Autore Topic: dead  (Letto 1907 volte)

Offline legacy

  • ASM Lover
  • *****
  • Post: 353
  • Karma: +14/-2
    • Mostra profilo
dead
« il: 01 Febbraio 2016, 00:20:01 »
dead
« Ultima modifica: 16 Gennaio 2020, 12:31:44 da legacy »

Offline Z80Fan

  • Administrator
  • Guru
  • *****
  • Post: 1669
  • Karma: +13/-2
    • Mostra profilo
    • http://z80fan.altervista.org
Re:NSC800TM, Z80 core, Low-Power
« Risposta #1 il: 01 Febbraio 2016, 01:02:44 »
È questo coso qui?
http://media.digikey.com/pdf/Data%20Sheets/National%20Semiconductor%20PDFs/NSC800.pdf

Boh non so... mi sembra uno Z80 normale solo con un'interfaccia contorta. :D
(specialmente avere il bus indirizzi condiviso con il bus dati... ugggh che bruttezza)
(e tra l'altro, lo costruiscono/vendono ancora? già solo trovare il datasheet non è stato immediato).

Se dovessi scegliere, una schedina Z80 la farei con uno z80 "tradizionale" (versioni CMOS su DIP-40 che vanno fino a 20 MHz le producono ancora oggi e costano pochi euro :o), oppure prenderei una di quelle versioni più recenti che sono praticamente dei microcontrollori, solo che hanno la caratteristica interessante sia di avere un core z80 retrocompatibile ma potenziato (fino a 50 MHz, fino a 16 MB di spazio indirizzabile, istruzioni aggiuntive etc), ma anche di avere bus indirizzi e bus dati che vengono esposti ai pin esterni (cosa più rara nei microcontrollori moderni), e quindi può essere usato in stile application processor per costruire interessanti retrocomputerini. :D

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:NSC800TM, Z80 core, Low-Power
« Risposta #2 il: 01 Febbraio 2016, 17:27:32 »
ACE 1200 con il 6502 and Z80.  Lo spaccino sapeva dei due processori pero' non sapeva dirmi se funziona o no e neanche se si accende. Caso sospetto.



 

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:NSC800TM, Z80 core, Low-Power
« Risposta #3 il: 01 Febbraio 2016, 17:33:33 »
Oppure un Heathkit -  anche questo con un z80.  Stesso spaccino di sopra.  Stessa situazione.


Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:NSC800TM, Z80 core, Low-Power
« Risposta #4 il: 02 Febbraio 2016, 01:33:19 »
Una buona parte dei venditori al mercatino W6TRW sono piu' rigattieri o rottamai che spaccini veri e propri.  In generale vanno in giro nelle grandi aziende per recuperari tutte i vari PC vecchi con parti accessori funzionanti o no.  Vanno in giro per le varie "garage sale", nelle discariche e / o nei depositi di donazioni ai poveri.

Non sono certo specializzati in quello che vendono.

A me mi fa gola tutto quello degli anni 70 / 80 con particolare interesse alla Commodore. Quindi un PET con il 6809 mi fa molta golosita'.  Ma poi di quanti $$ parliamo.? Eh? 

Eccezione gli Apple.       

Offline lucommodore

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 6176
  • Karma: +48/-9
    • Mostra profilo
Re:NSC800TM, Z80 core, Low-Power
« Risposta #5 il: 07 Febbraio 2016, 23:14:08 »
Eccezione gli Apple.     
La Apple...
Siete andati ultimamente a vedere il sito della Apple, compari?
Non vende più tecnologia, ormai è una catena di negozi worldwide che vende bigiotteria sovraprezzata per wannabe radical chic...
Ma proprio con picchi di ridicolaggine di livello over-extreme eh, tipo cinturini colorati in gomma morbida a 69 euro; cose che, in produzione, costeranno 2 Dollari l'uno tra il sì e il no e la gente li compra davvero! :o

Apple si è sempre proposta con prezzi "premium" ma, se non altro, quando c'era ancora lo Zio Jobs, la tecnologia era sempre e comunque stata al centro della loro offerta commerciale.
Adesso è uno schifo inenarrabile: la Apple di oggi parla di tecnologia come fosse una "distrazione" e, per vendere, stringe accordi con marchi di moda come Hermes quando, un tempo, gli accordi li faceva con compagnie di sw e hw e ne invitava i rappresentanti alle presentazioni.

Beccatevi questa: l'Apple Watch con il cinturino Hermes in pelle e tre customizzazioni in croce costano € 1.480, prezzo che sale a € 1.780 se si prende la versione "Manchette"... Roba che manco la più oca tra le fighe di legno della via lattea può cascarci...
O no? :o

In pratica, pur facendo finta che l'Apple Watch non sia una cagata inutile e facendo finta di ammetterne il prezzo base di (soli) € 419 euro, uno straRazzo di cinturino in pelle te lo vendono a ben oltre 1000 euro! 
Si tratta di questi cinturinetti qua sotto eh, mica chissà che di trascendentale: sono due lembetti di pelle cuciti accoppiati e 2 gancetti dello stesso acciaio inox delle pentole che vendeva Giorgio Mastrota in TV qualche anno fa!
 


E' uno scenario a dir poco allucinante: è come se la Black&Decker si mettesse a vendere avvitatori a batteria marchiati Armani a 2000 euro l'uno! E' roba da matti! 
E se t'incuBano con un semplice cinturino, figuriamoci con tutto il resto...  :(


Alla Apple non gli frega nulla manco più dei professionisti che hanno sempre lavorato con le loro macchine: tutti i grafici che hanno aggiornalo l'OS a Yosemite hanno dovuto re-installare la versione di Java che era su MacOSX Lion per far funzionare decentemente le suite Adobe (sia gli ultimi applicativi Adobe CC 2015, sia le precedenti versioni) e i poveracci che hanno preso un Mac con El Captain (El Crashtain, per chi ha avuto l'onore) si ritrovano con un coso su cui non funziona per bene più nulla di questi strumenti.

La cosa più triste in assoluto è che mi sto rendendo sempre più conto di appartenere ad una categoria di professionisti che capisce di tecnologia quanto mia nonna in carriola (e io non sono certo una cima eh...); tutti a difendere Apple a prescindere persino dopo aver tirato nel cesso migliaia di euro in macchine recenti con cui non si può lavorare serenamente o dopo essersi ritrovati con problematiche senza senso solo per aver aggiornato l'OS.
Cioè, lasciatemelo dire: noi grafici siamo un branco di coglionazzi. Ho incontrato pure gente che ha preso l'iPad pro + pennetta pensando di farci grafica professionale (con iOS!) e poi difendere la Apple comunque, nonostante si siano ritrovati con poco più di un blocnotes che, pagato qualcosa come un intero stipendio mensile, usano praticamente solo per prendere gli appuntini...

La realtà è che oggi, font Type1 degli anni '80 a parte, persino un PC con Linux+WINE risulta essere perfettamente compatibile con TUTTO il SW Adobe (le versioni per Win, dalla suite del '99 in poi, funzionano tutte alla grande) mentre le versioni APPOSTA PER MAC degli stessi applicativi non funzionano con gli ultimi Mac (!!!!!!!!!!) e, se non ho capito male, anche chi fa musica ha riscontrato grossomodo simili problematiche!

Secondo ogni criterio logico sensato, è oltremodo palese che oggi, chi compra ancora Apple, andrebbe forse più deriso che altro ma, nonostante ciò, continuano a vendere come non mai.
Personalmente sono un fan storico dalla Apple ma ora spero facciano la fine di Nokia, prima possibile, per il bene dell'umanità.
E al Sig. Tim Cook della fava non dico cosa auguro, sennò vado all'inferno.  >:(

Scusate l'OT, sono un vecchio fan muy deluso...
Solo chi è folle sfida le sue molle!
http://www.questolibro.it/retro-garage << Scambio/Vendo RetroGame

Offline saimon69

  • Guru
  • *****
  • Post: 1823
  • Karma: +23/-3
  • Web Dev e musicista da camera (da letto)
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Re:NSC800TM, Z80 core, Low-Power
« Risposta #6 il: 08 Febbraio 2016, 19:56:57 »
La cosa più triste in assoluto è che mi sto rendendo sempre più conto di appartenere ad una categoria di professionisti che capisce di tecnologia quanto mia nonna in carriola (e io non sono certo una cima eh...); tutti a difendere Apple a prescindere persino dopo aver tirato nel cesso migliaia di euro in macchine recenti con cui non si può lavorare serenamente o dopo essersi ritrovati con problematiche senza senso solo per aver aggiornato l'OS.
Cioè, lasciatemelo dire: noi grafici siamo un branco di coglionazzi. Ho incontrato pure gente che ha preso l'iPad pro + pennetta pensando di farci grafica professionale (con iOS!) e poi difendere la Apple comunque, nonostante si siano ritrovati con poco più di un blocnotes che, pagato qualcosa come un intero stipendio mensile, usano praticamente solo per prendere gli appuntini...

La realtà è che oggi, font Type1 degli anni '80 a parte, persino un PC con Linux+WINE risulta essere perfettamente compatibile con TUTTO il SW Adobe (le versioni per Win, dalla suite del '99 in poi, funzionano tutte alla grande) mentre le versioni APPOSTA PER MAC degli stessi applicativi non funzionano con gli ultimi Mac (!!!!!!!!!!) e, se non ho capito male, anche chi fa musica ha riscontrato grossomodo simili problematiche!

Sta roba e' retaggio dei tempi in cui il Mac era l'unica macchina a usare postscript e a generare files per la stampa; Aggiungici pero' un senso di elitismo che certe categorie vogliono avere, (tra stampatori, grafici, accademici, librai, giornalisti in generale nei primi anni novanta era cosi'),e avveleni la mente degli utenti di annata, facendogli credere che se vogliono essere nel giro DEVONO usare computer con la mela (oddio ti tempi era quasi vero, c'era un lock-in da paura); poi ci aggiungi i fighetti che compravano powerbook titanium perche' appariva piu' figo e professionaaaaale del picci, quelli che vogliono sbandierare i gadget, quelli che son stati convinti che apple e' piu' semplice, e il cerchio si chiude.

Poi quandi la magia dei mac a fine anni novanta ha cominciato ad affievolirsi grazie a win2k che cominciava a fungere decentemente, ecco che le nuove leve -fuori dai settori talebbani- sono state allevate ad ipod ed iphone...
« Ultima modifica: 08 Febbraio 2016, 20:01:15 da saimon69 »
AROS : mica bau bau micio micio =^x^=

Offline Nonefonow

  • Guru
  • *****
  • Post: 1974
  • Karma: +36/-3
    • Mostra profilo
Re:NSC800TM, Z80 core, Low-Power
« Risposta #7 il: 26 Febbraio 2016, 18:05:04 »
La Apple...

Scusate l'OT, sono un vecchio fan muy deluso...

Gli Apple - mi riferivo agli Apple I, Apple II, IIC,  IIe, GS, Apple III, Plus  eccetera. 



non e' il + super bowl del 1984

MacIntosh appunto - tutta roba diversa. A mio avviso molto piu' golosa per gli interessati al mondo retro.

Poi come ha detto luca si sono messi a fare cianfrusaglie stile indo-giappo-cino-tai.  Roba pop per la nuova generazione di consumatori che si cambiano i ciappini piu' spesso che cambiarsi le mutande.



 

Tags: