Autore Topic: 1985-2015: Amiga compie 30 anni!  (Letto 34583 volte)

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #30 il: 08 Gennaio 2015, 16:10:45 »
@Nonefonow: l'Amiga 1000 lo lasci così, nudo e crudo, e rimani deluso perché, tue parole, non puoi usare tutto il software uscito.

Per Commodore 64 e 128, invece, non ti mancano giusto un paio di cose, ma per il resto hai praticamente un museo.

Non so, a me sembra che ci sia un problema di incoerenza o... fanatismo.
Ma no, eccheccazzo...
Incoerenza sarebbe spostare in secondo piano la propria passione per abbracciarne un'altra solo per avere vinto un macinino A1000 scassone alla tombola.
Fanatismo sarebbe spendere fin da subito TROPPI soldi in qualcosa che non si usa quasi per niente, per il semplice gusto di dichiarare di averlo fatto e perché "W Amiga".
Ma ce la fai a non spostare queste cose sul piano personale? Vedi che il compare è un sessantaquattrista a cui l'A1000 è capitato fra le mani per caso...

Prova a usare un C64 o 128 "nudo e crudo", magari col solo datasette e senza alcuna cartuccia, come ho fatto io per anni, e poi ne riparliamo della stupenda esperienza utente di queste macchine...
Io pure ho sempre avuto solo il datassette fino ad una manciata di anni fa, ho sempre comprato sw su cassetta originale ed ancora oggi, quando posso, ne compro nonostante abbia un 1451-U II. Ed è un'esperienza assolutamente affascinante, a partire da quello che sono i box originali e relativi documentazione e artwork fino ad arrivare all'attesa del caricamento, tradizionalmente arricchita da grafiche e, nei giochi, anche da musiche SID splendide che imho vale la pena contemplare e gustarsi ogni volta che si carica un razzo di sw.
Per non parlare del fatto che, durante il caricamento, si può anche fare altro... ::)
Il concetto è che un retro-computer, così come un qualsiasi attrezzo vintage, lo si dovrebbe apprezzare per ciò che è e non per ciò che potrebbe fare, con tutti i suoi pregi ed i suoi limiti rispetto a quanto possa essere venuto dopo di migliore.
E, se dovessi dire la mia personalissima opinione, trovo molto più folle spendere le centinaia di euro tutte in una volta per mettere insieme un mezzAmiga rispetto ad una bella e vasta libreria di sw originale per Commie (o per altro) messa insieme in tanto tempo e spendendo poco per volta, cosa che, a dirla tutta ha più senso da qualsiasi parte la si guardi, sia come hobby ludico sia in termini d'eventuale investimento o di collezionismo perché il sw (anche su supporto magnetico) tende a durare spesso anche più dell'hw e, anche se dovesse smettere di funzionare, resterebbe l'oggetto (anzi i tanti oggetti e, eventualmente, i loro backup utilizzabili) e infine perché i prezzi dell'hw Amiga sono palesemente gonfiati da pochi avvoltoi che li hanno accumulati in tempi in cui quella roba era poco più che immondizia, sperando di guadagnarci in seguito.
Persino i negozietti online di materiale Amiga hanno DA ANNI a listino gli A1200 originali, ad esempio, ed è incredibile che questo non dica niente a nessuno...
Con l'aumentare del livello di emulazione, il calare costante dell'utenza che si stufa e non si rinnova (vedi le presenze nei forum dedicati) e l'entropia dell'universo, queste macchine finiranno per marcire o, prima o dopo, per essere svendute al loro giusto prezzo dopo avere pesato ai proprietari come un costo di magazzino (privato o meno) di dozzine di anni, nel mondo in cui un metroquadro di appartamento costa migliaia di euro.


certo che hai del coraggio a chiamare l'Amiga 1000 un catorcio  ;D ;D un computer che asfaltava il 64 ed il 128 come fossero sistemi del paleolitico..... ma daiiiiiiii!
Se questo discorso avesse senso, compare, allora tu saresti ben felice di scambiare il tuo A1200 con il mio iBook G3 che "asfalta ogni modello Amiga come fossero sistemi del paleolitico".
Lo fai lo scambio? ;)

Ora, il compare nonefonow, abituato a ben altra scena con ben altri costi e ben altre soddisfazioni quotidiane, si ritrova per caso un pezzo pregiato a livello collezionistico ma SDOZZO a livello di utilizzo. Ebbene è del tutto normale che si chieda che farsene, che resti perplesso rispetto alle sue performance, che noti l'incosistenza della relativa scena, che rimanga deluso dal fatto che non vi esce mai nulla di nuovo, che si chieda per quale razzo di motivo dovrebbe mai spenderci diversi soldi per dargli un senso e che il suo pensiero principale sia semplicemente di restaurarlo.
Infine leggo che gli consigliate sw che, a dirla tutta, con il quarto di Mb che ha l'A1000, gira di merda senza se e senza ma, visto che già un'A500 espansa lo fa girare a malapena decentemente.
E poi leggo scrivere di "esperienza utente"?  :o
Rendetevi conto che gli state consigliando solo il modo di rimanere quanto più deluso possibile mentre invece l'atteggiamento più giusto e naturale è proprio quello di nonefonow: "che bello, ho vinto un raro A1000! Adesso lo sistemo per bene, arricchirà la mia collezione e poi si vedrà..."
Altro che spenderci centinaia di dollari per non espanderlo mai a sufficienza... Ammesso e NON concesso che già il costo per restaurarlo non sia già tropo alto rispetto all'idea del compare.

Il plus 4 ed il C=16 magari glieli hanno regalati o li ha vinti alla tombola proprio come l'A1000 e magari fanno cacare ma non lo hanno messo nelle condizioni di spenderci baiocchi.
Spero di essermi fatto capire: una macchina la espandi se/quando ne senti il bisogno e non a prescindere.

Infine, tanto per chiarire una volta per tutte coma stanno le cose, io stesso ai tempi comprai l'A500 per sostituire il C=64 ma questa frase ...
E' il solito discorso, a te e a qualcun altro da fastidio che Amiga abbia ofuscato, produttivamente e videoludicamente il 64 in tutto e per tutto...
... forse ha avuto senso per manco 10 anni all'interno di un arco temporale di oltre 30 e l'esatto opposto di questo concetto non è mai stato vero come in questo preciso momento visto che per gli 8bit escono oltre mezzo migliaio di pubblicazioni al mese mentre, per tutti gli Amiga, escono 4 schifezze in croce all'anno, tanto che i 2 splendidi render 3D del GabrieleNick sono quasi una specie di mezzo evento amighista internazionale.  ::)
E questo è un fatto inconfutabile. ;)

Qua le chiacchiere stanno a zero, Amiga è qualcosa di splendido per chi ha avuto la fortuna di apprezzarlo ai suoi tempi (me compreso) ma uno che incontra Amiga ed il suo "contorno" (scena, mercato, ecc.) oggi, difficilmente ne può risultare affascinato ma facilmente ne può restare deluso o addirittura "strozzato". PURTROPPO... :'(
Io lo dico da un pezzo ma nessuno mi crede... E allora eccovi qua un bell'esempio lampante; non dico di condividerlo ma almeno accettatelo.
Piuttosto aiutiamo nonefonow a fare le SUE giuste scelte, ovvero a non farlo sbagliare e/o a non fargli buttar via soldi per valorizzare la sua nuova macchina. Solo in seguito potrà affezionarsi ad Amiga e non certo a priori per qualche strano "diritto storico di piattaforma".
No? ::)
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #31 il: 08 Gennaio 2015, 16:47:08 »
@A tutti.
 
La delusione e' proporzionale al livello delle aspettative. 
 
L'A1000 mi era stata presentata e proclamata come una macchina rivoluzionaria che permetteva di fare delle cose incredibili. Pero' OOB (Out of the Box) l'usablita' e' in qualche modo limitata.
 
Fin dalla loro uscita si sapeva che il C16 e il Plus 4 erano computers a prestazioni minime e limitate per cui non mi hanno sorpreso.
 
Per il C64 e C128 mi mancherebbero molti accessori e periferiche. Ce ne sono solo un paio a cui sono interessato. Ma questo non e' il punto.
 
Qui si dovrebbe parlare dell'esperienza vissuta con l'Amiga 1000 visto che in Luglio compie 30 anni. 
 
Chi altri ne ha una?
 
   

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #32 il: 08 Gennaio 2015, 18:57:13 »

certo che hai del coraggio a chiamare l'Amiga 1000 un catorcio  ;D ;D un computer che asfaltava il 64 ed il 128 come fossero sistemi del paleolitico..... ma daiiiiiiii!
Se questo discorso avesse senso, compare, allora tu saresti ben felice di scambiare il tuo A1200 con il mio iBook G3 che "asfalta ogni modello Amiga come fossero sistemi del paleolitico".
Lo fai lo scambio? ;)


eh no caro, il paragone non calza proprio per niente. Amiga ha rappresentato qualcosa di diverso, ha introdotto qualcosa che non c'era nel mercato consumer... computer grafica 2d e 3d, video editing, videotitolazioni etc..del tuo ibook G3 non saprei che farmene allora e figuriamoci oggi :)

Ora, il compare nonefonow, abituato a ben altra scena con ben altri costi e ben altre soddisfazioni quotidiane, si ritrova per caso un pezzo pregiato a livello collezionistico ma SDOZZO a livello di utilizzo. Ebbene è del tutto normale che si chieda che farsene, che resti perplesso rispetto alle sue performance, che noti l'incosistenza della relativa scena, che rimanga deluso dal fatto che non vi esce mai nulla di nuovo, che si chieda per quale razzo di motivo dovrebbe mai spenderci diversi soldi per dargli un senso e che il suo pensiero principale sia semplicemente di restaurarlo.

ma caspita ma con tutto il software di eccellenza che ha introdotto amiga e che lo sfruttava, che caspita di software nuovo vuoi?? I giochini? Ma se non ha mai avuto Amiga puo' attingere ad un mondo infinito di software. Gli basta aggiungersi un MB e poi spieghero' la pecuiarità che HA SOLO IL SUO Amiga 1000

Infine leggo che gli consigliate sw che, a dirla tutta, con il quarto di Mb che ha l'A1000, gira di merda senza se e senza ma, visto che già un'A500 espansa lo fa girare a malapena decentemente.
E poi leggo scrivere di "esperienza utente"?  :o
Rendetevi conto che gli state consigliando solo il modo di rimanere quanto più deluso possibile mentre invece l'atteggiamento più giusto e naturale è proprio quello di nonefonow: "che bello, ho vinto un raro A1000! Adesso lo sistemo per bene, arricchirà la mia collezione e poi si vedrà..."
Altro che spenderci centinaia di dollari per non espanderlo mai a sufficienza... Ammesso e NON concesso che già il costo per restaurarlo non sia già tropo alto rispetto all'idea del compare.

beh è ovvio che piu' memoria avevi e meglio ci lavoravi, ma bisogna tenere conto dell'epoca e dei costi che c'erano... era un miracolo già quello che faceva con 256kg, 512 kb o 1 mb!

Il plus 4 ed il C=16 magari glieli hanno regalati o li ha vinti alla tombola proprio come l'A1000 e magari fanno cacare ma non lo hanno messo nelle condizioni di spenderci baiocchi.
Spero di essermi fatto capire: una macchina la espandi se/quando ne senti il bisogno e non a prescindere.

appunto se non gliene frega niente di Amiga, che lasci stare. Non gliene fregava allora, figuriamoci ora  ;D

Infine, tanto per chiarire una volta per tutte coma stanno le cose, io stesso ai tempi comprai l'A500 per sostituire il C=64 ma questa frase ...
E' il solito discorso, a te e a qualcun altro da fastidio che Amiga abbia ofuscato, produttivamente e videoludicamente il 64 in tutto e per tutto...
... forse ha avuto senso per manco 10 anni all'interno di un arco temporale di oltre 30 e l'esatto opposto di questo concetto non è mai stato vero come in questo preciso momento visto che per gli 8bit escono oltre mezzo migliaio di pubblicazioni al mese mentre, per tutti gli Amiga, escono 4 schifezze in croce all'anno, tanto che i 2 splendidi render 3D del GabrieleNick sono quasi una specie di mezzo evento amighista internazionale.  ::)
E questo è un fatto inconfutabile. ;)

ma basta con sta storia dai... Amiga è sopravvissuta dopo il fallimento di Commodore ed ha continuato ad essere utilizzata nella computer grafica, nella videotitolazione, nella computer music, nel video editing, nell' emulazione di altri sistemi (vedi il mac), ed ha aumentato la potenza computazionale con le piattaforme powerpc e con le schede grafiche in tempi in cui aveva un senso. Chi lo espandeva ovviamente lo faceva per usare software non ludico , per giocare c'erano le console (che facevano il mazzo al pc). Vero ovviamente che oggi esce poca roba videoludica per Amiga rispetto a quanto esce per il mitico 64. La scena 64 continua, quella Amiga si  è persa per strada con gli Amigaone purtroppo.

Qua le chiacchiere stanno a zero, Amiga è qualcosa di splendido per chi ha avuto la fortuna di apprezzarlo ai suoi tempi (me compreso) ma uno che incontra Amiga ed il suo "contorno" (scena, mercato, ecc.) oggi, difficilmente ne può risultare affascinato ma facilmente ne può restare deluso o addirittura "strozzato". PURTROPPO... :'(
Io lo dico da un pezzo ma nessuno mi crede... E allora eccovi qua un bell'esempio lampante; non dico di condividerlo ma almeno accettatelo.
Piuttosto aiutiamo nonefonow a fare le SUE giuste scelte, ovvero a non farlo sbagliare e/o a non fargli buttar via soldi per valorizzare la sua nuova macchina. Solo in seguito potrà affezionarsi ad Amiga e non certo a priori per qualche strano "diritto storico di piattaforma".
No? ::)

chi è giovane e conosce Amiga oggi, ne viene sbalordito, per quello che faceva un sistema simile dall'85... anche perchè nella storia dell'informatica ti parlano del pc e non dell'amiga... e chi lo volesse scoprire ha una vastità immensa di software di qualità da provare, nei limiti tecnici del tempo certo, ma in confronto a quanto su PC e Mac, un mondo anni luce avanti.

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1823
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #33 il: 08 Gennaio 2015, 19:03:33 »
@nonefonow e @lucommodore

In effetti il grande salto verso il successo consumer l'Amiga lo ha fatto con i modelli 500 e  2000 uno come machcina di gioco l'altro come scatolone espandibile per usi avanzati;
adesso io non so esattamente come sia messo un 1000 a porte di espansione, ma secondo me se hai almeno il ks 1.3 e un hard disk commodore o clone o similari da 20+ mega scrauso che si attacca nello slot zorro l'usabilita' cresce notevolmente... in questo l'approccio amighista e' simile a quello dei PC dove per sruttarli meglio tocca espanderli un po' piuttosto che una scatola autocontenuta come gli 8 bit.

AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #34 il: 08 Gennaio 2015, 19:16:46 »
@A tutti.
 
La delusione e' proporzionale al livello delle aspettative. 
 
L'A1000 mi era stata presentata e proclamata come una macchina rivoluzionaria che permetteva di fare delle cose incredibili. Pero' OOB (Out of the Box) l'usablita' e' in qualche modo limitata.
 
Fin dalla loro uscita si sapeva che il C16 e il Plus 4 erano computers a prestazioni minime e limitate per cui non mi hanno sorpreso.
 
Per il C64 e C128 mi mancherebbero molti accessori e periferiche. Ce ne sono solo un paio a cui sono interessato. Ma questo non e' il punto.
 
Qui si dovrebbe parlare dell'esperienza vissuta con l'Amiga 1000 visto che in Luglio compie 30 anni. 
 
Chi altri ne ha una?
 
   

ti posto un articolo interessante di "Appunti digitali" che parla dell'amiga 1000

http://www.appuntidigitali.it/1062/retrospettiva-del-venerdi-lamiga-1000/

dove viene indicata una peculiarità dell'Amiga 1000 non da poco:

"A differenza dei modelli successivi, l’Amiga 1000 veniva fornito con soli 256Kbyte di memoria. La memoria disponibile era in realtà di 512Kbyte ma, un’area di 256K era riservata al kickstart - una sorta di BIOS – che, invece di risiedere in una ROM dedicata, veniva caricato all’avvio con un floppy, prima di poter lanciare qualunque altra applicazione.

Come risultato di questa peculiare scelta tecnica, l’Amiga 1000 resta l’unico della famiglia a poter girare, senza sostituire il chip dedicato, con varie versioni di kickstart, dalla originale 1.0 alla pressoché sconosciuta 1.4 – ultima ad entrare in 256k di memoria – guadagnando una flessibilità d’uso sconosciuta ai successori.
"

se ti ci metti un mega aggiuntivo, puoi cambiarti i vari kickstart a livello software per una ottima compatibilità software! troppo figo!! Mi ricordo che double dragon 2 non ancava con il kickstart 1.3 ma solo con l'1.2 per esempio.

Cmq ti posso dire che con un Amiga 500 con 1 mb, drive esterno e digitalizzatore videon 2, me lo sono goduto fino al '92. Certo se volessi prestazioni migliori dovresti espandertelo (io cmq ti direi di espandere solo la memoria se vuoi usare tutto il software standard - pero' magari ti converrebbe prendere un 1200 che al limiti usi come se fosse un amiga 500 con 2 mb e 68ec020), ma oggi, ad esempio,  non prenderei mai una scheda acceleratrice per il 1200 (visti i costi...), perchè se voglio fare computer grafica o altre cose, preferisco usare un computer moderno che fa tutto e meglio alla velocità della luce. All'epoca Amiga era una rivoluzione, ma oggi quello che c'è, ovviamente, è molto meglio in termini di prestazioni e risultati e per tanto voglio orientarmi su quello.
Amiga la rivoluzione l'ha fatta allora, non oggi. Oggi fa l'involuzione con gli Amigaone e Amiga Os 4.x. Ah già ma quelli non sono amiga.

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #35 il: 08 Gennaio 2015, 19:19:38 »
il link ad Ars tecnica a cui fa riferimento appunti digitali è questo

http://arstechnica.com/gadgets/2007/07/a-history-of-the-amiga-part-1/1/

evidentamente aveva cambiato indirizzo alla pagina tempo dopo l'articolo, che risale al 2008

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #36 il: 08 Gennaio 2015, 19:22:23 »
Concordo con tutto quello che hai scritto. Non c'è proprio storia: Amiga ha rivoluzionato il mondo quando è nato. Non a caso alla Apple si sono cacati sotto...

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #37 il: 08 Gennaio 2015, 21:11:47 »
Un amiga 1000 con 1.5 mb di ram , kickstart 1.3 e hard disk

http://m.youtube.com/?#/watch?v=CDWdVk-hmgA


Edit. Versione "no mobile"  ;D

https://www.youtube.com/watch?v=CDWdVk-hmgA
« Ultima modifica: 08 Gennaio 2015, 21:54:37 da GRENDIZER »

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #38 il: 08 Gennaio 2015, 21:39:05 »
Stupendo video. Alla faccia del rottame. E' uguale uguale a C64 e C128. ;D

Ma lo sai che DiskMaster lo uso ancora oggi? Lo preferisco a Directory Opus. :P

Comunque è impressionante quello che riesce a fare quel 1000: non c'è differenza col 500 espanso a 1MB, a parte forse la compatibilità (alcuni giochi fatti coi piedi pretendeva la memoria "slow-ram" all'indirizzo $C00000).

P.S. Purtroppo i tuoi link non funzionano. Cerca di rimuovere la parte "mobile".

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #39 il: 08 Gennaio 2015, 21:42:09 »
Mamma mia, DiskMaster era la mia gioia quando da ragazzino usavo l'Amiga 500 <3
Insieme a lui, ricordo con affetto C1-Text della Cloanto, che ho usato tantissimo per la scuola ma anche per lavoro, tantè che in famiglia se qualcuno aveva bisogno di dattilografare una lettera, un CV o qualsiasi cosa, venivano da me e si affidavano alle mie abilità di undicenne con C1-Text e la fidata Mannesmann Tally MT-81 ad aghi :D

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #40 il: 08 Gennaio 2015, 21:44:51 »
C'era anche Cygnus Editor che era spettacolare, ma anche C1-Text era ben fatto... e in italiano!

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #41 il: 08 Gennaio 2015, 21:46:10 »
Anzi no, la mia memoria fa cilecca, io usavo DirWork!


Eccolo... °_°

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #42 il: 08 Gennaio 2015, 21:52:01 »
Non me lo ricordo. :-[

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #43 il: 08 Gennaio 2015, 22:02:17 »
Stupendo video. Alla faccia del rottame. E' uguale uguale a C64 e C128. ;D

Ma lo sai che DiskMaster lo uso ancora oggi? Lo preferisco a Directory Opus. :P


Eh si  ;D ;D cmq a rivedere sti video mi sta venendo la.scimmia.... Intanto se riesco sto week end voglio rimontare il 1200 per vedere se funge... Poi voglio prendere la compact flash piu adattatore, cosi' provo whload e lebrezza di avere l'hard disk su amiga... Ho visto da amigakit l'aca per 1200 con 128 mb e 68030 a 189 euro... Se all'epoca avessi avuto quella insieme all'hard disk , con il videon 2 ci facevo i film hahaha

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:1985-2015: Amiga compie 30 anni!
« Risposta #44 il: 08 Gennaio 2015, 22:06:20 »
Ma perché bisogna convincere che è buoan la pizza ad uno a cui piace la grigliata ai ferri? O meglio che è più buona la pizza della grigliata? (ho usato giustappunto due cibi che adoro)
Ma ognuno sarà libero di fargli piacere il razzo che gli pare? ;D

Ma certo, purche' si dica la.sacrosanta verita' su amiga e non si travasi la realta'..... Poi ognuno ha i suoi "amori preferiti" ed e' libero di goderseli in santa pace ;) lunga vita al 64, al 128 e ad amiga! E fanc...lo al.plus 4, al.c16 ed al 64gs  ;D ;D ;D ;D ed ai gestori commodore che hanno fatto crollare il sogno di.noi tutti!
« Ultima modifica: 08 Gennaio 2015, 22:09:22 da GRENDIZER »

Tags: