Autore Topic: Aiko la guida.  (Letto 1301 volte)

AmigaCori

  • Visitatore
Aiko la guida.
« il: 20 Aprile 2015, 13:12:04 »
http://www3.nhk.or.jp/news/html/20150420/k10010054641000.html

C'e' un video nella pagina.

Dettagli tecnici:

Movimento: 43 gradi di liberta' tra viso e braccia.
Manifattura: Toshiba
AI: basica, non e' grado di sostenere una conversazione ma puo' rispondere a domande sulla guida ai negozi del centro commerciale.
Luogo: "Mitsukoshi Deapartment", Tokyo.

Aiko sara' in opera per solo due giorni come intrattenimento.

Non e' un progetto commerciale, Mitsukoshi ha sottolineato che l'idea non e' quella di sostituire le guide* in carne ed ossa con robot bensi' di mostrare alla clientela le potenzialita' ed il livello raggiunto dalla robotica.


*In Giappone c'e' molta riverenza verso il cliente e, da quanto ho capito, affidare la cura del cliente ad un robot sarebbe scortese, specie in Mitsukoshi, un luogo dove vi sono marchi di lusso che richiedono un trattamento speciale nei confronti del cliente.

AmigaCori

  • Visitatore
Re:Aiko la guida.
« Risposta #1 il: 20 Aprile 2015, 14:06:06 »
si esatto, anche i robot Honda avevano lo stesso approccio: quello del trattamento speciale verso clienti speciali (o visitatori speciali, possibili investitori) e di mostrare il livello raggiunto dalla robotica. Nessuna applicazione commerciale

Ho specificato cio' perche' spesso, sempre, senza esclusione :D leggo commenti del tipo:

E' la fine dell'era dell'uomo...

Stiamo andando verso il baratro...

e cazzate simili.

Sta roba ha motivi commerciali indiretti, vedi, Mitsukosi si e' fregiato di avere sto coso, ha dimostrato la sua esclusivita' ed ha attirato clienti = acquisti.

Toshiba ha fatto vedere che comprare sue stock ha un senso: investono nel futuro e...per i clienti significa che i prodotti Toshiba sono innovativi.

Allo stesso tempo si dimostra la potenza del Giappone sul piano dello sviluppo tecnologico.

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Aiko la guida.
« Risposta #2 il: 20 Aprile 2015, 15:03:33 »
Si tratta chiaramente di forma mentis. Tant'è che le Harley hanno grossi difetti di combustione "voluti" che creano il suono caratteristico (qualsiasi altra moto con quel rumore verrebbe giudicata difettosa) :D

AmigaCori

  • Visitatore
Re:Aiko la guida.
« Risposta #3 il: 20 Aprile 2015, 15:29:19 »
Togliere uomini dalla catena di montaggio non la vedo una grande perdita per la civilta', anzi, sarebbe un bene.

Diversamente nei lavori dove c'e' un rapporto tra uomini, sportelli bancari, informazione, centralini, ecc. il lavoro umano ha un valore aggiunto sia per chi lo fa che si trova in situazioni non ripetitive sia per il cliente che ha davanti una persona vera con cui parlare.

La societa' moderna offre sempre piu' lavori sei settori dei servizi che in quello piu' adatto alle bestie od automi.

Chi rimpiange l'uso dei trattori nell'agricolutra?, io no. Prima a 50 anni erano distrutti e pronti per essere incassati, ora il lavoro pesante lo fa la macchina: se crepa si cambia.

^^

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1669
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:Aiko la guida.
« Risposta #4 il: 20 Aprile 2015, 15:48:19 »
Il problema dei robot antropomorfi "realistici" è l'inevitabile effetto uncanny valley che si viene a generare.
Honda secondo me ha azzeccato il target con Asimo: curve dolci, proporzioni da bambino e sopratutto ha l'aspetto di un giocattolo. :D

Credo che i primi robot che vedremo nel futuro prossimo saranno molto più simili ad Asimo, piuttosto che "replicanti" come quello del video. :D

Si tratta chiaramente di forma mentis. Tant'è che le Harley hanno grossi difetti di combustione "voluti" che creano il suono caratteristico (qualsiasi altra moto con quel rumore verrebbe giudicata difettosa) :D

Ma avete visto la Harley elettrica? :o Si chiama LiveWire:



http://en.wikipedia.org/wiki/Harley-Davidson_LiveWire
https://www.youtube.com/watch?v=lyJr8BoklC0

La cosa stupefacente è che piace anche. :o

AmigaCori

  • Visitatore
Re:Aiko la guida.
« Risposta #5 il: 20 Aprile 2015, 18:24:01 »
La cosa stupefacente è che piace anche. :o

misteri misteriosi, nemmeno la scienza e' in grado di stabilire perche'  :o :o :o :o :o

Sembra una di quelle moto giocattolo a carica degli anni '80 :D pero' in formato gigante °_°

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1669
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:Aiko la guida.
« Risposta #6 il: 20 Aprile 2015, 18:31:40 »
Quello che ho notato è che c'è tantissimo pregiudizio verso i veicoli totalmente elettrici, ma chiunque ci faccia un giro, 10 minuti dopo avrà cambiato completamente idea. :D

C'è una specie di fascino che riesce a convertire anche il più tenace gearhead; si potrebbe dire che è un'esperienza elettrizzante. ;D


Probabilmente sarà così anche con l'ingresso nel mercato di robot aiutanti antropomorfi...

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5293
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re:Aiko la guida.
« Risposta #7 il: 20 Aprile 2015, 18:34:01 »
Il bello dei veicoli elettrici è la potenza bruta che riescono ad erogare anche con motori fisicamente molto compatti. Peccato per quanto riguarda lo storage dell'energia :(

AmigaCori

  • Visitatore
Re:Aiko la guida.
« Risposta #8 il: 20 Aprile 2015, 19:36:56 »
Il bello dei veicoli elettrici è la potenza bruta che riescono ad erogare anche con motori fisicamente molto compatti. Peccato per quanto riguarda lo storage dell'energia :(

Io vedo il futuro dell'elettrico con le pile a combustibile che usano metano, CH4 e qualche "trucchetto" per toglierci di torno quel C.

@Z80Fan
Dipende molto dalla cultura del paese dove vengono introdotte queste nuove tecnologie.
Premesso che e' nell'indole umana di diffidare del nuovo, non saremmo arrivati fin qui se i nostri antenati non avessero avuto un po' di precauzione nel comportamento, ci sono paesi dove si ha paura di tutto cio' che non e' "come era una volta" ed altri paesi dovi c'e' un po' di curiosita'.

Tralasciando gli USA dove la ricerca robotica e' finalizzata all'uso bellico, in Europa si fa ricerca sul campo applicativo medico mentre in Asia sul campo medico (Honda ha una serie di prodotti gia' in uso), intrattenimento ed uso industriale.

Il prossimo step dopo il computer che e' diventato PC e' quello del Robot dentro casa, non e' detto che sia umanoide nelle prime generazioni perche' vi sono molti problemi pero' di fatto l'umanoide e' l'unica forma che puo' affiancare l'uomo nelle mansioni comuni come utilizzare gli stessi utensili dell'uomo, muoversi dentro una casa (basta pensare che le casa per persone disabili a camminare hanno bisogno di case "ottimizzate" per loro) senza modificarla, salire/scendere scale, utilizzare maniglie, ecc.
Insomma l'umanoide sembra essere un form-factor must per l'uso sul campo, anche sul lavoro, Hitachi aveva sviluppato un umanoide che potesse utilizzare macchine movimento terra senza modifica alcuna, l'utilizzo era pensato per zone dove l'accesso all'uomo potrebbe essere dannoso o pericoloso, non pensiamo alle classiche "radizioni" da nucleare, ma ad esempio alla rimozione di terra su una strada dove vi e' stata una frana, zone a rischio valanghe, ecc.

Honda, dopo il disatro dello tunami, ha ricevuto molte e-mail da parte di giapponesi che si chiedevano perche' Asimo non fosse andato a "dare una mano" nelle zone pericolose per gli uomini, Honda ha risposto con la progettazione di un nuovo robot, basato su Asimo che pero' potesse andare in zone disastrate, fosse robusto ed utile al lavoro.

AmigaCori

  • Visitatore
Re:Aiko la guida.
« Risposta #9 il: 20 Aprile 2015, 19:52:23 »
Si, infatti ho detto che la prima generazione non sara' umanoide, per molti motivi, economici ma anche perche' devi dare tempo alle persone d'abituarsi.

La complessita', beh, in Giappone la Aldebaran Robotics &  Softbank, compagnia di telefonia cellulare, ha messo in vendita un umanoide "con ruote" sviluppato da lei, c'e' stata una richiesta cosi' enorme, olre le aspettative che hanno dovuto fare una specie di "lotteria" per assegnarli.

http://www.softbank.jp/robot/

http://www.softbank.jp/robot/special/pepper/

C'e' un fortissimo interesse, molto piu' di quello che le aziende pensano per gli umanoidi uso casalingo,  e non e' necessario che abbia le gambe ;) quindi problemi quasi zero.
« Ultima modifica: 20 Aprile 2015, 19:55:58 da AmigaCori »

Tags: