Autore Topic: home vs personal computer  (Letto 8859 volte)

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #15 il: 19 Febbraio 2015, 20:19:40 »

il punto non e' fare distinzione nelle cose personali, il punto e' se il gombuter o era roba tua, o era roba aziendale


Eh gia'.  La Dell e HP fanno distinzione fra "Home Computers" e "Work Computers".  In entrambi i casi sono Personal Computers.  La distinzione fra Home Computer e Personal Computer e' solo una faccenda di posizionamento sul mercato.
 
X CDIMAURO.  Leggi tutti i commenti anche quelli di lucommodore. 

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1669
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:home vs personal computer
« Risposta #16 il: 19 Febbraio 2015, 20:21:01 »
IBM (Industrial Business Machines).

*International Business Machines

Come già detto, se si sposta il C64 dall'insieme degli home a quello dei personal (che si trovavano pure a casa! Non è che uno se lo comprava e lo teneva soltanto in ufficio) allora si deve fare lo stesso anche con gli altri suoi "simili". Risultato: l'insieme degli home diventa vuoto, e rimane soltanto quello dei personal. Non sense. E' ovvio che sono tutti computer!

Commetti l'errore di considerare le due denominazioni come mutualmente esclusive.

E comunque rimane il fatto che sono tutte denominazioni commerciali: ogni compagnia cambiava termine in base a chi doveva venderlo:
- dobbiamo venderlo a singoli appassionati o a compagnie che lo danno uno per persona? -> Personal Computer
- dobbiamo venderlo a famiglie, facendo vedere che lo usa tutta la famiglia? -> Home Computer

Prendiamo l'Apple II: è un home o un personal? Lo puoi certamente usare in casa e lo può usare tutta la famiglia, quindi dovrebbe essere un "Home".
Però lo hanno usato anche tantissimo in ambito business, oppure nelle scuole, quindi dovrebbe essere un "Personal".

Se il C64 è "ricordato" come Home Computer, assieme al Zx Spectrum, BBC Micro, CPC etc. è perchè il lato "Home" era quello decisamente più famoso.

Pure gli Amiga 500, Atari ST erano considerati Home Computer; il fatto che oggiorno siano considerati "più" Personal è perchè nel periodo in cui furono introdotti (e publicizzati), la clientela era già diventata più sofisticata (sopratutto per andare contro IBM e i suoi "PC"), e sopratutto volevano proporsi come macchine più raffinate ("home computer? Pff! Non è mica un giocattolo! Questo è un Personal computer!!")

Insomma: i primi vennero commercializzati come "home" per conquistare le famiglie che fino a quel momento non sapevano neanche cosa fosse un computer (senza intimidirle), mentre i successivi furono "personal" per proporsi come macchine migliori.

E giusto per riproporre l'immagine:



;)

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #17 il: 19 Febbraio 2015, 20:32:07 »

il punto non e' fare distinzione nelle cose personali, il punto e' se il gombuter o era roba tua, o era roba aziendale


Eh gia'.  La Dell e HP fanno distinzione fra "Home Computers" e "Work Computers".  In entrambi i casi sono Personal Computers.  La distinzione fra Home Computer e Personal Computer e' solo una faccenda di posizionamento sul mercato.
Dal link che hai riportato in precedenza, clickando poi su quello della macchina Dell XPS, non v'è alcuna traccia di "home computer".
Citazione
X CDIMAURO.  Leggi tutti i commenti anche quelli di lucommodore.
No: è, rimane, e rimarrà in ignore. Senza eccezione alcuna.

IBM (Industrial Business Machines).

*International Business Machines

Come già detto, se si sposta il C64 dall'insieme degli home a quello dei personal (che si trovavano pure a casa! Non è che uno se lo comprava e lo teneva soltanto in ufficio) allora si deve fare lo stesso anche con gli altri suoi "simili". Risultato: l'insieme degli home diventa vuoto, e rimane soltanto quello dei personal. Non sense. E' ovvio che sono tutti computer!

Commetti l'errore di considerare le due denominazioni come mutualmente esclusive.

E comunque rimane il fatto che sono tutte denominazioni commerciali: ogni compagnia cambiava termine in base a chi doveva venderlo:
- dobbiamo venderlo a singoli appassionati o a compagnie che lo danno uno per persona? -> Personal Computer
- dobbiamo venderlo a famiglie, facendo vedere che lo usa tutta la famiglia? -> Home Computer

Prendiamo l'Apple II: è un home o un personal? Lo puoi certamente usare in casa e lo può usare tutta la famiglia, quindi dovrebbe essere un "Home".
Però lo hanno usato anche tantissimo in ambito business, oppure nelle scuole, quindi dovrebbe essere un "Personal".

Se il C64 è "ricordato" come Home Computer, assieme al Zx Spectrum, BBC Micro, CPC etc. è perchè il lato "Home" era quello decisamente più famoso.

Pure gli Amiga 500, Atari ST erano considerati Home Computer; il fatto che oggiorno siano considerati "più" Personal è perchè nel periodo in cui furono introdotti (e publicizzati), la clientela era già diventata più sofisticata (sopratutto per andare contro IBM e i suoi "PC"), e sopratutto volevano proporsi come macchine più raffinate ("home computer? Pff! Non è mica un giocattolo! Questo è un Personal computer!!")

Insomma: i primi vennero commercializzati come "home" per conquistare le famiglie che fino a quel momento non sapevano neanche cosa fosse un computer (senza intimidirle), mentre i successivi furono "personal" per proporsi come macchine migliori.

E giusto per riproporre l'immagine:



;)
Ma infatti, e come ho già detto in altre occasioni, non è e non prendo per vero quello che il reparto marketing di un'azienda tirava fuori per classificare i propri prodotti.

Io distinguo per fasce di mercato e utilizzo tipico, ed è quello che sostanzialmente è stato fatto per la classificazione di quei computer. Riporto la mia descrizione, presa dal thread dei 30 anni dell'Amiga:

home computer = piccolo computer economico collegato alla TV usato sostanzialmente per giocare.
personal computer = computer molto più costoso (rispetto al primo) collegato a monitor e orientato principalmente alla produttività personale / business.

Quindi non dovrebbero esistere queste etichette, e dovremmo chiamare qualunque cosa "computer". Allora perché sono state create? Perché sono esistite? Perché continuano a essere utilizzate?

ti sfugge, ma inventate, ed utilizzate da chi ?
le vuoi usare tu ? fallo, a tuo uso e consumo

per me sono del tutto inutili
io ho scelto di fare distinzioni + pragmatiche
anche perche' in generale detesto le etichette

non avrei scritto il collector polimorfico per le Env se non lo pensassi
(che prima, facendo etichette e distinzioni, andava avanti a bestemmie
sono incapace di usare una etichettatrice, allergico anche al manuale)

mia profilassi, mia scelta
De gustibus...

Offline GRENDIZER

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2527
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #18 il: 19 Febbraio 2015, 20:49:55 »
Su wikipedia mi piace questa definizione

"Ciò che differenzia un personal computer da un server o da un'avanzata console per videogiochi non è inerente alle caratteristiche fisiche, alle prestazioni o alla dotazione di interfacce, ma semplicemente alla dotazione di software e alla designazione d'uso"

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #19 il: 19 Febbraio 2015, 21:33:38 »

home computer = piccolo computer economico collegato alla TV usato sostanzialmente per giocare.
personal computer = computer molto più costoso (rispetto al primo) collegato a monitor e orientato principalmente alla produttività personale / business.


Definisci piccolo = in misure, cicli CPU, KB di memoria o?.  Definisci economico.  Come si identifica un computer orientato alla produttivita' invece di usato per giocare.
 

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #20 il: 20 Febbraio 2015, 02:57:32 »
Su wikipedia mi piace questa definizione

"Ciò che differenzia un personal computer da un server o da un'avanzata console per videogiochi non è inerente alle caratteristiche fisiche, alle prestazioni o alla dotazione di interfacce, ma semplicemente alla dotazione di software e alla designazione d'uso"
Ma se non riporti anche una definizione per home computer, non si può fare alcun raffronto e capire le differenze fra le due classi di computer. Ecco cosa riporta la stessa fonte in merito:

"Come indicato dal nome, questi computer furono tendenzialmente impiegati in ambito domestico piuttosto che in contesti produttivi.

Questa classe di computer era inoltre caratterizzata da un costo contenuto e da un utilizzo prevalentemente domestico (da cui il nome, che letteralmente significa "calcolatore casalingo")."

E direi che calza molto bene con quanto detto finora. ;)



home computer = piccolo computer economico collegato alla TV usato sostanzialmente per giocare.
personal computer = computer molto più costoso (rispetto al primo) collegato a monitor e orientato principalmente alla produttività personale / business.


Definisci piccolo = in misure, cicli CPU, KB di memoria o?.
Diciamo all'incirca un biscottone come dimensioni, che potevi facilmente trasportare e infilare ovunque a casa. Dotato di meno risorse hardware rispetto a un tipico personal computer, e che usualmente fa uso di registratori a cassette anziché floppy per gli stessi motivi.
Citazione
Definisci economico.
Economico. Dalla Treccani:

"Che è fatto con economia, che comporta una modica spesa, o che fa risparmiare"
Citazione
Come si identifica un computer orientato alla produttivita' invece di usato per giocare.
Nel primo caso prendi il floppy col programma di wordprocessor, foglio di calcolo, database, desktop publishing, CAD, ecc. ecc. e lo infili nel floppy
DIR
nomeprogramma
e parte l'applicazione con la quale tiri avanti il tuo studio, o che usa la tua azienda per svolgere uno dei tanti compiti che sono stati automatizzati.

Colleghi il joystick all'apposita porta
Infili la cassetta che hai comprato in edicola, dal piratozzo, o ti sei fatto copiare o prestare dall'amico di turno
LOAD
PRESS PLAY ON TAPE
e parte il gioco, nel secondo caso.

Riguardo alle tre immagini che hai riportato, nella prima e nella seconda trovi scritto "FOR home", non "home computer", e trovi le seguenti categorie di prodotti: laptop, 2-in-1, desktop, all-in-one, tablet. In tutti impera la scritta "PC(s)" e, ribadisco, è del tutto assente la scritta "home computer".

Per quanto riguarda la terza immagine, t'avevo già ampiamente risposto, e dunque riporto integralmente di seguito quanto già detto.

L'hai letto almeno? Usa il termine "home computer" per indicare un "desktop":

"Why Buy a Home Computer?

Ever since laptops became so cheap to own, many people have stopped buying desktop PCs. However, there are two huge advantages to a home computer that you won’t get from a laptop. First, because laptops tend to travel, you run a greater risk of circuits breaking loose and frying the whole system. Second, desktops provide a central location for everyone in the family."

Se clicki sul modello vincente di quella lista, il Dell XPS, finisci qui: http://www.dell.com/us/p/xps-8700/pd?~srd=true&sk=Dell%20XPS%208700&scat=prod&dgc=BA&cid=285111&lid=5447194&acd=123092093822786733

dove, ovviamente, non c'è la minima traccia di "home computer". E mi pare anche logico che sia così, visto che parliamo... di un PC! PC = Personal Computer.

secondo me bisogna chiedersi cosa fa
quale e' la sua o la tua designazione d'uso  :D
Ma l'ho anche scritto diverse volte, di già. :P

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #21 il: 20 Febbraio 2015, 03:01:59 »
Poi che il Commodore 64 fosse nato apposta per i videogiochi lo hanno detto pure gli ingegneri che l'hanno creato. La fonte è il solito libro che ho già citato numerose volte.

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #22 il: 20 Febbraio 2015, 04:20:31 »
La terza imagine che ho inserito dice:

The Dell XPS Configuration has a 4th generation Intel I5 processor. this is a solid chip for an entry-level home computer,......
Dell XPS can be upgraded to include a 4th generation Intel I7 processor, which is the best processor typically found in a home computer. 

Ne deriva che la distinzione fra Home Computers e Personal Computer che vuoi fare tu non esiste.


Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #23 il: 20 Febbraio 2015, 04:25:41 »

Nel primo caso prendi il floppy col programma di wordprocessor, foglio di calcolo, database, desktop publishing, CAD, ecc. ecc. e lo infili nel floppy
DIR
nomeprogramma
e parte l'applicazione con la quale tiri avanti il tuo studio, o che usa la tua azienda per svolgere uno dei tanti compiti che sono stati automatizzati.

Colleghi il joystick all'apposita porta
Infili la cassetta che hai comprato in edicola, dal piratozzo, o ti sei fatto copiare o prestare dall'amico di turno
LOAD
PRESS PLAY ON TAPE
e parte il gioco, nel secondo caso.


Tutti e due i casi si applicano al C64. Eccetto che nel primo caso si usa LIST invece di DIR.


Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #24 il: 20 Febbraio 2015, 04:34:51 »
Poi che il Commodore 64 fosse nato apposta per i videogiochi lo hanno detto pure gli ingegneri che l'hanno creato. La fonte è il solito libro che ho già citato numerose volte.

E che il Commodore 64 fosse nato apposta per "Personal Business Aids" "Communication" "Education" e "Plus Entertainment" l'hanno detto tutta la direzione della Commodore, migliaia e migliaia di rivenditori, giornalisti, tecnici, e addetti ai lavori. La fonte e' dietro a 20 milioni di scatole del C64, scritto in milioni e milioni di brochures e depliant, in qualcosa come 30 lingue diverse.

 
 

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #25 il: 20 Febbraio 2015, 07:36:58 »
La terza imagine che ho inserito dice:

The Dell XPS Configuration has a 4th generation Intel I5 processor. this is a solid chip for an entry-level home computer,......
Dell XPS can be upgraded to include a 4th generation Intel I7 processor, which is the best processor typically found in a home computer. 

Ne deriva che la distinzione fra Home Computers e Personal Computer che vuoi fare tu non esiste.
Come ti ho già riportato due volte, per chi ha scritto quella roba Home computer = Desktop. E l'hanno scritto proprio loro più avanti: come mai non hai detto niente e hai saltato a pié pari la descrizione che avevo riportato?


Nel primo caso prendi il floppy col programma di wordprocessor, foglio di calcolo, database, desktop publishing, CAD, ecc. ecc. e lo infili nel floppy
DIR
nomeprogramma
e parte l'applicazione con la quale tiri avanti il tuo studio, o che usa la tua azienda per svolgere uno dei tanti compiti che sono stati automatizzati.

Colleghi il joystick all'apposita porta
Infili la cassetta che hai comprato in edicola, dal piratozzo, o ti sei fatto copiare o prestare dall'amico di turno
LOAD
PRESS PLAY ON TAPE
e parte il gioco, nel secondo caso.


Tutti e due i casi si applicano al C64. Eccetto che nel primo caso si usa LIST invece di DIR.
E quindi? Ciò non toglie che rientri nella definizione di home computer e non in quella di personal. Le devo riportare di nuovo?

Poi che il Commodore 64 fosse nato apposta per i videogiochi lo hanno detto pure gli ingegneri che l'hanno creato. La fonte è il solito libro che ho già citato numerose volte.

E che il Commodore 64 fosse nato apposta per "Personal Business Aids" "Communication" "Education" e "Plus Entertainment" l'hanno detto tutta la direzione della Commodore, migliaia e migliaia di rivenditori, giornalisti, tecnici, e addetti ai lavori. La fonte e' dietro a 20 milioni di scatole del C64, scritto in milioni e milioni di brochures e depliant, in qualcosa come 30 lingue diverse.
Marketing, come già detto.

AmigaCori

  • Visitatore
Re:home vs personal computer
« Risposta #26 il: 20 Febbraio 2015, 10:20:27 »
Quindi non dovrebbero esistere queste etichette, e dovremmo chiamare qualunque cosa "computer". Allora perché sono state create? Perché sono esistite? Perché continuano a essere utilizzate?

Rispondevi a legacy pero' anche io mi ero fatto la tua stessa domanda e quindi ti propongo la mia risposta ^^

Io, come amig4be prima, non capivo il senso di chiamare "micro/home" il MIO computer, C64 od Amiga500 che sia per me era IL SUPER computer ^^ beh, avevo 11 anni e quel piccoletto Amiga500 lo vedevo SUPER. ^^v

Chi aveva deciso di creare la pubblicita' per quei computer aveva deciso che dovevano chiamrsi "home" oppure "micro" oppure "personal" ed ora a distanza di anni credo che fosse solo un motivo di marketing, chesso', IBM regnava sei "personal" e Commodore voleva regnare negli "home/micro" computer e quindi visto che i personal computer erano un'etichetta IBM (magari all'epoca tutti sapevano che PC = IBM ora PC = computer desktop) i tizi markettari di Commodore od altri marchi non IBM si saranno inventati la storia degli home & micro computer.

Riallacciandomi un po' al discorso di legacy, mettiamo che ti venisse chiesto di progettare un computer, un "home" "micro" "personal" come lo definiresti tecnicamente?, cioe' queli specifiche ti rendono un home diverso da un micro e diverso da un personal?, cioe' da quale parte puoi tecnicamente dire questo e' home, questo e' personal, questo e' mirco?

Mi sembra un po' difficile catalogare un computer in questi termini, mi e' invece facile distinguere un Tower da un Desktop da un Notebook, ecc. perche' c'e' qualcosa di ben definito su cui ragionare, anche se fosse un MidTower potrei dirti che non e' un Desktop perche' il Desktop lo metto "per lungo" ed il MidTower "in piedi" sulla scrivania. :D


AmigaCori

  • Visitatore
Re:home vs personal computer
« Risposta #27 il: 20 Febbraio 2015, 10:28:45 »
@legacy&GabrieleNick

Lo Zoo di 105...mai sentito parlare?, beh voi siete quello di NSA :D

Offline paolone

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 360
  • Karma: +22/-0
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #28 il: 20 Febbraio 2015, 10:52:20 »
La suddivisione fra home e personal computer ha più o meno lo stesso scopo di quella fra hard-core e casual gaming: dare una o due parole inutili in più da pronunciare ai cretini che devono necessariamente trovare una definizione inutile a ogni cosa, probabilmente perché si sentono più sicuri in un mondo dove ogni concetto può essere stipato in un luogo non più grande di un cassetto.

Ogni dispositivo pensato per l'utilizzo prevalentemente monoutente, indipendentemente dalle dimensioni, è "personal". Vale per il nostro computer ma anche per il telefono cellulare e per l'automobile. Lo dice la parola stessa. Il personal computer è tale semplicemente perché "quel" computer è usato da "quella" persona e (più o meno) basta. Altrimenti sarebbe una workstation condivisa, un server, un mainframe e così via.

La definizione di home computer nacque negli anni Ottanta per separare nettamente i PC "dell'ufficio" (come gli IBM compatibili) dalle macchinette che, a vario titolo e di solito con potenze di calcolo sensibilmente inferiori, si usavano a casa per le piccole faccende domestiche/personali e per il gioco. Erano home computer gli elaboratori a 8 bit e le versioni all in one di Atari ST e Amiga (A500, A1200), ma appartenevano certamente alla fazione "personal" sia gli IBM compatibili (che si chiamavano proprio PC mica per niente!), sia gli Amiga più potenti (A2000, A3000, A4000) utilizzati prevalentemente in ambito lavorativo, sia i Mac. È chiaro che con la progressiva affermazione del PC come piattaforma "unica", lavorativa e domestica, ha reso di fatto inutile e desueta la definizione stessa di home computer.

Offline cdimauro

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 4291
  • Karma: +7/-95
    • Mostra profilo
Re:home vs personal computer
« Risposta #29 il: 20 Febbraio 2015, 11:05:09 »
Quindi non dovrebbero esistere queste etichette, e dovremmo chiamare qualunque cosa "computer". Allora perché sono state create? Perché sono esistite? Perché continuano a essere utilizzate?

Rispondevi a legacy pero' anche io mi ero fatto la tua stessa domanda e quindi ti propongo la mia risposta ^^

Io, come amig4be prima, non capivo il senso di chiamare "micro/home" il MIO computer, C64 od Amiga500 che sia per me era IL SUPER computer ^^ beh, avevo 11 anni e quel piccoletto Amiga500 lo vedevo SUPER. ^^v

Chi aveva deciso di creare la pubblicita' per quei computer aveva deciso che dovevano chiamrsi "home" oppure "micro" oppure "personal" ed ora a distanza di anni credo che fosse solo un motivo di marketing, chesso', IBM regnava sei "personal" e Commodore voleva regnare negli "home/micro" computer e quindi visto che i personal computer erano un'etichetta IBM (magari all'epoca tutti sapevano che PC = IBM ora PC = computer desktop) i tizi markettari di Commodore od altri marchi non IBM si saranno inventati la storia degli home & micro computer.

Riallacciandomi un po' al discorso di legacy, mettiamo che ti venisse chiesto di progettare un computer, un "home" "micro" "personal" come lo definiresti tecnicamente?, cioe' queli specifiche ti rendono un home diverso da un micro e diverso da un personal?, cioe' da quale parte puoi tecnicamente dire questo e' home, questo e' personal, questo e' mirco?

Mi sembra un po' difficile catalogare un computer in questi termini, mi e' invece facile distinguere un Tower da un Desktop da un Notebook, ecc. perche' c'e' qualcosa di ben definito su cui ragionare, anche se fosse un MidTower potrei dirti che non e' un Desktop perche' il Desktop lo metto "per lungo" ed il MidTower "in piedi" sulla scrivania. :D
Perché, come ha riportato Paolo qui sopra, non ha più senso questa catalogazione: i PC hanno fagocitato tutti i diversi segmenti di mercato che esistevano prima.

All'epoca c'era quella suddivisione, perché i target di utilizzo era ben differenziati. Che poi anche con gli home computer si potesse realizzare qualche lavoretto, e viceversa che col PC si potesse giochicchiare, è ben noto, ma in generale la differenza c'era.

Tags: