Autore Topic: [recensione] The Raid: Redemption  (Letto 695 volte)

Offline Limbaccio

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 281
  • Karma: +2/-0
    • Mostra profilo
[recensione] The Raid: Redemption
« il: 03 Luglio 2013, 19:04:40 »
Plot

Una squadra speciale del corpo di polizia viene mandata in missione per arrestare il boss più potente della città, arroccato in un palazzo abitato da (pochi) cittadini onesti e (tanti) farabutti al soldo del sadico criminale. Un volta infiltratisi nell’edificio, i poliziotti si rendono però conto che sono incappati in una missione suidicida sia perchè nessuno della polizia oltre a loro è a conoscenza del raid (niente rinforzi quindi), sia perchè i criminali sembrano essere a conoscenza del loro arrivo. E il loro benvenuto sarà moooolto accogliente…

Recensione

A differenza di quelle cagate americane tipo “Expendables 2″, in Indonesia pare che qualche bel action thriller si riesca ancora a fare. Sebbene il soggetto non sia particolarmente originale, la regia, la fotografia e i combattimenti rendono questo film un piccolo gioiellino fra gli amanti del genere. Sparatorie e scazzottate fanno ovviamente da padrone, ma ci sono anche dei bei momenti di suspense coadiuvati da un perenne sensazione di claustrofobia e da un sapiente gioco di luci e inquadrature. I combattimenti sono ben coreografati da 2 esperti di Pencak Silat (che per altro compaiono anche nel film), piuttosto brutali ma indubbiamente spettacolari. La recitazione è più che onesta (d’altra parte non stiamo parlando di Shakespeare) anche se Ray Sahetapy (il signore della droga) è a mio avviso un gradino sopra a tutti.

Momenti da ricordare

La presentazione del boss, con la sua sadica scelta; il benveuto ai poliziotti infiltrati tramite interfono; l’agguato al buio nella tromba delle scale.

Giudizio Finale

Soprassedendo su un soggetto senza particolari colpi di scena, il film è ben construito e l’attenzione è sempre alta. I combattimenti non fanno rimpiangere artisti marziali più famosi e la videocamera sa come muoversi in questo marasma di teste fracassate. In più, lo scagnozzo numero 1 (Mad Dog, un nome,  un programma) è così cattivo che desidererete vederlo morire fra le più atroci sofferenze, come dovrebbe sempre essere per un villain che si rispetti. Cosa volete di più?

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re:[recensione] The Raid: Redemption
« Risposta #1 il: 03 Luglio 2013, 21:12:02 »
Sembra bello!
Io però se non ci sono gli zombi ormai non riesco...
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline Allanon

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3497
  • Karma: +17/-4
    • Mostra profilo
    • http://www.a-mc.biz
Re:[recensione] The Raid: Redemption
« Risposta #2 il: 03 Luglio 2013, 21:57:41 »
Thanks :)
Me lo segno per questo inverno!

Tags: