Autore Topic: [recensione] Maniac  (Letto 719 volte)

Offline Limbaccio

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 281
  • Karma: +2/-0
    • Mostra profilo
[recensione] Maniac
« il: 09 Ottobre 2013, 22:04:51 »
Plot
Uno squilibrato ammazza delle donne e con lo scalpo ci fa i capelli ai manichini della sua collezione.

Recensione

Hey, ma quello è Frodo! Ah no, è Elijah Wood...che la faccia da pazzo ce l'ha abbastanza per altro. Il film è girato praticamente tutto in prospettiva, tipo un FPS per intenderci. L'idea non è nuova, il caro e vecchio Halloween ci ha introdotto nel folle mondo di Michael Mayers proprio grazie ad una geniale sequenza in soggettiva. Ultimamente però è quasi diventata una moda poi, soprattutto nel genere horror, coi vari Cloverfield, REC, Paranormal Activities et similia. Tuttavia in questo caso è attraverso gli occhi del protagonista che seguiamo la storia e non dietro ad una telecamera, quindi assistiamo anche ai suoi deliri visivi e alle sue allucinazioni, il che funziona piuttosto bene devo dire. La storia non è particolarmente originale o sorprendente, fila via in modo piuttosto lineare e anche abbastanza prevedibile. Il protagonista è perfetto per il ruolo, anche nel signore degli anelli a me suscitava una certa antipatia, qui accentuata dalla crudeltà del suo modus operandi.

Commento finale
Il film mi ha visivamente catturato, questo gioco della soggettiva è coinvolgente e in alcuni momenti anche disturbante. Non è il classico slasher dove il maniaco uccide senza una motivazione, il protagonista qui ha un serio disturbo psicologico motivato dalla sua travagliata infanzia, ben spiegata con brevi ma frequenti flashback. Tuttavia il punto forte rimane la regia, ben riuscita e coinvolgente. Ah, di Alexander Aja, qui produttore e sceneggiatore, recuperate Haute Tension...

Tags: