Autore Topic: [GUIDA] YABOOT (Linux, OSX, OS9.x, MorphOS2.x)  (Letto 4060 volte)

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
[GUIDA] YABOOT (Linux, OSX, OS9.x, MorphOS2.x)
« il: 08 Giugno 2011, 00:29:50 »
Guida di installazione bootloader YABOOT per boostrap di Linux, OSX, OS9.x, MorphOS. (versione 1.03 del 10/02/2011)

Si consiglia di effettuare più prove su un HD di "testing" prima di effettuare una installazione/configurazione definitiva ed effettuare un backup di qualsivoglia dato sensibile, prima di effettuare prove.

La guida si applica a qualsivoglia host Apple Macintosh PowerPC G4 e G5 (e taluni G3) ; logicamente solo in alcuni modelli è possibile attualmente installare MorphOS e/o OSX e/o OS9.x.

Procurarsi una distribuzione di Linux PowerPC ( es. Debian, http://cdimage.debian.org/debian-cd/ , da masterizzare ).
Procurarsi l' ultima versioned di MorphOS2.x (per chi intende installarlo) http://www.morphos-team.net/downloads.html (da masterizzare) e verificarne il supporto http://www.morphos-team.net/hardware.html
Avere a disposizione la/le versione/i di OSX e/o OS9.x (per chi intende installarlo/i)

1) Inserire il cdrom di Linux, pigiare ALT ed effettuare il boot di Linux da cdrom (o da altro supporto)

2) Partizionare l' hard disk interno (si presuppone di utilizzare un solo hard disk) con il seguente schema:

- due partizioni adiacenti di piccola capacità (es. 128 Mb cadauna) di tipo "boot Apple New World"
- più partizioni a vostra scelta e capacità da dedicare a MorphOS (come filesystem indicare un "non usare", "spazio libero")
- più partizioni a vostra scelta e capacità da dedicare ad vari OSX e/o OS9.x (come filesystem indicare un "non usare", "spazio libero")
- eventualmente una partizione fat/fat32/ext2/ext3 per interscambio dati tra i vari OS
- ext2/ext3 per linux
- swap per linux

nota1: non tutti i Macintosh G4 permettono l' installazione di OS9.x e nessun Macintosh G5.
nota2: utilizzando un hard disk disk di dimensione superiore a 128Gb nei modelli PowerMac AGP Graphics, PowerMac Gigabit Ethernet, PowerMac Digital Audio, PowerMac Quicksilver 2001, PowerMac Quicksilver 2002 è necessario predisporre le eventuali partizioni dedicate ad OSX e Linux nello spazio non superiore ai 128Gb ( oppure utilizzare altra procedura che implica un metodo di partizionamento, con utilities di terze parti per esempio http://www.speedtools2.com )
nota3: per OS9.x se l' hard disk ove intendiamo utilizzarlo risulta superiore a 128Gb, non sarà possibile installare OS9.x su tale hard disk ( se non utilizzando altra procedura che implica un metodo di partizionamento, con utilities di terze parti per esempio http://www.speedtools2.com ) ; risulterà invece possibile installare OS9.x su un secondo hard disk (da partizionare e formattare dalla utility di partizionamento presente nel cdrom di OS9.x) e gestire OS9.x da YABOOT utilizzando corretta stringa come indicato nel punto 17)

3) Riavviare se intendete installare OSX e/o OS9, in caso contrario installare Linux ed andare al punto 8)

4) Inserire il media o unità per l' installazione di OSX e riavviare, poi pigiare ALT e scegliete come media o unità bootable il/i supporto OSX di installazione (es. per Leopard, Tiger, Panther ...) ed effettuare il boot

5) Scegliere menu utility, utility disco ed inizializzare tutte le partizioni che intendete utilizzare con i vostri OSX e/o OS9
nota4: è possibile utilizzare più versioni di OSX, es. Leopard, Tiger, Panther ...
nota5: per OS9.x è consigliabile non installarlo nella stessa partizione di OSX, poiché per la scelta del bootstrap implicherebbe l' utilizzo della utility "disco di avvio" che non è idonea con il bootloader.
nota6: per OS9.x è necessario aggiungere un flag di compatibilità in "utility disco" di OSX 10.4.x o precedente.
nota7: per OS9.x effettuare il boot dal cdrom e controllare che la partizione per OS9.x sia inizializzata, in caso contrario inizializzarla da OS9.x.

6) Riavviare, inserire il cdrom di Linux, pigiare ALT ed effettuare il boot di Linux da cdrom (o da altro supporto)

7) Nella utility per partizionare l' hard disk correggere (se presenti incongreunze) le due partizioni di tipo "boot Apple New World", e le ext2/3, fat/fat32 (NON modificare le partizioni per OSX/OS9 e per MorphOS).

8) Installare linux ed al termine dell' installazione, scegliere come device per l' installazione del boot loader, la prima partizione (es. /dev/hda2)

9) Dopo il riavvio verificare che YABOOT funzioni correttamente e Linux sia avviabile (per comodità eventualmente abilitare l' utenza "root" dopo il primo avvio di Linux)
nota8: Se il proprio Macintosh PowerPC ha un DUAL G4 ricompilare il kernel per il supporto DUAL G4, http://www.debian.org/releases/stable/p ... 06.html.it (oppure effettuare ciò in un secondo momento), viceversa per i PowerMac DUAL G5 con l' opzione install64 il kernel presenta già il supporto SMP di default.
nota9: Se state usando una keyboard Apple in alluminio ultimo modello USB, noterete il buon supporto della medesima, discorso analogo per l' hardware Apple (nei caso dei PowerMac G4 per l' audio è consigliabile aggiungere una scheda audio SB Live! utilizzabile anche in MorphOS2.x.

10) Riavviare se intendete installare OSX e/o OS9, in caso contrario anadare al punto 16).

11) Inserito/i il/i media o unità per l' installazione di OSX e/o OS9.x, pigiare ALT ed installare nelle rispettive partizioni ( precedentemente inizializzate, vedi punto 5) ) i vari OS Apple.
nota10: OSX ed OS9.x possono anche essere "clonati" da precedenti installazioni, nelle rispettive partizioni target prescelte.

12) Terminata/e la/le installazioni degli OS Apple, molto probabilmente noterete che al riavvio del sistema, vi sarà un bootstrap automatico di OSX e/o OS9.x (questo si verifica perchè al termine dell' installazione, oppure utilizzando la utitlity "disco di avvio", vengono modificate alcune variabili nel Open Firmware)
Si tratta di un elemento banale che verrà risolto agevolmente nei prossimi passaggi.

13) Riavviare ancora e pigiare ALT.
Dovrete vedere le icone che rappresentano i vostri OS avviabili (che avete installato): es. Linux, OSX, OS9.x ...
Selezionate ciascuno di questi OS e controllate che siano tutti correttamente avviabili (ripetendo più volte questi passaggi).

14) Se tutti gli OS attualmente installati risultano bootstrappabili, riavviate ancora e pigiate MELA+ALT+O+F per accedere all' Open Firmware.

15) Nella shell del Open Firmware digitare:
reset-nvram
reset-all

Il sistema si riavvierà e ritroverete il vostro YABOOT bootloader

16) Effettuate il boot di Linux.
Accedere per comodità come utente root.
Dovremo ora modificare la configurazione di YABOOT per permettere l' avvio degli OS Apple e/o MorphOS;  per fare ciò dovremo accedere alla prima partizione di tipo "boot Apple New World".

17) Creare per comodità una directory in /mnt (es. /mnt/newworld )
In terminale digitare mount -t hfs /dev/hda2 /mnt/newworld (dove in questo caso il device /dev/hda2 è la prima partizione di tipo "boot Apple New World" HFS (per YABOOT) ( vedere punto 8) )
Aprire la utility di partizionamento (es. GParted) ed individuare la nomenclatura con cui vengono indicate le partizioni dei vari OSX e OS9.x e le partizioni per MorphOS.
Entrare in /mnt/newworld ed editare il file di configurazione di YABOOT "ofboot.b" (attenzione un errore di digitazione nelle modifiche apportate renderà non avviabile Linux, con conseguente modifica manuale per accedervi oppure nel caso peggiore nuova reinstallazione del solo Linux).

Prendendo come esempio OSX Leopard (e supponendo che sia installato nella partizione /dev/hda9 aggiungeremo le seguenti tre stringhe (nelle corrette corrispondenze).

: bootLeopard " Booting Leopard..." .printf 100 ms load-base release-load-area " /pci@f4000000/ata-6@d/disk@0:9,\:tbxi" $boot ;

"       1 for Leopard,"(0d 0a)" .printf

      ascii 1 of " 1 "(0d 0a)" .printf bootLeopard endof




Procederemo in modo analogo per tutti gli eventuali ulteriori OS Apple installati.


Aggiungiamo ora le seguenti stringhe (nelle corrette corrispondenze) per MorphOS (logicamente controllando la corretta partizione, ovvero la seconda partizione di tipo "boot Apple New World" HFS , ove verrà aggiunto successivamente il kernel ed il file di configurazione di MorphOS, /dev/hda3 in questo esempio)

: bootMorphOS " Booting MorphOS..." .printf 100 ms load-base release-load-area " /pci@f4000000/ata-6@d/disk@0:3,\:tbxi" $boot ;

"       m for MorphOS,"(0d 0a)" .printf

      ascii m of " m "(0d 0a)" .printf bootMorphOS endof



18) Utile inoltre aggiungere nel bootloader YABOOT anche la possibilità di accedere all' OpenFirmware, effettuare il boot da network, l' avvio da cdrom/dvd ...
In questo caso aggiungeremo le seguenti tre stringhe (nelle corrette corrispondenze)

: bootcd " Booting CDROM..." .printf 100 ms load-base release-load-area " cd:,\:tbxi" $boot ;
: bootnet " Booting Network..." .printf 100 ms load-base release-load-area " enet:0" $boot ;
: bootof " Booting OpenFirmware..." .printf 100 ms quit ;

"       c for CDROM."(0d 0a)" .printf
"       n for Network."(0d 0a)" .printf
"       o for OpenFirmware."(0d 0a)" .printf

      ascii c of " c "(0d 0a)" .printf bootcd endof
      ascii n of " n "(0d 0a)" .printf bootnet endof
      ascii o of " o "(0d 0a)" .printf bootof endof


19) Possibile apportare svariate modifiche al file di configurazione ed utilizzare una nomenclatura nelle stringhe sopra esposte per le etichette più precisa.
Per dare un parametro tempo diverso prima del bootstrap, es. 120 secondi, variare la stringa in get-msecs d# 120 3E8 * +
Per dare priorità di boot per es. a MorphOS variare la stringa in "  "(0d 0a)" .printf bootMorphOS )

20) Terminate le modifiche salvare il file "ofboot.b" editato.
Da terminale digitare umount /mnt/newworld
Riavviare il sistema.

21) Se non sono stati commessi errori di digitazione, al riavvio da YABOOT potremo avviare tutti gli OS Apple (es. vari OSX e/o OS9.x), oltre a Linux :-)
Bene :-)

22) Pausa caffè e brioche :-) ( se non dovete installare MorphOS2.x, avete terminato, buon divertimento :-) )

23) A questo punto si procederà con l' installazione di MorphOS 2.x.
Inserire il cdrom di MorphOS 2.x (l' ultima versione) , riavviare, pigiare ALT ed effettuare il boot da cdrom (oppure dato che ora è installto YABOOT, riavviare ed in YABOOT output, pigiare "c" per avviare MorphOS dal vostro DVD/cdrom ).

24) Visualizzato il desktop di MorphOS, chiudere il Wizard di installazione, entrare nel cdrom, directory tools ed eseguire HDConfig (per apportare modifiche alle partizioni).

25) Individuare la seconda partizione HFS e prepararla come da immagine con filesystem HFS (è la partizione ove verrà copiato il kernel di MorphOS2.x)
[thumbnail:2qptyqlg]http://www.logicabs.it/amiga/yaboot02.jpg[/thumbnail:2qptyqlg]

26) Individuare la partizione bootable per MorphOS e prepararla come da immagine con filesystem SFS (è la partizione bootable ove verrà installato il Sistema Operativo MorphOS2.x)
[thumbnail:2qptyqlg]http://www.logicabs.it/amiga/yaboot03.jpg[/thumbnail:2qptyqlg]

27) Individuare le eventuali ulteriori partizioni MorphOS e prepararle come da immagine con filesystem SFS (sono le partizioni non bootable per MorphOS2.x)
[thumbnail:2qptyqlg]http://www.logicabs.it/amiga/yaboot04.jpg[/thumbnail:2qptyqlg]

28) Salvare le modifiche ed uscire da HDConfig
[thumbnail:2qptyqlg]http://www.logicabs.it/amiga/yaboot00.jpg[/thumbnail:2qptyqlg]

29) entrare nel cdrom, directory tools ed eseguire Mounter, evidenziare la seconda partizione HFS (vedi punto 25) ) e confermare il mount (verificando che venga montata come HFS).
Uscire da Mounter.

30) entrare nel cdrom, directory tools ed eseguire Format.
Formattare la seconda partizione HFS (vedi punto 25) ) come HFS ed assegnando come etichetta per es. "Boot01".
Formattare la partizione bootable per MorphOS (vedi punto 26) ) come SFS ed assegnando come etichetta per es. "System".
Formattare le ulteriori partizioni per MorphOS (vedi punto 27) ) come SFS ed assegnando come etichetta per es. "Work", etc...
Uscire da Format.

31) entrare nel cdrom, directory tools ed eseguire Wizard.
Seguire la procedura guidata, prestando attenzione di NON scegliere la modalità automatica di partizione ... ma bensì la modalità manuale; proseguire e non effettuare alcuna modifica a livello di partizione.

32) Alla richiesta del target di installazione, verificare che la destinazione corrisponda alla partizione bootable per MorphOS (vedi punto 26) ), es. "System" e procedere con l' installazione.

33) Terminata l' installazione di MorphOS2.x, NON riavviare.
Molto probabilmente il kernel e file di configurazione sarà stato copiato nella prima partizione HFS (ovvero in quella ove presente YABOOT) e presumibilmente verrà automaticamente montata questa partizione in MorphOS e nominata come "bootstrap".
Se non compare automaticamente questa prima partizione HFS "bootstrap" ; entrare nel cdrom, directory tools ed eseguire Mounter, evidenziare la prima partizione HFS e confermare il mount con HFS.
Uscire da Mounter.

34) Aprire la prima partizione HFS "bootstrap" e copiare nella seconda partizione HFS "Boot01" tre file : il file di testo "boot.txt" (file descrittivo), il kernel "boot.img" ed il file di configurazione "bootinfo.txt".
[thumbnail:2qptyqlg]http://www.logicabs.it/amiga/yaboot05.jpg[/thumbnail:2qptyqlg]

35) Cancellare il file di testo "boot.txt" (file descrittivo), il kernel "boot.img" ed il file di configurazione "bootinfo.txt" dalla prima partizione HFS "bootstrap".
[thumbnail:2qptyqlg]http://www.logicabs.it/amiga/yaboot06.jpg[/thumbnail:2qptyqlg]

36) Andare nel menu di Ambient MorphOS2.x, scegliere shell e digitare il seguente comando HFSSetMacBoot Boot01:bootinfo.txt (metodo per rendere "blessed" il file)
Verificare che il comando non dia come output errori, ed uscire dalla shell.

37) Riavviare il sistema.

38) Da YABOOT piagiare "m" e controllare che avvenga correttamente il bootstrap di MorphOS2.x :-) (key word "m" che abbiamo assegnato nel file "ofboot.b")
Se il boot non dovesse avvenire correttamente, presumibilmente è errata la stringa per MorphOS2.x inserita in "ofboot.b" (vedi punto 17) ) oppure un errore a partire dal punto 23) in fase di installazione di MorphOS2.x
Per togliersi tale eventuale dubbio, riavviare il sistema, pigiare ALT e controllare se l' icona di MorphOS2.x risulta visibile e se il bootstrap avviene in modo corretto.

39) Se si tratta di una prima installazione di MorphOS2.x avete terminato :-)

40) Se volete ripristinare un backup di MorphOS2.x (precedentemente salvato), collegare l' unità/volume/immagine di backup e ripristinare nelle partizioni SFS il Sistema Operativo, applicativi ..etc..
NON copiare, modificare il contenuto della prima partizione HFS "bootstrap" e della seconda partizione HFS "Boot01"

41) Riavviare e verificare che TUTTI i sistemi Operativi installati siano correttamente avviabili da YABOOT :-)

42) CONGRATULAZIONI e BUON DIVERTIMENTO ! :-)

[thumbnail:2qptyqlg]http://www.logicabs.it/amiga/yaboot07.jpg[/thumbnail:2qptyqlg][thumbnail:2qptyqlg]http://www.logicabs.it/amiga/yaboot08.png[/thumbnail:2qptyqlg][thumbnail:2qptyqlg]http://www.logicabs.it/amiga/yaboot09.png[/thumbnail:2qptyqlg][thumbnail:2qptyqlg]http://www.logicabs.it/amiga/yaboot01.jpg[/thumbnail:2qptyqlg]


Note varie:
OSX ed OS9.x possono essere "bootstrappati" anche da unitè esterne firewire; in tal caso se si intende aggiungerle come bootstrap a YABOOT bootloader, è necessario ricavare la stringa del percorso path del device, da inserire in file "ofboot.b" da Linux.
Un metodo semplice per acquisire tale valore (ovviando a comandi nel Open Firmware), si ottiene effettuando il boot del OS e selezionando in "disco di avvio" di OSX l' unità esterna firewire (in modo da "salvare" nel Open Firmware la priorità di avvio all' unità esterna firewire).
Raivviando e pigiando MELA+ALT+O+F e digitando printenv vedremo la stringa path di nostro interesse (che andrà aggiunta logicamente al file "ofboot.b"); una volta annotata, ripristinare i valori di default del Open Firmware (vedi punto 15))

OSX, OS9.x e MorphOS2.x non sono bootstrappabili di default da unità esterne USB, tuttavia recuperando dal Open Firmware la corretta stringa del percorso path, vi è la possibilità di effetture il bootstrap da YABOOT degli OS installati in unità di massa esterne USB.

Sconsigliato editare il file "ofboot.b" da OS che non sia Linux; es. se editato da MorphOS (che ha possibilità di leggere e scrivere nella partizione HFS) sorgerebbero problemi con i permessi lato Linux ed inoltre si renderebbe nececessario riportare in blessed mode il file "ofboot.b".

Non apportare modifiche successive con la utility "Utility disco" di OSX (per eventuali modifiche in tal senso, utilizzare Linux).
Il concetto non si applica ad eventuali ulteriori unità di massa interne ed esterne.
 
L' installazione/configurazione di YABOOT può essere effettuata con altri metodi, es. configurando il file yaboot.conf e partizionado l' hard disk da altri OS es. OSX, MorphOS.
In tal caso il concetto è analogo ma la/le procedura/e diversa/e.
Optato per queste procedure poiché le ritengo più lineari e poiché Linux PowerPC è installabile in qualsivoglia hardware Apple Macintosh PowerPC G4 e G5.
 
Per i successivi aggiornamenti di MorphOS2.x a livello di Sistema Operativo, è sufficiente acquisire la ISO della nuova versione e seguire la seguente guida viewtopic.php?f=25&t=129
Terminato l' aggiornamento, prima di riavviare, ricordarsi di spostare nella partizione corretta il nuovo kernel, file di configurazione e rendere nuovamente "blessed" in file di configurazione (vedi punti 33) , 34) , 35) , 36) )

YABOOT infos e supporto http://yaboot.ozlabs.org/  http://en.wikipedia.org/wiki/Yaboot  http://mac.linux.be/content/yaboot
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3497
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re: Guida YABOOT (Linux, OSX, OS9.x, MorphOS2.x)
« Risposta #1 il: 08 Giugno 2011, 21:13:23 »
Citazione
Alla faccia del bicarbonato!
Grazie della guida esaustiva!
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3497
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re: Guida YABOOT (Linux, OSX, OS9.x, MorphOS2.x)
« Risposta #2 il: 08 Giugno 2011, 21:15:39 »
Citazione da: "Totò"
Alla faccia del bicarbonato di sodio!
Cmq grazie della guida esaustiva!
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: [GUIDA] YABOOT (Linux, OSX, OS9.x, MorphOS2.x)
« Risposta #3 il: 17 Dicembre 2011, 22:02:00 »
nella rivista Amiga Mania #3 è presente una guida (pag. 9, 10, 11) che illustra l' utilizzo/configurazione di Yaboot per sfruttare MorphOS2.x/3.x, OSX Mac, Linux

http://amigamania.amigaspirit.hu
http://amigamania.amigaspirit.hu/Amiga% ... OnLine.pdf
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: [GUIDA] YABOOT (Linux, OSX, OS9.x, MorphOS2.x)
« Risposta #4 il: 25 Dicembre 2011, 19:39:15 »
ora mi dedico (se nessuno rompe :)) a configurare il PowerBook G4 con Yaboot, Linux, OSX e spazio già pronto per MorphOS 3.0 :D
Seguo la guida altrimenti mi perdo :)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: [GUIDA] YABOOT (Linux, OSX, OS9.x, MorphOS2.x)
« Risposta #5 il: 26 Dicembre 2011, 20:16:58 »
pare sia la serata buona per dedicarsi al lavoretto :) :D
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: [GUIDA] YABOOT (Linux, OSX, OS9.x, MorphOS2.x)
« Risposta #6 il: 27 Dicembre 2011, 20:14:24 »
Missione compiuta :) YABOOT nel PowerBook G4 pronto per Debian, OSX Leopard ed in attesa di MorphOS 3.0 :D :D :D

Vi rendo partecipi di alcuni punti interessanti e persino molto fighi :) :D
Ho optato per l' ultima distro Debian squeeze 6.0.3 (piuttosto che Debian lenny 5.0.x installata nel PowerMac G4 FW800 un anno addietro), ho seguito senza intoppi la guida Yaboot precedentemente creata sino al punto 17) , 18) , 19) , 20) (ovvero la editazione del file "ofboot.b" e successivo unmount della partizione e reboot) ; putroppo dopo il reboot mi sono trovato un bootstrap automatico di OSX Leopard ... a quel punto ho riavviato, intercettato con ALT ed ho constatato che l' unico volume di bootstrap disponibile era OSX Leopard, non più YABOOT/Linux ...
Il motivo è banale, dopo aver editato il file "ofboot.b" (punto 17) e 18) )si rendeva necessario rendere questo file nuovamente blessed ... e ciò andava effettuato prima di effettuare un reboot di Linux (punto 20) ) ; da notare che con la distribuzione Debian lenny 5.0.x non si rendeva necessario ciò ...

A questo punto la soluzione sarebbe stata: fare un bootstrap dal cdrom di Linux, montare la partizione di bootstrap e rendere nuovamente blessed il file "ofboot.b", oppure fare il bootstrap da OSX Leopard ed effettuare analoga operazione, tuttavia ho pensato di provare una cosetta molto figa :D ; ho collegato il PowerBook G4 via firewire 800 al PowerMac G4 FW800, ho messo il PowerBook G4 in target mode (si accende il Mac e si pigia il key "T" ed in questo modo tutti i volumi ed unità presenti nel Mac saranno  fruibili via firewire nell' altro Mac) ed ho avviato MorphOS 2.7 nel PowerMac G4 FW800 ove utilizzo lo stack firewire Helios viewtopic.php?f=19&t=91 , a questo punto ho eseguito il tool Mounter, selezionato il device per il firewire 800 by Helios, mi sono trovato tutte le partizioni/volumi del PowerBook G4, ho montato la partizione "bootstrap" ed ho reso blessed il file di configurazione di Yaboot "ofboot.b" con il semplice comando "HFSSetMacBoot bootstrap:ofboot.b" (che ritrovate anche nel punto 36) della guida, ma utilizzato per altro scopo)
A questo punto spento e riacceso il PowerBook G4 e YABOOT nuovamente operativo ed ora pronto ad accogliere anche MorphOS3.0  :D  :D  :D
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Tags: