iscritto può esprimere il suo voto per delle questioni di interesse generale. Dall'altra un'estrema chiusura alla voce altrui quando questa collide con l'ideologia del capo. Anche all'interno del movimento infatti si denotano fermenti di rivolta, sfociati in espulsioni o in dipartite volontarie. Grillo stesso a volte cambia posizione su alcune questioni, come le comparsate in televisione, denotando per alcuni un certo spirito di autocritica (ho sbagliato, cambio idea) per altri un conveniente "voltagabbanesimo" (prima era giusto così, adesso è meglio cosà). E' un movimento che racchiude tante persone provenienti da diverse realtà che condividono l'ideologia, ma spesso non la metodologia. Non dimentichiamoci però che è politicamente giovanissimo e quindi in continua evoluzione e assestamento. Io ritengo che Grillo abbia il grande merito di averlo fondato, ma che non sia la persona più giusta per "dirigerlo", perchè a volte per raggiungere lo scopo, che comunque è condivisibile, attua dei metodi molto discutibili. Sono iscritto al portale, seguo le votazioni e leggo le proposte di legge che avanzano in parlamento. Mi trovo molto più vicino alle loro idee che a quelle di chiunque altro e posso dire che almeno loro hanno fatto qualcosa di buono per il paese, mentre al momento non posso dire lo stesso di nessun altro. Quindi, per dirla in termini matematici, fino a che questa condizione viene verificata il risultato sarà il mio voto per loro.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 12 Dicembre 2014, 10:23:59
+1 al limbaccio! ;)
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Amig4be - 12 Dicembre 2014, 13:44:33
Potevano fare di più  ::) nel caos post elettorale c'era l'occasione più unica che rara per cambiare qualcosa, l'elezione del presidente su tutte. Ma prima Grillo ha iniziato a fare bordello sull'elezione del presidente del senato, poi si è fissato sui rimborsi elettorali del PD e infine su una figura palesemente senza speranza per la presidenza, come Rodotà.

Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 12 Dicembre 2014, 21:02:39
Il M5S è un soggetto strano, spesso ondeggia fra due estremi. Da un lato un'estrema democrazia, data dal portale nel quale qualunque iscritto può esprimere il suo voto per delle questioni di interesse generale. Dall'altra un'estrema chiusura alla voce altrui quando questa collide con l'ideologia del capo. Anche all'interno del movimento infatti si denotano fermenti di rivolta, sfociati in espulsioni o in dipartite volontarie.
Sono allo sfascio perché allo sfascio è l'idea che hanno propagandato ampiamente in campagna elettorale, rimpiazzata dalla monarchia assoluta del leader maximo.
Citazione
Grillo stesso a volte cambia posizione su alcune questioni, come le comparsate in televisione, denotando per alcuni un certo spirito di autocritica (ho sbagliato, cambio idea) per altri un conveniente "voltagabbanesimo" (prima era giusto così, adesso è meglio cosà).
E' semplice un folle che sfrutta la rete per arricchirsi.
Citazione
E' un movimento che racchiude tante persone provenienti da diverse realtà che condividono l'ideologia, ma spesso non la metodologia.
Scusami, ma l'ideologia quale sarebbe? Sono un patchwork di idee prese a destra e manca, senza una visione coerente.

Non si può tirare sù un programma politico in questo modo.
Citazione
Non dimentichiamoci però che è politicamente giovanissimo e quindi in continua evoluzione e assestamento. Io ritengo che Grillo abbia il grande merito di averlo fondato, ma che non sia la persona più giusta per "dirigerlo", perchè a volte per raggiungere lo scopo, che comunque è condivisibile, attua dei metodi molto discutibili.
Modello nazista. D'altra parte s'è visto con chi s'è alleato in Europa. Ah, tra l'altro è pure molto coerente: alle provinciali non si presentano perché vogliono abolire le provincie, ma all'Europa sì pur propagandando di volerne uscire, con annessa faccia come il culo per la proposta del referendum che non ha alcun fondamento (e dunque rientra nel solito falso slogan per accaparrarsi i voti della gente disperata e che non conosce le leggi).
Citazione
Sono iscritto al portale, seguo le votazioni e leggo le proposte di legge che avanzano in parlamento. Mi trovo molto più vicino alle loro idee che a quelle di chiunque altro e posso dire che almeno loro hanno fatto qualcosa di buono per il paese, mentre al momento non posso dire lo stesso di nessun altro. Quindi, per dirla in termini matematici, fino a che questa condizione viene verificata il risultato sarà il mio voto per loro.
De gustibus. Io sto alla larga da movimenti & partiti neo-fascisti.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Limbaccio - 13 Dicembre 2014, 17:53:48
Uff, come abusate di questi termini...nazianimalari, neo-fascisti...l'apologia del fascismo è vietata dalla legge italiana, se ci fossero veramente questi presupposti il M5S sarebbe già stato seccato. Quello che c'è, e che ti guardi bene dal commentare, è il fatto che sono gli unici ad aver fatto qualcosa di buono e a fare della vera opposizione (come non si vedeva da decenni) ad un governo che invece di cosa buone non ne sta facendo...o sono solo io che non le vedo?
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 13 Dicembre 2014, 17:57:45
Uff, come abusate di questi termini...nazianimalari, neo-fascisti...l'apologia del fascismo è vietata dalla legge italiana, se ci fossero veramente questi presupposti il M5S sarebbe già stato seccato. Quello che c'è, e che ti guardi bene dal commentare, è il fatto che sono gli unici ad aver fatto qualcosa di buono e a fare della vera opposizione (come non si vedeva da decenni) ad un governo che invece di cosa buone non ne sta facendo...o sono solo io che non le vedo?
Cos'avrebbero fatto di buono, a parte scannarsi per gli scontrini?

Comunque anche Casa Pound e Forza Nuova sono movimenti neo-fascisti, e sono ancora lì. Non serve invocare il ritorno del duce et similia per essere classificati come fascisti. A me basta vedere che si comportano come tali.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Allanon - 13 Dicembre 2014, 18:30:17
Uff, come abusate di questi termini...nazianimalari, neo-fascisti...l'apologia del fascismo è vietata dalla legge italiana, se ci fossero veramente questi presupposti il M5S sarebbe già stato seccato. Quello che c'è, e che ti guardi bene dal commentare, è il fatto che sono gli unici ad aver fatto qualcosa di buono e a fare della vera opposizione (come non si vedeva da decenni) ad un governo che invece di cosa buone non ne sta facendo...o sono solo io che non le vedo?
Io la penso come te ma mi tengo alla larga da certe discussioni perchè so già che non sarei in grado di gestirle, per quanto possa valere io non vedo nessun fascismo, neofascismo, dittatura, ecc, nel M5S. L'ho votato in passato convinto che sia indispensabile un taglio netto e deciso con la vecchia politica, e alla luce degli ultimi avvenimenti sono fiero di averlo fatto, credo anche che se non ci fossero stati loro a fare un po' di casino in Parlamento a quest'ora non avremmo avuto neanche le mutande perchè a forza di inciuci ce le avrebbero portate via.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 13 Dicembre 2014, 19:02:05
Uff, come abusate di questi termini...nazianimalari, neo-fascisti...l'apologia del fascismo è vietata dalla legge italiana, se ci fossero veramente questi presupposti il M5S sarebbe già stato seccato. Quello che c'è, e che ti guardi bene dal commentare, è il fatto che sono gli unici ad aver fatto qualcosa di buono e a fare della vera opposizione (come non si vedeva da decenni) ad un governo che invece di cosa buone non ne sta facendo...o sono solo io che non le vedo?
Secondo me è importante che, in questo genere di discussioni, politiche e etiche, tu sia sempre presente.
Non lo dico perché vedo particolari competenze ma sei senz'altro il compare più sensibile e i tuoi punti fermi non sono mai il profitto, la prevaricazione, la vittoria ad ogni costo o altro a cui si possano dare connotazioni negative, bensì onestà e valori positivi e non cerchi mai di prevaricare gli altri con strampalate verità assolute che non stanno in cielo né in terra.
Detto ciò, imho nel m5s ci sono alcune questioni non impeccabili a livello di leadership ma le cose in questo senso stanno palesemente migliorando. Di sicuro il m5s non ha la minima responsabilità in quello che sono i problemi economici e sociali del nostro bel paese e, infine, gli iscritti al m5s sono incensurati e lo fanno per passione e non per fare carriera.
A queste cose, personaggi come il cdimauro che, a causa della malapolitica, sono persino dovuti emigrare con tutta la famiglia, dovrebbero pensarci bene prima di fare valutazioni sempre monodirezionali, ad etichettare come fascisti persone che, spesso, sono solo disperate sempre a causa della stessa malapolitica e a mettere in ignore coloro che non la pensano come lui. ::)
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Amig4be - 13 Dicembre 2014, 20:08:51
Uff, come abusate di questi termini...nazianimalari, neo-fascisti...l'apologia del fascismo è vietata dalla legge italiana, se ci fossero veramente questi presupposti il M5S sarebbe già stato seccato. Quello che c'è, e che ti guardi bene dal commentare, è il fatto che sono gli unici ad aver fatto qualcosa di buono e a fare della vera opposizione (come non si vedeva da decenni) ad un governo che invece di cosa buone non ne sta facendo...o sono solo io che non le vedo?

su questo sono d'accordo, non si dovrebbe abusare della reductio ad Hitlerum... è un fenomeno che nella rete capita spesso, tocca molto al m5s forse perché affonda gli artigli sulla rete, diversamente da altri soggetti politici.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 13 Dicembre 2014, 20:17:53
Se non affondasse nel comportamento dei fascisti, nessuno si sognerebbe di etichettarli come tali. Vanno d'amore e d'accordo con Casa Pound, la Lega, e al parlamento europeo Grillo ha pensato bene di allearsi con la feccia neonazista e xenofoba.

In programmazione esiste il cosiddetto "duck typing":

"Quando io vedo un uccello che cammina come un'anatra,nuota come un'anatra e starnazza come un'anatra, io chiamo quell'uccello "anatra" "

che si applica perfettamente al M5S.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 13 Dicembre 2014, 22:09:20
La lega?  ??? ???
E se si scambiasse l'anatra per un dodo estinto?

(http://fxcnews.com/wp-content/uploads/2014/11/dodo_bird.jpg)

Comunque sia, è meglio un bastardo onesto che un falso pacifista che t'accarezza mentre te lo sbatte ripetutamente nel culo.
E cadere una volta in un tranello ci sta anche, ma perseverare nel farsi prendere per i fondelli sempre dalle stesse persone dimostra solo di essere persone ridicole.

Siccome TUTTI gli altri ci hanno già fottuto per bene, sarà il caso o no di vedere come si comporta l'ultimo arrivato prima di etichettarlo peggiore di tutti i precedenti solo perché dice più parolacce, no?

Boh...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Limbaccio - 14 Dicembre 2014, 18:53:06
Cos'avrebbero fatto di buono, a parte scannarsi per gli scontrini?

Beh, intanto sono gli unici che hanno rinunciato ai rimborsi elettorali e che si sono decurtati lo stipendio volontariamente...penserai che questo non salva l'Italia, certo, ma in mezzo a tutto il magna magna è sicuramente un bel segnale. Poi ci sono tante altre piccole cosine che passano inosservate ai più, spesso perchè i mezzi di informazione non ne parlano. In questo video Di Battista spiega qualcosina, se hai voglia di vedertelo: https://www.youtube.com/watch?list=UUQMR0q4wNM8Rbe7W0UlX1jg&v=MHZlgeTeA-8#t=22
Oltre a questo ci sono tante proposte di legge pubblicate, come quella relativa ai tempi di prescrizione dei processi o quella relativa alla revisione di quell'orrore che è la legge Fini-Giovanardi in merito alle droghe leggere. Tante altre in fase di discussione, come quella sull'istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni di corruzione nell’ambito dell'SSN o quella sulla revisione della legge sulla protezione della fauna selvatica che oggi consente l'utilizzo richiami vivi.
Poi sono gli unici che fanno della vera opposizione e che si permettono di dire in faccia agli altri politici come stanno realmente le cose. Io in queste persone, ogni volta che le sento parlare, mi ci riconosco. Poi sono dei grandi sostenitori del referendum, la forma più spinta di democrazia, per il quale vogliono eliminare il quorum. Ti ricordi le famose 350.000 firme per il referendum "parlamento pulito" che Grillo ha personalmente depositato e che le istituzioni hanno ignorato?
Cosa ti devo dire, a me Grillo a volte fa girare le palle perchè in più di un'occasione ha fatto lo stronzo, non lo vedo come il salvatore della patria, ma vedo nel movimento la voglia di fare veramente qualcosa di buono per l'Italia. Quello che, mi spiace, neanche in Renzi riesco a vedere...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 14 Dicembre 2014, 20:50:06
Cos'avrebbero fatto di buono, a parte scannarsi per gli scontrini?

Beh, intanto sono gli unici che hanno rinunciato ai rimborsi elettorali
Non è vero: non ne avevano diritto, e dunque non possono rinunciare a nulla.
Citazione
e che si sono decurtati lo stipendio volontariamente...
Mi sembra che siamo ben lontani dai 2500€ massimo che avrebbero dovuto percepire. In media spendono 10 mila euro circa, dunque non molto distante dallo stipendio degli altri parlamentari.

E' il classico slogan pre-elettorale che s'è velocemente sgonfiato alla prova dei fatti. Buono soltanto per raccogliere consenso popolare e voti.
Citazione
penserai che questo non salva l'Italia, certo,
Infatti è soltanto uno specchietto per le allodole. In primis perché non c'è alcuna restituzione. Secondo, perché pur nell'ipotesi che la restituzione fosse vera, si tratta di briciole di nessuna importanza per una nazione che ogni anno ha un fabbisogno di circa 800 milardi di euro.
Citazione
ma in mezzo a tutto il magna magna è sicuramente un bel segnale.
Ma anche no. La politica non è tutta "sporca". E poi, come dicevo, anche se fosse vero sarebbero comunque delle briciole. Dunque mera campagna elettorale.
Citazione
Poi ci sono tante altre piccole cosine che passano inosservate ai più, spesso perchè i mezzi di informazione non ne parlano. In questo video Di Battista spiega qualcosina, se hai voglia di vedertelo: https://www.youtube.com/watch?list=UUQMR0q4wNM8Rbe7W0UlX1jg&v=MHZlgeTeA-8#t=22
Per favore, risparmiami il Diba... :-/
Citazione
Oltre a questo ci sono tante proposte di legge pubblicate, come quella relativa ai tempi di prescrizione dei processi o quella relativa alla revisione di quell'orrore che è la legge Fini-Giovanardi in merito alle droghe leggere. Tante altre in fase di discussione, come quella sull'istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni di corruzione nell’ambito dell'SSN o quella sulla revisione della legge sulla protezione della fauna selvatica che oggi consente l'utilizzo richiami vivi.
Anche gli altri partiti presentano proposte di legge, di gran lunga più di loro, e l'hanno fatto fin dall'inizio della legislatura (mentre loro nei primi 2 mesi hanno soltanto incassato lo stipendio senza far nulla).

Inoltre senza gli altri partiti possono presentare tutte le proposte che vogliono, ma non passerebbero mai. Difatti sono ben poche quelle che sono state accolte, e per grazia ricevuta.
Citazione
Poi sono gli unici che fanno della vera opposizione
Tipo salire sul tetto di Montecitorio? Bah.

In ogni caso non sono gli unici a fare opposizione (sul "vera" ci sarebbe di che discutere).
Citazione
e che si permettono di dire in faccia agli altri politici come stanno realmente le cose.
Sì, come i microchip sotto la pelle e le sirene. Per il resto raccontano tante frottole: la campagna elettorale per loro non è mai finita.
Citazione
Io in queste persone, ogni volta che le sento parlare, mi ci riconosco.
La penso in maniera diametralmente opposta. Sarà anche colpa del mio background sinistroide.
Citazione
Poi sono dei grandi sostenitori del referendum, la forma più spinta di democrazia,
Il referendum è uno strumento molto importante, ma non si può governare un paese con esso. La democrazia passa per la rappresentanza.
Citazione
per il quale vogliono eliminare il quorum.
Speriamo proprio di no, sarebbe un disastro proprio per la democrazia.
Citazione
Ti ricordi le famose 350.000 firme per il referendum "parlamento pulito" che Grillo ha personalmente depositato e che le istituzioni hanno ignorato?
Me lo ricordo bene, visto che purtroppo vi apposi le mie 3 firme.

Comunque non è che le istituzioni lo ignorino di proposito, per fare un dispetto. Servono almeno 500mila firme (in realtà sempre un po' di più), e non sono state raggiunte. Dunque quelle proposte non possono nemmeno arrivarci alle istituzioni.

Questo Grillo lo dice, o continua a fare la parte della vittima dei politici brutti e cattivi?
Citazione
Cosa ti devo dire, a me Grillo a volte fa girare le palle perchè in più di un'occasione ha fatto lo stronzo, non lo vedo come il salvatore della patria, ma vedo nel movimento la voglia di fare veramente qualcosa di buono per l'Italia.
Un movimento che non ha una linea politica chiara e ben definita (è un patchwork di idee diverse, dove certe posizioni non vengono assunte per non scontentare i loro elettori che provengono da destra e sinistra), e che è controllo da un novello duce che non ne ha nemmeno la statura politica (di politica Grillo non capisce una mazza), di buono può fare ben poco, e difficilmente andrà avanti.

Infatti dopo il "boom" s'è sgonfiato, e continuerà a rimanere relegato all'opposizione.
Citazione
Quello che, mi spiace, neanche in Renzi riesco a vedere...
A me non dispiace: nemmeno Renzi m'è mai piaciuto.

In ogni caso, e come dicevo, non appoggerò mai una forza neo fascista. Meglio l'astensione, come peraltro hanno fatto in massa gli italiani alle ultime elezioni, che si sono stancati anche delle follie fascistoidi di Grillo.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Allanon - 14 Dicembre 2014, 21:45:18
Non posso resistere  :D

Cos'avrebbero fatto di buono, a parte scannarsi per gli scontrini?

Beh, intanto sono gli unici che hanno rinunciato ai rimborsi elettorali
Non è vero: non ne avevano diritto, e dunque non possono rinunciare a nulla.
Che significa che non ne avevano il diritto?  :o
Citazione
Citazione
e che si sono decurtati lo stipendio volontariamente...
Mi sembra che siamo ben lontani dai 2500€ massimo che avrebbero dovuto percepire. In media spendono 10 mila euro circa, dunque non molto distante dallo stipendio degli altri parlamentari.

E' il classico slogan pre-elettorale che s'è velocemente sgonfiato alla prova dei fatti. Buono soltanto per raccogliere consenso popolare e voti.
Sarà ma gli assegni li hanno mostrati e nessuno ha mai smentito.
Citazione
Citazione
penserai che questo non salva l'Italia, certo,
Infatti è soltanto uno specchietto per le allodole. In primis perché non c'è alcuna restituzione. Secondo, perché pur nell'ipotesi che la restituzione fosse vera, si tratta di briciole di nessuna importanza per una nazione che ogni anno ha un fabbisogno di circa 800 milardi di euro.
Per un pensionato che prende 300 euro al mese anche le briciole hanno il loro peso
Citazione
Citazione
ma in mezzo a tutto il magna magna è sicuramente un bel segnale.
Ma anche no. La politica non è tutta "sporca". E poi, come dicevo, anche se fosse vero sarebbero comunque delle briciole. Dunque mera campagna elettorale.
La vera campagna elettorale sono stati gli ottanta euro
Citazione
Citazione
Poi ci sono tante altre piccole cosine che passano inosservate ai più, spesso perchè i mezzi di informazione non ne parlano. In questo video Di Battista spiega qualcosina, se hai voglia di vedertelo: https://www.youtube.com/watch?list=UUQMR0q4wNM8Rbe7W0UlX1jg&v=MHZlgeTeA-8#t=22
Per favore, risparmiami il Diba... :-/
Citazione
Oltre a questo ci sono tante proposte di legge pubblicate, come quella relativa ai tempi di prescrizione dei processi o quella relativa alla revisione di quell'orrore che è la legge Fini-Giovanardi in merito alle droghe leggere. Tante altre in fase di discussione, come quella sull'istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni di corruzione nell’ambito dell'SSN o quella sulla revisione della legge sulla protezione della fauna selvatica che oggi consente l'utilizzo richiami vivi.
Anche gli altri partiti presentano proposte di legge, di gran lunga più di loro, e l'hanno fatto fin dall'inizio della legislatura (mentre loro nei primi 2 mesi hanno soltanto incassato lo stipendio senza far nulla).
C'è gente la dentro che è una vita che non fa nulla
Citazione

Inoltre senza gli altri partiti possono presentare tutte le proposte che vogliono, ma non passerebbero mai. Difatti sono ben poche quelle che sono state accolte, e per grazia ricevuta.
E questo che significa, che senza alleanze non si muove una paglia? O che per forza si devono accettare compromessi?
Citazione
Citazione
Poi sono gli unici che fanno della vera opposizione
Tipo salire sul tetto di Montecitorio? Bah.

In ogni caso non sono gli unici a fare opposizione (sul "vera" ci sarebbe di che discutere).
Dovremmo ringraziarli per il fatto che abbiamo ancora le mutande sotto i pantaloni...
Citazione
Citazione
e che si permettono di dire in faccia agli altri politici come stanno realmente le cose.
Sì, come i microchip sotto la pelle e le sirene. Per il resto raccontano tante frottole: la campagna elettorale per loro non è mai finita.
come per Renzi e Berlusconi del resto. La storia dei microchip è stata una bastardata giornalistica.
Citazione
Citazione
Io in queste persone, ogni volta che le sento parlare, mi ci riconosco.
La penso in maniera diametralmente opposta. Sarà anche colpa del mio background sinistroide.
Anch'io mi ci ritrovo in quelle idee
Citazione
Citazione
Poi sono dei grandi sostenitori del referendum, la forma più spinta di democrazia,
Il referendum è uno strumento molto importante, ma non si può governare un paese con esso. La democrazia passa per la rappresentanza.
ma quando il rappresentante non si schioda più dalla seggiola dopo venti anni che si fa?
Citazione
Citazione
per il quale vogliono eliminare il quorum.
Speriamo proprio di no, sarebbe un disastro proprio per la democrazia.
Non sono d'accordo, se le persone non sono d'accordo alzino il culo dalla seggiola e vadano a votare
Citazione
Citazione
Ti ricordi le famose 350.000 firme per il referendum "parlamento pulito" che Grillo ha personalmente depositato e che le istituzioni hanno ignorato?
Me lo ricordo bene, visto che purtroppo vi apposi le mie 3 firme.

Comunque non è che le istituzioni lo ignorino di proposito, per fare un dispetto. Servono almeno 500mila firme (in realtà sempre un po' di più), e non sono state raggiunte. Dunque quelle proposte non possono nemmeno arrivarci alle istituzioni.

Questo Grillo lo dice, o continua a fare la parte della vittima dei politici brutti e cattivi?
basterebbe una sola firma per capire che un Parlamento pulito è fondamentale per una buona e rispettabile politica.
Citazione
Citazione
Cosa ti devo dire, a me Grillo a volte fa girare le palle perchè in più di un'occasione ha fatto lo stronzo, non lo vedo come il salvatore della patria, ma vedo nel movimento la voglia di fare veramente qualcosa di buono per l'Italia.
Un movimento che non ha una linea politica chiara e ben definita (è un patchwork di idee diverse, dove certe posizioni non vengono assunte per non scontentare i loro elettori che provengono da destra e sinistra), e che è controllo da un novello duce che non ne ha nemmeno la statura politica (di politica Grillo non capisce una mazza), di buono può fare ben poco, e difficilmente andrà avanti.

Infatti dopo il "boom" s'è sgonfiato, e continuerà a rimanere relegato all'opposizione.
Non sembrerebbe così, basta controllare l'hashtag di twitter #SonoUnEversore che numeri ha raggiunto
Citazione
Citazione
Quello che, mi spiace, neanche in Renzi riesco a vedere...
A me non dispiace: nemmeno Renzi m'è mai piaciuto.
Neanche a me.
Citazione

In ogni caso, e come dicevo, non appoggerò mai una forza neo fascista. Meglio l'astensione, come peraltro hanno fatto in massa gli italiani alle ultime elezioni, che si sono stancati anche delle follie fascistoidi di Grillo.
A certo perchè gli italiani adesso non vanno a votare per colpa delle idee di Grillo!! Comunque De gustibus  ;)
Io ritengo che l'astesione sia una stupidaggine colossale (per usare un linguaggio educato).
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 14 Dicembre 2014, 22:04:57
Cos'avrebbero fatto di buono, a parte scannarsi per gli scontrini?

Beh, intanto sono gli unici che hanno rinunciato ai rimborsi elettorali
Non è vero: non ne avevano diritto, e dunque non possono rinunciare a nulla.
Questa gran cazzata è un cavillo di natura "semantica" a dir poco ridicolo.
Non ne avevano diritto in quanto non hanno presentato uno statuto come gli altri partiti ma bisogna proprio far finta di essere dei cretini per non voler capire che, alla bisogna, in cambio di decine di milioni di euro, uno straccio di statuto, se avessero voluto, lo avrebbero potuto cagare nel giro di una nottata.
Ma che scherziamo davvero... >:(

Citazione
Citazione
e che si sono decurtati lo stipendio volontariamente...
Mi sembra che siamo ben lontani dai 2500€ massimo che avrebbero dovuto percepire. In media spendono 10 mila euro circa, dunque non molto distante dallo stipendio degli altri parlamentari.
E' il classico slogan pre-elettorale che s'è velocemente sgonfiato alla prova dei fatti. Buono soltanto per raccogliere consenso popolare e voti.
... si tratta di briciole di nessuna importanza per una nazione che ogni anno ha un fabbisogno di circa 800 milardi di euro.
Toh: https://www.beppegrillo.it/tirendiconto.it/trasparenza/
Sta scritto tutto qua e nessuno, ripeto nessuno, è stato in grado di ridire alcunché sulle cifre rendicontate in queste pagine.
Quindi aggiornai o continua pure a farti il figo a sguazzar tra le frottole dei detrattori, dando del bugiardo agli altri.
Sei quello che scappa quando la barca affonda e poi punta il dito da lontano forte del tuo "sentito dire".
E chi è che non le spara in politica per raccogliere consensi? Ma per pietà.
I soldi degli stipendi dei m5s finiscono qua: http://www.fondidigaranzia.it/imprese.html
Quello degli altri servono a cosa?

Citazione
Citazione
ma in mezzo a tutto il magna magna è sicuramente un bel segnale.
Ma anche no. La politica non è tutta "sporca".
I FATTI dimostrano il contrario. Quando il dente è quasi tutto cariato, viene estratto per evitare danni peggiori: non si salva un decimo di dente...

Citazione
Citazione
Poi ci sono tante altre piccole cosine che passano inosservate ai più, spesso perchè i mezzi di informazione non ne parlano. In questo video Di Battista spiega qualcosina, se hai voglia di vedertelo: https://www.youtube.com/watch?list=UUQMR0q4wNM8Rbe7W0UlX1jg&v=MHZlgeTeA-8#t=22
Per favore, risparmiami il Diba... :-/
Ché non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...

Citazione
Citazione
Oltre a questo ci sono tante proposte di legge pubblicate, come quella relativa ai tempi di prescrizione dei processi o quella relativa alla revisione di quell'orrore che è la legge Fini-Giovanardi in merito alle droghe leggere. Tante altre in fase di discussione, come quella sull'istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni di corruzione nell’ambito dell'SSN o quella sulla revisione della legge sulla protezione della fauna selvatica che oggi consente l'utilizzo richiami vivi.
Anche gli altri partiti presentano proposte di legge, di gran lunga più di loro, e l'hanno fatto fin dall'inizio della legislatura (mentre loro nei primi 2 mesi hanno soltanto incassato lo stipendio senza far nulla).

Inoltre senza gli altri partiti possono presentare tutte le proposte che vogliono, ma non passerebbero mai. Difatti sono ben poche quelle che sono state accolte, e per grazia ricevuta.
Dimostra quel "di gran lunga più di loro" se puoi farlo e raccontaci chi è mai stato n grado di fare tanta attività parlamentare da neonato come il m5s.
E cosa cazzo vuol dire "per grazia ricevuta"? Intendi dire che coloro che hanno depredato ogni bene degli italiani hanno pure il diritto di stabilire chi deve proporre e chi no?

Citazione
Citazione
Poi sono gli unici che fanno della vera opposizione
Tipo salire sul tetto di Montecitorio? Bah.

In ogni caso non sono gli unici a fare opposizione (sul "vera" ci sarebbe di che discutere).
Ridicoli come chi scende in piazza a protestare...
E dicci un po', chi altri farebbe opposizione? Giusto per sapere, visto che ormai vediamo tutti bene come votano in parlamento: tutti la stessa cosa tranne il m5s, in una situazione in cui si fanno le riforme a colpi di fiducia. E che riforme! Tutte valide eh?

Citazione
Comunque non è che le istituzioni lo ignorino di proposito, per fare un dispetto. Servono almeno 500mila firme (in realtà sempre un po' di più), e non sono state raggiunte. Dunque quelle proposte non possono nemmeno arrivarci alle istituzioni.
Ma poverini! Loro vorrebbero prendere la cosa in considerazione solo che non possono!
Ma per l'amor d'iddio...


Citazione
Meglio l'astensione, come peraltro hanno fatto in massa gli italiani alle ultime elezioni, che si sono stancati anche delle follie fascistoidi di Grillo.
già perché la gente s'è astenuta per non votare il m5s, mica perché ha perso fiducia nelle istituzioni e comincia a pensare che è inutile andare a votare...
Poveri noi...
Grillo sarà pure un buffone ma NON lo sono tutti coloro che si sbattono per il m5s che, per lo meno, son tutti incensurati e non possono mirare alla carriera politica.
Per il resto, le chiacchiere sono da tutte le parti ma quelle dei detrattori del m5s sono senz'altro le più ridicole.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 14 Dicembre 2014, 22:06:24
Adesso ci mette tutti in IGNORE!!! ;D ;D ;D
Così poi parla con lo specchio... :P
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 14 Dicembre 2014, 22:19:55
Non posso resistere  :D
Bene. Almeno si può discutere, peraltro in maniera pacata e civile. :)
Citazione
Cos'avrebbero fatto di buono, a parte scannarsi per gli scontrini?

Beh, intanto sono gli unici che hanno rinunciato ai rimborsi elettorali
Non è vero: non ne avevano diritto, e dunque non possono rinunciare a nulla.
Che significa che non ne avevano il diritto?  :o
Quello che ho detto: il M5S non aveva alcun diritto ai rimborsi elettorali, perché non soddisfaceva i requisiti di legge.
Citazione
Citazione
Citazione
e che si sono decurtati lo stipendio volontariamente...
Mi sembra che siamo ben lontani dai 2500€ massimo che avrebbero dovuto percepire. In media spendono 10 mila euro circa, dunque non molto distante dallo stipendio degli altri parlamentari.

E' il classico slogan pre-elettorale che s'è velocemente sgonfiato alla prova dei fatti. Buono soltanto per raccogliere consenso popolare e voti.
Sarà ma gli assegni li hanno mostrati e nessuno ha mai smentito.
Mai negato questo, ma non hanno restituito nulla.
Citazione
Citazione
Citazione
penserai che questo non salva l'Italia, certo,
Infatti è soltanto uno specchietto per le allodole. In primis perché non c'è alcuna restituzione. Secondo, perché pur nell'ipotesi che la restituzione fosse vera, si tratta di briciole di nessuna importanza per una nazione che ogni anno ha un fabbisogno di circa 800 milardi di euro.
Per un pensionato che prende 300 euro al mese anche le briciole hanno il loro peso
Senz'altro, ma i 4 soldi di cui sopra non cambiano di una virgola la situazione del paese.
Citazione
Citazione
Citazione
ma in mezzo a tutto il magna magna è sicuramente un bel segnale.
Ma anche no. La politica non è tutta "sporca". E poi, come dicevo, anche se fosse vero sarebbero comunque delle briciole. Dunque mera campagna elettorale.
La vera campagna elettorale sono stati gli ottanta euro
E' la nuova campagna elettorale. Nel M5S sono ancora fermi alla prima. ;)
Citazione
Citazione
Citazione
Poi ci sono tante altre piccole cosine che passano inosservate ai più, spesso perchè i mezzi di informazione non ne parlano. In questo video Di Battista spiega qualcosina, se hai voglia di vedertelo: https://www.youtube.com/watch?list=UUQMR0q4wNM8Rbe7W0UlX1jg&v=MHZlgeTeA-8#t=22
Per favore, risparmiami il Diba... :-/
Citazione
Oltre a questo ci sono tante proposte di legge pubblicate, come quella relativa ai tempi di prescrizione dei processi o quella relativa alla revisione di quell'orrore che è la legge Fini-Giovanardi in merito alle droghe leggere. Tante altre in fase di discussione, come quella sull'istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni di corruzione nell’ambito dell'SSN o quella sulla revisione della legge sulla protezione della fauna selvatica che oggi consente l'utilizzo richiami vivi.
Anche gli altri partiti presentano proposte di legge, di gran lunga più di loro, e l'hanno fatto fin dall'inizio della legislatura (mentre loro nei primi 2 mesi hanno soltanto incassato lo stipendio senza far nulla).
C'è gente la dentro che è una vita che non fa nulla
Senz'altro. E c'è gente che si fa un mazzo da una vita.
Citazione
Citazione
Inoltre senza gli altri partiti possono presentare tutte le proposte che vogliono, ma non passerebbero mai. Difatti sono ben poche quelle che sono state accolte, e per grazia ricevuta.
E questo che significa, che senza alleanze non si muove una paglia? O che per forza si devono accettare compromessi?
Che la politica è mediazione E numeri. Da soli non vanno da nessuna parte e non possono realizzare nulla.

I compromessi fanno parte di tutto ciò, e non sono necessariamente il male.
Citazione
Citazione
Citazione
Poi sono gli unici che fanno della vera opposizione
Tipo salire sul tetto di Montecitorio? Bah.

In ogni caso non sono gli unici a fare opposizione (sul "vera" ci sarebbe di che discutere).
Dovremmo ringraziarli per il fatto che abbiamo ancora le mutande sotto i pantaloni...
Pardon, mi sfugge quale finanziaria abbiano bloccato che avrebbe attentato alle nostre mutande. Hai qualche link in merito?
Citazione
Citazione
Citazione
e che si permettono di dire in faccia agli altri politici come stanno realmente le cose.
Sì, come i microchip sotto la pelle e le sirene. Per il resto raccontano tante frottole: la campagna elettorale per loro non è mai finita.
come per Renzi e Berlusconi del resto.
Infatti sono della stessa pasta.
Citazione
La storia dei microchip è stata una bastardata giornalistica.
Il servizio l'ho visto integralmente: dove sarebbe la "bastardata"? E per le sirene vale lo stesso? Per la sperimentazione animale? Le scie chimiche? Ecc. Di bufale ne raccontano parecchie.
Citazione
Citazione
Citazione
Io in queste persone, ogni volta che le sento parlare, mi ci riconosco.
La penso in maniera diametralmente opposta. Sarà anche colpa del mio background sinistroide.
Anch'io mi ci ritrovo in quelle idee
Mi spiace molto.
Citazione
Citazione
Citazione
Poi sono dei grandi sostenitori del referendum, la forma più spinta di democrazia,
Il referendum è uno strumento molto importante, ma non si può governare un paese con esso. La democrazia passa per la rappresentanza.
ma quando il rappresentante non si schioda più dalla seggiola dopo venti anni che si fa?
Scusami, ma è il popolo, quando si chiude nella cabina elettorale, a deciderlo.

Croce e delizia della democrazia...
Citazione
Citazione
Citazione
per il quale vogliono eliminare il quorum.
Speriamo proprio di no, sarebbe un disastro proprio per la democrazia.
Non sono d'accordo, se le persone non sono d'accordo alzino il culo dalla seggiola e vadano a votare
Come alle ultime elezioni?

Grandi riforme vanno adeguatamente qualificate. Se sono realmente importanti, allora come dici tu la gente alza il culo e va a votare, superando il quorum.
Citazione
Citazione
Citazione
Ti ricordi le famose 350.000 firme per il referendum "parlamento pulito" che Grillo ha personalmente depositato e che le istituzioni hanno ignorato?
Me lo ricordo bene, visto che purtroppo vi apposi le mie 3 firme.

Comunque non è che le istituzioni lo ignorino di proposito, per fare un dispetto. Servono almeno 500mila firme (in realtà sempre un po' di più), e non sono state raggiunte. Dunque quelle proposte non possono nemmeno arrivarci alle istituzioni.

Questo Grillo lo dice, o continua a fare la parte della vittima dei politici brutti e cattivi?
basterebbe una sola firma per capire che un Parlamento pulito è fondamentale per una buona e rispettabile politica.
Ho totalmente cambiato idea, perché si tratta di una proposta populista che cozza contro un principio fondamentale: quello che una persona che ha subito un processo, è stato condannato (a TUTTI i gradi di giudizio) e ha scontato la pena, è pubblicamente riabilitato e ha il diritto di poter concorrere per uno scranno in parlamento, se lo ritiene giusto / importante.

Secondo, e non meno importante, è il popolo, col suo voto, che decide chi mandare in parlamento.
Citazione
Citazione
Citazione
Cosa ti devo dire, a me Grillo a volte fa girare le palle perchè in più di un'occasione ha fatto lo stronzo, non lo vedo come il salvatore della patria, ma vedo nel movimento la voglia di fare veramente qualcosa di buono per l'Italia.
Un movimento che non ha una linea politica chiara e ben definita (è un patchwork di idee diverse, dove certe posizioni non vengono assunte per non scontentare i loro elettori che provengono da destra e sinistra), e che è controllo da un novello duce che non ne ha nemmeno la statura politica (di politica Grillo non capisce una mazza), di buono può fare ben poco, e difficilmente andrà avanti.

Infatti dopo il "boom" s'è sgonfiato, e continuerà a rimanere relegato all'opposizione.
Non sembrerebbe così, basta controllare l'hashtag di twitter #SonoUnEversore che numeri ha raggiunto
Perdonami: TUTTE le elezioni che ci sono state dopo il "boom" dimostrano quello che ho detto.
Citazione
Citazione
In ogni caso, e come dicevo, non appoggerò mai una forza neo fascista. Meglio l'astensione, come peraltro hanno fatto in massa gli italiani alle ultime elezioni, che si sono stancati anche delle follie fascistoidi di Grillo.
A certo perchè gli italiani adesso non vanno a votare per colpa delle idee di Grillo!!
Ho detto anche. :P
Citazione
Comunque De gustibus  ;)
:)
Citazione
Io ritengo che l'astesione sia una stupidaggine colossale (per usare un linguaggio educato).
Dopo 10 anni di attivismo politico, e altrettanti di interessamento in quest'ambito, posso dire che l'unica soluzione per risolvere i problemi dell'Italia è sterminare gli italiani. In alternativa, magari farsi conquistare dalla Svizzera.

Per cui non smuoverò più il culo dalla sedia per andare a votare. Men che meno adesso che dovrei pure fare la fila al più vicino consolato.

Ho già dato. Anche troppo.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 14 Dicembre 2014, 22:47:08
Dopo 10 anni di attivismo politico, e altrettanti di interessamento in quest'ambito, posso dire che l'unica soluzione per risolvere i problemi dell'Italia è sterminare gli italiani. In alternativa, magari farsi conquistare dalla Svizzera.
E allora inventa un'arma per sterminarli tutti o taci per sempre? ::)
Chi non la pensa come lui, che dall'alto della sua esperienza è convinto di saperle tutte più di tutti, andrebbe sterminato.
E poi i fascisti sono gli altri... ;D

Per cui non smuoverò più il culo dalla sedia per andare a votare. Men che meno adesso che dovrei pure fare la fila al più vicino consolato.
Ho già dato. Anche troppo.
E ti pare che uno così non si senta sempre "in credito" con il resto del mondo?
Ma manco il Dottor Doom™ della Marvel Comics...
Lasciatelo lì nel suo brodo crucco: se non vota più, fa solo un favore a tutti.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Limbaccio - 14 Dicembre 2014, 23:31:55
Citazione
Ti ricordi le famose 350.000 firme per il referendum "parlamento pulito" che Grillo ha personalmente depositato e che le istituzioni hanno ignorato?
Me lo ricordo bene, visto che purtroppo vi apposi le mie 3 firme.

Comunque non è che le istituzioni lo ignorino di proposito, per fare un dispetto. Servono almeno 500mila firme (in realtà sempre un po' di più), e non sono state raggiunte. Dunque quelle proposte non possono nemmeno arrivarci alle istituzioni.

Questo Grillo lo dice, o continua a fare la parte della vittima dei politici brutti e cattivi?

Sbagliato, per fare una proposta di legge, come quella del "parlamento pulito" bastano 50.000 firme, la soglia delle 500.000 firme è per indire un referendum abrogativo. Ma poi perche dici "purtroppo"? Non vorresti un parlamento pulito?
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 14 Dicembre 2014, 23:48:56
Citazione
Ti ricordi le famose 350.000 firme per il referendum "parlamento pulito" che Grillo ha personalmente depositato e che le istituzioni hanno ignorato?
Me lo ricordo bene, visto che purtroppo vi apposi le mie 3 firme.

Comunque non è che le istituzioni lo ignorino di proposito, per fare un dispetto. Servono almeno 500mila firme (in realtà sempre un po' di più), e non sono state raggiunte. Dunque quelle proposte non possono nemmeno arrivarci alle istituzioni.

Questo Grillo lo dice, o continua a fare la parte della vittima dei politici brutti e cattivi?

Sbagliato, per fare una proposta di legge, come quella del "parlamento pulito" bastano 50.000 firme, la soglia delle 500.000 firme è per indire un referendum abrogativo.
Perdonami, ma tu hai parlato di referendum e non di legge di iniziativa popolare, per cui le firme richieste sono 500 mila e non 50 mila.
Citazione
Ma poi perche dici "purtroppo"? Non vorresti un parlamento pulito?
L'ho spiegato sopra in risposta a Fabio.

E' chiaro che non vorrei vedere certa gente in parlamento, ma ciò dev'essere fatto con criteri oggettivi e rispettosi della Costituzione. Detto in altro modo: sono contro la forca facile e l'alienazione dei diritti di una persona.

Esempio pratico. Mettiamo che dia del cornuto a qualcuno, che sia condannato in via definitiva, e che abbia scontato la pena. A questo punto ho pagato il mio debito con la società, e non vedo perché non potrei candidarmi a un seggio al parlamento (o ad altro).

Altro esempio. Mettiamo che sia un onorevole, e che qualcuno s'inventi una storia su di me. Dovrei dimettermi? Non esiste. Io sono innocente finché non sarà provato il contrario in TUTTI i gradi di giudizio, come recita la Costituzione: solo allora potrei essere sospeso (quindi nemmeno volontariamente) SE la pena dovesse essere scontata in carcere o ai domiciliari. Potrei essere dimesso definitivamente, invece, nel caso in cui la condanna non fosse compatibile col ruolo che rivesto (esempio: tangenti).
In quest'ultimo caso e durante il corso processuale, sarebbe accettabile una restrizione della privacy (leggi: potrei essere seguito / pedinato da agenti per vedere cosa faccio, e le mie telefonate intercettate), proprio a causa del ruolo del rivesto e del possibile conflitto d'interessi.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 15 Dicembre 2014, 00:07:21
Esempio pratico. Mettiamo che dia del cornuto a qualcuno, che sia condannato in via definitiva, e che abbia scontato la pena. A questo punto ho pagato il mio debito con la società, e non vedo perché non potrei candidarmi a un seggio al parlamento (o ad altro).
OooK!
E ora parliamo anche dei 1000 reati andati in prescrizione per via dell'attività parlamentare che l'ha determinato?
O parliamo del mestiere del BIDELLO nelle scuole per cui, invece, è necessario essere incensurati?
Non ci va mai nessuno di questi in galera! E' tanto difficile da constatare?

Ma poi com'è? Prima stermineresti tutti gli italiani e adesso, cavilli alla mano, salveresti i peggiori tra essi?
Yeah! ;D
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Nonefonow - 15 Dicembre 2014, 02:37:53

Per cui non smuoverò più il culo dalla sedia per andare a votare. Men che meno adesso che dovrei pure fare la fila al più vicino consolato.


Gli italiani residenti all'estero che sono iscritti all' AIRE possono votare per posta alle politiche e a certe altre elezioni (in questo momento non mi ricordo quali).  Alle ultime regionali, si poteva usufruire di uno sconto di viaggio in Italia. 
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Limbaccio - 15 Dicembre 2014, 09:26:41
Esempio pratico. Mettiamo che dia del cornuto a qualcuno, che sia condannato in via definitiva, e che abbia scontato la pena. A questo punto ho pagato il mio debito con la società, e non vedo perché non potrei candidarmi a un seggio al parlamento (o ad altro).

Beh, come diceva Lucommodore, ci sono dei ruoli per cui la tua fedina penale dev'essere intonsa. Credo che il parlamentare dovrebbe essere una di queste.

Altro esempio. Mettiamo che sia un onorevole, e che qualcuno s'inventi una storia su di me. Dovrei dimettermi? Non esiste. Io sono innocente finché non sarà provato il contrario in TUTTI i gradi di giudizio, come recita la Costituzione: solo allora potrei essere sospeso (quindi nemmeno volontariamente) SE la pena dovesse essere scontata in carcere o ai domiciliari. Potrei essere dimesso definitivamente, invece, nel caso in cui la condanna non fosse compatibile col ruolo che rivesto (esempio: tangenti).
In quest'ultimo caso e durante il corso processuale, sarebbe accettabile una restrizione della privacy (leggi: potrei essere seguito / pedinato da agenti per vedere cosa faccio, e le mie telefonate intercettate), proprio a causa del ruolo del rivesto e del possibile conflitto d'interessi.

Ok, sono d'accordo, ma tu parli del cittadino comune, qui parliamo di gente che ci rappresenta e rappresenta l'Italia. Se uno si inventa una storia su di me, immagino che la cosa si risolva in breve tempo ed in questo caso concordo che bisogna essere garantisti. Ma se ci sono dei gravi indizi di colpevolezza, questa persona non può ricoprire una carica istituzionale fino a che la sua posizione non verrà chiarita. Magari uno è indagato per mafia, coi tempi della giustizia italiana rischia di rimanere al suo posto per anni...e se poi vien fuori che è mafioso davvero? Poi i politici vengono indagati/condannati sempre per le solite 3/4 robe, corruzione, tangenti, mafia. Anche se scontano la loro pena, che vadano a fare il panettiere (e la michetta gliela compro pure), ma io a rappresentarmi in parlamento non li voglio.
Comunque il primo punto del "parlamento pulito" proponeva il divieto di candidatura in Parlamento per i condannati, in via definitiva o non definitiva, per reati non colposi con pene superiori a 10 mesi e 20 giorni. Quindi i semplici indagati ne stavano fuori...vedi che Grillo un po' garantista lo era pure lui :D
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Amig4be - 15 Dicembre 2014, 11:41:21

Dopo 10 anni di attivismo politico, e altrettanti di interessamento in quest'ambito, posso dire che l'unica soluzione per risolvere i problemi dell'Italia è sterminare gli italiani. In alternativa, magari farsi conquistare dalla Svizzera.

Per cui non smuoverò più il culo dalla sedia per andare a votare. Men che meno adesso che dovrei pure fare la fila al più vicino consolato.

Ho già dato. Anche troppo.

Scusa ma dopo parecchie chiacchiere sul NAZI-qualcosa, non te ne puoi uscire con queste sparate... anche perché lo stesso grillo ha puntato il dito ad esempio contro gli anziani pensionati poveracci (quasi suoi coetanei), non dicendo che andrebbero sterminati ma lasciando intendere che c'è un appendice morta (o quasi morta) del paese, che pesa sul paese stesso.
Capisco il disappunto per il pessimo rapporto contributo alla politica/risultato, farebbe scoraggiare chiunque e lo si vede nel costante e drammatico calo dell'affluenza alle urne (cosa che il presidente del consiglio si è guardato bene da commentare negativamente visto che l' x% dello y% dei votanti lo ha premiato).
Però gli italiani/elettori hanno costantemente lottato con un andamento tipico dei paesi democratici (metà da una parte, metà da un'altra), un po' votando i presunti oppositori di Berlusconi, un po' tappandosi il naso e votando i pezzi più piccoli vista la crescente frammentazione. Quindi al massimo l'ira la si dovrebbe direzionare verso poco più della metà dell'elettorato, origine dei successi di Berlusconi alle urne, della quale gran parte è stata traviata da Tv e pure dai preti nelle parrocchie.
Al momento chi attacca il m5s può solo votare partiti che a stento supereranno la soglia di sbarramento, perché votare PD imho è qualcosa di non molto diverso dal votare FI, se non peggio visto che si presume che gli elettori di SX (o pseudo tali) abbiano una coscienza politica leggermente più sviluppata della casalinga o del pensionato che si ammorba davanti alla tv sulle storie di bambini e donne uccise.

Poi non sono d'accordo su alcuni commenti fatti all'astensionismo, o meglio la pensavo allo stesso modo fino all'inizio di quest'anno, ora il disinteresse inizia a prendere il sopravvento e credo che non valga più la pena di distogliere energie mentali da qualcosa di più importante che questi 4 buffoni come l'ex sindaco di firenze, felici di essere eletti magari solo con i voti di parenti ed amici e che non ha il minimo rispetto delle minoranze, neanche quella del proprio partito. Un opportunista cazzaro assetato di potere...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 15 Dicembre 2014, 15:09:02
Esempio pratico. Mettiamo che dia del cornuto a qualcuno, che sia condannato in via definitiva, e che abbia scontato la pena. A questo punto ho pagato il mio debito con la società, e non vedo perché non potrei candidarmi a un seggio al parlamento (o ad altro).

Beh, come diceva Lucommodore, ci sono dei ruoli per cui la tua fedina penale dev'essere intonsa. Credo che il parlamentare dovrebbe essere una di queste.
Appunto.
Nel nostro paese se uno viene beccato 2 volte a fumarsi 1 cannetta, gli vengono tolti patente e passaporto, resta con un precedente nella fedina penale, dovrà presentarsi al NOT e, per mesi, da un assistente sociale e non potrà più lavorare presso la scuola pubblica (forse anche privata, non so).
Se invece rubi milioni e il reato va in prescrizione o sconti la pena (generalmente arresti domiciliari per poco tempo e i soldi rubati restano in un conto all'estero), puoi startene in parlamento per tutta la vita.

Qua non si tratta più di concettualizzare su cosa sia giusto o meno ma di constatare come stanno le cose da decenni e prendere provvedimenti. Se poi, tali provvedimenti risultassero estremi, allora pazienza: si vede che in altra maniera non si poteva più agire per risolvere alcunché; l'importante è che tutto questo schifo non rimanga tale.
Poi noi non abbiamo idea... Nei periodi di abbondanza (fine anni '70 e primi '80), quando nessuno si lamentava perché aveva la pancia piena, c'erano politici che andavano allo stadio la domenica in elicottero, a spese del contribuente. Oggi non è cambiato nulla, c'è solo un po' ,meno ostentazione... E' imho ora di finirla, con le buone o con le cattive.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 15 Dicembre 2014, 18:44:25

Per cui non smuoverò più il culo dalla sedia per andare a votare. Men che meno adesso che dovrei pure fare la fila al più vicino consolato.


Gli italiani residenti all'estero che sono iscritti all' AIRE possono votare per posta alle politiche e a certe altre elezioni (in questo momento non mi ricordo quali).  Alle ultime regionali, si poteva usufruire di uno sconto di viaggio in Italia.
Buono a sapersi. Paradossalmente è più conveniente votare all'estero che in Italia. ;D

Esempio pratico. Mettiamo che dia del cornuto a qualcuno, che sia condannato in via definitiva, e che abbia scontato la pena. A questo punto ho pagato il mio debito con la società, e non vedo perché non potrei candidarmi a un seggio al parlamento (o ad altro).

Beh, come diceva Lucommodore, ci sono dei ruoli per cui la tua fedina penale dev'essere intonsa. Credo che il parlamentare dovrebbe essere una di queste.
Non sono d'accordo, perché eventuali condanne non sono tutte uguali. Un conto è essere condannati per evasione fiscale, e tutt'altra cosa per diffamazione, tanto per fare un esempio.

Per quanto mi riguarda è una questione meramente pratica: non voglio vedere occupare seggi da gente che avrebbe un evidente conflitto d'interessi nel fare il parlamentare. Tutto ciò che non rientra in ciò non può assolutamente inficiare la possibilità di concorrere.

Sempre tenendo conto che, alla fine, è pur sempre il popolo che decide.
Citazione
Altro esempio. Mettiamo che sia un onorevole, e che qualcuno s'inventi una storia su di me. Dovrei dimettermi? Non esiste. Io sono innocente finché non sarà provato il contrario in TUTTI i gradi di giudizio, come recita la Costituzione: solo allora potrei essere sospeso (quindi nemmeno volontariamente) SE la pena dovesse essere scontata in carcere o ai domiciliari. Potrei essere dimesso definitivamente, invece, nel caso in cui la condanna non fosse compatibile col ruolo che rivesto (esempio: tangenti).
In quest'ultimo caso e durante il corso processuale, sarebbe accettabile una restrizione della privacy (leggi: potrei essere seguito / pedinato da agenti per vedere cosa faccio, e le mie telefonate intercettate), proprio a causa del ruolo del rivesto e del possibile conflitto d'interessi.

Ok, sono d'accordo, ma tu parli del cittadino comune, qui parliamo di gente che ci rappresenta e rappresenta l'Italia.
No no: io parlavo anche di parlamentari. Per me non c'è sostanziale differenza fra un parlamentare e un cittadino, a meno del conflitto d'interessi di cui sopra.

D'altra parte ti faccio notare che proprio il M5S ha sdoganato la classica casalinga di Voghera a Montecitorio...
Citazione
Se uno si inventa una storia su di me, immagino che la cosa si risolva in breve tempo ed in questo caso concordo che bisogna essere garantisti.
In Italia qualunque cosa, anche la più urgente, si risolve in ANNI. Ad aprile ci sarà finalmente il pronunciamento del giudice sulla causa che ho intentato alla mia ex-azienda, per licenziamento senza giusta causa, dopo PIU' DI TRE ANNI da quando ho l'ho iniziata. E si tratta, per l'appunto, di un caso urgente, visto che si tratta di un lavoratore che ha perso il lavoro.
Citazione
Ma se ci sono dei gravi indizi di colpevolezza, questa persona non può ricoprire una carica istituzionale fino a che la sua posizione non verrà chiarita. Magari uno è indagato per mafia, coi tempi della giustizia italiana rischia di rimanere al suo posto per anni...e se poi vien fuori che è mafioso davvero?
E se non lo è, pur avendo gravi indizi? Questo lo può decidere soltanto una sentenza definitiva (in realtà non è garantita alcuna "giustizia", ma soltanto la fine di un iter processuale). E nel frattempo uno si può ritrovare con la vita distrutta.

Per questo sono fortemente contrario alla carcerazione preventiva e ad "anticipi" dell'eventuale pena.

Nel caso del parlamentare in odore di mafia, ho già chiarito che in casi come questi il miglior compromesso è rappresentato dal controllo degli spostamenti e di tutte le comunicazioni. E' una rottura di scatole perché viene meno la privacy, ma meglio che finire in carcere a scontare preventivamente una pena non affatto decisa.
Citazione
Poi i politici vengono indagati/condannati sempre per le solite 3/4 robe, corruzione, tangenti, mafia. Anche se scontano la loro pena, che vadano a fare il panettiere (e la michetta gliela compro pure), ma io a rappresentarmi in parlamento non li voglio.
Per reati come questi sono d'accordo, visto l'evidentissimo conflitto d'interessi. Per altri tipi, no, decisamente.
Citazione
Comunque il primo punto del "parlamento pulito" proponeva il divieto di candidatura in Parlamento per i condannati, in via definitiva o non definitiva,
Se la condanna non è definitiva, il soggetto in questione è INNOCENTE! E come tale non dev'essere preventivamente privato di qualunque libertà.
Citazione
per reati non colposi con pene superiori a 10 mesi e 20 giorni.
Qualunque reato? Mah.
Citazione
Quindi i semplici indagati ne stavano fuori...
Meno male...
Citazione
vedi che Grillo un po' garantista lo era pure lui :D
Non lo è affatto. Per un garantista una persona è e rimane innocente finché non sarà un tribunale a decidere diversamente, all'ultimo grado di giudizio.

Grillo rimane un giustizialista.


Dopo 10 anni di attivismo politico, e altrettanti di interessamento in quest'ambito, posso dire che l'unica soluzione per risolvere i problemi dell'Italia è sterminare gli italiani. In alternativa, magari farsi conquistare dalla Svizzera.

Per cui non smuoverò più il culo dalla sedia per andare a votare. Men che meno adesso che dovrei pure fare la fila al più vicino consolato.

Ho già dato. Anche troppo.

Scusa ma dopo parecchie chiacchiere sul NAZI-qualcosa, non te ne puoi uscire con queste sparate...
E la sparata sarebbe? Secondo te sarei realmente a favore del genocidio di un popolo?

La mia rimane una presa di coscienza, forte quanto vuoi, del fatto il problema dell'Italia è rappresentato dagli italiani. Dunque non vedo vie d'uscita per un miglioramento della situazione del paese.

Da lì anche la battuta sull'invasione della Svizzera. Come dire: faremmo meglio a essere governati da stranieri.
Citazione
anche perché lo stesso grillo ha puntato il dito ad esempio contro gli anziani pensionati poveracci (quasi suoi coetanei), non dicendo che andrebbero sterminati ma lasciando intendere che c'è un appendice morta (o quasi morta) del paese, che pesa sul paese stesso.
Mi sembra che la differenza sia abissale. A parte il fatto che auspicavo di certo la soppressione di un intero popolo; vedi sopra. Quella di Grillo è un'affermazione molto più grave, perché vorrebbe togliere il diritto di voto a chi egli ha individuato come la causa della mancata vittoria del suo movimento. Questo perché il voto del M5S è in larga parte raccolto dall'elettorato giovane, e non da quello più anziano. Come se i giovani fossero portatori di valori migliori, e che il loro voto fosse più importante e l'unico papabile.

Mi ricorda molto i giapponesi di una certa zona di quel paese, i cui abitanti invitavano gli anziani che avevano raggiunto una certa età a salire su un monte e a rompersi tutti i denti su delle pietre, in modo da non poter più mangiare normalmente e morire di fame, visto che erano considerati ormai della zavorra da eliminare per il resto della popolazione.

Comunque c'è da dire che è lo stesso movimento a porsi anche lontano dalla popolazione più anziana, visto che ha costruito la barriera del digital divide. Il M5S è web/internet-centrico, e una persona non in grado di barcamenarsi su internet è tagliata fuori dalla partecipazione.
Citazione
Capisco il disappunto per il pessimo rapporto contributo alla politica/risultato, farebbe scoraggiare chiunque e lo si vede nel costante e drammatico calo dell'affluenza alle urne (cosa che il presidente del consiglio si è guardato bene da commentare negativamente visto che l' x% dello y% dei votanti lo ha premiato).
Però gli italiani/elettori hanno costantemente lottato con un andamento tipico dei paesi democratici (metà da una parte, metà da un'altra), un po' votando i presunti oppositori di Berlusconi, un po' tappandosi il naso e votando i pezzi più piccoli vista la crescente frammentazione. Quindi al massimo l'ira la si dovrebbe direzionare verso poco più della metà dell'elettorato, origine dei successi di Berlusconi alle urne, della quale gran parte è stata traviata da Tv e pure dai preti nelle parrocchie.
Al momento chi attacca il m5s può solo votare partiti che a stento supereranno la soglia di sbarramento, perché votare PD imho è qualcosa di non molto diverso dal votare FI, se non peggio visto che si presume che gli elettori di SX (o pseudo tali) abbiano una coscienza politica leggermente più sviluppata della casalinga o del pensionato che si ammorba davanti alla tv sulle storie di bambini e donne uccise.
Mah. Considerato come abbia rapidamente cambiato atteggiamento certa gente di sinistra, dubito fortemente che ne abbia mai capito i valori fondanti.
Citazione
Poi non sono d'accordo su alcuni commenti fatti all'astensionismo, o meglio la pensavo allo stesso modo fino all'inizio di quest'anno, ora il disinteresse inizia a prendere il sopravvento e credo che non valga più la pena di distogliere energie mentali da qualcosa di più importante che questi 4 buffoni come l'ex sindaco di firenze, felici di essere eletti magari solo con i voti di parenti ed amici e che non ha il minimo rispetto delle minoranze, neanche quella del proprio partito. Un opportunista cazzaro assetato di potere...
Non mi pare dissimile da Grillo. ;D L'Italia è messa proprio bene...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Amig4be - 15 Dicembre 2014, 19:00:20
@cdmauro

ho letto quello che hai scritto: la soluzione è sterminare gli italiani. Senza nessuna indicazione né smile per capire che non stessi parlando, non dico seriamente (è chiaro), ma in ogni caso per capire che non si trattava di un disprezzo massimo per l'intera popolazione e il tuo paese.  In altri forum con una frase del genere ti avrebbero sparato un calcio in culo molto molto molto prima che potessi spiegare o calare il tiro...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 15 Dicembre 2014, 19:08:26
Sì, è una frase decisamente forte, e che presa così com'è non lascia trasparire nulla di diverso.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: saimon69 - 15 Dicembre 2014, 19:16:21
@cdmauro

ho letto quello che hai scritto: la soluzione è sterminare gli italiani. Senza nessuna indicazione né smile per capire che non stessi parlando, non dico seriamente (è chiaro), ma in ogni caso per capire che non si trattava di un disprezzo massimo per l'intera popolazione e il tuo paese.  In altri forum con una frase del genere ti avrebbero sparato un calcio in culo molto molto molto prima che potessi spiegare o calare il tiro...

Guarda, quando sono bello frustrato e rifletto sulle magagne intrinseche e culturali dei compatrioti ci ho pensato anche io... anche se io l'italia volevo sinceramente venderla ai giapponesi pre-crack delle borse a meta' anni novanta...
(vantaggi: le cose averebbero filato lisce e tante belle nipponiche in giro^^ - svantaggi: si fatiga fatiga fatiga)
O quello o lavare il cervello dei rimasti con perlana+dash o meglio con...

(https://binarydoodles.files.wordpress.com/2014/12/microsoft-15.jpg)
(bimbo non incluso nel prezzo)
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Amig4be - 15 Dicembre 2014, 19:44:41
@cdmauro

ho letto quello che hai scritto: la soluzione è sterminare gli italiani. Senza nessuna indicazione né smile per capire che non stessi parlando, non dico seriamente (è chiaro), ma in ogni caso per capire che non si trattava di un disprezzo massimo per l'intera popolazione e il tuo paese.  In altri forum con una frase del genere ti avrebbero sparato un calcio in culo molto molto molto prima che potessi spiegare o calare il tiro...

Guarda, quando sono bello frustrato e rifletto sulle magagne intrinseche e culturali dei compatrioti ci ho pensato anche io... anche se io l'italia volevo sinceramente venderla ai giapponesi pre-crack delle borse a meta' anni novanta...
(vantaggi: le cose averebbero filato lisce e tante belle nipponiche in giro^^ - svantaggi: si fatiga fatiga fatiga)
O quello o lavare il cervello dei rimasti con perlana+dash o meglio con...

(https://binarydoodles.files.wordpress.com/2014/12/microsoft-15.jpg)

Ma non c'è bisogno che vi avveleniate il metabolismo per noi in patria,  a meno che non avete delle persone care nei guai sparse per la penisola. Per il resto la vita scorre praticamente allo stesso modo, strade congestionate per le spese natalizie -_- Quelli che credono nell'imminente catastrofe sono i grillini no?   Per gli altri la ripresa è li dietro l'angolo, anzi no dietro l'isolato... vabbè facciamo che è rimasta bloccata in tangenziale :D  Non ho nulla contro gli svizzeri o i tedeschi o gli austriaci, ma non sono e non mi sento uno svizzero, né un tedesco, né un austriaco,  né ho mai pensato di poterlo essere. Voglio dire, ho già una patria... a che me ne serve un'altra? Il caos politico scatenatosi da Monti in poi è di difficile lettura, quando ci saranno nuovamente le politiche le cose potrebbero già essere diverse, nell'eterna attesa di una legge elettorale che risponda alle caratteristiche esposte dalla corte costituzionale.   Allo stato attuale io sono per l'astensione. Poi si vedrà.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 15 Dicembre 2014, 19:49:56
Sei fortunato che non hai una famiglia da mantere. Io ho dovuto espatriare per questo motivo. E sì, ho anche parenti e persone care che sono rimaste in Italia, quindi non è che auguro il peggio a quella che è stata la mia nazione.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Amig4be - 15 Dicembre 2014, 20:02:50
quindi non è che auguro il peggio a quella che è stata la mia nazione.

ma lo è ancora ovviamente. Mi ricordo della macchietta di Troisi, del collegamento in eurovisione con gli emigrati all'estero... state tranquilli, qui le cose vanno benissimo!
http://youtu.be/VM5z59njC0c
Pensata nel '77 ma attualissima.

Penso che gran parte dell'italia, come la fogna mafiosa romana marcata PD/destra, e la milano che a stento riuscirà a varare l'expò, non dovrebbe guardare troppo a nord, ma guardarsi dentro (e a sud) e riscoprire un po' di quel senso innato che mira a salvaguardare la propria dignità quasi come fosse la vita stessa... l'ascesa di grillo e di bimbiminchia come Salvini e Renzi sono proprio il sintomo di un paese che ha perso il senso della dignità con le puttane del presidente e le troie parlamentari (così definite dal maestro Battiato).
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 15 Dicembre 2014, 21:23:07
quindi non è che auguro il peggio a quella che è stata la mia nazione.

ma lo è ancora ovviamente.
Beh, ormai sono trapianto in Germania. In Sicilia scendo soltanto per feste o vacanze. Fra meno di 10 giorni sarò di nuovo nella mia terra. Sì, si potrebbe parlare di terra più che di nazione.
Citazione
Mi ricordo della macchietta di Troisi, del collegamento in eurovisione con gli emigrati all'estero... state tranquilli, qui le cose vanno benissimo!
http://youtu.be/VM5z59njC0c
Pensata nel '77 ma attualissima.
Decisamente. Grazie per il link: quello spettacolo me l'ero proprio perso.
Citazione
Penso che gran parte dell'italia, come la fogna mafiosa romana marcata PD/destra, e la milano che a stento riuscirà a varare l'expò, non dovrebbe guardare troppo a nord, ma guardarsi dentro (e a sud) e riscoprire un po' di quel senso innato che mira a salvaguardare la propria dignità quasi come fosse la vita stessa... l'ascesa di grillo e di bimbiminchia come Salvini e Renzi sono proprio il sintomo di un paese che ha perso il senso della dignità con le puttane del presidente e le troie parlamentari (così definite dal maestro Battiato).
Guardare al sud, quando il sud la dignità l'ha già persa da 150 anni? No, decisamente.
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 15 Dicembre 2014, 21:28:05
Il sud d'Italia fu depredato brutalmente... E ora c'è pure la lega del razzo... :(

Oh noi romagnoli ci siam sempre fatti i razzi nostri eh.. ;D
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Amig4be - 15 Dicembre 2014, 21:55:56
Il sud d'Italia fu depredato brutalmente... E ora c'è pure la lega del razzo... :(

Oh noi romagnoli ci siam sempre fatti i razzi nostri eh.. ;D

ah io la lega ancora non l'ho vista, poi boh ormai con un'astensione prossima al 70%, può saltare fuori di tutto! Anche un partito dell'ultimo minuto potrà fare il "boom".
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Limbaccio - 15 Dicembre 2014, 23:33:16
Fondiamo il partito dei nerd!
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 16 Dicembre 2014, 02:30:57
Fondiamo il partito dei nerd!
Se mi fate fare le locandine "politically Scorrect", mi iscrivo! ;D
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Nonefonow - 16 Dicembre 2014, 17:20:51
Fondiamo il partito dei nerd!
Se mi fate fare le locandine "politically Scorrect", mi iscrivo! ;D

(http://4.bp.blogspot.com/_65wVG6Fngi0/TGsWyHxCn0I/AAAAAAAADwY/QG_s50gAEQM/s1600/Politically+Incorrect+sign.JPG)
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 16 Dicembre 2014, 18:08:55
@Nonefonow
 :o
Compare quel posto è il mio sogno...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Limbaccio - 16 Dicembre 2014, 22:59:32
@Nonefonow
 :o
Compare quel posto è il mio sogno...

Esiste già, sono le 4 mura di casa tua...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: saimon69 - 16 Dicembre 2014, 23:46:01
@Nonefonow
 :o
Compare quel posto è il mio sogno...

Esiste già, sono le 4 mura di casa tua...

Si ma dopo un po' uno si rompe le OO di star da solo, anche il piu misero dei fallimenti ha bisogno della sua clacque[cit]
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 17 Dicembre 2014, 10:17:32
@Nonefonow
 :o
Compare quel posto è il mio sogno...

Esiste già, sono le 4 mura di casa tua...

Si ma dopo un po' uno si rompe le OO di star da solo, anche il piu misero dei fallimenti ha bisogno della sua clacque[cit]
non hai idea di quanta gente mi viene a trovare per poter dire qualsiasi porcheria e insultare ed essere insultato a profusione... ;D
E' terapeutico ;D ;D
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Limbaccio - 07 Gennaio 2015, 17:43:53
Visto che ormai siamo nel 2015 vi sottopongo un video che mi pare interessante:
http://www.beppegrillo.it/la_cosa/2015/01/05/un-anno-a-5-stelle-2/
Alcune le sapevo, altre no...non ho modo di verificarle tutte ma dubito che ci siano dentro delle falsità. Ad ogni modo se qualcuno vuole fare delle verifiche è il benvenuto...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 07 Gennaio 2015, 18:04:44
Visto che ormai siamo nel 2015 vi sottopongo un video che mi pare interessante:
http://www.beppegrillo.it/la_cosa/2015/01/05/un-anno-a-5-stelle-2/
Alcune le sapevo, altre no...non ho modo di verificarle tutte ma dubito che ci siano dentro delle falsità. Ad ogni modo se qualcuno vuole fare delle verifiche è il benvenuto...
Probabilmente hanno fatto tutto il possibile ma, ovviamente, non è granché. E' molto interessante la seconda parte con le proposte respinte dall'aristocrazia partitista.
Senz'altro i M5S sono imho l'unica roba votabile tra quelle presenti oggi in parlamento. Sperando che nascano anche altre organizzazioni governative sensate dal basso...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Amig4be - 07 Gennaio 2015, 18:25:47
dopo le ultime elezioni dall'esito disarmante non ho più seguito attentamente l'andamento dei 5 stelle... e vi chiedo se ora, con l'imminente elezione del nuovo presidente,  avranno modo di rimettersi in gioco e ottenere qualche cosa in cambio votando un nome, oppure continueranno la solita linea: un nome o una lista di nomi eletta online, e stop?
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 07 Gennaio 2015, 18:44:35
Boh?
Io spero che ci facciano votare un nome e che si porti quello e basta ma nessuno ha ancora detto nulla a riguardo...

Il discorso di capodanno di Napolitano è stato imho qualcosa di allucinante: ha parlato solo di sé e della politica, quello gli italiani non sa manco dove vivano... :'(
Uno schifo di discorso formale ad opera di un'immondizia d'uomo che doveva farsi da parte ben più di 20 anni fa. >:(
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 07 Gennaio 2015, 19:01:28
Visto che ormai siamo nel 2015 vi sottopongo un video che mi pare interessante:
http://www.beppegrillo.it/la_cosa/2015/01/05/un-anno-a-5-stelle-2/
Alcune le sapevo, altre no...non ho modo di verificarle tutte ma dubito che ci siano dentro delle falsità. Ad ogni modo se qualcuno vuole fare delle verifiche è il benvenuto...
Mi spiace, ma non vado sul sito di Grillo per farlo arricchire con le mie visite. Quando il M5S avrà un sito suo, come dovrebbe essere per un movimento o partito politico, allora ne riparleremo.

dopo le ultime elezioni dall'esito disarmante non ho più seguito attentamente l'andamento dei 5 stelle... e vi chiedo se ora, con l'imminente elezione del nuovo presidente,  avranno modo di rimettersi in gioco e ottenere qualche cosa in cambio votando un nome, oppure continueranno la solita linea: un nome o una lista di nomi eletta online, e stop?
Non devi chiedere ai grillini, ma a Grillo: è lui che comanda. E finché c'è lui mi posso aspettare soltanto follie...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 07 Gennaio 2015, 19:06:48
@Amig4be
mentre, per tutte le altre cose, non devi chiedere a chi vota i partiti ma a Berlusconi, ché è lui che comanda...

... madonna mia che pietà ... ::)
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Limbaccio - 07 Gennaio 2015, 19:22:41
Mi spiace, ma non vado sul sito di Grillo per farlo arricchire con le mie visite. Quando il M5S avrà un sito suo, come dovrebbe essere per un movimento o partito politico, allora ne riparleremo.

L'ho messo su copy apposta per te: https://copy.com/wMw6T4vFO1JFtQr3
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 07 Gennaio 2015, 19:35:47
Non cambia nulla, perché hai dovuto scaricarlo tu, dunque i click e gli accessi sono andati ugualmente alle tasche di Grillo.

Comunque mi sono fermato al minuto 1:39, perché l'andazzo è chiaro. Com'è chiaro che su diverse proposte il consenso è normale. Ciò che non è chiaro ai grillini, invece, è che la maggioranza non è preconcettualmente miope a proposte di buon senso, come succede da quando esiste il parlamento.

A parte questo, ciò che propagandano come "vittoria" rimane frutto della votazione di tanti altri partiti, com'è ovvio che sia quando non si ha la maggioranza in parlamento. Si chiama politica...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: Limbaccio - 07 Gennaio 2015, 20:23:17
Non cambia nulla, perché hai dovuto scaricarlo tu, dunque i click e gli accessi sono andati ugualmente alle tasche di Grillo.

Madò, come sei integralista...

Comunque mi sono fermato al minuto 1:39, perché l'andazzo è chiaro. Com'è chiaro che su diverse proposte il consenso è normale. Ciò che non è chiaro ai grillini, invece, è che la maggioranza non è preconcettualmente miope a proposte di buon senso, come succede da quando esiste il parlamento.

A parte questo, ciò che propagandano come "vittoria" rimane frutto della votazione di tanti altri partiti, com'è ovvio che sia quando non si ha la maggioranza in parlamento. Si chiama politica...

L'andazzo, come lo chiami tu, è quello di mostrare quello che il M5S ha fatto, visto che molte persone (te compreso visto che me lo chiesi proprio in questo post) pensano che non abbiano fatto nulla da quando sono in parlamento. E' vero che le vittorie sono condivise con quelli che hanno votato gli emendamenti, ma è anche vero che le "proposte di buon senso" arrivano quasi sempre dal M5S, mai dagli altri partiti, a parte qualche rara eccezione. Poi se ti fossi guardato il video fino alla fine avresti visto come tante altre "poposte di buon senso" sono invece state cassate, probabilmente perchè andavano a confliggere con gli interessi di qualcuno  ::)
Ora, io sono disposto a vedere altri video come questo sulle vittorie degli altri partiti facendo le dovute valutazioni...se qualcuno ha da mostrarmelo
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 07 Gennaio 2015, 20:33:32
Non cambia nulla, perché hai dovuto scaricarlo tu, dunque i click e gli accessi sono andati ugualmente alle tasche di Grillo.

Madò, come sei integralista...
Beh, è la pura verità: in questo modo ho contributo, anche se indirettamente, a foraggiare Grillo.
Citazione
Comunque mi sono fermato al minuto 1:39, perché l'andazzo è chiaro. Com'è chiaro che su diverse proposte il consenso è normale. Ciò che non è chiaro ai grillini, invece, è che la maggioranza non è preconcettualmente miope a proposte di buon senso, come succede da quando esiste il parlamento.

A parte questo, ciò che propagandano come "vittoria" rimane frutto della votazione di tanti altri partiti, com'è ovvio che sia quando non si ha la maggioranza in parlamento. Si chiama politica...

L'andazzo, come lo chiami tu, è quello di mostrare quello che il M5S ha fatto, visto che molte persone (te compreso visto che me lo chiesi proprio in questo post) pensano che non abbiano fatto nulla da quando sono in parlamento.
Vero, l'ho affermato.
Citazione
E' vero che le vittorie sono condivise con quelli che hanno votato gli emendamenti, ma è anche vero che le "proposte di buon senso" arrivano quasi sempre dal M5S, mai dagli altri partiti, a parte qualche rara eccezione.
Fin dal primo giorno d'insediamento i parlamentari di TUTTI i partiti hanno presentato numerose proposte di legge nonché emendamenti, al contrario di quello che affermi.
Citazione
Poi se ti fossi guardato il video fino alla fine avresti visto come tante altre "poposte di buon senso" sono invece state cassate, probabilmente perchè andavano a confliggere con gli interessi di qualcuno  ::)
E' possibile, ed è la dimostrazione che senso i voti i grillini non vanno da nessuna parte.

Comunque anche nelle proposte che ho visto nei primi 2 minuti c'erano delle cose che potevano confliggere con gli interessi di qualcuno. Però sono passate lo stesso. Dunque due pesi e due misure? Quando sono approvati è tutto rose e fiori, e quando non lo sono è colpa di qualche interesse?
Citazione
Ora, io sono disposto a vedere altri video come questo sulle vittorie degli altri partiti facendo le dovute valutazioni...se qualcuno ha da mostrarmelo
Beh, se prendi i provvedimenti della maggioranza e/o del governo ne trovi numerose di "vittorie", se per te questo significa soltanto aver fatto passare qualcosa...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 07 Gennaio 2015, 21:50:22
Fresca fresca: Grillo sta con i vigili romani e chiede le dimissioni del sindaco Marino (http://www.repubblica.it/politica/2015/01/05/news/grillo_sta_con_i_vigili_romani_e_chiede_le_dimissioni_del_sindaco_marino-104308241/?ref=HREC1-9)

Ditemi se è normale uno così...
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: lucommodore - 08 Gennaio 2015, 00:18:41
Fresca fresca: Grillo sta con i vigili romani e chiede le dimissioni del sindaco Marino (http://www.repubblica.it/politica/2015/01/05/news/grillo_sta_con_i_vigili_romani_e_chiede_le_dimissioni_del_sindaco_marino-104308241/?ref=HREC1-9)

Ditemi se è normale uno così...
perché? :o
Titolo: Re:La retta analisi dell'uomo qualunque (sul M5S)
Inserito da: cdimauro - 15 Gennaio 2015, 19:36:56
Finalmente una buona notizia dal Mo' Vi Mento: Grillo è tornato a fare il comico!

http://www.giornalettismo.com/archives/1710693/beppe-grillo-affida-a-sibilia-luniversita-scoppia-lilarita-su-twitter/

Sibilia all'università. Meritocrazia rulez! ;D ;D ;D