Autore Topic: 30 anni fa il C128  (Letto 14501 volte)

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
30 anni fa il C128
« il: 05 Gennaio 2015, 22:16:06 »
Fu prorpio al CES di Las Vegas nel Gennaio del 1985 che Commodore svela e presenta il Commodore 128.  Funzionante come un computer 3 in 1 ha il doppio della memoria del C64 e puo' usare 3 S.O. Basic 7.0, CP/M per il CPU Z80 incorporato, e Basic 2.0 per emulare il C64.    :D
 
Il C128 fu disegnato da Bil Herd ma contava anche la partecipazione di Dave Haynie.
 
Certamente la migliore macchina 8 bit, fu purtroppo messa da parte nello sforzo di commercializzare e promuovere l' Amiga 1000.  :'(
 
Il Commodore 128 DCR che fu poi introdotto l'anno dopo e' attualmente il computer con cui ci smanetto almeno una volta alla settimana.  ;D
 
Il CES oggi.  http://www.cesweb.org/
« Ultima modifica: 05 Gennaio 2015, 22:18:14 da Nonefonow »

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1823
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #1 il: 05 Gennaio 2015, 22:33:23 »
Guarda, ricordo ancora oggi le leggende metropolitane che ci si passava di bocca in bocca nella mia classe:

- Palette aumentata di colori e grafica migliorata;
- maggior numero di voci
- maggior RAM
- un basic migliore
- retrocompatibilita' 64

poi si vociferava anche di una interfaccia grafica...

AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Offline cool coyote

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 322
  • Karma: +7/-0
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #2 il: 06 Gennaio 2015, 01:02:07 »
ne ho trovato uno in un mercatino l'anno scorso. gran bella macchina  ;)

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #3 il: 06 Gennaio 2015, 03:26:05 »
cosa vi piace di questa macchina  :o :o :o ?
Comincio io! ;D
In ordine sparso:
- il design C= all-in-one-keyboard,
- o in alternativa il case con l'1571,
- il fatto che era multi-CPU (si dice?),
- le 80 colonne,
- la tastiera in lingua con tastierino numerico,
- il fatto che diventa un C=64 a comando,
- ecc ...
;D
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #4 il: 06 Gennaio 2015, 09:45:59 »
Certamente la migliore macchina 8 bit, fu purtroppo messa da parte nello sforzo di commercializzare e promuovere l' Amiga 1000 :(

E meno male, visto che amiga era un altro mondo rispetto a tutto quello che esisteva e che sarebbe uscito negli anni a venire! 8)

Cmq, preso da un attacco di nostalgia per il 64, comprai il 128 15 o piu' anni fa per usarlo appunto come commodore 64 :) la memoria era espandibile fino a 256 o 512 kb, se non ricordo male. Lo presi tramite una rivista di annunci chiamata "gli affari" o qualcosa del genere... Altri tempi

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #5 il: 06 Gennaio 2015, 10:04:07 »
Certamente la migliore macchina 8 bit,
Di casa Commodore, perché c'erano anche macchine a 8 bit decisamente migliori ormai. D'altra parte l'era degli 8-bit stava lasciando il passo a quella dei 16-bit (e 32-bit, come Amiga e Atari).
Citazione
fu purtroppo messa da parte nello sforzo di commercializzare e promuovere l' Amiga 1000.  :'(
Questo dove l'hai letto? Perché l'Amiga 1000 era in una fascia di mercato completamente diversa, e di gran lunga più costosa. I due mercati, insomma, non erano affatto sovrapponibili / in concorrenza fra loro.

Il problema del 128 era che arrivò ormai tardi (vedi sopra), e peraltro con un hardware che lasciava a desiderare, con soluzioni rappezzate. Vedi i due processori completamente diversi messi assieme "con lo scotch" pur di supportare un s.o. ormai defunto (il CP/M). Idem per i due processori video, visto che gli ingegneri che erano rimasti alla Commodore non avevano esperienza di progettazione di chip custom, e dovettero ripiegare sul processore di un'azienda concorrente (Motorola) pur di ottenere le famigerate 80 colonne. E non parliamo poi della castrazione a 128KB della memoria, voluta dal manager del progetto, che non aveva gradito l'idea di supportare fino a 512KB di memoria.

Vendette ugualmente grazie alla buona compatibilità col Commodore 64, ma per il resto il "nuovo" hardware fu ben poco sfruttato. E parlo da felice (all'epoca) utente di questa macchina.

Oggi, però, le cose si possono guardare da una prospettiva più matura e obiettiva.

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #6 il: 06 Gennaio 2015, 12:10:19 »
Certamente la migliore macchina 8 bit, fu purtroppo messa da parte nello sforzo di commercializzare e promuovere l' Amiga 1000.  :'(
 http://www.cesweb.org/
beh se consideri che lo "sforzo" della C= non fu neanche adeguato per una macchina come amiga che ha preso piede successivamente con le sue killer apllication e il modello 500, figurati per il 128 ormai una generazione dietro...

Un computer che ho  conosciuto grazie a un ex compagno delle medie, quando ormai ero alle superiori, su cui ci divertivamo a scrivere piccole demo col nuovo basic. Poi però arrivò il 500 ed è cambiato tutto.

Almeno con il 128 si è chiuso completamente il ciclo 8 bit... non si può dire che sia stato brutalmente interrotto come accadde qualche anno dopo  con amiga

Offline sys64738

  • Byte Addicted
  • ****
  • Post: 60
  • Karma: +5/-0
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #7 il: 06 Gennaio 2015, 12:53:20 »
CES che si terrà dal 6 all'8 Gennaio a Las Vegas anche quest'anno. Certo che il mondo dell'informatica (e non solo dell'informatica....)  è cambiato parecchio nell'arco di questi anni, nel bene e nel male.
Comunque, vecchie 'glorie' come il C-128 restano e resteranno tali per tutti gli appassionati ed in particolare per coloro i quali hanno avuto la fortuna di possederli!
Sul valore della macchina in sè, non credo ci siano dubbi. Per i tempi, fu un eccellente risultato della Commodore.

Un saluto a tutti.
« Ultima modifica: 06 Gennaio 2015, 12:56:13 da sys64738 »
In ciascuno di noi esiste un "codice".Il codice non è quello che siamo ma è quello che possiamo fare. E' il nostro potenziale!

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #8 il: 06 Gennaio 2015, 12:55:40 »
Cmq riflettendoci.... Il fatto che i commodore ad 8 bit avessero di default il basic microsoft, ha fatto si che quest'ultima abbia sempre dominato il mercato(in un modo o nell'altro)... Basti pensare ai "soli" 17 milioni di 64 venduti..... Microsoft si e' creata un impero mettendo le mani ovunque.... Quando arrivo' l'amiga, superiore in tutto, se magari commodore avesse concesso in licenza ad altri costruttori di produrre amiga con il loro marchio (guadagnandoci in royalties) adesso magari non sarebbe fallita... Ma mi rendo conto che parliamo di una azienda che oltre a produrre dei "cessi" come il c16 ed il plus 4 (senza intenzione di offesa per chi li ha posseduti e li apprezza, ovviamente!) , introdusse sul mercato il c64gs (pazzia pura) in epoca megadrive.... E poi se avesse messo il lettore cd rom di default nel 1200 e 4000.... Vabbe'...
« Ultima modifica: 06 Gennaio 2015, 13:39:10 da GRENDIZER »

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #9 il: 06 Gennaio 2015, 13:43:56 »
Scusate la domanda ot.... Ma per sviluppare software (applicativi o giochi) per windows, bisogna poi pagare una royalty a microsoft per ogni copia venduta, come succede oggi (e ieri) su console per.sviluppare su xbox,ps,nintendo? Oppure non si paga niente?
« Ultima modifica: 06 Gennaio 2015, 14:06:49 da GRENDIZER »

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #10 il: 06 Gennaio 2015, 14:53:04 »
Cmq riflettendoci.... Il fatto che i commodore ad 8 bit avessero di default il basic microsoft, ha fatto si che quest'ultima abbia sempre dominato il mercato(in un modo o nell'altro)... Basti pensare ai "soli" 17 milioni di 64 venduti..... Microsoft si e' creata un impero mettendo le mani ovunque....
E invece no: il "buon" Jack Tramiel acquistò i diritti di utilizzo del BASIC Microsoft per un tozzo di pane da Gates & amici, e ci fece una fortuna riciclandolo in tutti i suoi prodotti. Fu un mostruoso errore di valutazione, di cui Gates farà tesoro, in particolare con l'AmigaBasic che Microsoft tirò fuori alle sue condizioni.
Citazione
Quando arrivo' l'amiga, superiore in tutto, se magari commodore avesse concesso in licenza ad altri costruttori di produrre amiga con il loro marchio (guadagnandoci in royalties) adesso magari non sarebbe fallita...
Chi lo sa. Magari il management avrebbe trovato un altro modo per far fallire l'azienda, viste le teste "pregiate" che comandavano.
Citazione
Ma mi rendo conto che parliamo di una azienda che oltre a produrre dei "cessi" come il c16 ed il plus 4 (senza intenzione di offesa per chi li ha posseduti e li apprezza, ovviamente!) , introdusse sul mercato il c64gs (pazzia pura) in epoca megadrive.... E poi se avesse messo il lettore cd rom di default nel 1200 e 4000.... Vabbe'...
Purtroppo la storia non si fa coi se e coi ma. Il management ne ha combinate di tutti i colori.
Scusate la domanda ot.... Ma per sviluppare software (applicativi o giochi) per windows, bisogna poi pagare una royalty a microsoft per ogni copia venduta, come succede oggi (e ieri) su console per.sviluppare su xbox,ps,nintendo? Oppure non si paga niente?
No, per il normale software "desktop" non sono richieste royalty.

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6000
  • Karma: +45/-27
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #11 il: 06 Gennaio 2015, 14:56:10 »
Cmq riflettendoci.... Il fatto che i commodore ad 8 bit avessero di default il basic microsoft, ha fatto si che quest'ultima abbia sempre dominato il mercato(in un modo o nell'altro)... Basti pensare ai "soli" 17 milioni di 64 venduti..... Microsoft si e' creata un impero mettendo le mani ovunque.... Quando arrivo' l'amiga, superiore in tutto, se magari commodore avesse concesso in licenza ad altri costruttori di produrre amiga con il loro marchio (guadagnandoci in royalties) adesso magari non sarebbe fallita... Ma mi rendo conto che parliamo di una azienda che oltre a produrre dei "cessi" come il c16 ed il plus 4 (senza intenzione di offesa per chi li ha posseduti e li apprezza, ovviamente!) , introdusse sul mercato il c64gs (pazzia pura) in epoca megadrive.... E poi se avesse messo il lettore cd rom di default nel 1200 e 4000.... Vabbe'...
il c64gs è una delle cose più aberranti concepite da C=

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #12 il: 06 Gennaio 2015, 17:34:25 »
No, direi proprio di no. Releghiamo tutto all'emulazione, e amen.

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #13 il: 06 Gennaio 2015, 17:48:02 »
Se non riproduce un dispositivo (console, computer) esistente, credo sia del tutto inutile e inappetibile.

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:30 anni fa il C128
« Risposta #14 il: 06 Gennaio 2015, 17:51:59 »
cosa vi piace di questa macchina  :o :o :o ?
Comincio io! ;D
In ordine sparso:
- il design C= all-in-one-keyboard,
- o in alternativa il case con l'1571,
- il fatto che era multi-CPU (si dice?),
- le 80 colonne,
- la tastiera in lingua con tastierino numerico,
- il fatto che diventa un C=64 a comando,
- ecc ...
 ;D

e io aggiungo e espando,
 
40 colonne composito con la possibilita' di cambiare a 80 (RGBI 640 x 200) attraverso software o attraverso un tasto apposito.  Da notare che RGBI are molto meglio del CGA della IBM.
 
Il comando GO64 permetteva immediatamente di avere a disposizione tutta la libreria di software del C64.
 
Le nuove periferiche come il C1571 che permettevano l'uso dei dischi "double side" 342K, nuovo modem a 1200 baud, nuova espansione di memoria che aggiungeva 512K.
 
E naturalmente GEOS 128, il GUI a 80C con un "word processor" e un foglio elettronico.
 
Il processore Z80 incorporato che per il C64 si doveva comprare una cartuccia a parte.
 
Prezzo - A quel tempo il C128 costava + o - 300 dollari mentre i computers dell'Apple e dell'IBM costavano + di mille $.
 
 
Questo dove l'hai letto?

E dagli con questo leggere. Ti sto parlando di quello che e' successo e non erudizioni.
 
 
     

Tags: