Autore Topic: Thin PC in rete scolastica?  (Letto 2350 volte)

Offline clros

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 457
  • Karma: +3/-1
    • Mostra profilo
Thin PC in rete scolastica?
« il: 26 Ottobre 2011, 18:38:43 »
Ciao a tutti,
stavamo pensando di sostituire i vecchi PC di un laboratorio con dei prodotti nuovi. Qualcuno mi ha messo una pulce nell'orecchio, suggerendomi di comprare dei thin-pc invece che dei pc tradizionali.
Quindi dei PC senza memoria di massa (HD e Masterizzatore) che si connettono direttamente alla rete (mi ricorda molto il "Network PC" di anni fa)

I miei dubbi:
1) Questi PC potrebbero eseguire TUTTI i programmi contenuti su un server "scaricandoli" dalla rete? (cioè, faccio una sola installazione del programma sul server e poi posso usarlo su tutti i thinPC?)
2) La gestione degli utenti come avviene? (posso configurare diversi utenti sul ThinPC? Immagino si fa dal lato server...)
2) Ci potrebbe essere davvero un risparmio economico rispetto ad un PC tradizionale a basso costo?
3) che OS usare sui client? (ho sentito parlare anche di Windows Thin PC ma non ne so molto)
4) Quanti server usare (uno normale e uno di "riserva" o di Backup) e di che tipo (Hardware, OS)?
5) Si potrebbe eventualmente adottare una situazione di questo tipo anche cn i "vecchi" PC (Pentium III) che abbiamo attualmente? Come configurarli? (E' solo per fare qualche esperimento e renderci conto se effettivamente potrebbe essere una buona soluzione adottare i thinPC)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Claudio CP La Rosa

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5292
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #1 il: 26 Ottobre 2011, 18:44:57 »
Secondo me dovresti evitare, ci vuole un server molto potente con molti dischi in RAID ed una rete di classe enterprise per supportare il tutto. I costi e la manutenzione sarebbero improponibili per un lab scolastico.

Siamo nel 2011, questo tipo di cose andavano di moda negli anni '70, oggi non ha senso con i costi irrisori dei PC e degli HD.
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline clros

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 457
  • Karma: +3/-1
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #2 il: 26 Ottobre 2011, 18:56:18 »
Citazione da: "TheKaneB"
Secondo me dovresti evitare, ci vuole un server molto potente con molti dischi in RAID ed una rete di classe enterprise per supportare il tutto. I costi e la manutenzione sarebbero improponibili per un lab scolastico.

Siamo nel 2011, questo tipo di cose andavano di moda negli anni '70, oggi non ha senso con i costi irrisori dei PC e degli HD.

Si, avevo pensato anche io alla difficoltà di gestione di un server/rete di qst tipo...
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Claudio CP La Rosa

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #3 il: 26 Ottobre 2011, 20:19:12 »
@clros
ho seguito una soluzione "molto alla lontana simile", poiché inizialmente avevo pensato ad una soluzione simile alla tua proposta ... alla fine ho optato per un Windows server e gli host con Linux collegati in terminal server a Windows (dopo il login Linux, autenticazione con script direttamente via RDP su Windows); in questo modo senza pagare licenze Windows, utilizzano Windows ed applicativi per Windows installati nel server.
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline clros

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 457
  • Karma: +3/-1
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #4 il: 26 Ottobre 2011, 21:06:59 »
Citazione da: "divina"
@clros
ho seguito una soluzione "molto alla lontana simile", poiché inizialmente avevo pensato ad una soluzione simile alla tua proposta ... alla fine ho optato per un Windows server e gli host con Linux collegati in terminal server a Windows (dopo il login Linux, autenticazione con script direttamente via RDP su Windows); in questo modo senza pagare licenze Windows, utilizzano Windows ed applicativi per Windows installati nel server.

E' difficile gestire configurazione di questo tipo?
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Claudio CP La Rosa

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #5 il: 26 Ottobre 2011, 23:08:08 »
@clros
no, anzi è centralizzata lato server, quindi devi solo curare l' installazione/configurazione lato server e mantenere un buon disaster recovery nel medesimo

Gli host client hanno invece valenza zero al punto che la distro Linux puoi renderla thin al massimo; potresti anche optare per una thin client distro linux con bootstrap da USB key (okkio che gli studenti non si freghino le keys USB  :D ), oppure logicamente installi una normale distro Debian, Ubuntu ... nel hd interno degli host client, poi servizio RDP client con script ed in modo trasparente autenticazione/utilizzo Windows via terminal server (vanno bene anche dei semplici P4 per lo scopo)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline clros

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 457
  • Karma: +3/-1
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #6 il: 27 Ottobre 2011, 07:54:27 »
Andrebbe benissimo solo che...se volessi fare in modo che i singoli utenti possano salvare il loro lavoro sulla propria chiavetta USB collegata al proprio host....questo non credo sia possibile. O sbaglio?
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Claudio CP La Rosa

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #7 il: 27 Ottobre 2011, 19:42:47 »
Citazione da: "clros"
Andrebbe benissimo solo che...se volessi fare in modo che i singoli utenti possano salvare il loro lavoro sulla propria chiavetta USB collegata al proprio host....questo non credo sia possibile. O sbaglio?

la sezione lavoro è sul server, quindi una o più directories ove vengono salvati i lavori degli studenti (e sui cui il software di backup fa il suo lavoro :) ), tuttavia il docedente potrebbe copiare alcuni contenuti in una o più directories nel server che tu potresti rendere condivisibili e pertanto accessibili lato Linux ... l' utente studente può fare un logout nella sessione terminal server (finita la lezione per es.) e tornare quindi in Linux da cui potrebbe acceddere alla/alle directory/ies condivisa/e (ove il docente ha copiato i singoli lavori che vuole che gli alunni copino nella loro chiavetta)
Lanciando nuovamente lo script RDP ritorna nella sessione Windows.
Potresti fare un login automatico locale lato Linux con avvio script automatico Windows terminal server; in questo modo l' utnete vede il boostrap di Linux e si ritorva automaticamente in Windows terminal server (a logout Windows è in Linux e può ritornavi in Windows rilanciando lo script manualmente)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline clros

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 457
  • Karma: +3/-1
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #8 il: 28 Ottobre 2011, 15:26:10 »
Questo purtroppo non credo vado bene, sarebbe trp complesso per dei ragazzini di prima purtroppo :(
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Claudio CP La Rosa

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #9 il: 29 Ottobre 2011, 01:21:55 »
@clros
oddio, potresti a quel punto abilitare alcune condivisioni nel host client linux ... logout dal windows terminal ed intanto il docente ha copiato dei contenuti nelle cartelline dei client, e poi copiano su chiavetta; probabilmente vi sono altre soluzioni più semplici riflettendoci un poco :)
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5292
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #10 il: 29 Ottobre 2011, 03:16:31 »
Citazione da: "divina"
@clros
oddio, potresti a quel punto abilitare alcune condivisioni nel host client linux ... logout dal windows terminal ed intanto il docente ha copiato dei contenuti nelle cartelline dei client, e poi copiano su chiavetta; probabilmente vi sono altre soluzioni più semplici riflettendoci un poco :)

Tipo evitare di usare Windows in remoto, dal momento che una licenza OEM costa 30 euro e per le scuole costa anche meno con le varie partnership tipo MSDNAA e simili (ci sono analoghe partnership anche per le scuole secondarie, bisogna informarsi presso il ministero dell'istruzione). Tra l'altro, così facendo, bisognerebbe acquistare una licenza di Windows Server per il PC centrale e corazzare l'hardware di questa macchina (nonchè la rete del lab) a livelli di vero e proprio server dipartimentale. Gestire 1 connessione RDP è una cosa, gestirne 25 è un'altra storia; paragonabile, come risorse RAM, Banda I/O su disco, Network e CPU, al carico di 700-800 client http, ftp o samba ... per dire. Il costo complessivo del server e della rete sarebbe molto maggiore del risparmio di 25 licenze Windows OEM Client senza alcun server o con server Linux poco potente con i soli servizi file&print sharing & router.

In altri termini, se usando un computer (singola postazione, in locale) usi il 50% delle sue risorse, in RDP ne useresti almeno il 70-80%, a causa dell'overhead dovuto alla comunicazione di rete e lo streaming del video in formato compresso. Quindi se vuoi collegare 25 client (una tipica classe di scuola superiore), ti serve un computer centrale che sia potente almeno 20 volte un computer normale (supponendo come accettabile la perdita di reattività e accontentandosi di prestazioni da "computer della scuola"), il che significa che ci vuole un server on steroids :D

Chi ti ha messo la pulce del Thin Client nell'orecchio probabilmente ha fatto i conti senza l'host  :ugeek:  :lol:
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #11 il: 29 Ottobre 2011, 15:10:44 »
@TheKaneB

sinceramente non è stato usato un server Windows terminal così stratosferico, certo i core sono stati sfruttati a dovere, mentre lato client non hanno sostenuto alcun costo di licenza Windwos e si sono potuti riutilizzare ben 30 client postazioni Pentium 4 con 512mb ram (via RDP utilizzano Office 2007, applicativi di matermatica, etc...), sono molto contenti poichè hanno centralizzato, pagato poco le licenze windows terminal di MS e riutilizzato tutte le 30 postazioni senza pagare un euro.
A mio parere hanno di gran lunga risparminato ed utilizzano gli applicativi Windows di cui necessitano, centralizzazione lato server (unica postazione da curare) e valenza zero lato client
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline clros

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 457
  • Karma: +3/-1
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #12 il: 29 Ottobre 2011, 22:20:06 »
Citazione da: "divina"
@TheKaneB

sinceramente non è stato usato un server Windows terminal così stratosferico, certo i core sono stati sfruttati a dovere, mentre lato client non hanno sostenuto alcun costo di licenza Windwos e si sono potuti riutilizzare ben 30 client postazioni Pentium 4 con 512mb ram (via RDP utilizzano Office 2007, applicativi di matermatica, etc...), sono molto contenti poichè hanno centralizzato, pagato poco le licenze windows terminal di MS e riutilizzato tutte le 30 postazioni senza pagare un euro.
A mio parere hanno di gran lunga risparminato ed utilizzano gli applicativi Windows di cui necessitano, centralizzazione lato server (unica postazione da curare) e valenza zero lato client

Posso chiederti che caratteristiche aveva il server?
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
Claudio CP La Rosa

Offline divina

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 2051
  • Karma: +1/-7
    • Mostra profilo
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #13 il: 29 Ottobre 2011, 23:13:55 »
utilizzati (in due diversi lavori distinti) HP ML 350 e 370 G6
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »
MorphOS 3.9-PowerMac G5 && PowerMac G4 FW800 && PowerBook G4 && Pegasos2 G4 //AmigaOS4.x //IcAROS x86 //- A4k 060- MacIntel/powerpc - x86/x64/powerpc servers -

Offline TheKaneB

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5292
  • Karma: +20/-23
    • Mostra profilo
    • http://www.antoniobarba.org
Re: Thin PC in rete scolastica?
« Risposta #14 il: 30 Ottobre 2011, 14:00:51 »
Citazione da: "divina"
utilizzati (in due diversi lavori distinti) HP ML 350 e 370 G6

Con 2000 euro di server a voglia di comprare tutte le licenze di Windows OEM!
Che poi se parte il server, partono tutte le 30 postazioni, se parte un computer gli studenti si possono mettere a lavorare ugualmente
« Ultima modifica: 01 Gennaio 1970, 02:00:00 da Guest »

Tags: